Giovani si diventa

Acquista su Ibs.it   Dvd Giovani si diventa   Blu-Ray Giovani si diventa  
Un film di Noah Baumbach. Con Ben Stiller, Naomi Watts, Adam Driver, Amanda Seyfried, Charles Grodin.
continua»
Titolo originale While We're Young. Commedia drammatica, Ratings: Kids+13, durata 97 min. - USA 2014. - Eagle Pictures uscita giovedì 9 luglio 2015. MYMONETRO Giovani si diventa * * * - - valutazione media: 3,17 su 15 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,17/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * - -
 pubblico * * - - -
   
   
   
Il film, diretto da Noah Baumbach, è stato presentato con successo al Toronto Film Festival.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un'analisi spietata, meticolosa e assai divertente dell'incontro di due generazioni irrimediabilmente differenti
Emanuele Sacchi     * * * 1/2 -

Josh e Cornelia - lui regista di documentari in crisi creativa, lei produttrice - formano una coppia che sembra avere tutto ma a cui pare mancare moltissimo, specie l'accettazione del tempo che passa. Quando si imbattono nei giovani Jamie e Darby - anche lui regista di documentari - e cominciano a uscire con loro, la vita di Josh e Cornelia cambia e si adegua al loro stile di vita esuberante.
Dopo aver analizzato con realismo e affetto l'inconcludenza di una ragazza di fronte alla maturità in Frances Ha, Noah Baumbach osserva il suo contrario, l'incapacità di accettare il trascorrere del tempo. E per farlo perfeziona il suo studio post-alleniano di tipi sociali e intellettuali incentrato sulla Grande Mela: a confrontarsi sono una coppia di Millennials (nati tra gli anni '80 e gli Zero) e una di Gen-Xers (nati tra gli anni '60 e gli '80), ambedue tratteggiate con dovizia di particolari. Come in un gioco di carte, Jamie e Darby recuperano gli scarti della generazione precedente e li riutilizzano per realizzare qualcosa e affermare la propria identità: non solo i vinili e le macchine da scrivere, ma persino le Vhs cancellate dal progresso tecnologico diventano uno status symbol, diventano cool. Ma la voracità intellettuale dei Millennials, il loro sincretismo del riuso, che spazia ovunque senza approfondire mai, entra ben presto in contrasto con la verticalizzazione esasperata e l'approccio rigoroso di Josh.
Attento al dettaglio come un pittore fiammingo, Baumbach non abbandona mai il lavoro di cesello. Non c'è angolo di sceneggiatura o di dialogo, seppur rapido fino all'inudibile, che non sia studiato e perfettamente consono alla situazione: il Cd dei quarantenni rassegnati e felici non può che essere quello di Wilco, così come i primi nomi di artisti citati non possono che essere Wiseman, Albert e David Maysles e Pennebaker, i padri spirituali del documentario contemporaneo. Lo spettatore intellettuale e smaliziato è così appagato e obbligato al coinvolgimento. Un Woody Allen 2.0 con qualcosa in più, benché la fedeltà nello spirito al regista di Manhattan sia totale: sarebbe impossibile pensare a Giovani si diventa tralasciando il capolavoro dell'amarezza di Woody Crimini e misfatti, richiamato esplicitamente anche da diversi elementi della trama (il documentario irrealizzabile, l'inganno del purismo e il trionfo della menzogna e del vanesio). Diversamente dall'Alan Alda di allora, però, l'Adam Driver di oggi non è un personaggio (solo) negativo: fa quello che fa perché naturalmente portato a farlo. A guidarlo è l'istinto del mescolatore e del manipolatore di influenze, che centrifuga idee e contatti di lavoro superando il concetto di "furto" e la barriera del cinismo, dove Stiller/Josh appartiene a un mondo in cui esiste ancora un codice, con delle leggi morali, che spesso sono un mero paravento sotto cui nascondere la propria timidezza creativa o l'accettazione un po' perdente (e molto Generazione X) del concetto di irrealizzabile. La generazione (che si sente) "saltata" e che vede materializzato il proprio incubo quando il suocero e decano del documentario incontra l'ambizioso Jamie e scocca la scintilla.
Baumbach gioca con l'ossimoro anagrafico in chiave di commedia intellettuale newyorkese e lo trasforma (apparentemente) in thriller sull'arte della truffa. Mentendo in entrambi i casi e ingannando Josh almeno quanto lo spettatore. L'unico limite di un'analisi spietata, meticolosa e assai divertente, benché in agrodolce, è rappresentato dai personaggi femminili, che non godono dello stesso trattamento approfondito di quelli maschili - specie quello di Darby, irrisolto e al più funzionale come gancio dello script. Preziosa la colonna sonora di James Murphy (LCD Soundsystem), che chiude sul David Bowie più funk e su un muro di mattoni rossi un'altra storia della Grande Mela, di sogni in frantumi e di vite che rinascono da quelle ceneri.

Incassi Giovani si diventa
Primo Weekend Italia: € 131.000
Incasso Totale* Italia: € 579.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 23 agosto 2015
Incasso Totale* Usa: $ 7.574.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 21 giugno 2015
Sei d'accordo con la recensione di Emanuele Sacchi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
71%
No
29%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* - - - -

Giovani (non) si diventa

domenica 12 luglio 2015 di filippotognoli

Dopo aver visto l'ottimo trailer, mi aspettavo tutt'altro tipo di film!Una commedia alla Woody Allen, divertente e intelligente. La pellicola di Noah Baumbach, citando addirittura il famosissimo drammaturgo norvegese Henrik Ibsen, invece vira fin da subito tra l'ironico e il nostalgico in un genere filosofico esistenzialista troppo serioso e noioso.Il tema di fondo e' quello di una coppia di ultraquarantenni senza figli (Ben Stiller e Naomi Watts) attratti e affascinati dall'incontro continua »

* * - - -

Esercizio asfittico

mercoledì 15 luglio 2015 di brian77

Un sotto-Woody Allen, che ne riproduce molti cliché senza possederne la saltuaria grazia, e nemmeno le spiritosaggini che in fondo nei film di Allen servono spesso a ripagarci le due orette impiegate a vedere i suoi film. Trovo che questo sia un film ideale per critici che possono ritrovarvi tanti temi e ammiccamenti più o meno colti, e così far la ruota nel mostrare di riconoscerli. Trovo però l'esercizio piuttosto tedioso, anche se non sgradevole: la sensazione, come sempre, è che Baumbach cerchi continua »

* * * - -

Il tema dell'anti-eroe

venerdì 10 luglio 2015 di vanessa zarastro

  0 0 1 339 1935 DIPSA 16 4 2270 14.0 Normal 0 14 false false false IT JA X-NONE  continua »

* * * - -

Agli antipodi

mercoledì 15 luglio 2015 di Domenico Maria

In una sala semivuota di mattina, in fuga da "Caronte", 7/8 persone davanti a questo film. Fine primo tempo, 5 minuti di pausa,silenzio ipnotico, abissale, rotto da una coppia dietro che non fa mistero della noia mortale e, dopo 2/3 minuti, concordemente lasciano la sala. Ammetto che dopo i primi quindici minuti interessanti, qualche bottarella di "pennica" mi ha toccato, a volte,al primo tempo. Posso riconoscere una certa verve paradossale, in maniera opposta, ai 2 protagonisti maschili. Certo continua »

Josh (Ben Stiller)
"Hai ragione, non è cattivo, è solo giovane!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Giovani si diventa

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 25 novembre 2015

Cover Dvd Giovani si diventa A partire da mercoledì 25 novembre 2015 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Giovani si diventa di Noah Baumbach con Naomi Watts, Amanda Seyfried, Ben Stiller, Adam Driver. Distribuito da Eagle Pictures. Su internet Giovani si diventa (Blu-ray) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film Giovani si diventa

Povero Ben Stiller se incontra i nuovi giovani marci dentro

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Al solito il prodotto hollywoodiano intercetta, e traduce in pillole, tendenze e mode. Ben Stiller e Naomi Watts: coppia sopra i quaranta senza figli, a forza di rimandare il tempo è scaduto. Allineati e aggiornati, lui cineasta di solidi principi ma senza talento, lei figlia di un cineasta marpione ma anche di talento. A un certo punto si imbattono in una coppia parecchio più giovane, formata da Adam Driver ( Hungry Hearts di Saverio Costanzo) e Amanda Seyfried. Che appaiono molto artisti, molto disinteressati, molto controcorrente, musica, abiti, mezzi di trasporto tutto vintage. »

Quarantenni e ventenni alla resa dei conti con l'età

di Fulvia Caprara La Stampa

Avere 20 anni non basta, non significa possedere, automaticamente, le istruzioni per l'uso di un mondo difficile da decifrare, nè, tantomeno, essere depositari di innocenza, purezza, altruismo. Nella commedia inter-generazionale «Giovani si diventa» Noah Baumbach descrive, riflettendo sul testo di Henrik Ibsen «Il costruttore Solness», l'incontro tra due coppie, da una parte i quarantenni intellettuali e demotivati Josh e Cornelia (Ben Stiller e Naomi Watts), dall'altra i ventenni liberi e intraprendenti Jamie e Darby (Adam Driver e Amanda Seyfried). »

Bello scontro tra generazioni

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Josh (Stiller) e Cornelia (Watts) formano una coppia di quarantenni, ai primi bilanci di vita, che vive male 1'accettazione del tempo che passa, tra desiderio inappagato di prole e inibizione della spinta creativa nel lavoro. L'incontro con i giovani e decisamente più disinibiti Jamie (Driver) e Darby (Seyfried) cambierà il loro stile di vita. Lo scontro generazionale si avvicina e Baumhach lo racconta con efficacia e divertimento, in questo che è un inno al carpediem. Da Il Giornale, 9 luglio »

di Federico Pontiggia Il Fatto Quotidiano

Nella Belfast martoriata dagli scontri tra l'IRA e l'esercito britannico un giovane soldato semplice si trova invischiato in una situazione d'indecifrabile pericolo. Ma Gary, questo è il suo nome, non è il solo a non capire cosa stia accadendo: il Caos regna sovrano, tutti combattono contro tutti tra militanti ufficiali, provvisori, lealisti protestanti e nazionalisti cattolici, senza contare le spie, i traditori, i mercenari. Le appartenenze si mescolano tra donne, bambini, uomini armati di miseria, rabbia e voglia di libertà contro un nemico votato al "non senso" di una guerra dai mille pretesti. »

Giovani si diventa | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Emanuele Sacchi
Pubblico (per gradimento)
  1° | filippotognoli
  2° | vanessa zarastro
  3° | gabriella
  4° | flyanto
  5° | williamd
  6° | brian77
  7° | domenico maria
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 9 luglio 2015
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità