MYmovies.it
Advertisement
Prossimamente al cinema: Operazione nostalgia al cinema

Si torna all'America del passato nei film in uscita tra gennaio e febbraio.
di Chiara Renda

Gli anni dei cambiamenti americani
Kate Winslet (Kate Elizabeth Winslet) (43 anni) 5 ottobre 1975, Reading (Gran Bretagna) - Bilancia. Interpreta April Wheeler nel film di Sam Mendes Revolutionary Road.

mercoledì 14 gennaio 2009 - News

Gli anni dei cambiamenti americani
A fine gennaio, dopo l'annuncio ufficiale delle candidature ai prossimi premi Oscar (il 22 gennaio prossimo), arrivano tre film che di probabilità di vincere qualche statuetta ne hanno parecchie. Revolutionary Road è il nuovo atteso film di Sam Mendes, acclamato autore di American Beauty ed Era mio padre, ma soprattutto rappresenta il ritorno di Kate Winslet (già vincitrice per questo film del Golden Globe come miglior attrice protagonista, oltre che di quello come miglior non protagonista in The Reader) e Leonardo DiCaprio insieme sul set dopo a più di dieci anni di distanza da Titanic. Dopo essere stato di recente un agente della CIA per Ridley Scott, DiCaprio veste qui i panni di Frank Wheeler, marito di April e marito della middle class americana degli anni Cinquanta. Tratto da un classico della letteratura americana anni '60 di Richard Yates, il dramma di Sam Mendes si sofferma sulle contraddizioni e i conflitti dell'America di quegli anni, combattuta tra l'esigenza di assecondare le proprie aspirazioni e le pressioni del conformismo sociale e dell'ipocrisia imperante. L'anticonformismo si fa tema cruciale anche ne Il dubbio di John Patrick Shanley: ambientato nel 1964, il film racconta il dubbio sulla colpevolezza di Padre Flynn (Philip Seymour Hoffman), prete cattolico e insegnante dai metodi moderni e non convenzionali in una scuola del Bronx. I suoi metodi lo porteranno a essere accusato da parte di Sorella Aloysius Beauvier (Meryl Streep), la direttrice della scuola, per abusi sessuali nei confronti dell'unico ragazzo di colore dell'istituto. Un dramma incentrato sul pregiudizio e sull'arretratezza culturale dell'America anni Sessanta che promette ottimi risultati agli Academy Awards anche per i due interpreti.
Si passa invece agli anni Settanta nel duello Frost/Nixon raccontato da Ron Howard attraverso i volti di Michael Sheen (Frost) e Frank Langella (Nixon). Tratto dal lavoro teatrale di Peter Morgan, il duello rappresentato dai due attori (già interpreti del lavoro teatrale sui palcoscenici di Londra e New York) è quello televisivo tra una personalità televisiva in cerca di notorietà, David Frost e il presidente caduto in disgrazia, che accettò di concedere un'intervista esclusiva sullo scandalo Watergate che gli costò la presidenza americana. All'epoca Nixon sorprese tutti nello scegliere Frost come suo 'confessore' televisivo, convinto di riuscire con facilità a raggirarlo e ad assicurarsi un posto nel cuore degli americani. L'incontro mise però a nudo l'ego dei due uomini rivelandone debolezze e lati oscuri e spiazzando così la popolazione americana.

Amore e guerra
Si fa un passo indietro nella storia con Operazione Valchiria, nuovo film di Bryan Singer (autore de I soliti sospetti, X Men, ma anche lungimirante produttore di serie come Dr. House e Dirty Sexy Money) prodotto e interpretato da Tom Cruise. È il 1944 e il colonnello Claus Von Stauffenberg, tornato in Germania dalla campagna d'Africa, dove è stato ferito gravemente, si unisce alla Resistenza ed entra a far parte dell'operazione Valkyrie, un piano costruito per assassinare Hitler e rovesciare il governo nazista. Il bendato Tom Cruise, qui in un ruolo scomodo, ha raccontato di essersi ispirato a John Wayne per la sua interpretazione, e in particolare a Il Grinta: "Mi ricordo che da ragazzino vedevo e rivedevo quel film", ha raccontato al David Letterman Show. "Quando ho indossato quella benda, avevo un po' di nausea e ho perso la percezione totale della vista. Continuavo a sbattere contro oggetti... e poi ho pensato a John Wayne su quel cavallo... dovevo essere come lui. Mi ha reso le cose più facili".
Per finire un'attesa uscita italiana da segnalare è EX, il nuovo film di Fausto Brizzi (autore delle due Notti prima degli esami), una commedia corale romantica ambientata tra Roma, Parigi e la Nuova Zelanda, e composta di episodi intrecciati che ruotano tutti intorno all'argomento degli amori finiti. Gli ex sono infatti per Brizzi come l'Araba Fenice che rinasce dalle ceneri; non muoiono mai, sono lì in agguato, pronti a cambiare la tua vita. Nonostante i rapporti tra ex si possano trasformare, che sia in odio o in amicizia, gli ex sono un tassello importante per ciò che ciascuno è diventato nel presente. È così che Brizzi ha deciso di dedicare loro un film che vanta un cast più maturo rispetto alle sue opere precedenti, che va da Alessandro Gassman a Silvio Orlando, passando per Claudio Bisio, Fabio De Luigi e Vincenzo Salemme. Chissà se Brizzi, superata la sua fase adolescenziale, avrà altrettanto successo al botteghino.

Gallery


Tom Cruise (Thomas Cruise Mapother IV) (56 anni) 3 luglio 1962, Syracuse (New York - USA) - Cancro. Interpreta Colonello Claus von Stauffenberg nel film di Bryan Singer Operazione Valchiria.
Amore e guerra
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati