Revolutionary Road

Film 2008 | Drammatico 119 min.

Regia di Sam Mendes. Un film Da vedere 2008 con Kate Winslet, Leonardo DiCaprio, Kathryn Hahn, David Harbour, Ryan Simpkins. Cast completo Titolo originale: Revolutionary Road. Genere Drammatico - USA, Gran Bretagna, 2008, durata 119 minuti. Uscita cinema venerdì 30 gennaio 2009 distribuito da Universal Pictures. - MYmonetro 3,08 su 212 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Revolutionary Road
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Frank e April Wheeler, una coppia middle class dei sobborghi benestanti di New York, divisa tra l'esigenza di assecondare i propri desideri e le pressioni del conformismo sociale. Il film ha ottenuto 3 candidature a Premi Oscar, 4 candidature e vinto un premio ai Golden Globes. In Italia al Box Office Revolutionary Road ha incassato 3,6 milioni di euro .

Consigliato sì!
3,08/5
MYMOVIES 3,25
CRITICA 2,78
PUBBLICO 3,65
CONSIGLIATO SÌ
Cronaca di un matrimonio naufragato sulla Revolutionary road e nell'America conservatrice degli Anni Cinquanta.
Recensione di Marzia Gandolfi
giovedì 22 gennaio 2009
Recensione di Marzia Gandolfi
giovedì 22 gennaio 2009

Revolutionary Hill, 1955. Frank e April Wheeler sono una giovane coppia middle class che coltiva noia e anticonformismo in un sobborgo benestante (e benpensante) di New York. April partecipa con modesti risultati alle recite della filodrammatica locale e Frank indugia in un lavoro ordinario in attesa di "trovare la sua strada" e il suo essere straordinario. Belli e colti, intelligenti e sofisticati, i Wheeler sono ammirati dai più ovvi vicini di casa e da un'inopportuna agente immobiliare. Nel privato, invece, la coppia prova a resistere all'amore finito e ai silenzi infiniti, alle notti bianche e ai bicchieri pieni. Frank inizia una squallida liaison impiegatizia, April si inventa una vita a Parigi, dove vorrebbe trasferire la sua famiglia e la sua inquietudine. L'idea romantica della fuga riaccende la passione nel talamo e la fiducia nel futuro ma la "rivoluzione" cova sulla Revolutionary road.
Ambientato a metà degli anni Cinquanta, nella provincia del Connecticut, immerso in colori, musiche, oggetti, toni e bigottismi dell'America più conservatrice e moralista, Revolutionary road è un (melo)dramma trasposto con ossessiva fedeltà dal romanzo omonimo di Richard Yates. Sam Mendes trasforma l'infiammabilità inesplosa e trattenuta di una giovane coppia di coniugi in un film che scoppia nel momento in cui sfiora la realtà. La Revolutionary road è percorsa da un'energia (in)controllata, che pulsa sotto la compostezza della messa in scena, suggerendo ciò che si deve assolutamente tacere. Dietro alla casetta a due piani, il giardino, l'automobile, due figli e un'agente immobiliare che racconta ai suoi clienti questa perfezione, c'è l'assordante tristezza che deriva dalla solitudine della protagonista, costretta a misurarsi con la mostruosa normalità che l'assedia dentro e fuori le mura domestiche. Soltanto il figlio folle e alienato della signora Givings intuisce la consunzione dell'amore coniugale e il deperimento della cartolina dentro la quale vivono i Wheeler, costretti a recitare in continuazione una sicurezza che non hanno. Saranno le sue parole prive di sfumature a incrinare la superficie levigata della loro vita, lasciando affondare sogni e ambizioni, sostegni e corazze, silenzi e ipocrisie.
Se American Beauty era pieno di stile e poco di vita, ridotta in realtà a una sua caricatura glamour, Revolutionary road si confronta con la crudezza della vita, lontano dal paradiso e in bilico sulla vertigine. Competente nel costruire estetiche che somigliano a racconti e a produrre emozioni legate alla cura della forma, questa volta Mendes si concentra anche sui contenuti. Scegliendo Richard Yates come territorio della sua analisi dell'America degli anni Cinquanta, Revolutionary road non è un salto indietro nel tempo compiuto con la consapevolezza degli anni trascorsi e delle rivoluzioni vissute, quanto una messa in discussione del presente attraverso uno sguardo già posato. I Wheeler di ieri sono uguali a quelli di oggi, soltanto meno consapevoli della propria mediocrità. Abitano un sogno (e una casa bianca) compromesso dal fallimento di relazione con l'altro ma soprattutto dall'impossibilità stessa di uscire fuori da sé. Frank e April, morbosamente addolorati e incapaci di amarsi un'altra volta, rappresentano con estrema chiarezza la crisi dell'individuo nella società e permettono allo spettatore di riflettere sulla farraginosa complicatezza della vita affettiva. Leonardo Di Caprio e Kate Winslet scivolano sulla colta superficie delle immagini, colorando i segni invisibili eppure percepibili di un fallimento che annulla la volontà e nega il desiderio. Dopo l'amore smisurato sulla prua del Titanic Rose/April e Frank/Jack naufragano sulla Revolutionary road, dove sperimentano la vertigine del guardarsi negli occhi, prima di sprofondare, di nuovo soli, nel fondo dell'abisso.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
REVOLUTIONARY ROAD
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
-
-
TIMVISION
-
-
-
-
CHILI
-
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 14 marzo 2012
- mimì -

bhe, il film l'ho appena visto da un giorno e solo per caso e devo dire che è semplicemente bellissimo, un film che, anche se ambientato nell'America degli anni 50, ricalca quello che accade un po in tutti i paesi ed a tutte le coppie, probabilmente anche a me e bisogna avere il coraggio di ammetterlo ed ancora più coraggio per tentare di cambiare le cose, di viveri in modo libero e non condizionato [...] Vai alla recensione »

sabato 16 giugno 2012
alice1992

Il film "revolutionary road" interpretato eccellentemente da Kate Winslet e Leonarno Di Caprio, due grandi interpreti del cinema contemporaneo, rappresenta un ottimo tentativo di estenuante ricerca della felicità. I protagonisti, genitori di due bambini e proprietari di un'imponente villa nel quartiere 'revolutionary road', sono stimati ed invidiati dai vicini, considerati da tutti la coppia perfetta, [...] Vai alla recensione »

martedì 14 gennaio 2014
Luigi Chierico

La drammatica vicenda familiare di una giovane e agiata coppia americana si svolge in un brevissimo arco di tempo ed in una ridente cittadina. Il dramma prende vita, ma conduce alla morte, da un infrenabile desiderio della dolce moglie, di un semplice ma rispettato impiegato: lasciare l’America per andare a vivere a Parigi. I fatti si svolgono intorno agli anni ’50, qualche anno dopo la fine della [...] Vai alla recensione »

giovedì 16 giugno 2011
Filippo Catani

America anni '50. Due ragazzi avventurosi e fuori dagli schemi si fidanzano nella speranza di poter girare il mondo assieme al contrario delle tristi coppie che li circondano intente solo a lavorare e procreare. Tutto cambia quando la donna rimane incinta e il marito si mette a lavorare sodo per mantenere la bella casa in cui i due vivono e il naufragio è dietro l'angolo.

domenica 22 settembre 2013
Julianne

Frank (L. Di Caprio) e April (K. Winslet) sono una giovane coppia con due figli che entra in crisi: non una crisi comune, ma un dolore lento e silenzioso inizialmente, dettato dall'insofferenza di lui e dall'insoddisfazione di lei, attrice mancata. Lui cerca disperatamente di salvare il matrimonio, lei le apparenze, nel tentativo di sfuggire all'apatia che li sta avvolgendo, lasciando talvolta spazio [...] Vai alla recensione »

sabato 10 marzo 2012
Julien

Una classica famiglia americana. Una coppia normalissima (in apparenza), con dei figli, il giardinetto curato, una bella casa. Ma dentro le mura di quest'ultima, dentro la mente dei protagonisti, si agitano desideri e paure, amore e contraddizioni. Frank ha un buon lavoro, un buon lavoro che non gli piace, un lavoro che non avrebbe mai voluto fare.

martedì 18 ottobre 2011
Domenico Maria

Dopo 3 attente visioni mi trovo a concordare con il Mereghetti(cosa a me non facile).Perchè una così brava coppia di protagonisti,e un film così acuto,spesso sommesso e profondo,è stato ignorato dalla Academy?La mia personale risposta,ipotesi,è che l'america che ne esce fuori,come scrivo,è l'america con la "a" minuscola.Il Sogno Americano che viene mortalmente ferito il 22 Novembre del '63 a Dallas?Siamo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 1 settembre 2010
the deer hunter

Revolutionary Road è un film tra le righe:le parole che si pronunciano non corrispondono quasi mai ai veri sentimenti, che vengono allusi, dissimulati o perlopiù taciuti.La macchina da presa non a caso indugia spesso sui primi piani,sui volti,sugli sguardi:i personaggi appaiono attraversati da una continua carica emotiva,la quale deve essere assolutamente celata,perchè fa paura, perchè pone di fronte [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 settembre 2009
Mattia Longobucco

Un viale da sogno. Una prospettiva di vita ambiziosa, che si accompagna ad una totale inquietudine verso il mondo esterno e verso le persone più care e a cui non puoi riunciare. Una modesta attrice e un banchiere si ritrovano, così, a Revolutionary Road, in una delle case più belle del quartiere. La felicità sembra abbracciare i due giovani. Si erano incontrati al Liceo: lei sognava un lavoro a teatro, [...] Vai alla recensione »

venerdì 1 maggio 2015
williamd

E’ la New York degli anni cinquanta il contorno della vita dei giovani sognatori Frank e April Wheeler. Trasferitisi con i migliori propositi di successo e con grandi aspirazioni, i Wheeler si trovano qualche anno più tardi a condurre una vita ordinaria in una bella casa della periferia di New York, con i loro due figli. Non sono però affatto contenti delle loro vite (o almeno pensano [...] Vai alla recensione »

sabato 18 maggio 2013
jacopo b98

 April (Winslet) e Frank (DiCaprio) sono una coppia della classe media americana. Negli anni 50’ vivono in Revolutionary Road e si credono superiori alla maggior parte della gente, speciali: non lo sono. Sognano una vita migliore e di andare a Parigi, non realizzeranno nessuno dei loro sogni. Tratto dal romanzo di Richard Yates, il quarto film dell’inglese Mendes è un pugno [...] Vai alla recensione »

sabato 25 settembre 2010
MauryT

Un film "fedelissimo" al libro come non accade spesso (libro scritto da Richard Yates). Il sogno, in questo caso "ricominciare una nuova vita in Europa, a Parigi", perseguito in modo maniacale da una Kate Winslet (April) appositamente dimessa e scialba (tranne quando è appunto radiosa proprio perchè proiettata nel futuro che sarà certamente diverso). [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 luglio 2009
Vera Miles

“Revolutionary Road” salta i preamboli dell’amore o meglio ci dice subito in due battute, volevo dire, inquadrature, l’incontro e lo scontro della coppia, per poi iniziare il film. Sono le disillusioni che interessano a Mendes, le illusioni le conosciamo molto bene: qual’ è la coppia che non ha fantasticato del proprio amore come unico, insostituibile, diverso e soprattutto “speciale”? Ma l’illusione [...] Vai alla recensione »

mercoledì 22 marzo 2017
CarloTrevisan

Un film deludente, spento e scarico. Non bastano i due interpreteri a tirarlo su.. E' una critica ad una società americana, in realtà una società che si stava riprendendo dalla guerra, dove alla "voglia di fare" si sostituiscono le grandi pretese, dove non basta più avere una famiglia unita e un lavoro (dopo la guerra) ma dove c'è bisogno sempre [...] Vai alla recensione »

sabato 6 febbraio 2016
stefano capasso

Frank e April si incontrano giovani, pieni di sogni e di idee rivoluzionarie rispetto a quelle dell’America conservatrice degli anni 50. Si sposano formano una famiglia e poco a poco rientrano negli schemi della cosiddetta normalità. Ma April è insoddisfatta, la sua carriera di attrice non è decollata e l’idea che il marito, come il padre, lavori in un azienda che si [...] Vai alla recensione »

mercoledì 25 novembre 2009
Rockwell

Con Revolutionary road Sam Mendes realizza un lavoro da maitre chocolatiere: cioccolato al latte liscio e luminoso in superficie, rassicurante nelle sue forme classiche, e un cuore denso fondente all'80% con rivoli di succo amaro preso nei peggiori bar della costa nord-occidentale americana. La storia è quella di una coppia degli anni '50 alle prese con il proprio equilibrio precario, i sogni infranti [...] Vai alla recensione »

domenica 14 giugno 2009
Mattia Longobucco

Un viale da sogno. Una prospettiva di vita ambiziosa, che si accompagna ad una totale inquietudine verso il mondo esterno e verso le persone più care e a cui non puoi riunciare. Una modesta attrice e un banchiere si ritrovano, così, a Revolutionary Road, in una delle case più belle del quartiere. La felicità sembra abbracciare i due giovani. Si erano incontrati al Liceo: lei sognava un lavoro a teatro, [...] Vai alla recensione »

martedì 14 aprile 2009
/bizzarrevisioni.iobloggo.com

A dieci anni dal bellissimo American Beauty, Sam Mendes rimette il dito nelle piaghe della società americana. Lo fa smontando meticolosamente il rapporto tra April (Winslet), casalinga frustrata e Frank (Di Caprio), impiegato il cui unico conforto da un lavoro disprezzato sono le scappatelle con una giovane collega. In una società borghese affetta dallo stesso male: nascondere le proprie frustrazioni [...] Vai alla recensione »

venerdì 27 marzo 2009
Antonello Villani

Leonardo Di Caprio e Kate Winslet in un dramma che parla di angosce esistenziali. Il regista Sam Mendes si affida al romanzo di Richard Yates per portare sullo schermo l’incomunicabilità e la schizofrenia di una middle class in piena crisi d’identità. Attricetta fallita con due figli ed un terzo in arrivo sogna un futuro nel vecchio continente, mentre il buon padre di famiglia è troppo interessato [...] Vai alla recensione »

domenica 24 gennaio 2010
The Lady On The Hot Tin Roof

"Revolutionary Road" è un film sterile, le cui ambizioni sono schiacciate da una scientificità senza poesia e vanificate a causa della percepibile e generale impressione di un'involontaria artificiosità. In tutto questo si salvano i magnifici interpreti, tutti degni di nota, e ciò non è poco. Tra tutti svetta Kate Winslet, la cui interpretazione è [...] Vai alla recensione »

domenica 31 maggio 2009
lucaferretto

A me personalmente non sembra che questo film tratti del sogno americano, nè tantomeno della coppia vittima della normalità, per quanto schiacciante. Questo è un film sull'essenza dell'amore. Perchè c'è una cosa che è evidente dall'inizio alla fine di tutto il film, ed è che questi 2 "tizi", simpatici o antipatici che siano, non si stimano per niente.

mercoledì 14 marzo 2012
picchiri

Il disagio all'interno della famiglia moderna...non manca niente , ma i sogni di tante donne sono stati soffocati dagli obblighi familiari, sempre incalzanti, impellenti e piano piano si muore dentro...senza più aspettative....Due grandi attori, superlativi in questa interpretazione!!!!

domenica 9 ottobre 2011
Giuseppe Simeone

un film amaro, difficilmente sopportabile, soprattutto perchè sconvolgentemente reale. bravissima la winslet ad interpretare un personaggio pregno di una forza drammatica paragonabile per questa quasi ad una medea dei nostri giorni. 

mercoledì 12 gennaio 2011
pedro

Che dire? E’ uno di quei film che, come alcuni libri, si rivedono (o rileggono) con sempre maggior attenzione, in cui certe scene si aspettano con doviziosa ansia. Poi c’è la musica di Neuman. C’è un bravo dicaprio e c’è al bravissima (ex) moglie di Mendes, Kate Winslet. Chi l’avrebbe detto che la mielosa coppia della fanfaronata di Titanic si sarebbe [...] Vai alla recensione »

domenica 24 maggio 2009
paride86

Sicuramente si tratta di un film tecnicamente perfetto: le interpretazioni, la fotografia, la direzione, ecc., ma dice molto meno di quello che vorrebbe far credere. Mi ha ricordato molto l'episodio con Julianne Moore di "The Hours", il tema è quasi lo stesso ma la differenza è che Sam Mendes si sbilancia poco e lascia tutto ai dialoghi e agli attori - senza dubbio molto bravi, Kate Winslet in particolare. [...] Vai alla recensione »

lunedì 29 agosto 2011
Fede81

Come al solito Mendes ci regala un film di tutto rispetto, ben recitato (DiCaprio bravissimo) e ricco di spunti di riflessione. Io personalmente interpreto il protagonista maschile come la vera vittima, un giovane uomo che cerca in tutti i modi di ottenere l'amore e l'appoggio della moglie, che invece è troppo egoista e sognatrice per accorgersene.

domenica 20 giugno 2010
Fogo89

La vecchia coppia del Titanic non delude e interpreta con grande realismo questo dramma che è la vita di coppia stessa. Uno di quei film che ci ricordano quanto sia grande la frustrazione di esistere, e di come occorra sacrificarsi spesso per evitare che tale frustrazione si trasformi in pazzia. I sogni, l'amore, la felicità, il senso del "noi".

sabato 3 ottobre 2009
stefano2012

Sam Mendes, dopo "American Beauty", a mio avviso si replica con un'altro splendido film. Ottima, la regia, la trama, l'ambientazione, la fotografia, la scenegiattura e ovviamente gli attori. Sicuramente un film che fà riflettere. Mi rendo conto che l'arte dei fuoriclasse è principalmente quella di ripetersi, per tanto auguro a me e a voi, che Sam Mendes, sia un fuoriclasse.

domenica 31 maggio 2009
Saxina

Rivedere insieme dieci anni dopo la coppia Winslet-Di Caprio che con Titanic hanno commosso milioni di persone, provoca una strana sensazione e ci si chiede come potranno risultare ancora credibili in un'altra storia. Ma loro con la loro bravura ci riescono. Una storia amara e drammatica ambientata negli USA degli anni '50 - '60 , il film racconta la storia, nella sua quotidianità, di una coppia borghese [...] Vai alla recensione »

martedì 19 maggio 2009
atticus

Revolutionary Road di Sam Mendes è un film che avrebbe meritato maggior attenzione. Un dramma sconvolgente e attualissimo sulla crisi generazionale che dietro la facciata di serenità cela insoddisfazioni e tradimenti. Impossibile simpatizzare con i protagonisti, facce diverse della stessa medaglia che è specchio deformato e deformante della società di allora e di oggi.

lunedì 13 aprile 2009
frally

Mi è piaciuto, credevo fosse noioso, invece mi ha tenuto incollata fino alla fine. Molto credibile Kate Winslet, credo sia riscita a far trasparire bene come a volte vivere dentro una gabbia dorata non basti, che la ricerca di qualcosa che ci dia veramente uno stimolo e che ci tenga vivi è imprescindibile per essere felici.

domenica 5 agosto 2012
queen251

ma lei, la Winslet, da Oscar: non ha ceduto neanche un attimo alla mediocrità. Talmente brava e convincente da "costringere" lo spettatore (me, in ogni caso) a parteggiare sempre e comunque per lei. Seppure la storia raccontataci dal, questa volta eccellente, Mendes, abbia pescato a caso nel calderone delle inquietudini che serpeggiavano negli anni '50 non soltanto al di là [...] Vai alla recensione »

lunedì 19 marzo 2012
giovj

       Il regista britannico Sam Mendes, di padre portoghese e madre inglese di religione ebraica,        con severa e lucida trasposizione del romanzo di Richard Yates,pubblicato nel 1961, racconta        con immagini e dialoghi,colmi di contenuti,le perenni frustrazioni represse di una giovane coppia  &n [...] Vai alla recensione »

mercoledì 15 febbraio 2012
Jack__InTime

Personalmente ho trovato questo film veramente ottimo.  Tratta argomenti che possono essere molto attuali, come l'insoddisfazione di una vita che non ti appartiene oppure la disperata ricerca di realizzare il sogno della propria vita.  Mi è piaciuta molto l'interpretazione di DiCaprio che come al solito non ne sbaglia una e il nome è già una garanzia! Come [...] Vai alla recensione »

venerdì 20 agosto 2010
ivan91

un film che fa riflettere molto sull' perbeismo americano e su come questo possa portare a infrangere i sogni della vita. una coppia che entra in crisi perchè non riesce a relizzare i propri sogni. un film da vedere anche per l' ottima prova degli attori protaginisti, ovvero kate e leo che sono stati straordinari

mercoledì 16 giugno 2010
girolamolonardo

Finalmente di nuovo insieme! Jack e Rose nuovamente l'uno accanto all'altra...Leonardo di Caprio e Kate Winslet rivestono i panni di due innamorati, ma questa volta non a bordo di una lussuosa nave destinata a tragica fine, bensì nel ruolo di marito e moglie nella tranquilla (fin troppo) e perfetta (e insieme frustrante) "Revolutionary road", quartiere americano degli anni [...] Vai alla recensione »

sabato 12 settembre 2009
sandlat

La vita di tutti con le sue mediocrita' i suoi compromessi questo e' il film con uno splendido affresco di tutto cio'.Solo la follia e quindi il suicidio riescono a fotografare in modo lucido tutto questo.Un film bello e inquietante che fa riflettere.Dietro quei cappelli ci siamo tutti noi........

mercoledì 24 giugno 2009
Vittorio

Avvincente.....Con delle interpretazioni eccezionali!! Dialoghi acuti e profondi, ottima la fotografia e un finale che è un coltello nel cuore... Bello!!

sabato 8 febbraio 2014
Cassiopea

Marito e moglie, due bambini ed uno in arrivo, una bella casa in un ridente quartiere dell'America degli anni '50. I presupposti per una storia felice ci sono tutti, ma questa non è la storia di una famiglia e delle sue gioie. E' la storia di una coppia che va in frantumi, di una famiglia in declino, di una felicità lontana e forse mai conosciuta.

sabato 4 maggio 2013
moviesaddicted

Storia bellissima, ottima regia, con ottima sceneggiatura. Ma il plauso più forte và a ai due eccelsi protagonisti. Lontani dai fasti esagerati del sopravvalutato titanic dimostrano una bravura eccezionale. In realtà Dicaprio, già da Buon compleanno Mr. Grape e Romeo + Giulietta, non ha nulla da dimostrare a nessuno, ha un talento eccezionale e la Winslet è stata [...] Vai alla recensione »

martedì 13 marzo 2012
Lalli

ho rivisto il film dopo averlo visto quando uscì al cinema. Stasera l 'ho guardato un po' distrattamente ma come allora mi è piaciuto e cm allora penso che Mendes sia bravissimo nel raccontare il male di vivere delle persone...che hanno tutto...ma non hanno il più...American Beauty cinquant'anni dopo...Revolutionary road cinquant'anni prima.

martedì 13 marzo 2012
spucciasca

quante storie andate a vivere in nigeria e poi mi saprete dire che barba questa noia di chi sta benone,mangia tutti i santi giorni,ecc ecc ecc

giovedì 25 febbraio 2010
G. Romagna

Frank, impiegato che non apprezza il suo lavoro e diviso tra moglie ed occasionale amante, ed April, modestissima attrice di teatro, coniugi con due figli, decidono, per dare una scossa alla monotonia delle loro vite, di trasferirsi dagli USA a Parigi, ove lei cercherà una mansione ben retribuita, e lui, pian piano, un'occupazione capace di dare adeguatamente sfogo alle sue inclinazioni. [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 agosto 2009
boffese

IL NUOVO FILM DI SAM MENDES, CENTRA IL BERSAGLIO GRAZIE AD UNA MAGISTRALE PROVA DI RECITAZIONE DI KATE WINSLET, LEONARDO DI CAPRIO, KATHY BATES E DI MICHAEL SHANNON. NON E' DA MENO IL REGISTA, CHE REGALA UNA REGIA ESSENZIALE E AL TEMPO STESSO CARICA DI TANTI DETTAGLI. LA SCENEGGIATURA, RIPRESA DAL LIBRO DI RICHARD YATES, RIESCE A DARE VELOCITA' ALLA STORIA CON DIALOGHI STRAORDINARI , INTERPRETATI [...] Vai alla recensione »

venerdì 29 aprile 2016
Barolo

Tratto da un grande romanzo di Yates questo film mette in soffitta il famoso "sogno americano".Dietro un apparente normalità e benessere di una giovane coppia, covano risentimenti,rancori recriminazioni e tanta infelicità.Quello che non riescono a dirsi i due straordinari protagonisti, viene invece "percepito" dal loro vicino schizofrenico.

lunedì 5 ottobre 2015
kondor17

5 alla.recensione, 4 stelle piene al film.  Film profondo e crudo quanto pochi. Lo sconsiglio a chi vede già in declino la propria relazione. Sam Mendes ci mette il cuore e l'anima e i due protagonisti sembrano invasati, posseduti, da quanto sono immersi nei rispettivi ruoli. Che dire. Me lo ricordo più che bene. Non mi serve rivederlo. Ciao. 

giovedì 7 maggio 2015
luca 1972

film meraviglioso pieno di validi spunti riflessivi. di caprio era all'apice nel 2008 magari avesse girato piu' film , da storia del cinema. da vedere assolutamente.

martedì 20 marzo 2012
alexy

bellissimo film

mercoledì 14 marzo 2012
gabry

che dire, come altri anche io l'ho rivisto con piacere ieri sera, dopo la prima volta al cinema... ci sono pochi film che rimangono "addosso" come questo..riesce perfettamente a trasmettere quello che provano i protagonisti. Niente da dire sugli attori protagonisti se non BRAVI BRAVI E BRAVI. Volevo citare anche i ns doppiatori italiani, perchè in film come questo sono fondamentali, e qui riescono [...] Vai alla recensione »

sabato 27 settembre 2014
kondor17

Molto bravi come sempre di caprio e la winslet, in un film che narra il declino di una normale coppia americana. Lei attice mancata, che recita in una scadente compagnia di periferia ma che sogna Parigi e l' indipendenza economica, lui che ripercorre la strada del padre alla Nox, una società in cui è impiegato.  Lui che l'accusa di erigere un muro, lei che lo deride e lo [...] Vai alla recensione »

Frasi
Ci vuole fegato per riconoscere la disperazione.
Una frase di John Givings (Michael Shannon (II))
dal film Revolutionary Road - a cura di Katia
Se vuoi giocare alla casa, devi avere un lavoro; se vuoi giocare alla casetta carina, devi avere unlavoro che non ti piace.
Una frase di John Givings (Michael Shannon (II))
dal film Revolutionary Road - a cura di da
Ci vuole spina dorsale per avere ciò che vuoi.
Una frase di April Wheeler (Kate Winslet)
dal film Revolutionary Road - a cura di antonella
Sai cosa c'è di bello nella verità? Che nessuno la dimentica.
Nessuno dimentica la verità, si diventa solo più bravi a mentire.
Una frase di April Wheeler (Kate Winslet)
dal film Revolutionary Road - a cura di Cri
Se vivere tutta la vita nella sua pienezza significa esser pazzi allora non mi importa di essere definita tale
Una frase di April Wheeler (Kate Winslet)
dal film Revolutionary Road - a cura di Alice
Non possiamo continuare a fingere che è la vita che volevamo…avevamo dei progetti, tu avevi dei progetti… guarda noi due, siamo cascati nella stessa ridicola illusione… l'idea che devi ritirarti dalla vita, sistemarti nel momento in cui hai dei figli...era una bugia.
Una frase di April Wheeler (Kate Winslet)
dal film Revolutionary Road
Sapere cos'hai, sapere cosa ti serve, sapere di cosa puoi fare a meno...questo è il controllo delle giacenze.
Una frase di Frank Wheeler (Leonardo DiCaprio)
dal film Revolutionary Road - a cura di Attilio Scarfi
Se fare bambini è il suo solo modo per dimostrare d'avere un paio di coglioni !!!
Una frase di John Givings (Michael Shannon (II))
dal film Revolutionary Road - a cura di Mari
"Lo sai cosa c'è di bello nella verità? Tutti sanno qual è, per quanto a lungo ne abbiano vissuto senza...
Nessuno dimentica la verità Frank... si diventa solo più bravi a mentire."
Una frase di April Wheeler (Kate Winslet)
dal film Revolutionary Road - a cura di Simona
Che stupida sono stata a riporre tutte le mie speranze in una promessa che non è mai stata fatta!
Una frase di April Wheeler (Kate Winslet)
dal film Revolutionary Road - a cura di aury
"E sai tu cosa sei? Sei un ragazzo privo di illusioni e dimmi con quale scopo tu possa definirti un uomo!"
Una frase di April Wheeler (Kate Winslet)
dal film Revolutionary Road - a cura di giadina
"Per anni ho pensato che saremmo stati meravigliosi nel mondo!"
Una frase di Frank Wheeler (Leonardo DiCaprio)
dal film Revolutionary Road - a cura di Rose
"Mi dispiace per lei. Tuttavia, forse vi meritate l'un l'altra. Insomma, da come è ridotta adesso comincio a dispiacermi anche per lui: deve rendergli la vita un vero calvario se fare bambini è il suo solo modo per provare che ha un paio di coglioni!"
Una frase di John Givings (Michael Shannon (II))
dal film Revolutionary Road - a cura di follettore
"Il denaro è una buona ragione ma non è quasi mai la vera ragione!"
Una frase di John Givings (Michael Shannon (II))
dal film Revolutionary Road - a cura di follettore
"Ci vuole spina dorsale per vivere la vita che vuoi Frank"
Una frase di April Wheeler (Kate Winslet)
dal film Revolutionary Road - a cura di Rose
Solo perché mi hai messo al sicuro in questa trappola, credi di potermi obbligare a provare quello che tu vuoi, che io provi.
April Wheeler (Kate Winslet)
dal film Revolutionary Road - a cura di marzia
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Francois Truffaut si arrabbiava a sentire "l' assioma secondo il quale succede ai film quello che succede alle maionesi: riescono o non riescono". Spiace contraddirlo, ma Revolutionary road è un film perfettamente "riuscito"; nel senso che tutto contribuisce a farne un capolavoro, dalla direzione perfettamente calibrata e funzionale al racconto, alle interpretazioni ("moderne", ma che si amalgamano [...] Vai alla recensione »

Paolo Mereghetti
Il Corriere della Sera

Forse la domanda più giusta da farsi dovrebbe essere perché questo film ha impiegato così tanto a nascere? E perché un romanzo così intenso e vero com' è quello di Richard Yates ha impiegato più di quarant' anni per arrivare sugli schermi? Revolutionary Road il libro (in italiano tradotto da Minimum fax) è stato pubblicato nel 1961, accolto dagli elogi di Tennessee Williams, Kurt Vonnegut e William [...] Vai alla recensione »

Maurizio Porro
Il Corriere della Sera

Resuscitati maturati dalle acque del Titanic, DiCaprio e la Winslet, quest' ultima in una stagione d' oro (vedi The Reader) ci riprovano, ad amarsi un po' , in questo magico film che Sam Mendes, come un prequel di American Beauty, ha tratto dal romanzo bellissimo di Richard Yates (Minimum Fax). Piccola borghesia americana, metà ' 50, con tentativi di evasione per lavoro, amore, cultura (Parigi, Parigi) [...] Vai alla recensione »

Emilio Marrese
Il Venerdì di Repubblica

Il disfacimento della coppia nell'amaro capolavoro di Richard Yates che ora arriva sugli schermi. Firmato dal «genio» Sam Mendes e interpretato da una donna eccezionale. La sua. Kate e Leo sono diventati grandi, soprattutto come attori, e da ragazzini so gnanti sulla prua del Titanic si sono ritrovati, infelicemente ,sposati, in una villetta della linda e ipocrita periferia americana.

Valerio Caprara
Il Mattino

Un melodramma sommesso e sconsolato, recitato sublimamente e adatto a un pubblico interessato ai ricami sociali e psicologici: in «Revolutionary Road» (tratto da un romanzo del '61 di R. Yates) Sam Mendes approfondisce il percorso iniziato con «American Beauty» e mirato a storicizzare una visione dell'«american way of life» senza bisogno di ricorrere a messaggi declamatori sul piano politico o morale. [...] Vai alla recensione »

Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

«Speciali». April e Frank sono una coppia «speciale», per tutti. In Revolutionary Road, di Sam Mendes, sembrano baciati dalla grazia e dalla fortuna. Bello lui (Leonardo DiCaprio), bella lei (Kate Winslet): bella, romantica la casa in cui abitano. Coppia giovane e felice, con due figli e un avvenire radioso davanti, nell'America speranzosa degli anni '50.

Giorgio Nerone
Il Mucchio

Frank e April Wheeler. Lui impiegato malvolentieri, lei casalinga disperata. Una casa a due piani con giardino nel Connecticut, un passato di sogni fragili e un presente di recriminazioni. Sullo sfondo l'America suburbana degli anni 50, il mito della facciata impeccabile e del carrierismo, l'annichilimento delle passioni e degli slanci vitali. Materiale che abbiamo imparato a conoscere con i melodrammi [...] Vai alla recensione »

Peter Travers
Rolling Stone

What does a cult 1961 Richard Yates novel about a 1950s marriage rotting in the burbs have to say to a new century? Plenty, and hold on, because the raw and riveting Revolutionary Road hits you where it hurts. To hear Kate Winslet, as April Wheeler, express her desire "to be wonderful in the world" is to be reminded of stifled urges with no expiration date.

Thomas Sotinel
Le Monde

"Les Noces rebelles", autopsie d'un mariage américain Onze ans après Titanic, le réalisateur britannique Sam Mendes réunit Kate Winslet (qu'il a entre-temps épousée) et Leonardo DiCaprio pour les marier dans une banlieue américaine, en 1955. Les Noces rebelles n'a de commun avec son illustre prédécesseur que d'être le récit d'un naufrage. La cruauté du scénario (adapté d'un roman de Richard Yates, [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Kate Winslet è così brava, in Revolutionary Road diretto da suo marito Sam Mendes quanto nell'imminente The Reader di Stephen Dandry, che non premiarla quest'anno con l'Oscar sarebbe una vera ingiustizia. Pure il film è ben riuscito e affascinante, anche se ammorbidisce il romanzo di Richard Yates da cui è tratto, smussandone la critica forte alla borghesia americana provinciale.

Maurizio Cabona
Il Giornale

Come in American Beauty, i coniugi non coniugano più. Ecco in sintesi Revolutionary Road, sempre di Sam Mendes. La terza gravidanza è l'imprevisto nella routine. Solo lei coglie il pericolo per la loro unione, che per lui è un banale rifugio in un mondo senza cuore. Lei invece ancora sogna e vuol rompere la cappa d'abitudine su Revolutionary Road (!), suburbio di classe media negli Stati Uniti del [...] Vai alla recensione »

Manohla Dargis
The New York Times

There is a lot of jittery cigarette smoking and sloshed-down booze in “Revolutionary Road,” a waxworks edition of the corrosive, furiously unsentimental novel by Richard Yates about an unhappy marriage. Set in the lonely-crowd milieu of 1955, though published in 1961, the novel tracks the unraveling of Frank and April Wheeler, a handsome young couple who have been trying and failing to keep disappointment [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Autopsia del sogno americano, questo cadavere così sexy che il cinema non finisce più di sezionarlo. A celebrare i funerali ci sono invitati di classe: i due divi di Titanic, Kate Winslet e Leonardo Di Caprio; uno stuolo di caratteristi geniali; e Sam Mendes, regista di American Beauty, del quale Revolutionary Road è quasi un impossibile "premake" anni 50.

Charles McGrath
The New York Times

RICHARD YATES'S 1961 novel, “Revolutionary Road,” is far from the kind of property that typically becomes a big Hollywood movie, especially one starring Kate Winslet and Leonardo DiCaprio in their first post-“Titanic” outing together. For one thing, the book is set back in the mid-20th century — an era that, until “Mad Men” came along to exhume it, was thought to have about as much entertainment potential [...] Vai alla recensione »

Kenneth Turan
The Los Angeles Times

Based on the celebrated Richard Yates novel of 1950s conformity, "Revolutionary Road" is initially as trapped in that benighted decade as its protagonists. It takes the skill of stars Kate Winslet and Leonardo DiCaprio and director Sam Mendes to get this film to a place where it involves and moves us -- which it finally does -- but it is a near thing.

Davide Turrini
Liberazione

Prendiamola a ridere: se Leonardo Di Caprio e Kate Winslet prenotano un traghetto transoceanico bisogna correre a toccare ferro. Succede nel bel mezzo di Revolutionary road , tragica opera quarta del regista Sam Mendes, salito alle cronache nel '99 per aver girato American Beauty . Questa prova, tratta dal denso libro di Richard Yates (edito in Italia da Minumum Fax), sembra una sorta di antenato ben [...] Vai alla recensione »

Claudio Carabba
Corriere della Sera Magazine

I sogni di gioia e i castelli in aria di una coppia di sposi, giovani e carini, nell'America (poco Beauty) anni Cinquanta. Il lavoro, i figli, la villetta nella linda periferia diventano una prigione senza porte e finestre. Forse anche fuggire a Parigi sarebbe stato vano. La regia di Mendes è di maniera, ma Leo e Kate sono bravi a naufragare, ancora una volta insieme.

Giulia D'Agnolo Vallan
Il Manifesto

Il nome dalla strada che dà il titolo al film è una beffarda ironia. Perché non c'è nulla di rivoluzionario nelle vite di April e Frank Wheeler (Kate Winslett e Leonardo Di Caprio), lei aspirante attrice, lui Peter Pan che non sa ancora quale strada intraprendere «da grande» . Di sicuro non quella del padre, impiegato per decenni in una grossa azienda, del quale ai «piani alti» nessuno ricorda nemmeno [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
venerdì 30 gennaio 2009
Lisa Meacci

Spinte rivoluzionarie In questo weekend ancora pienamente invernale, il cinema non ci tradisce mai, e anche per questa settimana si fa trovare pronto con importanti arrivi. Partiamo dal grande ritorno della titanica coppia Leonardo DiCaprio - Kate [...]

CELEBRITIES
giovedì 29 gennaio 2009
Marzia Gandolfi

Evolution Road È stato oggetto del desiderio di tutti, Leo DiCaprio. Di donne in Pronti a morire, di uomini in Ritorno dal nulla e in Poeti dall'inferno. Sarà per quel volto innocente composto di angoli gentili, per quella fronte illuminata dai tramonti [...]

VIDEO
martedì 27 gennaio 2009
 

Svelare le contraddizioni Tornano sul grande schermo Leonardo DiCaprio e Kate Winslet, in una versione tutta America anni Cinquanta, nel film prossimo all'uscita Revolutionary Road. La sfida del regista Sam Mendes stavolta è quella di svelare le contraddizi [...]

CELEBRITIES
martedì 27 gennaio 2009
Stefano Cocci

Revolutionary Road Il 2008 si è chiuso all'insegna del romanticismo un po' fantasy di Twilight, con l'amore di un vampiro per un'umana, che ha conquistato il pubblico e il box office. Il 2009 si è aperto con un ritorno al classicismo hollywoodiano, con [...]

GALLERY
lunedì 19 gennaio 2009
 

DiCaprio e la Winslet all'Odeon Leicester Square di Londra Eccoli i due protagonisti di Revolutionary Road, Leonardo DiCaprio e Kate Winslet all'Odeon Leicester Square di Londra in occasione della premiere.

GALLERY
mercoledì 17 dicembre 2008
 

Il ritorno di Kate e Leo A più di dieci anni dall'affondamento del Titanic tornano a lavorare insieme Leonardo DiCaprio e Kate Winslet. In Revolutionary Road interpretano una coppia middle class di New York, divisa tra l'esigenza di assecondare i propri [...]

VIDEO
lunedì 1 dicembre 2008
 

Le illusioni tradite Il nuovo film di Sam Mendes, Revolutionary Road, segna il ritorno della coppia DiCaprio-Winslet, i due protagonisti del tanto amato Titanic che ottengono per questo film la candidatura all'Oscar.

NEWS
venerdì 31 ottobre 2008
Stefano Lo Verme

I film A meno di tre mesi dall'annuncio delle candidature per la prossima edizione degli Academy Award, proviamo ad azzardare qualche previsione sui film, gli attori e le attrici che fra breve tempo si contenderanno le statuette più ambite del mondo [...]

NEWS
venerdì 19 settembre 2008
Stefano Lo Verme

11 anni dopo Titanic Undici anni fa, esplodeva in tutto il mondo il fenomeno Titanic: il kolossal di James Cameron, ispirato alla vera storia dell'affondamento del celebre transatlantico, conquistava gli spettatori di tutto il mondo, aggiudicandosi [...]

winner
miglior attrice in un film dram.co
Golden Globes
2009
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati