Grease - Brillantina

Film 1978 | Musicale 110 min.

Regia di Randal Kleiser. Un film con John Travolta, Olivia Newton-John, Stockard Channing, Frankie Avalon, Jeff Conaway. Cast completo Titolo originale: Grease. Genere Musicale - USA, 1978, durata 110 minuti. Uscita cinema venerdì 12 agosto 2011 distribuito da Nexo Digital. - MYmonetro 3,41 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Grease - Brillantina tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Lo studente Danny è considerato dai compagni un duro e un rubacuori. Durante le vacanze ha conosciuto una ragazza australiana, Sandy, della quale si è invaghito. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar e 4 candidature a Golden Globes. In Italia al Box Office Grease - Brillantina ha incassato 84,9 mila euro .

Grease - Brillantina è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,41/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,87
CONSIGLIATO SÌ
Un film icona che resiste allo scorrere del tempo.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Danny ha trascorso una vacanza estiva romantica con la bionda e dolce Sandy. La ragazza però è ripartita per l'Australia o, almeno, così avrebbe dovuto essere. Invece Danny la ritrova nella sua scuola media superiore. Sandy è rimasta negli States ma Danny ha una fama da sciupa femmine da difendere e quindi quando la incontra deve fingere disinteresse. Ha inizio così un tira e molla tra i due attorno al quale si sviluppano altre vicende amorose. Prima fra tutte quella di Betty Rizzo, leader incontrastata delle Pink che, a sua volta si è costruita un'immagine spregiudicata ma che, come tutte, sogna l'amore che duri.
Correva l'anno 1978 e John Travolta usciva dal successo planetario di La febbre del sabato sera. Grease costituì la conferma di una nuova star proveniente dal pianeta Hollywood. Il musical non era una novità assoluta in quanto derivazione (con gli opportuni cambiamenti) dello show che già aveva ottenuto un buon successo sul palcoscenico. Per il pubblico non anglofono però restava comunque uno spettacolo solo parzialmente fruibile. Come le nonne prima di loro (con Ginger Rogers e Fred Astaire) i teenager della fine Anni Settanta, con frequenza quasi cronometrica, vedevano Olivia Newton-John, Travolta e compagni smettere di parlare in italiano e continuare ad esprimere i loro sentimenti in una lingua incomprensibile. Si è ora finalmente posto rimedio a questo gap (grazie forse anche al successo di Glee) sottotitolando le canzoni. Così finalmente tutti potranno seguire le spacconate di Danny contrapposte ai romantici ricordi di Sandy ("Summer Nights") e verificare, al di là della melodia, quanto si sbagliasse il regista Randal Kleiser quando detestava "You Are The One That I Want". Perché la forza di Grease non sta tanto nell'essere un grande musical (situazioni come la festa scolastica e, in particolare, la corsa in auto avevano avuto predecessori di ben altra qualità) quanto nella chimica che lo attraversa e lo rende unico. A partire dal rendere credibili come adolescenti degli attori decisamente più vecchi. Travolta aveva 23 anni al tempo delle riprese, la Newton-John 28 e Stockard Channing 33. Ma tutto questo non importa perché nell'impianto da fiaba con notazioni realistiche (il preservativo bucato, la possibile gravidanza di Betty, il tentativo del maturo Frankie Avalon con una poco più che maggiorenne) il lieto fine è assicurato e i 'favolosi Fifties' vengono rappresentati come un tempo in cui i pensieri 'seri' all'American Graffiti erano ancora di là da venire. Ci sono film destinati a rimanere nell'immaginario collettivo fissandosi come icone che resistono al di là dello scorrere del tempo. Non è necessario che siano capolavori. Basta (come afferma Woody Allen) che funzionino. Grease è uno di questi.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Trasposizione cinematografica di un grande successo di Broadway.

Trasposizione cinematografica di un grande successo di Broadway. Lo studente Danny è considerato dai compagni un duro e un rubacuori. Durante le vacanze ha conosciuto una ragazza australiana, Sandy, della quale si è invaghito. Quando insperatamente se la ritrova accanto, alla sua stessa scuola, Danny si finge indifferente per non perdere la propria fama. I due cercano d'ingelosirsi a vicenda per tutto il corso dell'anno scolastico, ma alla festa della chiusura delle lezioni si riappacificheranno.

GREASE - BRILLANTINA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Amazon Prime Video
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 27 giugno 2010
Alex41

Grease è l'apice del genere dei musical, uno dei più divertenti e scatenati mai realizzati. Ambientato negli anni '50, con protagonisti adolescenti alla ricerca dei propri sogni e dell'eterna giovinezza, come la serie tv Happy Days. Come dimenticare il grandioso John Travolta, che dopo la sua straordinaria interpretazione di Tony Manero, torna a sbalordirci con il suo secondo personaggio più riuscito [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 luglio 2015
Portiere Volante

Una bella bomba di energia,bravissimi i due protagonisti ,sopratutto Travolta dinamico gia' dalla camminata e pronto a dar battaglia a colpi di pettine. Il film diverte e rinfresca lo spettatore. Tutte le musiche e i balletti sono di ottima qualita'. Belli anche i costumi che sfiorano il tamarro. Tuttavia i dialoghi ,anche se il film e' ambientato in un  college, sono spesso fanciullesc [...] Vai alla recensione »

venerdì 20 gennaio 2012
Gianni Lucini

Il 12 febbraio 1972 a Broadway viene presentato per la prima volta il musical “Grease”. Nessuno si immagina che quella mielosa favoletta in puro stile anni Cinquanta è destinata a battere ogni record di longevità. Verrà rappresentata ininterrottamente per 3.388 serate fino al 13 aprile 1980 quando, non senza rimpianti, verrà tolta definitivamente dal cartellone. [...] Vai alla recensione »

mercoledì 4 febbraio 2015
Renato C.

Concordo con Giancarlo Zappoli. Grase è un music-hall piacevole, una bella storiella ambientata alla fine degli anni ’50 (lo si capisce anche quando si sentono nominare Eisenhower come presidente e Nixon come vicepresidente!) in un college tipico americano. Si rifà comunque ad altri films, all’inizio mi ricordava un po’ “West Side Story” poi alla serie televisiva “Happy days” (John Travolta ricordava [...] Vai alla recensione »

domenica 1 luglio 2018
elgatoloco

"Grease"di Randal Kleiser(1978), dal musical di Jim Jacobs e Warren Casey dimostra di tenere benisismo i suoi 40 anni filmici(quelli del musical sono 47). Piena resa del musical in versione filmica; storia e sua realizzazione decisamente migliori di"The saturday night's fever"di poco precedente, con John Travolta comunque in parte, anche come ballerino e una bella quanto bravissima [...] Vai alla recensione »

mercoledì 26 aprile 2017
elgatoloco

A"Grease"credonon si addicano altre definizioni che"capolavoro": A)è il film in cui la coppia Travolta-Olivia Newton -John funziona al meglio(prima della grave malattia di Olivia, da cui si è ripresa solo di recente), in continue interazioni specialmente gestuali-mimiche-prossemiche;: B)é anche l'opera in cui Randal Kleiser sa rendere al meglio(dopo"TOmmy&qu [...] Vai alla recensione »

mercoledì 4 agosto 2010
PaoloDag

Il Film che m ha cresciuto! Ragazzi nn c'è film migliore!

domenica 18 ottobre 2009
ilariab84

Che dire... è il mio film preferito, non potevo che dargli 5 stelle!!! Mi piace la storia, gli attori. il ritmo.... tuttooo!!!

lunedì 12 settembre 2011
flaminia72

Il film che ci ha fatto sognare e che continua a farlo, peccato però che lo abbiano ridoppiato. Il nuovo doppiaggio è piuttosto scadente.

lunedì 22 agosto 2011
fedelicia

lunedì 23 agosto 2010
mauro

In questo film non bisogna analizzare proprio niente uno se lo guarda lo ascolta soprattutto e passa 110 minuti spensierato tutto qui il film non si propone di lasciare messaggi o di essere verosimile anzi è pieno di icone degli anni 50. Un film è buono se resiste al giudizio del tempo ed il giudizio lo danno quelli che quel tempo non l'hanno vissuto: provate a chiedere un parere sul film a chi aveva [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 dicembre 2012
marezia

Nessuno ha mai detto che sia natalizio. Il riferimento alla festività è un fatto di marketing ma non contenutistico. Non lo capisce?

domenica 2 giugno 2013
jean2012

L'attrice Stockard Channing è sICURAMENTE UNA DELLE DONNE PIù BRUTTE CHE HANNO MAI CALCATO I PALCOSCENICI COME MAI LE HANNO DATO LA PARTE ??? e COME HA FATTO A LAVORARE IN ALTRI FILM QUESTO PER ME RIMARRà UN MISTERO SENZA RISPOSTA PERCHè IO IN VITA MIA NON HO MAI VISTO UNA DONNA PIù BRUTTA.Per il resto il film grazie alle magiche musiche di Barry Gibbs rimane sempre un capolavoro.

giovedì 21 ottobre 2010
MARVELman

Carino ma nullad i più...non sarà mica un capolavoro? i musical capolavori sono ben altri: Jesus Christ Superstar, Sweenwy Todd, the Rocky Horror Picture Show...questo è bene o male al livello di Mamma Mia se non un pò meglio, questo perchè rimane un college musical simpatico e cult senza troppe pretese. Guardatelo con gli occhi di adesso...

lunedì 15 agosto 2011
Passer Deliciae

Finalmente un nuovissimo film in un periodo di assoluta mancanza di idee. Dicono che quest' inverno usciranno altre due novità assolute di una nuova promessa del cinema anglosassone, un certo Albert Heetchcock o qualcosa del genere, adesso non mi ricordo lo spelling. Siamo in pieno fermento!

martedì 21 settembre 2010
paolomiki

 Tutti gli attori dimostrano dai cinque ai dieci anni in più di quello che vogliono farci credere!Guardabile, e bravi i ballerini!

FOCUS
FOCUS
giovedì 8 marzo 2018
Pino Farinotti

Grease è un musical del 1978, in realtà potrebbe benissimo datare vent'anni prima, è una mimesi che non si preoccupa di nasconderlo, ed è di gran classe. Si accorsero, allora, che era bene tornare indietro, riportare il musical all'era felice, dopo che il genere, da quegli anni d'oro, si era evoluto, tanto da diventare sociale, tanto da evocare vicende gravi come il Vietnam (Hair) o indicare una metafora di fede e politica (Jesus Christ Superstar). Il musical aveva persino toccato Shakespeare: Baciami Kate! e West Side Story sono rappresentazioni della "Bisbetica domata" e di "Romeo e Giulietta". Contaminazioni magnifiche, una volta accettato quel codice.

Frank Sinatra definiva il musical con una sintesi perfetta, "lui e lei litigano, poi, ballando e cantando fanno pace".

È esattamente ciò che succede in Grease che si ispira, come detto, alla stagione degli anni cinquanta, dove prevaleva la "Metro" e il genere raggiunse una tale qualità da diventare l'unica forma d'arte "tutta americana". Un modello può essere Un americano a Parigi, un sincretismo completo: la musica di George Gershwin che non era solo autore leggero, ma anche compositore di sinfonie; una ricerca pittorica che vedeva Gene Kelly uscire da una composizione di Toulouse - Lautrec, e poi lo stesso Kelly, ballerino, coreografo, regista, cantante, attore, l'uomo spettacolo più completo di sempre. Quella stagione evocava una nostalgia irresistibile e su quella giocò il produttore Robert Stigwood, che acquisì i diritti della commedia musicale di Jacobs-Casey e la affidò al regista Randal Kleiser.

Frasi
Dimmi tutto cocco.
Una frase di Sandy Olsson (Olivia Newton-John)
dal film Grease - Brillantina - a cura di superstar*
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paola Casella
Europa

Ecco il vero evento cinematografico dell’estate, quello che capisce meglio come funziona la testa degli spettatori, soprattutto under 25, in vacanza: la ripresa nelle sale, ad opera della Nexo Digital, della versione rimasterizzata e sottotitolata modello karaoke del musical Grease, consente infatti di trasformare la visione cinematografica in un’esperienza sul modello del Rocky Horror Picture Show. Gli [...] Vai alla recensione »

NEWS
VIDEO RECENSIONE
martedì 26 giugno 2018
A cura della redazione

Danny e Sandy sono due ragazzi della high school anni '50, innamorati con riserva. Lui fa il duro con i suoi amici, lei appare ingenua e perfettina. Le cose cambieranno, tra balli e scontri, fino a un finale rimasto nella memoria.

NEWS
giovedì 3 maggio 2012
Tirza Bonifazi

La danza, la musica e il cinema formano un curioso ménage à trois che negli anni ha generato film di ogni genere – musical, concerti, documentari rock, biopic, commedie giovanilistiche e per famiglie – tra i quali alcuni che sono entrati a far parte della [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati