MYmovies.it
Advertisement
Grease e i suoi primi irresistibili 40 anni

Ispirandosi ai musical degli Anni Cinquanta, il film con Travolta e Newton-John è una mimesi di gran classe.
di Pino Farinotti

Grease - Brillantina

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
John Travolta (John Joseph Travolta) (64 anni) 18 febbraio 1954, Englewood (New Jersey - USA) - Acquario. Interpreta Danny Zuko nel film di Randal Kleiser Grease - Brillantina.
giovedì 8 marzo 2018 - Focus

Grease è un musical del 1978, in realtà potrebbe benissimo datare vent'anni prima, è una mimesi che non si preoccupa di nasconderlo, ed è di gran classe. Si accorsero, allora, che era bene tornare indietro, riportare il musical all'era felice, dopo che il genere, da quegli anni d'oro, si era evoluto, tanto da diventare sociale, tanto da evocare vicende gravi come il Vietnam (Hair) o indicare una metafora di fede e politica (Jesus Christ Superstar). Il musical aveva persino toccato Shakespeare: Baciami Kate! e West Side Story sono rappresentazioni della "Bisbetica domata" e di "Romeo e Giulietta". Contaminazioni magnifiche, una volta accettato quel codice.

Frank Sinatra definiva il musical con una sintesi perfetta, "lui e lei litigano, poi, ballando e cantando fanno pace".
Pino Farinotti

È esattamente ciò che succede in Grease che si ispira, come detto, alla stagione degli anni cinquanta, dove prevaleva la "Metro" e il genere raggiunse una tale qualità da diventare l'unica forma d'arte "tutta americana". Un modello può essere Un americano a Parigi, un sincretismo completo: la musica di George Gershwin che non era solo autore leggero, ma anche compositore di sinfonie; una ricerca pittorica che vedeva Gene Kelly uscire da una composizione di Toulouse - Lautrec, e poi lo stesso Kelly, ballerino, coreografo, regista, cantante, attore, l'uomo spettacolo più completo di sempre. Quella stagione evocava una nostalgia irresistibile e su quella giocò il produttore Robert Stigwood, che acquisì i diritti della commedia musicale di Jacobs-Casey e la affidò al regista Randal Kleiser.


SCOPRI IL FILM
Una scena del film.
Una scena del film.
Una scena del film.

I titoli iniziali rimandano a un'altra memoria mitologica, "Love Is a Many-Splendored Thing", dal film L'amore è una cosa meravigliosa, canzone eterna e rapinosa di quel decennio. Danny (Travolta) e Sandy (Newton-John), studenti dell'High School, si innamorano, ma lui deve fare il duro di fronte agli amici. E così gli equivoci si moltiplicano. Lei è australiana e dovrà tornare a casa ma alla fine, ballando e cantando, come dice Sinatra, fanno pace e l'amore trionfa. "Tell me more, tell me more"/"Raccontami di più, raccontami di più" è la canzone simbolo del film, energia, giovinezza e gioia di vivere. Come detta il musical.

L'operazione nostalgia si valeva di glorie resuscitate, con un Frankie Avalon, spiritoso da fare il verso a se stesso, e Joan Blondell eroina degli anni d'oro del genere.
Pino Farinotti

L'anno prima, nel '77 era nata la stella del ventitreenne John Travolta, con La febbre del sabato sera. Il registro di John era dunque il ballo, perfezionato poi con Staying Alive. Poi cominciò ad appesantirsi e dovette diventare attore vero. Anche se lo ricordiamo nella strepitosa sequenza di Pulp Fiction ballare quel twist "You can never can tell", con Uma Thurman. E ancora esibirsi nel ruolo dell'angelo danzante in Michael. Poi ha fatto tutto, e lo ha fatto bene: dall'eroe militare allo psicopatico, alla donna obesa. Tornando a Grease, la firma della coreografia era di Patricia Birch, ma quando scorrono i titoli finali, a carattere piccolo, confuso fra i tanti, passa un nome: Gene Kelly.


news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati