Collateral Beauty

Film 2016 | Drammatico +13 94 min.

Titolo originaleCollateral Beauty
Anno2016
GenereDrammatico
ProduzioneUSA
Durata94 minuti
Regia diDavid Frankel
AttoriWill Smith, Edward Norton, Kate Winslet, Michael Peña, Helen Mirren, Naomie Harris Keira Knightley, Jacob Latimore, Enrique Murciano, Kylie Rogers, Natalie Gold, Liza Colón-Zayas.
Uscitamercoledì 4 gennaio 2017
DistribuzioneWarner Bros Italia
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,43 su 54 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di David Frankel. Un film con Will Smith, Edward Norton, Kate Winslet, Michael Peña, Helen Mirren, Naomie Harris. Cast completo Titolo originale: Collateral Beauty. Genere Drammatico - USA, 2016, durata 94 minuti. Uscita cinema mercoledì 4 gennaio 2017 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,43 su 54 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Collateral Beauty
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Un newyorchese cade in depressione ma i colleghi di lavoro escogitano un piano per farlo rinsavire. Il film ha ottenuto 4 candidature a Razzie Awards. In Italia al Box Office Collateral Beauty ha incassato nelle prime 5 settimane di programmazione 9,4 milioni di euro e 3,4 milioni di euro nel primo weekend.

Consigliato nì!
2,43/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 1,83
PUBBLICO 3,46
CONSIGLIATO NÌ
Variazione contemporanea sul tema del Canto di Natale, ma il film rimane schiacciato da un'architettura troppo complessa e ambiziosa.
Recensione di Marianna Cappi
venerdì 23 dicembre 2016
Recensione di Marianna Cappi
venerdì 23 dicembre 2016

Howard è il manager di maggior successo di una grande azienda. Colpito dalla tragedia della morte della figlia di sei anni, non riesce a tornare a vivere. I suoi tre migliori amici e colleghi di lunga data vengono a sapere che ha scritto delle lettere, al Tempo, all'Amore e alla Morte, e assoldano tre teatranti perché impersonino queste entità astratte e dialoghino con Howard, scuotendolo e riportandolo alla consapevolezza che la sua vita non è finita.

Nemmeno in mano ad un grande autore visionario, un copione come questo, sarebbe stato al sicuro; meno che mai nelle mani di David Frankel e di un cast troppo curiosamente assortito, dove i grandi attori -Norton e Winslet- rimangono malamente schiacciati nelle loro potenzialità e soltanto Helen Mirren riesce a emergere come merita, ma la fa con un personaggio da commedia, lanciato come una trottola impazzita su un tappeto ultra drammatico.

Non che una dose di leggerezza non sia contemplata in partenza, lo è senza dubbio, ma non è quella della commedia, bensì quella sentimentale del "Canto di Natale" dickensiano, che il film riprende esplicitamente nelle figure dei tre attori che, come angeli, vedono in profondità nelle vite dei loro interlocutori. Anche qui, però, le forzature non mancano, e soprattutto diventa sempre più chiaro, strada facendo, che in Collateral Beauty sono contenuti due film che non s'incontrano se non in maniera illusoria, soltanto apparente. Da un lato, il melodramma con Will Smith e Naomie Harris, film "impossibile" per il suo portato tragico, affrontato senza mai levare le lacrime dagli occhi, a colpi di invenzioni singhiozzanti (il domino, le lettere) e con un twist finale che sarebbe stato più adatto ad un cortometraggio che ad un progetto con queste ambizioni. Dall'altro lato, un film dal sapore più indipendente e dal soggetto più singolare, su una piccola compagnia di attori pagati per uscire dalla comfort zone del loro teatrino off Broadway e misurare la loro arte con un'esigenza della vita vera, un terreno su cui non possono sbagliare, pena l'aggravamento di una sofferenza già insopportabile. Una prova difficile, che Keira Knightley rischia di fallire, non tanto nella finzione, ma sul palcoscenico principale, quello del film stesso.

Quando poi arriva il momento di spiegare il titolo, per il solo fatto che il film si ritrovi a dover tentare di farlo, e per giunta con esiti affatto convincenti, è chiaro che il meccanismo non è oliato a dovere: l'architettura è complessa e suggestiva, ma le tessere del domino non cadono naturalmente a cascata come Frankel e compagnia vorrebbero farci credere.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
COLLATERAL BEAUTY
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
Infinity
-
-
-
-
-
TIMVISION
-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 7 gennaio 2017
Il Presidente

Non capisco il motivo per cui questo film sia stato disintegrato ancor prima che uscisse nel sale. Dopo una prima fase di "rodaggio", il film risulta lineare, emozionante e non banale. Certamente non può essere definito un capolavoro ma nemmeno una delusione. Un cast eccellente e un Will Smith che viene rispolverato nella versione dove, probabilmente, rende meglio come in "Sette [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 gennaio 2017
filippotognoli

Insieme a "Alla ricerca della felicita" e "Sette Anime", Will Smith con "Collateral beauty" chiude una ideale trilogia sulla vita e sulla morte.Il film tocca tematiche altissime in modo credibile e coinvolgente. Dal padre che perde una figlia e di conseguenza la voglia di vivere, al padre che invece deve riconquistare sua figlia, al desiderio di diventare mamma di una [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 gennaio 2017
VALEWES

Trama lineare, ma non banale, con piccoli, ma fondamentali e continui, turning point che ne scandiscono bene il ritmo. Collateral Beauty nel complesso risulta essere un gran bel film, che sin dalle battute iniziali presenta le figure di Norton e della Winslet come accessorie ma necessarie (emblematica la prima scena il cui il buon Edward si abbassa al livello di mero “presentatore” del suo capo, Will [...] Vai alla recensione »

martedì 10 gennaio 2017
Julius Dst.

Nel complesso il film "Collateral Beauty" è un film che mi è piaciuto. Sono riuscito a trovare dei vari collegamenti che la maggior parte di chi ha recensito questo film negativamente penso non abbia trovato. Ad esempio, ogni astrazione nel film era correlata a uno degli amici di Howard. La signora che interpretava la morte era con Simon che guarda caso stava per morire.

mercoledì 11 gennaio 2017
Cristian

Piena sufficienza per il regista statunitense  David Frankel (Il diavolo veste Prada; Io e Marley) che, nella sua settima opera, Collateral Beauty, riesce a coinvolgere emotivamente una buona fetta di pubblico. Ordinata e senza troppe pretese la sceneggiatura di Allan Loeb (Wall Street: il denaro non dorme mai; Rock of Ages). A parte alcune battute un po’ piatte , il copione ci regala una [...] Vai alla recensione »

lunedì 23 gennaio 2017
Cinefilorosso

 Riempito fino all'orlo di critiche negative,e perché? Boh,secondo la mia personale opinione,è bellissimo fare il critico cinematografico,ma è anche vero che molte volte ti mette di fronte a soffocare le emozioni,ad analizzare in modo asettico il film,a scomporlo,e a scovarne pregi e difetti. Ora io mi chiedo,ma se un film provoca in te un emozione forte,se ti alzi [...] Vai alla recensione »

martedì 14 febbraio 2017
scavadentro65

Ci sono film che ci soddisfano pienamente, pazialmente o per niente. Questo film mi ha soddisfatto collateralmente. Ho cioè preso in considerazione il corpus principale (la sceneggiatura) che effettivamente è banale e scontata (grande dolore, grande vuoto esistenziale, crollo economico, catarsi finale) con un incedere sinceramente prevedibile (ovvio che gli attori ingaggiati per interpretare [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 gennaio 2017
Silver79

Quanti di voi credono nell'universo? Quanti di voi lo interrogano? Di teorie scientifiche, di credenze o più semplicemente di sensazioni se ne potrebbe parlare fino allo sfinimento, o fino alla "lite" dialettica. Frankel decide di rappresentare una visione, di come funzioni, o di come dovrebbe, con una spruzzata di Canto di Natale stile Dickens, dirigendo un Will Smith sempre più [...] Vai alla recensione »

domenica 8 gennaio 2017
ClaudiaCio

A volte la realtà è così dolorosa da affrontare che alcune persone non riescono a guardarla negli occhi e a superare i momenti di sofferenza, in particolare quando di mezzo c'è la perdita di una persona amata. E allora alcuni percepiscono la perdita e il lutto come talmente inaccettabili da non riuscire a viverli; non resta loro che negarli, che dissociarsi dalla realtà dei fatti.

domenica 5 marzo 2017
Alvi

Credo che questo film (peraltro bellissimo) abbia dato modo ai recensori ed alla critica di giustificarsi uno stipendio. Un cast di attori eccezionale che in questo film si prendono lo spazio che meritano senza esigere forzatamente la loro parte di mattatori. Un tema importante come la morte trattato con tatto e leggera superficialità a volte come a saper scaricare la tensione.

lunedì 23 gennaio 2017
William8x

Questo film è davvero qualcosa di speciale. Non banale, non lento, frasi sempre messe al punto giusto. Attori bravissimi. Noi tutti ci lamentiamo durante la nostra minuscola vita di qualsisi cosa, certo non sarà un film a  farci cambiare carattere e stie di vita, ma sicuro per chi ha qualche sentimento e cuore riuscira a far ragionare ed emozionare.

sabato 14 gennaio 2017
jackmalone

Il tema della difficoltà di sopravvivenza dei genitori alla morte di un figlio è stato più volte trattato, anche in modo egregio, dal cinema americano, spesso con lo spirito empirico, positivo e combattivo tipico degli anglosassoni. Questa volta è diverso: un giovane manager di successo non riesce più a trovare alcun appiglio dopo la morte della figlia: si trova in un totale burn out e si dissocia [...] Vai alla recensione »

domenica 8 gennaio 2017
R Milone

Bella idea di partenza. Eccellente la "chiave" per andare avanti. Non vorrei essere troppo ovvio, ma era Frank Capra che bisognava tenere presente, non il "muccinismo" che ha dato l'imprinting al film. Il risultato è un film patinato, con ottimi attore, ricco di buoni sentimenti e sempre con la lacrima in canna. Per certi versi un prodotto... perfetto.

domenica 8 gennaio 2017
B@rby

Il concetto di bellezza collaterale è vero, viene spiegato o almeno il regista cerca di spiegarlo in maniera molto problematica, ma penso che di per sé, spiegare un concetto così profondo e vasto sia difficile o quasi impossibile farlo, come d’altronde abbiamo visto in questo film. Ciò non toglie però il fatto che, anche se lo introduce in maniera goffa, aziona un meccanismo nello spettatore che lo [...] Vai alla recensione »

lunedì 30 gennaio 2017
mrsgandhi

"Bellezza collaterale". Cosa ci potrà mai essere di bello nella perdita di una figlia di 6 anni, portata via da una rara forma di tumore? Cosa c'è di positivo nel perdere la voglia di vivere, nel ridursi quasi ad uno "zombie" e non avere più speranza o uno scopo nella vita ? Sembra essere la tipica trama di un dramma strappalacrime in pieno stile americano, [...] Vai alla recensione »

domenica 15 gennaio 2017
cinemawatcher

Non è bastato al film un cast davvero degno di merito, il film rimane sempre troppo complesso e si perde varie volte, con intrecci che mi è quasi sembrato una puntata di beautiful. Parlando degli attori non potevano prenderne di migliori. Will smith, divino ai tempi di io sono leggenda, Kate Winslet, una delle attrici migliori in circolazioni, anche lei bravissima quando ha recitato in The reader e [...] Vai alla recensione »

mercoledì 11 gennaio 2017
Orione95

Il regista de "Il diavolo veste Prada" David Frankel reinterpreta il capolavoro letterario di Charles Dickens "A Christmas carol" mostrandoci l'altra faccia del Natale, quella ben lontana da regali, sorrisi e canzoni festose, quella fatta di uomini e donne ridotte a percentuali dal più crudele male il destino possa mai riservare: la morte di un figlio.

domenica 8 gennaio 2017
Luck82

  Un film incentrato sul dolore per una perdita di una persona cara, molto impegnativo dal punto di vista emozionale, specie per i più sensibili.Inizia commovente e profondo e prosegue sempre sul drammatico , ma emozionando sempre di più con 3 aspetti fondamentali della vita, ovvero AMORE, TEMPO E MORTE.

lunedì 6 marzo 2017
serialwatcher

La storia era ben strutturata. L'ho trovato geniale, aiuta parecchio a riflettere anche se a mio parere la trama poteva essere sviluppata in modo più chiaro. Grande cast e grande risultato, il finale mi ha gettato in lacrime. E poi che dire, la colonna sonora è fantastica.  Non è di immediata comprensione, ma merita una seconda visione. 

domenica 29 gennaio 2017
GabryKeegan

Il film iper pubblicizzato del regista Davide Frankel non delude le aspettative, ma di certo non le conferma appieno. I tre attori ingaggiati dai soci di Howard per impersonare Morte (Brigitte/Helen Mirren), Tempo (Raffi/ Jacob Latimore) e Amore (Aimee/Keira Knightley) sono all’altezza del loro compito sia nella finzione che nella realtà e di certo non sfigurano rispetto ai loro quattro [...] Vai alla recensione »

domenica 22 gennaio 2017
realthoughts

Film di grande impatto sia per la trama sia sotto il punto di vista emotivo. La storia emozionante di Haward, l' indelebile e triste pensiero delle figlia deceduta, lo conduranno in un esperienza fuori dal comune. La morte, il tempo e l'amore sono queste le "cose" a cui haward invia le sue lettere colme di rabbia, che si rileveleranno a lui nella loro forma umana, ovvero: una donna [...] Vai alla recensione »

martedì 17 gennaio 2017
elgatoloco

"Collateral Beauty"non è un film larmoyant, nonostante il molto pathos, a iniziare da quello subito dal protagonista Will Smith, che "rimbalza"su tutti gli spettatori: improvvisamente ha perso la figlia di sei anni. Gli altri/le altre, coinvolti/e nella stessa azienda, da un lato temono di doverlo "sfiduciare", causa"pazzia"almeno temporanea, ma alcuni/e [...] Vai alla recensione »

martedì 10 gennaio 2017
Stock89

Un film che empaticamente ti entra nelle vene e ti riempie il cuore in una maniera pazzesca. La prima parte del film é stata un po' asciutta, ma la seconda parte è da oscar..la passione di Will Smith é talmente evidente che sembra vissuta in prima persona, e di conseguenza ti attrae con forza e sei tu stesso dentro la storia a viverla emotivamente assieme a lui, a loro.

giovedì 12 gennaio 2017
Pandaemonio

Il film è prevedibile in ogni sua articolazione, non si spinge mai al di fuori di cliché narrativi francamente eccessive, contornati da prestazioni cinematografiche mediocri. Una opera fortemente teatrale che però non riesca a rendere la carica espressiva del teatro e rimane ingrovigliata nel meccanismi di un cinema di basso livello. I personaggi sono disegnati con l'accetta, i ruoli sembrano presi [...] Vai alla recensione »

mercoledì 11 gennaio 2017
Flyanto

Quando un individuo cade in depressione, non solo è difficile per lui uscirne ma non è nemmeno così certo che vi riesca e rischi così di sprofondare sempre più nel baratro della sua solitudine e nella mancanza più totale di volontà. E' quello che succede al protagonista (Will Smith) di "Collateral Beauty", uomo di successo e ben stimato da tutti, quando gli muore prematuramente per un male incurabile [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 gennaio 2017
Giampituo

  Ma perché parlarne male? Perché non rilassarsi a rielaborare, ciascuno di noi, il proprio lutto. Il lutto della fine di una persona cara. Ma anche il lutto per la scomparsa del ricordo di una vita oramai trascorsa, con momenti dolci, pieni d'amore, di tenerezza. Al tepore di un sentimento buono. Lo so. Sembra non credibile scrivere delle lettere che sai non arriveranno [...] Vai alla recensione »

sabato 7 gennaio 2017
ChristianBrianza

Bellezza collaterale cosa? Che già non si capisca bene cosa sia in effetti questo concetto e che anche lo stesso regista provi a spiegarcelo nel film(con poco successo) mostra come la parte filosofica di questo film, che pretende di toccare argomenti non banali come amore tempo e morte, sia abbastanza debole.E questo rovina l intero prodotto diciamolo.

giovedì 5 gennaio 2017
Ricbossss

Film assolutamente al di sotto delle aspettative... Partiamo dai personaggi. Ognuno di essi ha una vita problematica:  Claire vorrebbe una famiglia, Whit ha una figlia che lo odia, e Simon ha addirittura un tumore. Ognuno di essi meriterebbe un approfondimento psicologico che non c'è; drammi, in particolare quello di Simon, che vengono liquidati con 3 frasi sconnesse di una pazzoide [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 gennaio 2017
no_data

A quelli che criticano questo film invito di darsi all'ippica che col cinema non è affare loro. Straordinario, forte, sensazionale, significativo. Will Smith non sbaglia mai un colpo , complimenti

martedì 10 gennaio 2017
Catfed.Farsil

Visto ieri sera. E' molto bello, anzi, è proprio un filmone da comprare oltre che da andare a vedere! E certa critica cambi mestiere, non so dire se sia più ottusa o più in malafede. Un film esistenzialista, tratta situazioni e sofferenze vere in maniera sincera diretta ma delicata, e con quell'umorismo leggero che è tipico delle cose serie, della vita vera.

giovedì 12 gennaio 2017
Dana Scully

Mi devo purtroppo accodare a quanti stanno stroncando questo film. Dopo una partenza secondo me discreta, il tutto si impantana presto in dialoghi tra il convoluto e lo scontato e prestazioni attoriali imbarazzanti (Knightley). Troppi buoni propositi, naufragati in un mare di banalità. Personalmente salvo solo le costruzioni con domino.

giovedì 5 gennaio 2017
Soledinverno

Film strappalacrime ben realizzato interpretato da tutti gli attori in modo superbo, soprattutto da Will Smith che pur non parlando molto riesce a trasmettere tutto attraverso i suoi sguardi sofferenti e pieni di dolore. 

sabato 28 gennaio 2017
carlotta_meneghini

Avevo grandi aspettative per questo film e, seppur inizialmente mi sembrasse un po' lento, durante la fine ho capito la magia e la complessità che stava dietro a questo capolavoro. Attori favolosi che hanno saputo raccontare i tre assi portanti della vita andando in profondità senza risultare pensanti: amore, tempo e morte.  La scena "della vigilia di Natale" ritengo [...] Vai alla recensione »

domenica 22 gennaio 2017
lasilviaa

Un film da un intreccio di storie e sentimenti, non scontato, con un cast eccellente. Molto bello, Will Smith come sempre non delude, ma tutti gli attori sono stati azzeccati.

venerdì 20 gennaio 2017
Elenoire.

Originale è dire poco, non ho mai visto neanche l'ombra di una similitudine con altri film. Semplicemente unico. Per capirlo bene occorre vederlo più di una volta, e il bello è che può essere interpretato a descrizione di chi lo guarda, senza nessun limite. E' un film che o ti entra dentro o ti scivola addosso, perciò ha ricevuto tante critiche.

lunedì 23 gennaio 2017
rayamiata

Un film veramente interessante con un argomento molto molto bello. Suggerisco a tutti che hanno interesse nella vita e scoprire la bellezza dei attimi. Will Smith ha fatto un casting molto bello. Non lo suggerisco ad amanti di cine pannettone e mi meraviglio perché non risulta come un film ASSOLUTAMENTE Sì da vedere.

venerdì 20 gennaio 2017
Spippola69

A me questo film è piaciuto molto, perchè vengono tratti i valori umani, morte vita ed amore, Non lo trovo per nulla superficiale, anzi si parla che nella vita quello che conta è l'amore nonostante i dolori e le amarezze che esistono nella vita stessa, come la perdita di una figlia, e che la vita ha senso se si sa avere passione per la bellezza di quello che ci circonda.

lunedì 16 gennaio 2017
carlaz

Trama fantastica ed interpretari spettacolari, consigliato a pieno. Bello bello

domenica 15 gennaio 2017
Prade98

Non capisco il perchè delle numerose critiche su questo film. Cast stellare e storia fenomenale, l'ho adorato da subito. Un Will Smith strepitoso. Lo consiglio a tutti.

sabato 14 gennaio 2017
Giulia

Uno dei film migliori che abbia mai visto e sinceramente non riesco a comprendere le critiche. Il film porta con sè un enorme bagaglio di emozioni che  richiede un bella dose di sensibilità ed empatia per essere amato e compreso fino in fondo.  All'inizio il film si apre con la presentazione, apparentemente noiosa, del giovane padre e della sua storia, che aiuta, [...] Vai alla recensione »

sabato 15 luglio 2017
margherita

Un film emozionante, che mi ha lasciata incollata alla poltrona, con la voglia di entrare nel film, per tutta la durata.Dalla trama non gli avrei dato un soldo, sono andata a vederlo quasi "costretta" in occasione di uno dei mercoledì a 2 euro, sono rimasta piacevolmente sorpresa.Finale con grandi colpi di scena, c'è chi già sospettava qualcosa, chi qualcos'altro.

domenica 21 maggio 2017
calli

Non mi sembra accoglibile il commento negativo di questa favola con il finale a due sorprese. Il film mi sembra ben girato, con un buonissimo cast, e la storia, le tematiche e il finale risultano ottimi.Solo per precisare: "con esiti affatto convincenti" "Affatto" vuol dire del tutto ;-)

martedì 9 maggio 2017
jezacit

bellissimo film ,  bravissimi gli attori.......tutti, dialoghi stimolanti, commozione al TOP

sabato 11 febbraio 2017
Emanuele 1968

Voto 4,8 in alcuni tratti mi perdevo, ed in alcune cose man lasciato un << non ho capito? >> comunque bravo il regista, sapientemente mette il dido nella piaga, oppure tocca nervi scoperti, situazioni tratte sicuramente da fatti che purtroppo accadono....... film indubbiamente non per tutti.

martedì 10 gennaio 2017
gaecup

Attori stratosferici in equilbrio prlecario tra la frenesia di New york e l' eternità del dolore in  una disperata  favola  strappalacrime. Sconsigliato (o forse, consigliatissimo) ai cuori troppo teneri.

domenica 8 gennaio 2017
no_data

Film assolutamente deludente!Racconto lento,patetico e non ben strutturato!Mi aspettavo molto di piu'dato il cast stellare e dato la grande pubblicita'spietata che girava nei media!Non avrei mai detto..eppure non mi e'piaciuto e non lo consiglierei in quanto ho trovato una narrazione a molti tratti noiosa...!Poteva essere un film da dieci e lode ma purtroppo non e'stato questo il caso...!!!!

domenica 8 gennaio 2017
JaskBurgarella

Film abbastanza semplice. Forzato nella sceneggiatura e banale la regia. Will Smith troppo ripetitivo nell interpretazione di queste tematiche. Buone le soundtrack.

sabato 14 gennaio 2017
aaronoelle

Premetto che sapevo questo film non mi sarebbe piaciuto, ma avevo l'ingresso omaggio al cinema per il mio compleanno, quindi ho optato per il meno peggio. Un film con un cast rispettabile, ma con una trama ed una costruzione narrativa che fa acqua da tutte le parti. Anche Will Smith, che ho trovato credibile nella maggior parte delle sue interpretazioni, mi è parso molto finto e tutto [...] Vai alla recensione »

Frasi
"Se solo potessimo essere di nuovo estranei…"
Una frase di Howard Inlet (Will Smith)
dal film Collateral Beauty - a cura di Luca
"La cosa importante è cogliere la bellezza collaterale che è il legame profondo con tutte le cose"
Una frase di Madeleine (Naomie Harris)
dal film Collateral Beauty - a cura di Daniele
"Sentiamo qual è il vostro perchè? Perchè vi siete alzati stamattina? Perchè avete mangiato quella cosa? Perchè vi siete vestiti in quel modo? Perchè siete venuti qui?
Siamo qui per un contatto, la vita riguarda le persone e la pubblicità deve porre il giusto risalto come i nostri prodotti e servizi possono migliorare la vita della gente...e questo come lo otteniamo?
Amore, tempo, morte
Si, queste tre astrazioni collegano ogni singolo essere umano sulla terra, ogni cosa che vogliamo, ogni cosa che abbiamo paura di non avere, ogni cosa che alla fine decidiamo di comprare e perchè in realtà a conti fatti noi desideriamo
l'amore, vorremmo avere più tempo e temiamo la morte.
Amore, tempo , morte...iniziamo."
Una frase di Howard Inlet (Will Smith)
dal film Collateral Beauty - a cura di Alex
"Non si può decidere chi amare e da chi essere amati"
Una frase di Aimee Moore (Keira Knightley)
dal film Collateral Beauty
Amore- Devi fidarti di me.
Howard – Fidarmi di te! Fidarmi di te! Io mi sono fidato di te,e tu mi hai pugnalato alle spalle. Ti vedevo ogni giorno nei suoi occhi,ti riconoscevo nella sua voce quando rideva e ti sentivo dentro di me quando mi chiamava per giocare. E tu mi hai tradito invece. Mi hai spezzato il cuore!
Una frase di Howard Inlet (Will Smith)
dal film Collateral Beauty - a cura di Luca
Tempo - Tu sprechi tempo,io ti faccio un regalo e tu lo butti
Howard - A me il tempo non interessa ,questa è una condanna a vivere non lo voglio il tuo regalo .... perché le hai tolto il suo!
Howard Inlet (Will Smith)
dal film Collateral Beauty - a cura di Luca
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 5 gennaio 2017
Francesco Alò
Il Messaggero

Pubblicitario di successo sconvolto da dramma familiare scrive alla Morte, al Tempo e all'Amore con l'obiettivo di sfogarsi e liberarsi dai molteplici demoni personali. Mentre i soci/amici dell'agenzia lo guardano preoccupati ed esasperati (non lavora più, impedendo sia il rilancio che la chiusura dell'attività), improvvisamente la Morte, il Tempo e l'Amore si palesano davanti agli occhi del protagonista [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 gennaio 2017
Alessandra Levantesi
La Stampa

Oltre a essere divo di sicuro carisma, Will Smith è anche interprete versatile, ma il ruolo drammatico servitogli da Collateral Beauty risulta davvero monocorde; e non parliamo del resto del cast, attori di prima fila - da Kate Winslet a Keira Knightley, da Edward Norton a Helen Mirren - che si sono trovati alle prese con personaggi privi di costrutto e una storia balzana.

giovedì 5 gennaio 2017
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Per la morale finale, che prevede la somma scoperta della «bellezza collaterale, il legame profondo con tutte le cose», si passa dal drammone a lacrima estorta di un padre pronto a rinunciare alla vita dopo la perdita della figlia (Smith pare abbonato al molo dai tempi di Muccino). Già visto? Per cercare di diventare originale la sceneggiatura alza il tiro con un allegorico incontro, a partire dalle [...] Vai alla recensione »

NEWS
TROVASTREAMING
venerdì 23 giugno 2017
 

Howard è il manager di maggior successo di una grande azienda. Colpito dalla tragedia della morte della figlia di sei anni, non riesce a tornare a vivere. I suoi tre migliori amici e colleghi di lunga data vengono a sapere che ha scritto delle lettere, [...]

BOX OFFICE
giovedì 19 gennaio 2017
Andrea Chirichelli

Collateral Beauty aspetta il weekend forte di un eccezionale passaparola, che lo mantiene saldo in testa alla classifica con 244mila euro, davanti ad Allied - Un'Ombra nascosta che lo insegue con 185mila euro.

BOX OFFICE
domenica 15 gennaio 2017
Andrea Chirichelli

Testa a testa tra Collateral Beauty e Allied - Un'ombra nascosta per la vetta della top ten italiana. La spunta ancora il film con Will Smith, che da noi sta piacendo parecchio e viaggia sull'onda del passaparola, portando a casa 763mila euro; mentre [...]

BOX OFFICE
sabato 14 gennaio 2017
Andrea Chirichelli

Collateral Beauty resta in testa alla classifica italiana e si prepara a vincere il weekend: ieri ha ottenuto 319mila euro, tenendo a distanza Allied - Un'ombra nascosta, fermatosi a 241mila e Assassin's Creed, che pare avere perso un po' di smalto, [...]

BOX OFFICE
martedì 10 gennaio 2017
Andrea Chirichelli

Prevedibile crollo degli incassi nel primo giorno post-festivo: il lunedì al cinema lo vince Collateral Beauty, che torna in testa ma a cui bastano 177mila euro per ottenere la vetta della top ten italiana, davanti al redivivo Assassin's Creed, secondo [...]

BOX OFFICE
domenica 8 gennaio 2017
Andrea Chirichelli

Sabato incredibile al box office italiano: in testa passa Collateral Beauty che, nel nostro Paese, sta oggettivamente sovraperformando rispetto anche alle più rosee aspettative di Warner, con 760mila euro, seguito a ruota da Assassin's Creed con 728mila. [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati