Se mi lasci ti cancello

Film 2004 | Fantastico 108 min.

Regia di Michel Gondry. Un film Da vedere 2004 con Jim Carrey, Kate Winslet, Elijah Wood, Mark Ruffalo, Kirsten Dunst, Tom Wilkinson. Cast completo Titolo originale: Eternal Sunshine of the Spotless Mind. Genere Fantastico - USA, 2004, durata 108 minuti. Uscita cinema venerdì 22 ottobre 2004 - MYmonetro 3,72 su 156 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Se mi lasci ti cancello tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Clementine, stanca della relazione con Joel, decide di farsi asportare dalla mente la parte relativa alla storia con lui. Joel vorrebbe fare altrettanto, ma cambia idea all'ultimo momento. Il film ha ottenuto 2 candidature e vinto un premio ai Premi Oscar e 4 candidature a Golden Globes. In Italia al Box Office Se mi lasci ti cancello ha incassato 2,8 milioni di euro .

Se mi lasci ti cancello è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
3,72/5
MYMOVIES 3,25
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,86
CONSIGLIATO SÌ
Cervellotica storia d'amore firmata dall'eccentrico Michel Gondry.
Recensione di Francesca Pellegrini
Recensione di Francesca Pellegrini

Joel e Clementine sono una coppia molto innamorata. Un giorno però, la ragazza, stanca della sua relazione ormai in fase di declino, decide, mediante un esperimento scientifico, di farsi asportare dalla mente la parte relativa alla storia con Joel. Il giovane, una volta venuto a conoscenza di questo fatto, sceglie di fare altrettanto ma durante il procedimento cambia idea.
Il regista Gondry, si avvale del geniale sceneggiatore Charlie Kaufman (Essere John Malkovich - Il Ladro Di Orchidee) per dare vita ad un'opera originale, dal sapore dolce-amaro. Il film del creatore di Human Nature però, nonostante sia particolarmente coinvolgente, delude le aspettative, a causa della sua esposizione narrativa frammentata che al contrario di molte altre pellicole montate con lo stesso stile, confonde lo spettatore, lasciandolo perplesso anche quando al termine del film si arriva alla comprensione globale. Inoltre, per alcuni risvolti della trama, quest'opera ricorda fortemente il thriller Vanilla Sky, remake dello strepitoso Apri Gli Occhi di Alejandro Amenabar.
Fortunatamente, i quattro protagonisti principali, donano a questa commedia una sostanziosa dose di profondità e di spessore. I personaggi sono reali, veri e credibilissimi; non solo per il trucco usato sul set che è pressoché assente ma soprattutto per le varie sfaccettature caratteriali che li rendono umani. Ciascuno dei protagonisti lascia trasparire le sue angosce, i suoi dolori e le sue debolezze. Wood è il perfetto ritratto di un ragazzino represso, solo e frustrato mentre la Dunst è una giovane sensibile, coraggiosa e con il cuore lacerato. Jim Carrey è bravissimo nell'impersonare Joel, un uomo malinconico, semplice e sognatore che viene completamente travolto dal ciclone Clementine, ragazza carismatica interpretata da una sbalorditiva Kate Winslet, vera sorpresa di questo film. Un uragano di irriverenza e di eccentricità caratterizzano il personaggio della Winslet (da sempre una delle migliori attrici di Hollywood) che appare quasi irriconoscibile a causa del look volutamente trasandato.

Sei d'accordo con Francesca Pellegrini?
Recensione di Davide Morena
mercoledì 27 ottobre 2004

Nel cinema c'è la consuetudine non sempre e non del tutto giusta di fare del regista il depositario della responsabilità del film e il destinatario di eventuali pollici alti o versi. Questa perplessità è tanto più marcata nel caso della cinematografia statunitense, dove spesso il regista non è che un mestierante tra i tanti. Un esempio? Prendiamo Ladyhawke: un film non disprezzabile, ma tutt'altro che eccelso, mediocre sotto tanti punti di vista (forse la più oscena colonna sonora di sempre), ma che riesce ugualmente incantevole grazie ad una fotografia capace di rendere persino Auronzo di Cadore in provincia di Belluno una sorta di Camelot da sogno. Non sarebbe più appropriato scrivere nei titoli di testa "un film di Vittorio Storaro"?
Esasperazioni a parte, questo cappello serve a chiarire che l'elemento di maggior interesse di questo Se mi lasci ti cancello* non è la regia. Non perché non sia buona, anzi, ma perché costretta ad un basso profilo da un elemento che travalica ogni altro: la sceneggiatura. Ora che Tornatore è obnubilato dalle belle dive, in attesa che Cronenberg torni ad avere incubi della giusta assurdità, curiosi di scoprire se Lynch dirigerà un'altra storia dritta o una "storta", il testimone della scrittura geniale è nelle mani di un solo uomo di nome Charlie Kaufman. In cinque anni ne ha scritti altrettanti: Essere John Malkovich, Human Nature, Il ladro di orchidee, Confessioni di una mente pericolosa e Se mi lasci ti cancello. Per chi li ha visti non c'è bisogno di aggiungere nulla; per gli altri, basti sapere che è quanto di più assurdo, geniale, inaspettato, spiazzante, eppure magistralmente architettato, che si possa trovare sulla piazza cinematografica mondiale al momento.
Se mi lasci ti cancello è un film ben diretto, ben interpretato (su Carrey abbandoniamo definitivamente ogni dubbio; sulla Winslet sembra ancora prematuro), ecc. Un buon film, insomma. Che con la storia che racconta, nel modo in cui la racconta, con le sorprese di cui è farcito, diventa un film assolutamente sublime. Un film che ci ricorda che andiamo al cinema a farci raccontare una storia e che ci entusiasmiamo se è una bella storia e se ce la raccontano bene. Un film imperdibile. Un film di Charlie Kaufman.

*: stavolta mi astengo dalla mia personale crociata contro i TdT - Traduttori di Titoli - perché non riesco a credere che abbiano tradotto così il bellissimo "Eternal sunshine of the spotless mind", e allora preferisco pensare di essermelo sognato. Come tradurranno "The aviator"? Una cosa tipo "ma come è bello andare in giro per i colli bolognesi"?

Sei d'accordo con Davide Morena?
SE MI LASCI TI CANCELLO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €13,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 3 dicembre 2015
Bomber89

Impossibile non muovere una critica alla versione italiana del titolo che è completamente fuorviante; il film, con buona pace dei presunti cinefili improvvisati che la domenica si fiondano al multisala del centro commerciale, non è quella classica commedia american style che i sopracitati si sarebbero aspettati leggendo sulla locandina "Se mi lasci ti cancello".

martedì 2 febbraio 2010
Fabrizio Cirnigliaro

Michel Gondry aveva 40 anni quando ha diretto ‘Se mi lasci ti cancello’. Grazie a questa pellicola è riuscito a dimostrare tutto il suo genio. Già famoso per l’originalità dei videoclip da lui diretti (White Stripes, Bjork, Rolling Stones, sono solo alcuni dei musicisti con cui ha collaborato), è considerato da molti uno dei più talentuosi artisti [...] Vai alla recensione »

lunedì 13 luglio 2009
ninomanfredi

Il film racconta la nascita e lo sviluppo di una relazione sentimentale. Il copione di Kaufman utilizzza la finzione della "cancellazione selettiva" della memoria come espediente narrativo fantascientifico che finirà per dare una nuova possibilità ad un rapporto ormai logorato dall'incomprensione reciproca. Comunque, a scanso di equivoci che potrebbero essere ingenerati dall'orrendo titolo della versione [...] Vai alla recensione »

giovedì 18 agosto 2011
GiuseppePonticello

La prima cosa che dovete cancellare è il titolo italiano: Se mi lasci ti cancello è un titolo che a tutti ci fa pensare la solita commedia americana dove magari i due fidanzatini che vanno al college si lasciano e comincian le angheria adolescenziali; ebbene no chiamatelo pure con il suo vero tutto   Eternal Sunshine of the Spotless Mind.

giovedì 24 maggio 2012
Norin Radd

La prima volta che vidi “Eternal Sunshine of the Spotless Mind” (in italiano barbaramente tradotto con “Se mi lasci ti cancello”) mi dissi che era un bellissimo film; la seconda volta che l’ho visto mi sono accorto che è un vero capolavoro. All’inizio pensi che è uno di quei film così belli che vorresti vederti tante volte, stile Titanic per [...] Vai alla recensione »

martedì 11 dicembre 2012
IoSonoSilvia! =D

Joel e Clementine si amano molto. Ma la loro diversità caratteriale li porterà a troncare il loro amore. Clementine si reca al Lacuna, un posto che permette di cancellare i propri ricordi dalla radice, decidendo quindi di   cancellare Joel dalla sua mente: ogni ricordo, ogni momento trascorso con lui. Joel viene a saperlo e, arrabbiato, deluso e ferito, decide anche lui di cancellarla...M [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 agosto 2012
Harry Manback

Il passato non è passato, il passato fa parte della nostra vita, non si può cancellare, "Se mi lasci ti cancello" ti dimostra che anche "cancellando" il passato, questo torna sempre e più forte di prima !  La trama, in soldoni, è questa: Joel e Clementine si incontrano ad un falò e lì è subito amore, col passare del tempo però [...] Vai alla recensione »

venerdì 8 aprile 2011
nerazzurro

Bello davvero uno di quei film a cui non si può rinuciare sia quando si è in crisi amorevole e sia quando si vuol riscoprire l'amore nel cinema in maniera profonda. L'unica pecca è stato il mancato riconoscimento con l'oscar (se non e stato premiato qui dubito che verrà mai premiato) con la sua commovente interpretazione.

giovedì 16 maggio 2013
ShiningEyes

Ok, lo ammetto: ai tempi pensavo che fosse un filmetto, una commedia romantica priva d'interesse per colpa di questa erronea traduzione del titolo, esempio di dimostrazione che la maggior parte dei titoli di film statunitensi non vanno tradotti. Dopo aver sentito di vari commenti positivi, mi decido a guardarlo, e, ne rimango affascinato. “Eternal Sunshine of Spotless Mind” [...] Vai alla recensione »

venerdì 2 dicembre 2011
Marcus75

E' un thriller psicologico-romantico alla "Apri gli occhi" con la tecnologia vista di nuovo come un'arma a doppio taglio. Seppur meno "inedito" e più semplice del film spagnolo (e del remake Vanilla Sky), questa opera ha un raccordo finale che stupisce il pubblico che credeva di avere in mano la bussola temporale della trama. Sempre più che dignitosi la Winslet e Jim Carrey, con la prima che sveste [...] Vai alla recensione »

venerdì 24 febbraio 2017
williamd

Non sono il primo a dirlo, anzi sarò l'ennesimo a ripeterlo, ma è mio obbligo morale sottolineare il fatto che il titolo del film "Se mi lasci ti cancello" è estremamente inadatto ed ingannevole per ciò che la pellicola rappresenta veramente. Esso sembra infatti il classico titolo di quella commedia rosa, leggera e prosaica che si guarda senza aspettative, [...] Vai alla recensione »

mercoledì 20 maggio 2015
pabor

Clementine Kruczynski (Kate Winslet) si è rivolta alla clinica Lacuna e ha cancellato dalla memoria la sua travagliata storia d'amore con Joel Barish (Jim Carrey). Quando lo scopre, lui decide di fare altrettanto. Ma mentre i ricordi di lei stanno per scomparire si accorge di amarla ancora. Eternal Sunshine of the Spotless Mind (così il titolo originale, dal poema "Abelardo [...] Vai alla recensione »

martedì 9 luglio 2013
Alex41

Altro che Titanic o compagnia varia, questo intenso e geniale film rappresenta a mio parere la più amara e splendida storia d'amore mai vista sul grande schermo: Joel un giorno scopre che la sua amata Clementine lo ha cancellato dalla sua mente, allora lui, sofferente come non mai, decide di fare lo stesso. Durante il chiamiamolo "lavaggio del cervello" una parte di Joel tenterà [...] Vai alla recensione »

venerdì 14 ottobre 2011
albsorge

Joel e Clementine non si amano più come un tempo. La loro storia d'amore, vellutata come la neve e frastornante come un concerto dei Clash, si sta spegnendo in una monotonia che sfocia in parole incomprese ed in gesti che non hanno più la forza di dimostrare il più grande tra i sentimenti. Joel e Clementine si lasciano.

giovedì 8 marzo 2012
Julien

Gli opposti si attraggono, il problema è se e quando entrano in rotta di collisione. Ed è proprio ciò che accade a Joel e Clementine: lui introverso, mite, razionale, lei impulsiva, estroversa e talvolta aggressiva. Si incontrano, si piacciono, attratti da qualcosa che va al di là delle parole. All'inizio si completano perfettamente, Joel le da calma e serenità, [...] Vai alla recensione »

giovedì 20 gennaio 2011
Matylde

“BEATI GLI SMEMORATI, PERCHE’ AVRANNO LA MEGLIO SUI LORO ERRORI..” Chi non vorrebbe poter eliminare dai propri ricordi tutte le delusioni, le amarezze, le sconfitte, le delusioni, ma soprattutto le pene d’amore? Per Joel questo è possibile: in un futuro in cui si curano anche i mali psicologici, il nostro protagonista trova chi può eliminare dalla sua vita quella ragazza che così velocemente lo ha [...] Vai alla recensione »

domenica 15 settembre 2013
jacopo b98

 Joel (Carrey) e Clementine (Winslet) si incontrano una mattina in stazione: è amore a prima vista. Ma non è la prima volta che i due si innamorano, anche se loro non se lo ricordano: dopo essersi lasciati dopo due anni di convivenza lei si fa cancellare lui dalla memoria e, dopo aver scoperto l’atto fatale della ex fidanzata anche Joel si sottopone all’intervento.

giovedì 24 febbraio 2011
Luca Scialo

Clementine, stanca del suo ragazzo Joel, più introverso e spento di lei, si reca in uno studio di psichiatri (Lacuna Inc.) che mediante un moderno macchinario che lavora sulla memoria permette di cancellare alcuni ricordi, proprio per cancellarlo per sempre dalla sua mente. Venuto a conoscenza del fatto, anche Joel decide di sottoporsi al trattamento ma in piena cancellazione comincia ad avere [...] Vai alla recensione »

sabato 20 giugno 2009
paride86

Due fidanzati si lasciano e si fanno cancellare dalla memoria ognuno i ricordi dell'altro. La trama del film è già surreale di suo, ma la sceneggiatura viene sviluppata senza troppa coerenza: come si può sperare di cancellare una persona dalla propria vita solo seguendo le istruzioni della procedura? Gli amici, i vicini di casa, i genitori non ci chiederanno che fine abbia fatto? Sono situazioni [...] Vai alla recensione »

lunedì 18 maggio 2009
taniamarina

Non è facile parlare d'amore di questi tempi, tantomeno mettere il punto sul dolore che si prova al lutto di una storia finita. Questo è un film furbo, e la sua furbizia scivola magnificamente. La voglia di dimenticare ciò che è stato è descritta in modo eccezionale, con un Jim Carrey simpatico ma anche molto intenso e una Kate Winslet a mio avviso memorabile.

sabato 12 settembre 2009
PalindromeRossa

Film bellissimo! Assolutamente da vedere!

giovedì 2 luglio 2009
ciaccià86

GUARDATEVELO....NON VE NE PENTIRETE!FILM DAVVERO GODIBIL DALL'INIZIO ALLA FINE,COMPLICI LA BRAVURA DEGLI ATTORI,E UNA STORIA DAVVERO ORIGINALE!

martedì 4 dicembre 2012
Davidelm

il motivo per cui questo film non ha avuto in Italia la fortuna che merita è legata allo sciagurato titolo scelto. Il film è bellissimo, non per l'originalità della trama (che è molto originale), nè per la forte introspezione psicologica dei personaggi (necessaria per capire l'essenza del film) ma per i splendidi dialoghi e monologhi dei personaggi.

martedì 12 aprile 2011
fra0703

che Attore... Jim Carrey, qui è sublime, si supera e rende il film una poesia. Sicuramente da collocare come film da cineforum da cui è possibile trarre spunti ed osservazioni. Peccato per il titolo, concordo pienamente con biancaneve.

martedì 22 marzo 2011
Brad.

Si puó entrare nell'inconscio come fece Freud al tempo della psicoanalisi, oppure, come fa michael gondry, che con la sua ultima pellicola, dispensatrice di sogni vissuti, cancellati, ma pur sempre vividi, riesce a (grazie al magistrale jim carrey e alla magnifica kate winslet) commuovere, sorridere e soprattutto farci entrare e poi viaggiare in quello strato della coscienza dove tutto c'è e lì rimane [...] Vai alla recensione »

sabato 10 dicembre 2011
vyc2886

Nonostante il più che oltraggioso titolo italiano, che ci fa pensare alla solita commedia romantica ci troviamo a guardare un altro film. La storia d'amore di due menti particolari, eccentriche senza mai arrivare alla pazzia. Joel un ragazzo sensibile e introverso cool cuore spezzato e Clementine, una ragazza difficile con una grande profondità d'animo, con comportamenti infantili [...] Vai alla recensione »

mercoledì 17 novembre 2010
monnnyticia

A mio avviso il film è bellissimo, delicato e profondo. Inizia con una storia normale che volge al termine e prosegue inseguendo ricordi di una vita di coppia tranquilla a cui però non si vuol rinunciare per nulla al mondo. Ed il messaggio finale è chiaro: nonostante tutto quello che tu possa fare per rinnegare il passato, i sentimenti alla fine avranno la meglio=) Ottima interpretazi [...] Vai alla recensione »

domenica 8 agosto 2010
edgard4x

domenica 12 aprile 2009
simonex94

molto bello,bizzarro ma bello!!!!! il film ha ottenuto l'oscar per la miglior sceneggiatura originale!!!! una sola cosa: TITOLO ASSOLUTAMENTE SBAGLIATO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Bravissimi jim carrey e kate winslet(giustamente candidata all'oscar)!!!!!!!

martedì 31 maggio 2011
DirectorF

Chi ha scritto questa critica non capisce assolutamente niente di cinema! Come chi lo ha rovinato dandogli un titolo, in italiano, così banale! E' uno dei film più poetici e creativi dei nostri tempi. E' pura arte ed è per questo chenon tutti possono apprezzarlo... 

martedì 5 ottobre 2010
fracella

Sarò ripetitiva..ma questo significa sminuire la bellezza di un film, non solo esteriore, ma anche concettuale (per così dire) attraverso una errata traduzione! Questo titolo fa apparire il film come una di quelle commedie divertenti e spensierate americane..a mio parere, cosa del tutto sbagliata! Quindi apprezziamolo per quello che è in realtà: "Infinita letizia [...] Vai alla recensione »

martedì 6 novembre 2012
beda il bardo

 Se mi lasci ti cancello è un film che racconta di una storia d'amore. Lui è un ragazzo, un uomo, introverso, che si esprime più con disegni e pensierini sul suo taccuino che a parole, spaventato dai rapporti sociali, con gli occhi profondi e lo sguardo triste. Lei è una ragazza che cambia il colore dei capelli una volta al mese, creativa, appassionata, [...] Vai alla recensione »

venerdì 19 ottobre 2012
filone

mi associo a coloro che trovano il titolo una grandissima pecca di questo notevolissimo film che, oltre ad avere 2 ottimi protagonisti, ha una trama originale, una fotografia stupenda e un regista con i..fiocchi. la storia narra di una coppia che arrivati al capolinea delle relazione, tentano di cancellare, con l'ausilio della tcnologia moderna, le tracce mnemoniche del loro rapporto per ricominciare [...] Vai alla recensione »

martedì 28 giugno 2011
Donnie87

Un film che può risultare a primo impatto noioso, ma che poi coinvolge con la sua trama ben architettata e un vortice di sentimenti talmente contraddittori e più che mai reali da spiazzare e poi riassestare protagonisti e pubblico. Interpretazioni eccellenti soprattutto per i due protagonisti....Se mi lasci potrò pur cancellarti, ma se ti amo primo o poi ti ritrovo...

sabato 26 giugno 2010
narbeleth

E si, sono proprio d'accordo con chi ha sottolineato quanto il titolo e la promozione fatta a questo film non facciano che sminuirlo. Io stessa credevo mi sarei trovata davanti una commedia (genere che mi piace ma che giudico generalmente più banale), se non fosse stato per la presentazione più che azzeccata che ne ha fatto RAI4, proprio poco prima che lo vedessi.

mercoledì 14 gennaio 2015
vsilver17

A tratti strugente questo film porta a pensare alle storie d'amore ed a come il destino che lega due persone non si possa cancellare in alcun modo. La regia è da veri maestri del cinema ed il modo in cui la storia è incentrata sui due personaggi principali ci fa dimenticare (come dice qualche commento a mio parere fuori luogo) di tutto ciò che non sia la loro storia.

venerdì 6 dicembre 2013
EvilDevin87

Tralasciando il fatto che in Italia non siamo delle cime a tradurre i titoli. Trovo questo film sopravvalutato, noioso e piatto. L'idea di base è interessante e la recitazione degli attori è sicuramente di alto livello, ma alla fine questo film ha solo la pretesa di essere struggente, cervellotico, amaro e drammatico riuscendoci solo a metà, se non per niente.

martedì 6 novembre 2012
beda il bardo

 Eternal sunshine of a spotless mind – libere interpretazioni di un film vissuto in prima persona.   Se mi lasci ti cancello è un film che racconta di una storia d'amore.  Lui è un ragazzo, un uomo, introverso, che si esprime più con disegni e pensierini sul suo taccuino che a parole, spaventato dai rapporti sociali, con gli occhi profondi e [...] Vai alla recensione »

domenica 2 ottobre 2011
surfgirl83

martedì 25 settembre 2012
-Maxy-

Il film mi è piaciuto perchè fa riflettere su varie cose. Fa riflettere su come sia forte l'istinto che porta due persone a stare insieme o di come siano importanti i ricordi ma soprattuto l'esperienza, di come entrambi ci formino caratterialmente e soprattutto di come entrambi siano indispensabili nelle scelte future. Per questo vedo nel film anche uno spiraglio di drammaticità.

sabato 14 aprile 2012
Alessandro12

Coppia particolare molto particolare, tuttavia c'è una sorta di empatia che unisce due persone apparentemente diverse facendoci scoprire quant è bello il legame che può legare un uomo e una donna

sabato 24 dicembre 2011
abigeil

Film capolavoro,dialoghi semplici,trucco quasi inesistente,look che rispecchia il modo di essere dei due protagonosti,serio e semplici quello di Jim Carrey(ottima interpetrazione) trasandato e colorato quello di kate Winslet,donna vulcanica e instabile che cambiacolre ai capelli ogni settimana.Donna instabile al punto tale,che,quando si rende conto che la relazione con il findanzato non va più per [...] Vai alla recensione »

domenica 30 ottobre 2011
Max81

Un film davvero bellissimo, profondo, intenso, molto originale, molto bella la scena nella casa dell'ultimo ricordo cancellato (il loro primo incontro) e bello anche il fatto che decidano di rivivere una storia nonostante sappiano già come andrà a finire :-)

lunedì 10 ottobre 2011
Metalsoldier

Questo film mi ha trasmesso un senso di amarezza sia facendomi pensare a come i bei ricordi possano svanire irrimediabilmente... che per la storia, costruita su una relazione andata male che all'inizio sembrava tanto perfetta, fino ad essere surreale; sarebbe stato banale però... il film invece si evolve in una trama inaspettata attraverso i ricordi cattivi, prima, che mostrano una coppia [...] Vai alla recensione »

martedì 21 settembre 2010
luca r.

avendo gia visto essere john malchovivch e il ladro di orchidee...ho guardto questo film sceneggiato da kaufmann e mi e piaciuto molto sia per la storia che pe la regia.forse nn un filmone da 5 stelle ma merita sopratutto per il messaggio che lancia....l importanza dei ricordi anche quando sono brutti.....se abbiamo dei ricordi almeno abbiamo vissuto!!inoltre questo film in ambito amoroso insegna che [...] Vai alla recensione »

domenica 5 settembre 2010
Thunder

per quanto possiamo tentare di dimenticare il passato sgradito, questo ritornerà sempre a galla! Ho interpretato cosi questa stupenda scebeggiatura Peccato per quell'orrendo titolo italiano

domenica 3 agosto 2014
maggie69

Il film ha una sceneggiatura perfetta.  Lui e lei sono bravissimi. Il film é apprezzabile solo da chi crede che l'amore si radichi nella memoria del cuore  Oltre che in quella cognitiva. Esattamente come la memoria tattile prescinde dalla memoria cosciente... L'altra sera abbiamo visto "la memoria del cuore" ..

mercoledì 11 settembre 2013
aldolg

 Ottima l'idea di cancellare i ricordi, ma ... c'è sempre qualcosa che va storto, godibile commedia americana che si regge sulla bravura dei due protagonisti. Vederlo non fà male !  Tematica : FUTURO

mercoledì 3 luglio 2013
topolinik

Premetto che questo film lo adoro e gli ho dato il voto massimo perché lo reputo uno dei più geniali di sempre. Se anche quello che ho notato fosse davvero un errore, non cambierebbe la mia valutazione di una virgola. Il punto è questo: il primo ricordo cancellato dalla mente di Joel sembra essere il suo dialogo col vicino di casa, Frank, avvenuto pochi minuti prima che Joel [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 gennaio 2016
Samubanano

Di rado capita di vedere un film la cui trama spicchi in originalità, ma questo ha senz'altro fatto centro. Lo stile narrativo e il mood generale peraltro si discostano totalmente da altri film di questo genere, rendendo la pellicola ancora più interessante. Da vedere.

Frasi
Parlare in continuazione non significa comunicare...
Una frase di Joel Barish (Jim Carrey)
dal film Se mi lasci ti cancello - a cura di *Serena*
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Contro certi titoli italiani si dovrebbero prevedere sanzioni. In base a quale sciagurato criterio l'originale "Eternal Sunshine of the Spotless Mind" (preso a prestito dai versi di Alexander Pope) è stato "tradotto" in Se mi lasci ti cancello? Titolo che non mente sul soggetto, ma sul tono del film, facendoti scambiare per una fesseria comico-romantica quella che è, invece, una tra le commedie più [...] Vai alla recensione »

Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

Dimenticare il mondo, dal mondo dimenticati. Eterno raggio di sole della mente pura! 0gm preghiera accolta, e ogni desiderio lasciato». Da questi versi di Alexander Pope (Eloisa to Abelard, 1717) è tratto il titolo originale di Se mi lasci ti cancello: Eternal Sunshine of the Spotless Mind (Usa, 2004, 108’). Scritto da Charlie Kaufman con Piene Bismuth e Michel Gondry, e girato dallo stesso Gondry, [...] Vai alla recensione »

Pier Maria Bocchi
Film TV

Come sempre in un film sceneggiato da Charue Kaufman, all’inizio sembra di stare dentro un giochino che mostra subito i suoi limiti e le sue velleità intellettualistiche. Come sempre, però, è bene aspettare (come sarebbe bene recuperare con un po’ di calma Il ladro di orchidee, sbagliato ma affatto interessante). Perché Eternal Sunshine of the Spotless Mind (splendido titolo, dai versi di Alexander [...] Vai alla recensione »

Silvana Silvestri
Il Manifesto

Per le pene d'amore insostenibili c'è un sistema sicuro (il tempo) o rivolgersi all'azienda Lacuna che le cancellerà grazie a un dispositivo inventato da uno scienziato. Dopo che nella mente di Clementine è stato fatto il vuoto, anche Joel si rivolge alla Lacuna, ma qualcosa nella sua mente si oppone alla cancellazione totale dei ricordi. Realizzato dal francese Michel Gondry, autore già per Bjork [...] Vai alla recensione »

Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Basta poco, per far finire un amore. A volte anche solo una frase sbagliata o un gesto non capito. Se mi lasci ti cancello, di Michel Gondry, è il tormentoso racconto di un rapporto che si arena. Quello di Joel e Clementine, due cuori solitari che s’incontrano in riva all’Oceano, in una fredda mattina d’inverno. Ma è davvero l’inizio della loro storia? Oppure c’è stato già qualcosa, un passato di [...] Vai alla recensione »

Carlo Bizio
Film Tv

Film labirintico e per certi versi impenetrabile, Se mi lasci ti cancello provoca leggere vertigini nel suo libero fluire avanti e indietro nel tempo. Jim Carrey è Joel, timido disegnatore che scopre di essere stato cancellato dalla memoria dell’ex fidanzata, l’estroversa Clementine (Kate Winslet). Per evitare ulteriori sconforti e con disperato risentimento, Joel decide di cancellare a sua volta la [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Addio alle pene d'amore: un intervento di una notte e della persona amata neppure il più piccolo ricordo. È l'idea bizzarra alla base di «Se mi lasci ti cancello» di Michel Gondry. «È una di quelle rare volte in cui ti trovi coinvolto in un progetto per il quale sei grato anche alle esperienze negative che hai avuto - dice il protagonista Jim Carrey - non avrei potuto interpretare il ruolo se se non [...] Vai alla recensione »

Franco Montini
La Repubblica

Autore di alcuni dei copioni più originali innovativi degli ultimi anni (Essere John Malkovich, Ladro di orchidee, Confessioni di una mente pericolosa), Charlie Kautman non si smentisce neppure questa volta, dimostrando come si possa proporre qualcosa di nuovo anche raccontando il tema più abusato e ricorrente nella storia del cinema: l’amore. Impegnati in una lunga relazione sempre più tempestosa, [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

C’è un nuovo genere ancora senza nome: i film “mentali”, cioè ambientati dentro la testa del protagonista. Capofila del filone è Charlie Kaufman (ma il cinema insegue il pensiero dai tempi del muto), che dopo Essere John Malkovich ha scritto Il ladro di orchidee, Confessioni di una mente pericolosa e ora Se mi lasci ti cancello (in originale “L’eterno splendore di una mente immacolata”, da un verso [...] Vai alla recensione »

Antonio Angeli
Il Tempo

Insolito, poetico, bello: il film «Se mi lasci ti cancello» segna una tappa importante della maturazione artistica di Jim Carrey. La trama è originale: al mondo c’è una nuova scoperta che dà la possibilità di far sparire un ricordo doloroso dalla memoria. Il sistema è semplice: con l’aiuto del computer si cancellano solo gli eventi e le persone che danno fastidio.

Roberto Silvestri
Il Manifesto

Per le pene d'amore insostenibili c'è un sistema, rivolgersi all'azienda Lacuna che le cancellerà grazie a un dispositivo inventato da uno scienziato. Dopo che nella mente di Clementine è stato fatto il vuoto, anche Joel si rivolge alla Lacuna, ma qualcosa nella sua mente si oppone alla cancellazione totale dei ricordi. In ogni caso sarebbe un problema risolvibile lasciando semplicemente passare del [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Anche se Jim Carrey, il popolarissimo comico dalla faccia di gomma campione del box office con farse scatenate da «Scemo più scemo» al recente «Una settimana da Dio», non è nuovo a sortite impegnate (vedi «The Truman Show» e «Man on the Moon»), per i suoi fan «Se mi lasci ti cancello» rischia di essere una delusione. C'è ben poco da ridere in «Eternal Sunshine of the Spotless Mind» (così suona il titolo [...] Vai alla recensione »

Alberto Castellano
Il Mattino

Attori splendidi, ma un film che non riesce a piacersi prima ancora di piacere. Succede sempre così quando firma il copione Charlie Kaufman, che tenta ogni volta di emendare Hollywood dal suo semplicismo, ma poi non riesce a districarsi da una rete di filosofemi e compiacimenti senza rete di protezione. «Se mi lasci ti cancello», per di più, è affidato alla mano malferma del francese Michel Gondry [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
giovedì 16 aprile 2009
Edoardo Becattini

Attori (quasi) da Oscar Dopo le (sempre troppo) brevi vacanze di Pasqua, la televisione ricomincia dai grandi attori di Hollywood. Domenica, dal pomeriggio alla sera, si confrontano sul piccolo schermo tutti i migliori nomi da Oscar che, in varie epoche, [...]

winner
miglior scenegg.ra originale
Premio Oscar
2004
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati