Vivarium

Film 2019 | Fantascienza, 97 min.

Titolo originaleVivarium
Anno2019
GenereFantascienza,
ProduzioneIrlanda, Belgio, Danimarca
Durata97 minuti
Regia diLorcan Finnegan
AttoriImogen Poots, Jesse Eisenberg, Jonathan Aris, Olga Wehrly, Danielle Ryan Senan Jennings, Molly McCann, Eanna Hardwicke, Shana Hart.
TagDa vedere 2019
DistribuzioneNotorious Pictures
MYmonetro 2,96 su 6 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Lorcan Finnegan. Un film Da vedere 2019 con Imogen Poots, Jesse Eisenberg, Jonathan Aris, Olga Wehrly, Danielle Ryan. Cast completo Titolo originale: Vivarium. Genere Fantascienza, - Irlanda, Belgio, Danimarca, 2019, durata 97 minuti. distribuito da Notorious Pictures. - MYmonetro 2,96 su 6 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Vivarium tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Una coppia rimane intrappolata in un surreale labirinto.

Vivarium è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,96/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 3,13
PUBBLICO 2,25
CONSIGLIATO SÌ

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Un'allegoria nera dei nostri 'tempi moderni', senza facili soluzioni ma con un chiaro monito sul presente.
Recensione di Emanuele Sacchi
lunedì 2 novembre 2020
Recensione di Emanuele Sacchi
lunedì 2 novembre 2020

Una coppia felice, in cerca di prima casa, visita una villetta guidata da un curioso agente immobiliare. I due si ritroveranno da soli nella casa, prigionieri di un quartiere costituito da una successione apparentemente infinita di abitazioni identiche, con un cielo fittizio e mai coperto da nubi. Un giorno in una scatola trovano un bebè, recapitato loro da mittenti misteriosi.

Lorcan Finnegan si affida al più classico immaginario distopico e a un duo di attori divenuti beniamini delle produzioni indie - Jesse Eisenberg e Imogen Poots - per tracciare un'allegoria nera dei nostri "tempi moderni".

Una delle metafore più sfruttate per illustrare le dinamiche dei social network e la produzione di alienazione nella contemporaneità è d'altronde quella dell'alveare: un insieme di celle non comunicanti, di microcosmi che producono un'illusione di autosufficienza e che rendono i loro abitanti altrettante "api operaie", al servizio di un regista invisibile e irraggiungibile. Un insieme di solitudini incapaci di comunicare senza filtri, prive di vista parietale, ma costantemente osservate da un occhio occulto. Come in un panopticon che non lascia via di scampo.

Uno scenario distopico talmente inquietante di per sé, da necessitare solo in misura minima di effetti speciali ed elementi mostruosi per terrorizzare lo spettatore. Un lavoro sul perturbante e sul non traducibile uncanny, sulla sensazione che qualcosa non sia come dovrebbe essere, che si potrebbe quasi definire "a tesi". Come se un episodio della serie Ai confini della realtà fosse stato dilatato fino ad assumere le dimensioni di un lungometraggio, Vivarium rievoca una stagione in cui la fantascienza e le sue allegorie erano al servizio di un intento didattico.

In apparenza la storia fantastica di Tom e Gemma rappresenta una forma di escapismo, ma nella sostanza rappresenta un modo per riflettere meglio sui limiti etici della società in cui viviamo. E sulle insidie che si nascondono in comportamenti che ormai appartengono alla nostra quotidianità.

Alle paranoie da capitalismo della sorveglianza, Finnegan aggiunge infine una sorta di monito sulla falsa libertà rappresentata dall'adesione a uno stile di vita borghese. La necessità di sentirsi completi come nucleo famigliare, che passa dalla riproduzione e dalla maternità, si scontra con l'individualismo esasperato inculcato dal modello capitalistico in cui viviamo, producendo sconquassi psicofisici a non finire.

Budget minuscolo ma immagini realmente disturbanti, dalle urla laceranti del bambino misterioso allo schermo televisivo che proietta esclusivamente luci e suoni, ipnotici e inintelligibili. Per dirla con il critico e saggista Jonathan Crary, la televisione diviene una forma di dipendenza pura, senza la gratificazione che in genere la precede: quasi fosse non «l'oggetto di un guardare, attento o meno, ma una fonte di luce e di suoni alla quale si è esposti». Visione consigliata, magari con dibattito sociologico a seguire.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
Un thriller psicologico ad altissima tensione.
Overview di Giorgio Crico
domenica 22 marzo 2020

Gemma e Tom sono due giovani innamorati, hanno una relazione consolidata e felice ma stanno anche cercando una casa dove andare a vivere insieme. Per trovare l'abitazione dei loro sogni, entrano in contatto con l'agente immobiliare Martin, che li porta nel complesso residenziale di Yonder e gli mostra in particolare la casa che sta al numero civico nove. Rapiti dall'osservazione della casa e dal tentativo mentale di capire se possa o meno far al caso loro, Gemma e Tom si accorgono solo in un secondo momento che Martin è scomparso insieme con la sua auto: inquietati dalla sparizione dell'agente, anche loro due provano ad abbandonare il complesso residenziale ma è come se fossero intrappolati in un circolo vizioso che li riconduce costantemente di fronte al numero nove e non gli resta che rassegnarsi. Poco dopo, gli innamorati si ritrovano un neonato in casa: il bambino gli viene affidato con la promessa che loro potranno andar via dopo averlo allevato. La coppia inizia a prendersi cura del pupo rimanendone però molto inquietata e spaventata perché il bambino cresce a una velocità vertiginosa, di anni interi in pochi mesi, sicché i due fanno sempre più fatica a passare del tempo con lui e ricominciano a desiderare di fuggire quanto prima. A questo punto, però, Gemma e Tom iniziano a temere che, vista l'impossibilità comprovata di scappare, non ci sarà mai fine al loro incubo.

Thriller ad altissima tensione con venature di fantascienza e alcuni tratti presi dal mondo delle distopie, Vivarium è stato presentato in anteprima mondiale durante il Festival di Cannes del 2019 ed è il risultato di una coproduzione internazionale a cui hanno partecipato Irlanda, Belgio e Danimarca. Il film è diretto da Lorcan Finnegan, regista irlandese alla seconda fatica dietro la macchina da presa. Finnegan è anche soggettista del film insieme con Garret Shanley, il quale si è occupato della stesura della sceneggiatura propriamente detta e del copione definitivo.

"C'è un elemento horror nella vita di tutti i giorni al quale Garret e io eravamo molto interessati, ossia prendere qualcosa di normale e guardarlo sotto una luce diversa fino a quando non diventa molto strano".
Lorcan Finnegan

Il cast del film è ridotto all'osso e conta essenzialmente sulla coppia composta da Jesse Eisenberg, noto soprattutto per aver interpretato Mark Zuckerberg in The Social Network nonché Lex Luthor nell'universo cinematografico della DC Comics, e Imogen Poots, attrice inglese apparsa in 28 settimane dopo. In ruoli decisamente minori ci sono Jonathan Aris, Danielle Ryan ed Eanna Hardwicke.

VIVARIUM
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€14,99 €15,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 9 dicembre 2020
Ashtray_Bliss

Sarebbe intellettualmente disonesto approcciarsi a Vivarium, lungometraggio d'esordio per l'autore Lorcan Finnegan, senza comprenderne pienamente l'essenza e le intenzioni: non è un mero film di fantascienza come la intendiamo tradizionalmente. E' una commedia nera, un grottesco che attinge ai generi del thriller e sci-fi per sferrare un'acutissima, pungente e memorabile [...] Vai alla recensione »

domenica 5 aprile 2020
gianleo67

Giovane coppia in cerca di casa, si imbatte nella bizzarra agenzia immobiliare del complesso Yonder, omologata zona residenziale di villette a schiera con recinzione d'ordinanza e annesso giardino di erba finta. L'inutile tentativo di uscire dal labirintico dedalo di stradine del complesso, li convince ben presto di essere oggetto di un sinistro esperimento sociologico che ha a che fare con l'allevare [...] Vai alla recensione »

sabato 17 ottobre 2020
Lizzy

(Attenzione: Spoiler!) Malgrado il film si lasci comunque guardare, anche assolvendo il compito di una visione "one shot", bisogna dire che chi ha già visto altri film del genere come me non riesce ad appassionarsi più di tanto e si ritrova con continui deja-vu man mano che i minuti passano. Questo è uno dei film che io reputo della serie "Il Cubo": grossi [...] Vai alla recensione »

domenica 17 maggio 2020
Kikkoz

Una normale coppia muove i primi passi per cercare casa e tramite un bizzarro agente, vengono condotti in un nuovo quartiere residenziale che subito appare irreale, tutte case uguali, stesso colore, interni anonimi. L agente sparisce nel nulla e la coppia non riesce più ad uscire dal quartiere che sembra estendersi all'infinito in una prospettiva magrittiana con tanto di nuvole che sembrano [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 ottobre 2020
Mimmo

La trama è facilmente intuibile e scontata.La parte più bella: i titoli finali con "Complicated Game degli XTC", sono spettacolo puro.

martedì 13 ottobre 2020
Luca Pichinelli

Il film e brutto!!. Imogen Poots è bellissima anche vestita come una contadinotta, e Jesse Eisenberg è bravo, ma il commento positivo finisce qui. E un film che parte da una situazione normale, una coppia di fidanzati che c'erca casa ed entra in un'agenzia immobiliare e ci porta in una situazione surreale con loro che non riescono ad uscire dal quartiere dove erano stati accompagnati [...] Vai alla recensione »

domenica 26 aprile 2020
Peer Gynt

Una giovane coppia simpatica, allegra e spensierata, alla ricerca di una nuova casa, visita un complesso immobiliare situato poco fuori città. Non viene messa in sospetto né dalla strana cortesia dell'agente immobiliare che li accompagna, né dal fatto che più che un vero ambiente quel complesso immobiliare sembra un quadro di Magritte, con tanto di nuvolette e cielo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 8 aprile 2020
Gabriele

Salve Gianleo 67,ho apprezzato la sua recensione del film visionato oggi in Streaming. Devo dire che solitamente amo  triller spcologici o la fantascenza dove pur guardandola lascia una certa intreprertazione. Tuttavia nonostante il film mi sia molto piaciuto,non ho capito bene cosa fossereo alla fine gli strani essere da accudire. Erano extraterrestri?O esseri sovrannaturali? Se fosse stata [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
lunedì 20 maggio 2019
Federico Pedroni
Duels.it

Gemma (Imogen Poots) e Tom (Jesse Eisenberg) sono una giovane coppia in cerca di futuro. Lei è una maestra elementare, lui è un tuttofare: si amano, sono giovani, quello che manca loro è una casa da costruire, da condividere, un luogo dove costruire un'ipotesi di stabilità. L'occasione si presenta attraverso un bizzarro agente immobiliare che gli offre una potenziale felicità suburbana, un posto da [...] Vai alla recensione »

martedì 3 novembre 2020
Rocco Moccagatta
Film TV

Una coppia da rom com, lei maestra d'asilo e lui arboricoltore (Imogen Poots e Jesse Eisenberg), alla ricerca del nido d'amore, si ritrova sprofondata in un incomprensibile incubo un po' Magritte un po' Suburbicon, in un quartiere residenziale-labirinto di casette linde e dai colori pastello a perdita d'occhio, senza via d'uscita. Come se non bastasse, ai due tocca pure allevare un bimbo sinistro che [...] Vai alla recensione »

sabato 11 aprile 2020
Martina Puliatti
Sentieri Selvaggi

«Oggi faremo finta di essere degli alberi», dice Gemma rivolgendosi ai bambini della classe nella quale insegna. Il fruscio delle foglie mosse dal vento, poi la tempesta improvvisa: così la legge di natura manifesta la propria presenza, alternando gioie inaspettate ad eventi impietosi, qualche volta ingiusti. "Imitazione" è la parola chiave. Quella della natura esterna prima di tutto; poi, quella che [...] Vai alla recensione »

mercoledì 8 aprile 2020
Matteo Vergani
Nocturno

A volte capita. Non spesso quanto si vorrebbe. Anzi: a dire il vero, ormai, sempre più di rado. Ma quando succede di avere tra le mani un piccolo, eccentrico, visionario e ipnotico gioiellino, beh, il minimo che si può fare è sentirsi pienamente soddisfatti. Soddisfatti con sé stessi e con il mondo intero. È capitato a Darren Aronofsky con Madre!, da troppi non compreso ma, guarda caso, elevato al [...] Vai alla recensione »

NEWS
OVERVIEW
domenica 22 marzo 2020
Giorgio Crico

Il piccolo sogno familiare di due giovani si trasforma presto in un incubo mortale. Prossimamente al cinema. Vai all'articolo »

TRAILER
martedì 18 febbraio 2020
 

Regia di Lorcan Finnegan. Un film con Imogen Poots, Jesse Eisenberg, Jonathan Aris, Olga Wehrly, Danielle Ryan. Prossimamente al cinema. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati