Advertisement
Joy Revolution

La protagonista Jennifer Lawrence, fresca di Golden Globe, è in corsa per gli Oscar. Ma chi è il regista David O. Russell? Ha litigato con Dustin Hoffman e picchiato George Clooney, è 'the fighter', un cineasta impegnato e di carattere. Dal 28 gennaio al cinema.
di Mauro Gervasini

Joy

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Jennifer Lawrence (31 anni) 15 agosto 1990, Louisville (Kentucky - USA) - Leone. Interpreta Joy Mangano nel film di David O. Russell Joy.
lunedì 25 gennaio 2016 - Celebrities

Nel 2010 David Owen Russell, classe 1958, dirige un film intitolato The Fighter, storia problematica di due fratelli pugili rispettivamente interpretati da Mark Wahlberg e Christian Bale. Un certo successo soprattutto di critica, per via della visione di un'America disperata, desolata, ripresa a poca distanza dallo scoppio della grande crisi economica.
Nel tormentato rapporto tra i due fratelli "combattenti", nel diverso approccio alla vita e alla lotta, anche una messa in discussione della tipica capacità di "resilienza" dell'americano medio, qui ridotto in miseria.

Si laurea con una tesi sull'intervento statunitense nel Cile di Allende e finisce a fare l'insegnante in Nicaragua con i sandinisti. Più che la biografia di un filmmaker sembra quella di un personaggio di "Il potere del cane" di Don Wislow...
Mauro Gervasini

Forse più interessante che bello, ma se partiamo da questo film e non da altri di Russell è per rimarcare come spesso i colleghi, e soprattutto gli attori, chiamino lui "the fighter", in virtù del carattere non troppo accomodante, specie sul set. Secondo una leggenda, mentre girava Three Kings (1999) si picchiò con il protagonista George Clooney stufo di sentir volare insulti indirizzati ora ai tecnici, ora al cast. Gentilezza e remissività non sono criteri richiesti a un regista, e di sicuro Russell appartiene alla schiatta dei cineasti impegnati e di carattere, non un semplice "shooter", il professionista che obbedisce alla star o al produttore, e morta lì. Un curriculum in questo senso evidente.


CONTINUA A LEGGERE
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati