Advertisement
Cats, la video recensione

L'adattamento del celebre omonimo musical: trionfo del motion capture, interessante fallimento estetico. Recensione di Roberto Manassero, legge Gaia Petronio.
di A cura della redazione

Video recensione Cats

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
lunedì 17 febbraio 2020 - Video recensione

Nel quartiere di Jellicle i gatti partecipano alla festa in onore del capo Deuteronomio. Al termine della serata il gatto prescelto ascenderà al paradiso, l'Heaviside Layer. Durante le celebrazioni, però, il malvagio Macavity rapisce il capo dei gatti.
Nonostante un regista esperto come Tom Hooper, il coinvolgimento dell'autore del musical Andrew Lloyd Webber e un cast stellare, la rischiosa operazione di trarre un film da Cats è un fallimento essenzialmente dal punto di vista estetico. Il motion capture, che nasconde l'attore ma ne riadatta le caratteristiche fisiche, crea nello spettatore cinematografico un corto circuito percettivo.

Se a teatro la presenza del corpo dell'attore ricorda in ogni momento l'eccezionalità del patto fra rappresentazione e spettatore, in Cats il cinema non adatta il teatro, semplicemente - e fatalmente - gli si sovrappone.
A cura della redazione

In occasione dell'uscita al cinema di Cats, Gaia Petronio interpreta la recensione di Roberto Manassero.


RECENSIONE
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati