Abbraccialo per me

Film 2015 | Drammatico, 103 min.

Regia di Vittorio Sindoni. Un film con Stefania Rocca, Vincenzo Amato, Moise Curia, Giulia Bertini, Pino Caruso, Paolo Sassanelli. Cast completo Genere Drammatico, - Italia, 2015, durata 103 minuti. Uscita cinema giovedì 21 aprile 2016 distribuito da Zenit Distribution. - MYmonetro 2,58 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Abbraccialo per me tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Il regista ha dedicato il film a tutte le persone che soffrono di disabilità mentale e alle loro famiglie che, accanto a loro, subiscono falso pietismo o indifferenza.

Consigliato nì!
2,58/5
MYMOVIES 1,50
CRITICA 2,00
PUBBLICO 4,25
CONSIGLIATO NÌ
Trailer in italiano

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Una madre alle prese con la patologia mentale del figlio.
Recensione di Fabrizio Papitto
mercoledì 20 aprile 2016
Recensione di Fabrizio Papitto
mercoledì 20 aprile 2016

In un piccolo centro della Sicilia, il giovane Francesco conduce una vita apparentemente normale assistito da una madre iperprotettiva, un padre dispotico e assente e una sorella premurosa. Il ragazzo soffre tuttavia di un disturbo mentale sempre più manifesto di cui anche i genitori saranno costretti infine a prendere atto, rimettendo in discussione l'equilibrio della famiglia e i destini del figlio.
C'è un piccolo borgo del Sud Italia con i suoi santi, il parroco, l'Arma, la processione votiva. Ci sono i residenti che vi abitano, facce note, che vivono in casupole troppo strette tra loro per non ficcanasare. E c'è Francesco, interprete suo malgrado di una diversità, additato dalla cittadinanza che lo chiama Ciccio Tamburo in nome della sua passione per la batteria. Le dicerie però non sono tutte maldicenze, e a Ciccio viene presto diagnosticata una sindrome dissociativa. Ha scatti d'ira incontrollati, incarna le sue paure nella figura di un immaginario Uomo Nero, si intrattiene con la contessa vicina di casa, con cui condivide la musica e la solitudine dell'isolamento.
Vittorio Sindoni negli ultimi anni ha diretto molta televisione e si vede. Sarà il suo ultimo lungometraggio, annuncia in conferenza stampa dove, inoltre, ribadisce la necessità di liberarsi dalla dittatura italiana della commedia, sensibilizza sul tema della disabilità che sceglie di chiamare "intellettiva" e non "mentale" perché «mentale fa rima con criminale», promuove il progetto del Teatro Patologico di Dario D'Ambrosi che all'interno del film si ritaglia uno spazio significativo nel finale. Temi sacrosanti su cui aprire un dibattito. Il suo cinema però non riesce a sostenerli. Perché il soggetto lavora, come troppa fiction, per accumulo di catastrofi (l'handicap del protagonista, la separazione dei genitori che segue l'adulterio del padre, la morte di quest'ultimo dopo aver contratto il diabete) dentro la cornice convenzionale e nazionalpopolare dello sceneggiato in prima serata.
Questo nonostante lo script di Angelo Pasquini e Maria Carmela Cicinnati, le musiche di Fabio Frizzi - che seleziona le tessere a tema "Ti regalerò una rosa" di Simone Cristicchi e addirittura i Decibel di A disagio - e il mestiere poco discutibile degli attori: oltre alla primadonna Stefania Rocca e a volti familiari del piccolo e grande schermo (Paola Quattrini, Paolo Sassanelli, Pino Caruso, Luigi Diberti, Vincenzo Amato) meritano di essere citati quelli più freschi di Giulia Bertini e soprattutto del bravo Moisé Curia, che qui ricorda da vicino Elio Germano. Chi ci parla, non si discute, è votato alla causa. A mancare è un'idea di regia che sappia tenere insieme i pezzi anziché, come da titolo, delegare il proprio pensiero ad altri.

Sei d'accordo con Fabrizio Papitto?

ABBRACCIALO PER ME disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 26 aprile 2016
Carmy919

Cast ad alti livelli tra i quali spiccano i protagonisti Stefania Rocca nei panni di Caterina e Moisè Curia nei panni di Ciccio, figlio di Caterina. Il film racconta come una famiglia di un ragazzo con disabilità mentali affronta la situazione all'interno del nucleo familiare e in relazione col mondo esterno. Nel film spicca "l'amore" dI una madre verso il figlio e [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 aprile 2016
emiliocamp

Capita a volte di andare al cinema senza uno scopo, questa volta lo è stato per me e così ho ricevuto questa sorpresa. Probabilmente un film che non sarei andato a vedere di mia spontanea volontà, ma in questo momento per chi vuole capire la consapevolezza del cinema italiano, che sta di nuovo dicendo qualcosa e lo dice in molte forme, da molte generazioni contemporaneamente.

lunedì 25 aprile 2016
Emma B.

Non è facile portare sullo schermo una storia vera come quella raccontata dalla sapiente mano di Sindoni in questo film. Le difficoltà che si affrontano quando la disabilità di un figlio entra in una famiglia sono immense e dolorose, e richiedono amore, cura, attenzione. E amore, cura e attenzione hanno generosamente speso gli attori che si sono presi, con umiltà e professionalità, la responsabilità [...] Vai alla recensione »

martedì 26 aprile 2016
Robi Fontana

Il film, di grande impatto emotivo, tratta il difficile tema della quotidianità familiare in presenza di un componente affetto da disagio mentale. Con sapienza vengono descritti i differenti comportamenti dei membri della famiglia e come questi conducano all'incomunicabilità e alla disgregazione. Il disagio mentale, più ancora di quello fisico, crea una distanza incolmabile con il mondo che circostante [...] Vai alla recensione »

lunedì 26 giugno 2017
ARISTOTELES

Tutto sommato un buon film anche se leggendo tutte le altre recensioni mi aspettavo un capolavoro assoluto.  Sinceramente oltre la recitazione della Rocca,davvero lodevole ,non mi sembra che il resto del cast si esprima ai medesimi livelli. Anche la sceneggiatura non sempre riesce a farsi seguire volentieri,fra le alternanze dei ricoveri,di cure troppo palesemente  errate e paesani con [...] Vai alla recensione »

lunedì 23 gennaio 2017
ROSS64

Ci vuole coraggio.... coraggio per affrontare certe tematiche, coraggio ad interpretarle riuscendo ad inviare messaggi di solidarietà e non di vittimismo o in alcun modo pietosi per situazioni di disagio; vidi questo film tempo fa per la prima volta in una piccola sala cinematografica promosso da un'associazione locale, ne seguì un incontro/dibattito con il regista e l'attore [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 aprile 2016
emiliocamp

 Capita a volte di andare al cinema senza uno scopo, questa volta lo è stato per me e così ho ricevuto questa sorpresa. Probabilmente un film che non sarei andato a vedere di mia spontanea volontà, ma in questo momento per chi vuole capire la consapevolezza del cinema italiano, che sta di nuovo dicendo qualcosa e lo dice in molte forme, da molte generazioni contemporaneamente. [...] Vai alla recensione »

sabato 23 aprile 2016
giovanni

solo una parola: SPETTACOLARE! consigliatissimo! grande Moise Curia

sabato 23 aprile 2016
Francyroc

Ho visto il film è sono rimasta commossa dal dolore e dall'incredulità di una madre quando si accorge del deficit intellettivo del figlio. Un film toccante, gli attori sono meravigliosi

sabato 23 aprile 2016
giovanni

finalmente dopo anni torna il grande Vittorio Sindoni con questa pellicola toccante sulla disablità mentale. Uno straordinario e talentoso Moisè Curia e una grande band i Freschi lazzi e spilli, insieme alla mitica Stefania Rocca nei panni della madre del protagonista Ciccio interpretato da Moisè rendono il film uno spettacolo avvincente. Raccomandatissimo!

sabato 23 aprile 2016
luke:hats

film splendido sulla disabilità mentale, interpretato da attori straordinari tra cui spicca Moisè Curia e Stefania Rocca. Bellissima anche la track dei titoli di coda dei Freschi Lazzi e Spilli. Raccomandato a chiunque abbia la sensibilità di capire un tema così importante.

sabato 23 aprile 2016
luke:hats

film splendido sulla disabilità mentale raccomandato a tutti. Attori straordinari! Carine le canzoni della band del protagonista

lunedì 25 aprile 2016
Francyroc

Il film è commovente, la storia parla del dramma di una madre con un figlio con disturbi mentali . E  assolutamente toccante , io sono uscita con le lacrime agli occhi.  Gli attori sono bravissimi e Stefania Rocca in questo film è superba. Magnifico assolutamente da vedere!

domenica 24 aprile 2016
nike95

un film che ti appassiona ,ti coinvolge,ti prende anima e cuore ,ti commuove,ti fa riflettere e ti fa sperare che le cose cambino.e se le persone diverse fossimo noi?complimenti grande coraggio ,che solo un grande uomo ed un meraviglioso regista poteva avere.attori grandi professionisti,musiche da brivido.non perdetelo ne uscirete arricchiti dentro.

domenica 10 novembre 2019
Sellerone

La storia racconta in maniera crudemente vera la realtà di quelli che soffrono di disturbi psichiatrici. Commuove e ti entra dentro, ti obbliga a non voltare lo sguardo.

domenica 30 dicembre 2018
Dick

Il film è un piccolo gioiello per sensibilità e calore. Da vedere e far vedere per capire quello che molti pensano di conoscere già. Ottima la regia, le musiche, i costumi e la fotografia.

sabato 27 maggio 2017
Luciana

 Abbraccialo per me ...quel figlio che pensavo di aiutare col mio amore di mamma. Questo sembra voler dire alla fine la mamma alla figlia che ha preso in mano la triste situazione familiare consegnando il fratello al gruppo musicale di una casa famiglia. Ciccio ...il protagonista ...dopo lotte sociali e familiari per farsi accettare ...lui che pazzo non si sente .

sabato 27 maggio 2017
Luciana

 Abbraccialo per me ...quel figlio che pensavo di aiutare col mio amore di mamma. Questo sembra voler dire alla fine la mamma alla figlia che ha preso in mano la triste situazione familiare consegnando il fratello al gruppo musicale di una casa famiglia. Ciccio ...il protagonista ...dopo lotte sociali e familiari per farsi accettare ...lui che pazzo non si sente .

lunedì 25 aprile 2016
France23

Impossibile restare indifferenti di fronte al dramma di tante famiglie che spesso trovano intorno a se soltanto ostilitá e pregiudizio. Andrebbe proiettato nelle scuole

lunedì 25 aprile 2016
cinematografo11

UN FILM MAGICO, UNA STORIA BELLISSIMA CHE TI COINVOLGE DALL'INIZIO ALLA FINE, ATTORI STRAORDINARI, MOISE' CURIA E' DI UNA BRAVURA STREPITOSA ED IMMENSA, 10 STELLE.

lunedì 25 aprile 2016
cinematografo11

Capolavoro, consigliatissimo, un film da vedere, storia stupenda e Moisè Curia sempre più STRAORDINARIO

lunedì 25 aprile 2016
Marco

E' uno dei più bei film usciti negli ultimi tempi. Un vero capolavoro del regista Vittorio Sindoni  su un tema difficile come quello della disabilità intellettiva. Da vedere assolutamente perche è ben fatto ed  anche per apprezzare l'eccellente interpretazione degli attori, Stefania Rocca e Moise Curia. 

lunedì 25 aprile 2016
francev

Film coraggioso, emozionante che parla ai sentimenti. Un ottimo cast per trattare di un tema tanto delicato quanto vero e reale, la disabilità mentale; complimenti al regista Vittorio Sindoni, a Moise Curia (Ciccio) e soprattutto a Stefania Rocca (Caterina - la madre), sempre una piacevolissima conferma che con la sua bravura ha fatto spiccare il volo alla pellicola.

lunedì 25 aprile 2016
no_data

Da madre sono rimasta colpita dai forte sentimenti che emergono in un tema così delicato. Ottima interpretazione degli attori principali.

lunedì 25 aprile 2016
Federica1

Un film che emoziona e fa riflettere, l'amore incondizionato di una mamma per il figlio con disabilità intellettiva, raccontato con delicatezza e coraggio. Attori bravissimi, in particolare Stefania Rocca che con milioni di sfumature dalle più leggere alle più drammatiche, regala al personaggio una grandissima umanità e verità. Da vedere!!!

lunedì 25 aprile 2016
francesco pergola

Film veramente toccante,con una splendida interpretazione di Stefania Rocca, che per una del nord interpretare una meridionale non è da tutti. Brava!!

domenica 24 aprile 2016
A_Achi

Moisè Curia è un vero talento.. interpretazione stupenda, in ogni momento riesce a regalare forti emozioni.. è un giovane attore straordinario! Film commovente che ti pone davanti alla realtà senza mezze misure.. davvero bello.. consiglio a tutti di vederlo.

Frasi
Neanche una madre di famiglia dovrebbe rinunciare ai propri sogni
Il maresciallo dei carabinieri (Paolo Sassanelli)
dal film Abbraccialo per me - a cura di Srock
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Fulvia Caprara
La Stampa

Per spiegare di cosa parla il suo ultimo film, Abbraccialo per me, Stefania Rocca cita Alda Merini quando si chiede:«Qual è il limite tra la creatività e la follia?». Nei panni di Caterina, la madre di Francesco detto Ciccio (Moisè Curia), affetto da una lieve forma di schizofrenia, Rocca tratteggia un ritratto che suggerisce un'altra domanda, ovvero fin dove riesce a spingersi l'affetto materno e [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

In un piccolo centro (siciliano?) vive una famiglia. Padre autoritario e poco attento ai figli (ma non ha tutti i torti a lamentare la sua emarginazione da parte della moglie). Madre (Stefania Rocca) premurosa e protettiva soprattutto verso il figlio maschio. Di più: morbosa, ossessiva. Francesco è un ragazzino speciale, appassionato di musica e soprattutto della batteria, eccentrico ed emotivo.

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Funzionava meglio il Vittorio Sindoni delle commedie (Son tornate a fiorire le rose del lontano 1975). Qui il regista siciliano gioca in casa, a Capo d'Orlando, per raccontare la triste storia di Ciccio, un ragazzo affetto da sindrome dissociativa, con la passione per la batteria. La madre lo ama ma è troppo possessiva, l'egoistissimo padre non lo sopporta.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati