La solitudine dei numeri primi

Acquista su Ibs.it   Dvd La solitudine dei numeri primi   Blu-Ray La solitudine dei numeri primi  
Un film di Saverio Costanzo. Con Alba Rohrwacher, Luca Marinelli, Martina Albano, Arianna Nastro, Tommaso Neri [II].
continua»
Drammatico, durata 118 min. - Italia, Francia, Germania 2010. - Medusa uscita venerdì 10 settembre 2010. MYMONETRO La solitudine dei numeri primi * * - - - valutazione media: 2,37 su 114 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,37/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * - - -
 pubblico * * - - -
   
   
   
Alba Rohrwacher e Luca Marinelli interpretano Alice e Matteo nel lungometraggio ispirato al best seller di Paolo Giordano.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Originale rilettura in chiave horror del best-seller di Paolo Giordano
Giancarlo Zappoli     * * * - -
Showtime:
venerdì 26 agosto 2016 alle ore 11,55 in TV su PREMIUMCINEMAEMOTION
Scopri gli altri film in televisione »

Alice e Mattia. Coetanei a Torino. Bambini le cui coscienze sono attraversate da un trauma profondo che non li abbandonerà mai. Alice e Mattia. Si conoscono. Potrebbero amarsi. Si separano (lui accetta un incarico in Germania e lei si sposa). Potrebbero ritrovarsi se consentissero a se stessi ciò che si sono sempre in qualche modo vietati.
Saverio Costanzo alla sua terza prova si assume il non facile compito di rileggere un best seller quale è il romanzo omonimo di Paolo Giordano (con il quale scrive la sceneggiatura). Lo fa con grande coraggio a partire dal nuovo mutamento di stile. Nessuno dei tre film del regista è simile all'altro nello sguardo e nelle modalità di ripresa perché Costanzo adatta il proprio fare cinema (che resta coerente in quanto a scelta di tematiche di base) alla storia che racconta. Questo può spiazzare chi preferisce che un regista rimanga sempre fedele ad elementi linguistici che lo rendano facilmente identificabile e collocabile.
Costanzo destruttura la linearità narrativa del romanzo avvertendoci sin dall'inizio (grazie anche alla musica di Mike Patton e a una grafica di forte impatto) che ci troviamo dinanzi ad un horror. Perché l'orrore della sofferenza attraversa corpi ed anime dei due protagonisti. Alice, la cui lesione fisica verrà spiegata solo molto più avanti ma che da subito determina il suo rapporto con il mondo e Mattia, che ha un vulnus che lo tormenta nel profondo spingendolo all'autolesionismo. Due corpi che potrebbero fondersi ma che restano murati in una solitudine che si presenta come ineluttabile perché il senso di colpa e il sentirsi fuori posto (in una società sempre più spietata sin dalle età più giovani) finiscono con lo spingere a costruire muri in cui si possono aprire solo piccole brecce che sembrano sempre pronte a richiudersi.
I flashback inseguono i flashforward perché il dolore non conosce percorsi canonici e gli eventi che hanno segnato una vita non chiedono il permesso per riemergere. Costanzo ricostruisce la sofferenza del vivere di Alice e Mattia quasi fosse il puzzle che quest'ultimo portò alla festa di compleanno di un compagno di classe che costituì l'atroce punto di non ritorno della sua vita. I pezzi di un puzzle si combinano per associazioni che ogni appassionato al gioco individua in modo diverso e finiscono con il determinare solo alla fine una struttura che origina dal caos di una miriade di pezzi. Così come le vite dei due protagonisti. Così come le vite di molti. Numeri primi divisibili solo per uno e per sé stessi in disperata e talvolta contraddittoria ricerca di una possibilità diversa.

Incassi La solitudine dei numeri primi
Primo Weekend Italia: € 907.000
Incasso Totale* Italia: € 3.395.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 14 novembre 2010
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
64%
No
36%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination La solitudine dei numeri primi

premi
nomination
Nastri d'Argento
1
6
David di Donatello
0
4
* - - - -

L'approssimatezza dei numeri primi

lunedì 17 gennaio 2011 di MTTH

Può accadere - fra un equivoco e un trucco, tra tempi (inutilmente) dilatati e fastidiosi sussurri - che il gioco funzioni, e che almeno si trovi una parvenza formale di temi alti. Il minimalismo citazionista può essere frainteso per opera autoriale. Ma non qui, non si corre questo rischio durante o dopo la visione del film di Costanzo. Non v'è traccia della solitudine esistenziale che si vorrebbe restituire, del tormento che resta tutto da inferire. Se il libro peccava continua »

* - - - -

Da un bel libro una brutta prova

sabato 11 settembre 2010 di Graves

Un film così rimane nello spazio impalpabile di ciò che presto verrebbe dimenticato e archiviato come l'ennesima cattiva prova del cinema italiano, se non fosse ispirato a un libro clamorosamente famoso come quello di Paolo Giordano, dove - peraltro - i toni e le intenzioni non erano quelli di nauseare e annoiare il lettore, ma se mai, forse, di far riflettere sui limiti delle possibilità esistenziali degli individui. Il film: certamente chi ha letto il libro soffre molto di più ma capisce qualcosa continua »

* - - - -

Film non pervenuto

martedì 14 settembre 2010 di Vanreese

E poi ci meravigliamo che ai Festival del Cinema non vinciamo neppure il cucchiaio di legno.... La definizione di film mediocre sta stretta alla "Solitudine dei Numeri Primi". Sarebbe meglio dire "Film non pervenuto". Il film non ha un inizio e non ha una fine. Una storia senza senso che presuppone che lo spettatore già conosca il libro da cui è liberamente tratto. Un film senza senso e senza tecnica, in cui spicca una grande assente: la storia. Un esercizio di maniera degno, forse, di un cortometraggio continua »

* * - - -

Molto rumore per nulla

sabato 11 settembre 2010 di Domenico A

Spedito alle Saturday 11 September 2010 10:13 IP 79.17.63.252 Abbiamo visto “ La solitudine dei numeri primi “ regia di Saverio Costanzo. Siamo tra quei lettori che non reputano il libro di Paolo Giordano essenziale o necessario. Un bel titolo da editing e una storia che può piacere ad adolescenti sensibili e a lettori ancora ingenui. A noi è sembrato un romanzo fin troppo costruito, furbetto e se ci lasciate la metafora potremmo aggiungere che il racconto sembra come qualcuno che guarda la continua »

Alice - Mattia
A.: Ma ti piace studiare?
M.: E' l'unica cosa che so fare.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Alice - Mattia
A.: Ma ti piace studiare?
M.: E' l'unica cosa che so fare.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Alice
Tutto il mondo ti cerca, devono solo capire dove ti nascond
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | La solitudine dei numeri primi

Uscita in DVD

Disponibile on line da venerdì 8 agosto 2014

Cover Dvd La solitudine dei numeri primi A partire da venerdì 8 agosto 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La solitudine dei numeri primi di Saverio Costanzo con Luca Marinelli, Alba Rohrwacher, Isabella Rossellini, Martina Albano. Distribuito da Warner Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, DTS 5.1 HD. Su internet solitudine dei numeri primi (Blu-ray) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 8,44 €
Prezzo di listino: 12,99 €
Risparmio: 4,55 €
Aquista on line il dvd del film La solitudine dei numeri primi

APPROFONDIMENTI | Saverio Costanzo presenta il quarto ed ultimo film italiano in concorso a Venezia.

A venezia 2010

giovedì 9 settembre 2010 - Luca Volpe

A Venezia 2010 La solitudine dei numeri primi L a solitudine dei numeri primi è indubbiamente uno dei film più attesi della Mostra. Lo è perché è il quarto ed ultimo film italiano in concorso, ma soprattutto perché è tratto dall'omonimo romanzo di Paolo Giordano, una delle opere più apprezzate (e vendute) degli ultimi anni. Di questo Saverio Costanzo ne è perfettamente consapevole, e sembra emozionato, quasi imbarazzato, quando si trova a dover aprire la conferenza stampa di presentazione del film parlando proprio dell'ansia che precede la proiezione: "Uno va al cinema e si aspetta chissà che, si aspetta Il Gattopardo, invece il mio è un film normale".

LIBRI | Due tragedie e la quieta esistenza di due comuni ragazzi degenera in un incubo.

Il libro

martedì 21 settembre 2010 - Fabio Secchi Frau

La solitudine dei numeri primi, il libro Discesa progressiva nella solitudine, un incubo amoroso senza lieto fine, una tragedia romantica dal sapore kafkiano. "La solitudine dei numeri primi", opera prima dello scrittore esordiente (nonché fisico) Paolo Giordano che ha portato il suo autore al Premio Strega e a un buon successo (ed. Mondadori, 2008), è un romanzo tanto affascinante quanto spiazzante. E poggia tutto sui suoi personaggi principali, Mattia e Alice, sui cui corpi mobilissimi e nervosi lo stupore vira di colpo in angoscia, la tenerezza si trasforma in paranoia, lo spaesamento si fonde col dolore.

   

GALLERY | Applausi e consensi per l'ultimo italiano in concorso.

Il red carpet de

venerdì 10 settembre 2010 - a cura della redazione

Venezia 67: il red carpet de La solitudine dei numeri primi Quarto ed ultimo film italiano in corsa per Leone d'Oro, La solitudine dei numeri primi ieri sera è stato accolto bene anche dal pubblico. Trasposizione dell'omonimo romanzo di Paolo Giordano, il film diretto da Saverio Costanzo è stato senza dubbio uno dei film più attesi alla Mostra, non solo per il successo del romanzo ma anche per la bravura degli interpreti in gioco: Alba Rohrwacher e Luca Marinelli sono riusciti a non deludere le aspettative e a rendere onore all'originalità di Giordano.

   

Primi gemelli

di Alessia Mazzenga Terra

Uscito da meno di una settimana in sala, La solitudine dei numeri primi, il film di Saverio Costanzo, tratto dal best seller di Paolo Giordano, che non ha convinto la critica veneziana, viene ora premiato dal pubblico, salendo al terzo posto nella classifica degli incassi dello scorso weekend. Sicuramente i fan di un libro che nel 2008 vinse sia il Premio Strega che il Campiello sono accorsi in massa incuriositi dalla sua trasposizione cinematografica, basterà attendere il prossimo fine settimana per capire se il film al pubblico è piaciuto veramente oppure no. »

Gli errori nascosti dell'infanzia in un viavai drammaturgico

di Valerio Caprara Il Mattino

Si capisce perché «La solitudine dei numeri primi» stia raccogliendo un buon successo di botteghino: da un romanzo fortunatissimo, sceneggiato dall'autore insieme al regista, è consuetudine attendersi una sorta di replica audiovisiva rafforzata. Nonostante le buone credenziali di Saverio Costanzo, però, la trasposizione si rivela inadeguata o magari, paradossalmente, rivelatrice delle debolezze del best-seller di Giordano. Abbastanza efficace nel descrivere gli orrori nascosti dell'infanzia e nell'incarnarli in visi & movenze d'inquietanti attori in erba, il film ha bisogno di accentuare a ogni passaggio il quoziente «artistico» delle disavventure parallele dei protagonisti Alice e Mattia. »

I tormentati flashback di Alice e Mattia

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Angoscioso dramma sull’infelicità che Saverio Costanzo ha tratto con passione e qualche libertà dal bestseller di Paolo Giordano. A Torino s’incontrano al liceo i timidi e sfigati Alice e Mattia, vittime di insopportabili tormenti. L’una per colpa di un padre autoritario, l’altro per un’imprudenza da bimbo. Riusciranno ad amarsi? Il film li insegue fra troppi flashback dagli anni ’80 a oggi, affidando ciascuno a tre diversi attori. Peccato che, a differenza di Luca Marinelli, Alba Rohrwacher (perché mostrarcela nuda?) non somigli per niente all’interprete dell’adolescenza. »

La solitudine dei numeri primi | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | mtth
  2° | erixon
  3° | popsa1111
  4° | great steven
  5° | ultimoboyscout
  6° | viola96
  7° | stefano capasso
  8° | francesco2
  9° | ralphscott
10° | goldy
11° | luigi.blu
12° | rhino
13° | molinari marco
14° | pietro muratori
15° | nicolac
16° | hatecraft
17° | spike
18° | leonor
19° | arscritica
20° | tuesday
21° | jayan
22° | anna1
23° | m.d.c
24° | stefano73
25° | ginger snaps
26° | francesca50
27° | zozner
28° | cesare antonio borgia
29° | francesco giuliano
30° | kalibano
31° | vanreese
32° | jewel
33° | giulinet
34° | paride86
35° | maurizio
36° | domenico a
37° | giorgios23
38° | giugy3000
39° | graves
Nastri d'Argento (7)
David di Donatello (4)


Articoli & News
Approfondimenti
a venezia 2010
Libri
il libro
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 10 settembre 2010
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità