Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
sabato 19 giugno 2021

Lucrezia Guidone

Biografia Filmografia Critica Premi Articoli e news Trailer Dvd
Lucrezia Guidone

Ha solo 31 anni ma già una notevole esperienza. L'attrice racconta La ragazza nella nebbia, ora al cinema.

Lucrezia Guidone: «sembro dolce, nascondo una rabbia inesplosa»

giovedì 26 ottobre 2017 - Paola Casella cinemanews

Lucrezia Guidone: «sembro dolce, nascondo una rabbia inesplosa» Ha solo 31 anni ma una notevole esperienza teatrale e cinematografica, e nel 2012 ha conquistato il prestigioso Premio Ubu. Dopo essere stata la figlia di Fabrizio Gifuni in Noi 4 di Francesco Bruni e Fransiska in Dove cadono le ombre di Valentina Pedicini, oggi Lucrezia Guidone interpreta il ruolo della moglie di Alessio Boni ne La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi. La ragazza nella nebbia è la storia dell'agente speciale Vogel che viene inviato in una cittadina isolata in una sperduta valle montana, per investigare sul caso di una sedicenne scomparsa. MYmovies.it Mi racconti il suo ruolo.
Sono Clea, un'avvocatessa che ha lasciato la sua vita precedente per seguire il marito, trasferito per lavoro in uno sperduto paesino di montagna. Clea ha dunque rinunciato a se stessa in nome della famiglia e si sente responsabile nei confronti della figlia Monica, anche perché lei stessa ha qualche scheletro nell'armadio.

Come ha ottenuto la parte?
Attraverso molti provini! Il ruolo è molto distante da me, innanzitutto in quanto madre: un'esperienza che non ho ancora fatto. Anche fisicamente ho giocato a invecchiarmi e a ingoffarmi con maglioni larghi, e ho recitato sempre struccata.

Senza distanza

Senza distanza

* * * - -
(mymonetro: 3,00)
Un film di Andrea Di Iorio. Con Marco Cassini, Lucrezia Guidone, Giovanni Anzaldo, Giulia Rupi, Elena Arvigo.
continua»

Genere Drammatico, - Italia 2018. Uscita 07/06/2018.
La ragazza nella nebbia

La ragazza nella nebbia

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,60)
Un film di Donato Carrisi. Con Toni Servillo, Alessio Boni, Lorenzo Richelmy, Galatea Ranzi, Michela Cescon.
continua»

Genere Thriller, - Italia, Francia, Germania 2017. Uscita 26/10/2017.
Dove cadono le ombre

Dove cadono le ombre

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,75)
Un film di Valentina Pedicini. Con Elena Cotta, Federica Rosellini, Josafat Vagni, Lucrezia Guidone
Genere Drammatico, - Italia 2017. Uscita 06/09/2017.
La scuola d'estate

La scuola d'estate

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,50)
Un film di Jacopo Quadri. Con Fabrizio Falco, Lucrezia Guidone, Sara Putignano, Luca Ronconi
Genere Documentario, - Italia 2014. Uscita 15/02/2016.
Noi 4

Noi 4

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,51)
Un film di Francesco Bruni. Con Ksenia Rappoport, Fabrizio Gifuni, Lucrezia Guidone, Francesco Bracci, Raffaella Lebboroni.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2014. Uscita 20/03/2014.
Filmografia di Lucrezia Guidone »

martedì 1 giugno 2021 - Da Ludovico Tersigni a Coco Rebecca Edogamhe, l'intervista ai protagonisti della serie. La seconda stagione dal 3 giugno su Netflix.

Summertime, buona la seconda: «La nostra serie racconta le sfide dei ragazzi di oggi»

Claudia Catalli cinemanews

Summertime, buona la seconda:  «La nostra serie racconta le sfide dei ragazzi di oggi» «Siamo attori, interpretiamo personaggi di finzione. Non essendo un sociologo, non so dire quale impatto possa avere la nostra serie sulle generazioni di oggi o a venire, posso però assicurare che è molto divertente guardarla». A parlare, con la schiettezza che lo contraddistingue, è Ludovico Tersigni, coprotagonista della serie Summertime nei panni del motociclista Ale (la seconda stagione parte il 3 giugno su Netflix). Accanto a lui la protagonista Coco Rebecca Edogamhe e gli attori Amanda Campana, Giovanni Maini e Andrea Lattanzi, pronti a rispondere alle domande sulla nuova stagione del teen drama che li vede cresciuti nei panni di un gruppo di amici alle prese con decisioni importanti per il proprio futuro. Presenti anche le new entries Amparo Piñero Guirao, Lucrezia Guidone e Giovanni Anzaldo, mentre vengono riconfermati con uno spazio maggiore i “genitori” della protagonista, interpretati dalla cantautrice Thony e da Alberto Boubakar Malanchino.

Summertime racconta l’adolescenza, le prime estati, i primi amori, le prime esperienze. Qual è stata la sfida di questa nuova stagione, dentro e fuori dal set?

Ludovico Tersigni: La sfida di Ale è rimanere concentrato fino all’ultimo, con la “mente clara”, come dice nella serie. Una sfida che ho affrontato io stesso: ho girato quasi tutte le scene in ottobre, quando gli altri avevano finito, avevo sei-sette scene al giorno tutti i giorni. Ho capito che quando accetti un lavoro devi essere pronto a portarlo a termine fino alla fine e così ho fatto, dando il massimo. Spero lo vediate.

Coco Rebecca Edogamhe: La sfida per Summer è chiarirsi le idee, capire cosa vuole davvero e prendere una decisione per se stessa. Quanto a me, tornare a girare la seconda stagione è stato bello, ci siamo ritrovati tutti più grandi, più consapevoli. Dopo la Maturità sono stata catapultata sul set: la sfida è stata rimanere concentrata e affrontare la seconda stagione sapendo che venivamo tutti da un periodo complesso, il lockdown, e che era solo la mia seconda esperienza sul set.

Giovanni Maini: La sfida per Edo è staccare il cordone ombelicale che lo lega a Summer e al contesto in cui è cresciuto.

Amparo Piñero Guirao: Lola è una ragazza che vuole affermarsi nel motociclismo e dimostrare al mondo che può vincere. La sua sfida è trovare il modo di farsi rispettare nella sua scuderia.

Giovanni Anzaldo: Jonas è un viaggiatore, non ha affetti stabili, è un freelance della vita votato alla leggerezza, ma anche un eterno adolescente. La sfida di uno che crede di essere uscito indenne da quel periodo turbolento della vita, ma sarebbe in grado di fermarsi e mettere un punto a tutte le sue sospensioni?

Amanda Campana: Anche Sofi deve cercare la sua strada, per lei la sfida è la relazione con se stessa, deve capire quello che vuole da sé, prima che dagli altri.

Andrea Lattanzi: Per tutti noi la sfida era una crescita a livello personale.

Summertime rappresenta in modo fedele le nuove generazioni, a vostro parere?

Coco Rebecca Edogamhe: É difficile racchiudere un’intera generazione in una serie: nella vita di un adolescente si alternano così tante fasi che non sarebbe giusto rappresentare il “come ci sentiamo” in una determinata serie.

Giovanni Maini: Concordo, è limitativo rappresentare una generazione solo attraverso una serie, ci sono momenti della vita in cui ti rivedi in quel tormento, altri in cui sei più vicino alla leggerezza di questo nostro prodotto, dipende.

Giovanni Anzaldo: Io credo si vivano sempre le stesse emozioni, oggi come negli anni '80. Abbiamo mezzi diversi, la tecnologia ci condiziona, altera il pensiero, lo modifica, ma il sentire è lo stesso, sia per le vecchie che per le nuove generazioni.

A proposito di confronti generazionali, Summertime indaga i rapporti personali anche di chi non vive più l’età adolescenziale e tuttavia si ritrova coinvolto in dinamiche emotive analoghe?

Thony: La mia Isabella è molto infantile, l’abbiamo visto nella prima stagione. Nella seconda capiamo che non è mai cresciuta, ha avuto le sue figlie da giovane e non ha avuto tempo di costruirsi una personalità forte e indipendente. Ma se prima era piagnucolosa e depressa perché incapace di riprendere le redini della sua vita, in questa stagione la vediamo prendere una strada che la porta alla sua ipotetica felicità. É un aspetto che da adulta mi piace riscontrare in chi ha superato l’adolescenza, una ricerca costante del proprio posto interiore, quello che ti fa stare bene e sentire te stessa. Un riconoscersi che mi piace.

Lucrezia Guidone: Concordo, anche Rita è una mamma che ha avuto un figlio da giovane e si è persa pezzi per strada, questa sua crescita va di pari passo con volersi riprendere la spensieratezza e viversi emozioni che riguardino solo lei. La sfida sarà lasciarsi andare e rimettere in discussione tutta una quotidianità che si è costruita da sola.

Alberto Boubakar Malanchino: La tempesta ormonale ed emotiva è qualcosa di ciclico e costante, poi ci sono appuntamenti con la vita che ti fanno tracciare il bilancio di quello che è successo. Anthony ha come obiettivo trovare il suo posto come padre e trovare la forma giusta di questa sua paternità, e ci proverà con tutto se stesso.

   

Altre news e collegamenti a Lucrezia Guidone »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 25 maggio
Roubaix, Une Lumière
martedì 11 maggio
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità