La cosa

Acquista su Ibs.it   Dvd La cosa   Blu-Ray La cosa  
Un film di Matthijs van Heijningen Jr.. Con Mary Elizabeth Winstead, Joel Edgerton, Jonathan Walker, Adewale Akinnuoye-Agbaje.
continua»
Titolo originale The Thing. Horror, durata 103 min. - USA, Canada 2011. - Universal Pictures uscita mercoledì 27 giugno 2012. - VM 14 - MYMONETRO La cosa * * - - - valutazione media: 2,39 su 36 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,39/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * - - - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Dei ricercatori norvegesi in Antartide devono difendersi da una creatura disumana che assume la forma di ciò con cui viene in contatto.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Buon prequel, ricco di visionarietà, del classico di Carpenter
Giancarlo Zappoli     * * 1/2 - -

La paleontologa Kate Lloyd raggiunge un team di scienziati norvegesi i quali hanno trovato, nascosta tra i ghiacci, una base sotterranea di origine sconosciuta e, poco distante, il corpo di un alieno conservato dal gelo. Una volta trasportato alla base il corpo si rianima e gli umani scoprono ben presto che la terrificante creatura è in grado di prendere possesso dei corpi dei terrestri mantenendone le sembianze e infiltrandosi quindi nel gruppo. Da quel momento tutti prendono a sospettare di tutti. Sarà Kate a dover prendere il controllo della situazione escogitando strategie per far emergere i 'falsi umani' ed eliminarli.
Siamo di nuovo dinanzi ad un prequel e, come è noto, la materia diviene complessa soprattutto quando ad occuparsene non è il regista che diresse il film di base ma il compito è passato a qualcun altro che, per di più, è alla sua opera prima. Gli spettatori vengono così automaticamente divisi tra coloro i quali conoscono bene le origini della storia e chi invece la incontra per la prima volta. John Carpenter nel 1982 diresse La cosa che resta uno dei film a cui deve la sua fama di maestro nel costruire la tensione, anche se non sfondò al box office. Va detto poi che già allora si trattava di un remake di un film del 1951.
Era quindi un'impresa non delle più semplici quella tentata da Matthijs van Heijningen Jr. e destinata a trovare inevitabilmente detrattori tra chi ha amato il film divenuto ormai un classico (e qui omaggiato esplicitamente sui titoli di coda). Chi però non conoscesse quell'opera di Carpenter e amasse il genere potrebbe trovare in questo prequel degli elementi interessanti. Perché anche se la struttura narrativa (che implica un gruppo di esseri umani in azione nei confronti dell'ignoto) è stata sfruttata in tutti i modi nel cinema di genere e se la presa del comando da parte di una donna nella lotta all'alieno è divenuta dopo Alien un altro elemento ripetuto all'infinito, la tensione è ben costruita. Le trasformazioni degli umani in mostri (grazie a una tecnologia sempre più avanzata e disponibile anche per produzioni dal budget non elevatissimo) sono ricche di visionarietà e fanno pensare, oltre che a Carpenter, al Cronenberg degli anni d'oro. Certo manca quel quid che solo i maestri sanno inoculare alle loro opere e che avrebbe potuto elevare su un piano simbolico ciò che resta invece trattato come una detection in cui si cercano 'prove' e si tenta di colpire (con esiti alterni) il pubblico allo stomaco.

Incassi La cosa
Primo Weekend Italia: € 70.000
Primo Weekend Usa: $ 8.700.000
Incasso Totale* Usa: $ 16.904.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 13 novembre 2011
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
70%
No
30%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

La pellicola....da un altro mondo

mercoledì 14 marzo 2012 di El Wray

Adoro Carpenter, adoro il cinema dell'orrore e di fantascienza...a 360 gradi. Detto ciò, aggiungo anche che non sono mai stato molto favorevole ai sequel e/o prequel, soprattutto quando si parla di pietre miliari del cinema fantascientifico, di cui "La Cosa" del 1982 ne è un ottimo rappresentante. Tralasciando i grossi problemi relativi alla distribuzione che lo danno in uscita nelle sale italiane per giorno 27 luglio ma che, nonostante ciò, già si riesce a trovare online IN ITALIANO con audio continua »

* * * * -

Grande prequel

domenica 8 luglio 2012 di tecmec

Ed ecco un ottimo prequel del capolavoro assoluto di Carpenter dell'82! Avevo davvero paura che facessero una porcheria, invece... c'è tutto. Anzitutto il prequel che è riuscitissimo, dal marconista suicida, al sarcofago di ghiaccio... al mostro a due teste al cane finale che fugge inseguito dall'elicottero... e che si ricollega magistralmente anche attraverso la musica, al film di Carpenter! Passaimo agli effetti, mai esagerati e sempre efficaci, i mostri sono convincenti, continua »

* * * - -

Buona, vecchia fantascienza...

domenica 1 luglio 2012 di jaylee

È ormai la moda del momento quella di realizzare non dei remake di capolavori del passato, ma dei re-boot (ovvero la riscrittura parziale del film originale) o dei prequel, ovvero degli antefatti che spiegano o anticipano il film a cui si ispirano. La cosa appartiene al secondo filone, ispirato al capolavoro del 1982 di John Carpenter, a sua volta un re-make di un film del 1951… e basato su uno dei più influenti racconti di fantascienza di tutti i tempi, ovvero Who Goes there di John W. Campbell continua »

* * - - -

Un prequel poco riuscito

domenica 18 marzo 2012 di DANIELE NUCCI

AL MOMENTO IN CUI SCRIVO ,IL FILM "LA COSA" NON E' USCITO IN ITALIA ,ESSENDO SLITTATA L'USCITA DA  DICEMBRE 2011 A (FORSE) LUGLIO 2012(SE POI NON USCIRA' DIRETTAMENTE IN HOME VIDEO...).MI BASO QUINDI SULLA VERSIONE CIRCOLANTE IN RETE, IN ITALIANO,COMUNQUE DI PIU' CHE BUONA QUALITA'. DICO SUBITO CHE QUESTO PREQUEL( LO E' ,NON E' AFFATTO UN REMAKE),OLTRE A NON ESSERE TROPPO NECESSARIO (MA IL CINEMA ORMAI  STA RASCHIANDO TUTTI I FONDI DI BARILE ,ANCHE continua »

kate
"Non è umano ma vuole diventarlo..."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | La cosa

Uscita in DVD

Disponibile on line da domenica 4 agosto 2013

Cover Dvd La cosa A partire da domenica 4 agosto 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La cosa di Matthijs van Heijningen Jr. con Mary Elizabeth Winstead, Joel Edgerton, Jonathan Walker, Adewale Akinnuoye-Agbaje. Distribuito da Universal Pictures, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1 - tedesco, Dolby Digital 5.1. Su internet cosa (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film La cosa

BIZ

Sorpresa, nell' universo maschile dei paleontologi entra in scena una donna

di Roberto Nepoti La Repubblica

Spiace dirlo una volta di più, ma non c' era alcun bisogno di un remake della Cosa da un altro mondo, seminale film di sci-fi degli anni 50; già "rifatto" del resto, e bene, da John Carpenter nel 1982. La storia è nota: in una base tra i ghiacci dell' Antartide, un gruppo di scienziati studia una forma vivente venuta dallo spazio. Apparentemente in sonno, l' innominabile "cosa" si risveglia e comincia a massacrare i membri della spedizione, che intanto si accapigliano tra loro. I "ritocchini" applicati alle due versioni precedenti sono due. »

di Matteo Bittanti Rolling Stone

Prequel di un remake di un film uscito nelle sale 40 anni fa. La nuova Cosa è la vecchia Cosa. Descrive le cause della distruzione di una base di ricerca norvegese in Antartide prima dell’arrivo di un contingente americano. Il che significa che La cosa (dell’82) è il seguito di questo The Thing. La trovata ingenera un paradosso temporale degno delle storie di Fredric Brown. Staremmo al gioco, se non fosse che le nuova Cosa è una brutta, inutile. Attesta che Hollywood è ossessionata dall’urgenza di tappare ogni buco narrativo, dalla mania virale del transmedia. »

L'alieno ha ancora sete di sangue

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Siccome i mali non vengono mai soli, ecco che al già poco proponibile La cosa del 1982, schifato dal pubblico e naturalmente amato dalla critica, arriva un prequel che dovrebbe raccontarne gli antefatti. Pretesto per dar sfogo ad un’altra strage, dell’alieno che assume le forme delle sue vittime, all’interno di una base antartica. Si sa che da Cosa nasce Cosa, ma c’è un limite alla decenza. Da Il Giornale, 29 giugno 2012 »

di Federico Pontiggia Il Fatto Quotidiano

Ma che è sta Cosa? La domanda è legittima, soprattutto, retorica: spacciata come prequel al classico di John Carpenter, la creatura dell’esordiente Matthijs van Heijningen Jr. Ha status ontologico incerto, resa effettistica ma poco speciale e spaurita drammaturgia horror. Nondimeno, è interessante per tastare il polso alla Hollywood 2.0: le idee stanno a zero, e riesumazioni, reboot e upgrade si sprecano. Problema, si possono donare titolo e storia, non l’ispirazione, e tra originale e sequel/prequel gli altri non stanno a guardare: sul tema “femmina-alfa vs. »

La cosa | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | el wray
  2° | tecmec
  3° | jaylee
  4° | venarte
  5° | superkilobaid
  6° | il bagatto
  7° | special-fx
  8° | gianleo67
  9° | muttley72
10° | daniele nucci
Rassegna stampa
Matteo Bittanti
Trailer
1 | 2 | 3 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledì 27 giugno 2012
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità