Lo stravagante mondo di Greenberg

Acquista su Ibs.it   Dvd Lo stravagante mondo di Greenberg   Blu-Ray Lo stravagante mondo di Greenberg  
Un film di Noah Baumbach. Con Ben Stiller, Greta Gerwig, Rhys Ifans, Jennifer Jason Leigh, Brie Larson.
continua»
Titolo originale Greenberg. Commedia, Ratings: Kids+16, durata 107 min. - USA 2010. - Bim uscita venerdì 8 aprile 2011. MYMONETRO Lo stravagante mondo di Greenberg * * 1/2 - - valutazione media: 2,99 su 29 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,99/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * - - -
 pubblico * * - - -
   
   
Quando i Greenberg partono per il Vietnam, la loro assistente personale, incaricata di custodire la villa, s'imbatte nell'eccentrico zio Roger.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un personaggio indimenticabile che intrattiene senza essere piacione
Edoardo Becattini     * * * - -

Quando la famiglia Greenberg parte per una vacanza in Vietnam di sei settimane, la cura della loro villa di Los Angeles e del cane Mahler viene affidata alla giovane Florence Marr, la loro assistente personale. Durante quel periodo, Florence fa la conoscenza di un eccentrico ospite, lo zio Roger, quarantenne irresponsabile che da tempo si è trasferito a New York e ha alle spalle una degenza per cure psichiatriche. Roger viene subito attratto dalle premure e dalla cortesia di Florence e le chiede un appuntamento provando a sedurla. Nel frattempo, tenta di riallacciare rapporti con i vecchi compagni, dalla ex-fidanzata Beth al migliore amico Ivan, con il quale comincia a rievocare il sogno giovanile di diventare famosi come gruppo musicale.
Nel passaggio dalla East alla West Coast, Noah Baumbach pare essere cresciuto. Almeno un po'. Non più interessato all'acrimonia dei rapporti familiari e alle colpe dei padri che ricadono sui figli, stavolta decide di concentrarsi esclusivamente sulle idiosincrasie di un singolo personaggio, sgombrando da subito il campo da ogni possibile equivoco sui complessi per le figure genitoriali ("Se io faccio il carpentiere e mio fratello costruisce alberghi in Vietnam, a chi posso dare la colpa?", si domanda il protagonista durante una delle sue numerose autoconfessioni). Ciononostante, la passione per quei personaggi-sognatori incapaci di adattarsi ai movimenti del mondo e al passare del tempo rimane immutata. Anzi, da questo punto di vista, Roger Greenberg è davvero uno dei personaggi più espressivi e sfaccettati provenienti da quell'universo parallelo indie-pop popolato da intellettuali immaturi, geni precoci e disadattati sociali dal quale attingono sia Baumbach che Wes Anderson. Con la differenza che Baumbach, rispetto al collega e amico, punta su uno stile molto più sobrio e minimalista, intento a cogliere l'essenza più familiare e schietta dell'eccentricità dei suoi personaggi.
A meno di essere lo stesso Baumbach, è difficile identificarsi completamente con un personaggio così avulso da un qualunque contesto, ma il regista newyorkese ha anche l'intelligenza di non prendere posizione, di mostrarne tanto il lato tenero e infantile, quanto il temperamento isterico, verboso, incapace di ascoltare qualcun'altro che non sia se stesso. Grazie ad un ottimo lavoro di scrittura e ad una strepitosa performance da parte di Ben Stiller, Roger Greenberg fuoriesce dal microcosmo bizzarro e piacione della media delle produzioni indie per trovare vita autonoma e riuscire ad intrattenere e innervosire come solo sanno fare i grandi caratteri.
Più che sulla giovane Florence, ripresa da vicino nella sua routine nell'incipit del film, il film gira piacevolmente sempre su di lui, inanellando una serie di episodi e di lunghe conversazioni proprio come una playlist di brani melodici mixati adeguatamente dal proprio Ipod. E alla fine, più che una vera e propria storia o un'evoluzione del protagonista, il film sembra raccontare in modo distratto ma preciso un mondo in cui la forma ideale di comunicazione è attraverso una segreteria telefonica. Un microcosmo narcisista dove dominano i soliloqui e le rievocazioni nostalgiche, ma con la pretesa di avere sempre accanto qualcuno disposto ad ascoltarci.

Premi e nomination Lo stravagante mondo di Greenberg MYmovies
il MORANDINI
Incassi Lo stravagante mondo di Greenberg
Primo Weekend Italia: € 67.000
Incasso Totale* Usa: $ 4.152.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 16 maggio 2010
Sei d'accordo con la recensione di Edoardo Becattini?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
61%
No
39%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * *

Eccellente

domenica 24 aprile 2011 di gumbus

Se "Somewhwere" della Coppola è leggero costruito sui vuoti, sulle assenze, sullo smarrimento, sulla separazione e lascia malinconici e pensosi ma sospesi, questo film è fatto di pieni, di presenze, di ritrovamenti e incontri. E lascia saturi, stanchi, sfiniti, per separaci da questo Greenberg, ossessivo e pedante e ansiogeno, Herzoggiano quanto non basta mai, ma alla sua "nuova vita". Opera così realista e perfetta che continua »

* * * * -

Tempi che furono...

mercoledì 13 aprile 2011 di metacritic

rivisitazione di un passato nostalgico per un quarantenne rimasto indenne al continuo mutamento dentro il quale ognuno di noi, volente o nolente, si trova immerso. Tentativo di riconciliazione con gli amici dei tempi della scuola e costante ricerca di uno sbocco pubblico attraverso le lettere di protesta concepite dopo ogni piccolo evento che la vita gli riserva. Intolleranza/estraneità nei confronti di certe abitudini e modi di fare dei ventenni odierni, indecisione costante, altalenante continua »

* * * * -

Un amabile velleitario

giovedì 14 aprile 2011 di laulilla

Dopo vent'anni di New York, l'ormai ultra quarantenne Roger Greenberg torna a Los Angeles, la sua città, sistemandosi provvisoriamente in casa del fratello che è partito con la famiglia per una vacanza in Vietnam. Il ritorno è l'occasione per rivedere vecchi amici, vecchi amori e per fare, anche, un bilancio della propria esistenza. Dell'antica (e sempre viva in lui) passione per la musica poco è rimasto nell'ambiente che Grenberg aveva frequentato: continua »

* - - - -

Roba già vista e trovate banali

venerdì 15 aprile 2011 di smartfede

L'unica sorpresa è il Ben Stiller che non ti aspetti, capace di mostrare il volto buffo del sofferente psichico. Tutto il resto è un cliché già visto: un disadattato che esce dall'ospedale psichiatrico per ritrovare qualcosa di se stesso e della sua storia, rabbia repressa e sentimenti impossibili da manifestare. Viaggiare da un posto all'altro degli States per evitare un vero viaggio interiore. Che novità! Il regista cerca di usare uno stile minimalista per descrivere una condizione forse troppo continua »

"Chi è ferito, ferisce."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Roger Greenberg (Ben Stiller)
"Qui tutti gli uomini si vestono da bambini ed i bambini si vestono da supereroi!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Lo stravagante mondo di Greenberg

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 31 agosto 2011

Cover Dvd Lo stravagante mondo di Greenberg A partire da mercoledì 31 agosto 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Lo stravagante mondo di Greenberg di Noah Baumbach con Ben Stiller, Juno Temple, Rhys Ifans, Jennifer Jason Leigh. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 2.0 - stereo. Su internet stravagante mondo di Greenberg (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 6,50 €
Aquista on line il dvd del film Lo stravagante mondo di Greenberg

GALLERY | Le foto di Lo stravagante mondo di Greenberg, con Ben Stiller e Greta Gerwig.

Una buffa e commovente storia d'amore

martedì 5 aprile 2011 - Luca Volpe

Una buffa e commovente storia d'amore Una storia d'amore, vicina alla tradizionale filmografia di Noah Baumbach. Un film girato in sette settimane, come il tempo impiegato dai due protagonisti per raggiungere il loro obiettivo. Un racconto fuori del tempo, ma spazialmente confinato in pochi, pochissimi kilometri. È tutto questo, Lo stravagante mondo di Greenberg, commovente storia di due anime alla deriva. Lei è Florence Marr (Greta Gerwig), aspirante cantante che, mentre cerca di trovare il suo posto nel mondo, lavora come assistente personale presso la famiglia Greenberg.

VIDEO | La nuova pellicola del regista Noah Baumbach.

Il trailer del nuovo film di ben stiller

martedì 24 novembre 2009 - Marlen Vazzoler

Greenberg: il trailer del nuovo film di Ben Stiller La Focus Features ha fatto uscire su Apple il primo trailer del film Greenberg diretto da Noah Baumbach (Il calamaro e la balena) ed interpretato da Ben Stiller, Rhys Ifans, Jennifer Jason Leigh, Chris Messina e Greta Gerwig. Anche se a prima vista dal trailerGreenberg può sembrare una commedia che racconta di un uomo senza scopo nella vita che poi riesce ad imparare ad avere dei rapporti con delle altre persone che gli permetteranno di cambiare la sua vita, si possono notare nel video dei piccoli giochi di parole ed alcuni momenti che fanno intuire che la pellicola in realtà racconterà qualcosa di più profondo e non così ovvio.

   

Il tormentato Ben Stiller fa soltanto sbadigliare

di Massimo Bertarelli Il Giornale

È il colmo rimpiangere l'osceno Vi presento i nostri, recentissima commediaccia goliardica con un impresentabile De Niro. Che aveva però il pregio di non prendersi sul serio e di far a tratti sbellicare, con le sue facezie pierinesche, le platee di bocca buona. In Lo stravagante mondo di Greenberg riappare lo stesso protagonista, Ben Stiller, improvvisamente (e incautamente) riciclato da guitto. Peccato che il film, una commedia sentimentale con tendenza a piangersi addosso, scritto e diretto dal seminoto Noah Baumbach, sia insopportabilmente pretenzioso, oltre che di indicibile tedio. »

di Paola Casella Europa

Roger (Stiller), quarantenne newyorkese appena uscito da una clinica psichiatrica, si trasferisce nella casa losangelina del fratello, partito per una vacanza. A Los Angeles si sente ancora di più un alieno e gli unici contatti che mantiene sono con un vecchio amico (Ifans) troppo tollerante nei confronti delle sue idiosincrasie e con l’assistente del fratello (Greta Gerwig), una «schiava contemporanea» con l’istinto della crocerossina. Roger si approfitta largamente di entrambi, passa le giornate a scrivere lettere di protesta e si pone come progetto di vita quello di «non fare assolutamente niente». »

Il tormentato Ben Stiller fa soltanto sbadigliare

di Massimo Bertarelli Il Giornale

È il colmo rimpiangere l’osceno Vi presento i nostri, recentissima commediaccia goliardica con un impresentabile DeNiro. Che aveva però il pregio di non prendersi sul serio e di far a tratti sbellicare, con le sue facezie pierinesche, le platee di bocca buona. In Lo stravagante mondo di Greenberg riappare lo stesso protagonista, Ben Stiller, improvvisamente (e incautamente) riciclato da guitto. Peccato che il film, una commedia sentimentale con tendenza a piangersi addosso, scritto e diretto dal seminoto Noah Baumbach, sia insopportabilmente pretenzioso, oltre che di indicibile tedio. »

Le nevrosi di Woody Allen ma nei quarantenni d'oggi

di Alessandra Levantesi La Stampa

Roger Greenberg approda da New York a Los Angeles, dove manca da tre lustri, per trascorrere un periodo di relax nella villa del fratello, in vacanza d’affari. Reduce da una degenza per depressione, l’uomo prova a riallacciare i rapporti della giovinezza, ma con i suoi comportamenti bruschi irrita tutti e rischia di rovinare una possibile storia d’amore. La verità è che questo Roger egocentrico e fallimentare, delle stimmate del californiano non ha nulla: è un classico prodotto ebraico della grande Mela proprio come Stiller, che ottimamente lo incarna; e come Baumbach, autore di un raffinato girotondo che ai quarantenni odierni le nevrosi e le idiosincrasie di Woody Allen negli anni ‘70. »

Lo stravagante mondo di Greenberg | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 | 3 |
Video
1| 2|
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 8 aprile 2011
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità