Unbroken

Film 2014 | Drammatico +16 130 min.

Regia di Angelina Jolie. Un film con Jack O'Connell, Domhnall Gleeson, Garrett Hedlund, Finn Wittrock, Jai Courtney. Cast completo Genere Drammatico - USA, 2014, durata 130 minuti. Uscita cinema giovedì 29 gennaio 2015 distribuito da Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 1,91 su 46 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Unbroken tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Angelina Jolie, al suo secondo lavoro da regista, dirige la storia dell'atleta olimpionico ed eroe di guerra americano Louis Zamperini. Il film ha ottenuto 3 candidature a Premi Oscar. In Italia al Box Office Unbroken ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 2,3 milioni di euro e 1,1 milioni di euro nel primo weekend.

Unbroken è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato no!
1,91/5
MYMOVIES 1,00
CRITICA 1,70
PUBBLICO 3,03
CONSIGLIATO NÌ
Centotrentasette minuti che esibiscono gli effetti perversi del male, impotente davanti all'invincibile protagonista.
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 28 gennaio 2015
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 28 gennaio 2015

Louis Zamperini è un campione di mezzofondo americano. Figlio di italiani immigrati e corridore olimpico alle Olimpiadi di Berlino del 1936, quattro anni dopo Zamperini viene reclutato nell'Aviazione come bombardiere. Nel 1942, durante una missione di recupero sull'Oceano Pacifico, il suo B-24 precipita rovinosamente, dimezzando il suo equipaggio. Sopravvissuto insieme a due commilitoni, Zamperini resiste in mare per quarantasette giorni, cibandosi di pesce crudo e schivando i colpi delle mitragliatrici aeree giapponesi. Recuperato dalla marina nemica viene condotto in un campo di prigionia, dove diventa presto ostaggio del sadismo di Watanabe, un sergente perverso col vizio del bastone e dell'umiliazione. Dovranno passare ancora due lunghi anni prima che Zamperini riacquisti la libertà, tornando in Patria e dai suoi cari.
Sulla carta, Unbroken prometteva davvero bene: la sceneggiatura di Joel e Ethan Coen, la fotografia di Roger Deakins (Fargo, Fratello, dove sei?, Non è un paese per vecchi), la musica immediatamente riconoscibile di Alexandre Desplat, la storia incredibile di un uomo che l'odissea della Seconda Guerra Mondiale trasforma in eroe, l'impegno civile di Angelina Jolie, la più celebre di tutte le ambasciatrici di buona volontà. Sullo schermo si rivela invece un biopic grottesco, meglio, la storia di un martirio grottesco consumato durante la Seconda Guerra Mondiale. Come Nella terra del sangue e del miele, romanzo d'amore sullo sfondo del conflitto civile in Bosnia ed Erzegovina, Unbroken rivisita la Storia attraverso un destino individuale, un racconto 'edificante' orchestrato dentro un film di guerra che abusa dei codici standard del genere. Protagonista di uno dei film più belli e dolenti di Clint Eastwood (Changeling), Angelina Jolie sembra snobbare la rilevanza dell'umano e funebre dittico dell'autore americano (Flags of Our Fathers e Lettere da Iwo Jima). Due film, due fronti e due punti di vista sulla Seconda Guerra Mondiale, che smontano una mascherata collettiva. Nel primo l'eroismo US marketing, nel secondo l'assurdità di una battaglia già persa per i giapponesi, un'ultima battaglia per difendere l'onore disonorandolo. I combattimenti in Flags of Our Fathers e Lettere da Iwo Jima sono messi in scena con il tumulto e il furore necessari, realistici ma mai eccitanti, perché quello che interessa veramente a Eastwood è il rispetto degli individui soprattutto dentro situazioni moralmente estreme.
Diversamente Unbroken crogiola in un esercizio di autocelebrazione nazionale datata e indigesta che oppone ai bravi, belli(ssimi) e coraggiosi prigionieri americani, i soldati giapponesi, tutti ugualmente cattivi, sadici e inumani. Una crudeltà la loro che sfiora la caricatura e ignora le sfumature, producendo in faccia al vessato protagonista l'orribile sergente Watanabe, a cui la Jolie non accorda mai la tregua di un cielo limpido (e malickiano). Agito da un furore cristiano, Unbroken trabocca cliché e violenza gratuita, soprattutto nella seconda parte, quella rinchiusa nei campi di lavoro dove approda il corpo patito di Louis Zamperini, a cui la Jolie fa sopportare, con compiacenza inaudita, un inventario completo di oltraggi.
Percosse, violazioni e torture diventano argomento esclusivo di una biografia che conferma, dopo 12 anni schiavo, un gusto (in)discutibile per il sadismo compulsivo. Centotrentasette minuti che esibiscono gli effetti perversi del male, impotente davanti all'invincibile protagonista, sopravvissuto a un attacco aereo, a un incidente aereo, alla fame e alla sete dentro un gommone alla deriva nel Pacifico, alla prigionia nella jungla, ai campi di lavoro, al gelo delle miniere, alle sevizie di un funzionario militare. Una vita fuori norma quella di Zamperini, a cui Angelina Jolie aggiunge una dimensione cristologica gravosa, come la trave che Jack O'Connell deve sollevare sopra la testa, dentro la 'scena madre' e davanti all'ufficiale di Miyavi, giovane e incisiva star pop-rock nipponica. Adattamento del bestseller di Laura Hillenbrand, "Sono ancora un uomo. Una storia epica di resistenza e coraggio", Unbroken non rende grazia alla memoria di Louis Zamperini, eroe di guerra morto il 2 luglio del 2014. Aveva novantasette anni, più pudore e più fiato della sua pallida agiografia.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
UNBROKEN
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 29 gennaio 2015
Viskio

Unbroken film diretto da Angelina Jolie (seconda regia), con sceneggiatura dei fratelli Coen, racconta la straordinaria storia di Louis Zamperini, figlio di emigranti italiani negli Stati Uniti. Il film inizia raccontando di come Louis si avvicini all'atletica, e arrivi a vincere diverse gare che lo portano a partecipare alle Olimpiadi di Berlino del 1936.

giovedì 29 gennaio 2015
Ashtray_Bliss

 Vedere questo film non è una passeggiata. Non è piacevole e nemmeno facile da seguire, scena dopo scena. E' un film cattivo e sporco, a tratti perverso ed esagerato che vorresti interropere a metà o meglio, vorresti prendere la pellicola e modificarla, rendendola più buona, forse buonista, più appetibile e mainstream.

venerdì 30 gennaio 2015
[TheWolf]

Inizio questa recensione con una premessa: Unbroken non è un film per tutti. Definito lento, noioso e "grottescamente violento", questo è un film che a molti, abituati come sono al machismo americano, semprerà privo di spinta e mordente. Non ci sono grandi scene epiche di battaglie (eccezion fatta per quelle iniziali) e i dialoghi sono ridotti all'osso, lasciando [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 gennaio 2015
Alessiok

Unbroken è tratto in modo più verosimile che romanzato da la storia vera, molto affascinante e più volte raccontata , di Louise Zamperini,morto purtroppo durante la realizzazione del film . Il protagonista (interpretato dall'attore britannico gia' pluripremiato e  nominato ai BAFTA Jack O'Connell) di origini italiane è un soldato americano che combatte nel [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 febbraio 2015
SirGient

La seconda guerra mondiale, una base di partenza mica da poco, luoghi e tempi in cui gli eroi e gli antieroi la fanno da padroni, dove l'infinita stupidità umana e contemporaneamente il più sublime dei pensieri crescono e fagocitano razionali e irrazionali comportamenti... perchè è questo ciò che fa la guerra, riesce a trascendere ogni animo e creare e distruggere [...] Vai alla recensione »

mercoledì 4 febbraio 2015
Cate95S

Un film che racconta la malignità, la freddezza e l'insensatezza della guerra in maniere eccellente. Ogni scena ha tono crudo, piena di dolore e frustrazione che sfociano nel sentimento della speranza. Il protagonista, il giovane atleta di origini italiane Zamperini,  viene chiamato al fronte per combattere una guerra contro uomini innocenti come lui;  si troverà ad affrontare [...] Vai alla recensione »

domenica 8 febbraio 2015
CinemaLove

Non verrà ricordato come un film frizzante, ma la Jolie al debutto non delude. L'inizio è abbastanza pesante e sconnesso, salti costanti in varie situazioni del protagoniste che a volte è difficile collegare. Ma da metà film in poi la storia si fa apprezzare per ciò che fondamentalmente racconta: l'istinto di soppravvivenza, di essere davanti a tutti.

domenica 8 febbraio 2015
Don Juan De Marco

Il biopic ha sempre un certo fascino, basta leggere all'inizio la classica dicitura "una storia vera", basato su una storia vera" e così via per essere già predisposti positivamente verso la pellicola; per non parlare poi del fatto che se si tratta di una storia che ignoravamo alla fine del film avremo comunque la sensazione di aver appresso qualcosa.

venerdì 6 febbraio 2015
ombri

Banale. Noioso. Retorico. Manicheo. Fastidiosamente autocompiaciuto. Sono molti gli epiteti negativi che possono a mio parere contraddistinguere l'ultima (speriamo!) fatica registica della Jolie. La storia di Louis Zamperini, eroe di guerra americano (anzi italoamericano, e già qui cadiamo nel solito, stra-abusato cliché del ragazzino emarginato ed insultato a suon di "mangi [...] Vai alla recensione »

lunedì 2 febbraio 2015
GabryKeegan

Per il suo secondo lungometraggio da regista, Angelina Jolie sceglie ancora una volta una storia dallo sfondo bellico e che si svolge per gran parte in infernali campi di prigionia.  Se si parlasse solo di questo, però, non ci sarebbe niente di nuovo. La grandiosità di quest'opera sta tutta nel non doversi scervellare troppo con una trama talmente perfetta nella realtà, [...] Vai alla recensione »

martedì 10 febbraio 2015
Lella Sabadini

Da tempo non inviavo recensioni o commenti ma l'aver letto così tante critiche negative mi ha indotto a proporre anche la mia opinione. A parte l'ottima interpretazione di Jack o'Connel il film ha un ritmo che tiene incollati allo schermo tanto che i 137 minuti sono volati.Riguardo alle critiche mosse alla regista ( affiancata dai Cohen, e non è poco ) non ho trovato il film particolarmente cruento [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 dicembre 2016
enzo70

  Unbroken è la biografia di Louis Zamperini, un eroe americano. Prima campione di mezzofondo Louis aspetta le olimpiadi di Tokio per vincere l’oro del mezzofondo. Ma la guerra lo porterà a combattere nel pacifico; l’aereo viene colpito e precipita ed insieme a due commilitoni sopravvive nel mezzo dell’oceano per 47 giorni.

giovedì 10 settembre 2015
AngLee

Unbroken. La storia di un prigioniero di guerra che, dopo un'omerica impresa tra l'ambiguità dell'oceano e la crudeltà della terraferma, ne esce vincitore. Angelina Jolie prende in mano questo libro e si dà da fare per trasformarlo in materia cinematografica. Ed ecco così che si delinea la storia di un uomo, dapprima perfettamente contestualizzato in un'arida ma non dispiacevole introduzione degli [...] Vai alla recensione »

domenica 14 giugno 2015
jacopo b98

 Nel 1943 Louis Zamperini (O’Connell), soldato americano imbarcato su un aereo che bombarda le postazioni giapponesi, è catturato e imprigionato in un campo di prigionia giapponese. Nonostante le crudeltà perpetrate su di lui dal perfido comandante Watanabe (Miyavi), Louis troverà la forza di resistere nel ricordo del suo passato di atleta olimpico (arrivato 8° alle [...] Vai alla recensione »

sabato 16 maggio 2015
SerenaBurtondelToro

Prodotto e diretto da Angelina Jolie, "UNBROKEN" racconta la vera storia di Louis Zamperini (di origine italiana) che ha combattuto contro la morte molte volte. Un Atleta Olimpico costretto ad arruolarsi a causa della seconda guerra mondiale. è sopravvissuto  47 giorni insieme al suo compagni Phil in mare aperto su una zattera di salvataggio.

mercoledì 13 maggio 2015
Alexander 1986

Storia vera-verisimile di Louis Zamperini (Jack O'Connell), atleta olimpico statunitense di origine italiana finito durante la seconda guerra mondiale nel Pacifico in qualità di soldato (ovviamente buono, mica come quelli lì), naufrago e infine prigioniero sotto i giapponesi. Il male indosserà molte maschere contro di lui - fame, paura, violenza ecc.

venerdì 13 marzo 2015
Sabrina Lanzillotti

 Louis Zamperini nasce nel 1917 ad Olean, nello stato di New York. Figlio di immigrati italiani, si impone come assoluto protagonista alle Olimpiadi di Berlino del 1936, dove supera i suoi connazionali battendo il record di giro più veloce nella categoria dei 5000 metri piani. Quattro anni dopo l’impresa olimpionica, l’uomo viene arruolato nell’Aviazione come bombardiere [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 febbraio 2015
blacksunglasses

Chi definisce surreale "Unbroken" evidentemente non conosce la storia di Louis Zamperini ma per chi, come me, ha letto l'omonimo libro non può far altro che annuire alle scene che si susseguono durante tutta la pellicola. Ero molto speranzosa sul film e devo dire che non mi ha affatto delusa, chi lo definisce un fiasco non ha forse visto i risultati di pubblico ottenuti e l'incetta di nomination e [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 febbraio 2015
Vincenzo Ambriola

Louis Zamperini è un atleta olimpionico americano che, come tutti i suoi coetanei, viene arruolato e va a combattere i giapponesi su un bombardiere. Dopo che il suo aereo è colpito, Luois inizia un calvario che lo accompagna per tutta la durata della guerra, quando sarà liberato e potrà tornare in patria. Per un terzo "Vita di Pi", un altro terzo "La vita è bella" (al contrario) e il resto un qualsiasi [...] Vai alla recensione »

sabato 7 febbraio 2015
Donato Prencipe

 L'ondata di “biopic” che sta investendo le sale cinematografiche in questo periodo prosegue senza sosta portando alla luce una nuova biografia, quella di Louis Zamperini, interpretato da Jack O'Connell, un italo americano, atleta e soldato dell'aviazione statunitense, catturato e reso prigioniero dai giapponesi durante la seconda guerra mondiale.

domenica 1 marzo 2015
gianleo67

Storia di Louis Zamperini, campione nel mezzofondo alle olimpiadi di Berlino del 1936, che viene arruolato come puntatore nei bombardieri americani di stanza nel Pacifico durante la Seconda Guerra Mondiale. Ammarato per un incidente aereo, riesce dapprima a sopravvivere su di una scialuppa per 47 giorni in balia dell'oceano e poi alla lunga prigionia nei campi di concentramento e di lavoro giapponesi. [...] Vai alla recensione »

venerdì 30 gennaio 2015
Lionora

Spaventata dal punteggio di mymovies stavo per non andarlo a vedere..e avrei fatto davvero male! Pur non essendo un film perfetto, si tratta di un'opera molto valida che racconta una storia vera eccezionale, di quelle che vale la pena narrare ed ascoltare, affinché tutti le conoscano. Il film si può effettivamente dividere in due parti distinte sia dal punto di vista della riuscita artistica, sia [...] Vai alla recensione »

mercoledì 5 agosto 2015
Ragthai

Premesso che non amo particolarmente ne' i film lunghi ne' i film di guerra, questo almeno a differenza di altri non annoia.

lunedì 2 febbraio 2015
Kingsley 71

Effettivamente la narrazione scorre lenta, ma non cosi eccessivamente da annoiare. girato molto bene dalla jolie. ma ha sopratutto un'ottima ed emozionante storia di un nostro connanzionale.

sabato 31 gennaio 2015
cinebura

L'atleta, soldato, prigioniero che vinse la guerra. Coraggio e tanta voglia di vivere, hanno spinto questo uomo a superare tutte le atrocità capitategli. Nonostante l'incredibile storia illustrata in due ore, questo film non riesce ad affascinare, ad accattivare e ad emozionare lo spettatore. L'inizio sembra promettente, sono rappresentate molto bene le scene girate sull'aereo militare che sovrasta [...] Vai alla recensione »

sabato 31 gennaio 2015
luteo

La jolie ha creato un capolavoro. Il film, con le sue scene cruente a volte ti porta a voler scappare e non vederlo piú. Ma il capolavoro sta in questo: sensibilizzare e mostrare al mondo la realtà dei fatti. Per chi non é portato per certi film eviti direttamente di vederlo e giudicarlo male. É un film per pochi !!!

venerdì 30 gennaio 2015
IntoTheWild4Ever

Una storia che meritava di essere raccontata. La storia di un figlio di immigrati Italiani che, una volta tanto, ci rende fieri della nostra nazione.

domenica 22 marzo 2015
doni64

Praticamente ho visto un film colossal degno di un premio oscar per tutto il contesto..scenografia..recitazione..storia interpretazion..un bellissimo film storia da vedere.voto 8+

domenica 1 marzo 2015
gambardella

come al solito in questo sito si assiste a cose turche. un film che racconta una storia , in modo pulito senza enfasi ,senza cadere nei soliti clichè  di holliwood viene valutato come trascurabile, noioso lungo violento e mistificatorio. certo è notorio che un campo di prigionia giapponese era una specie di vacanza alle maldive!  i giapponesi come i nazisti  e i nostri [...] Vai alla recensione »

martedì 17 febbraio 2015
kurosaki

bel film , fatto abbastanza bene!

domenica 8 febbraio 2015
mik1316

E' un film che fa riflettere sui conflitti interiori e i complessi legami che si possono instaurare fra le persone che vivono queste atrocità. Mi è piaciuta molto l'interpretazione di tutti gli attori e soprattutto la regia della Jolie e la fotografia.

martedì 3 febbraio 2015
mediatore

Un film storicamente e politicamente offensivo. E' tipico degli americani produrre una pellicola dove i fatti storici sono completamente deviati o del tutto inventati. Mettere così in cattiva luce il popolo Giapponese facendo degli americani eroi indistruttibili, come da titolo, e creare martiri sicuramente non è piacevole. Un film può sicuramente descrivere un periodo storico (guerra per esempio) [...] Vai alla recensione »

lunedì 2 febbraio 2015
Buzzati

Sono andato ieri a vedere Unbroken e il risultato è stato veramente scarso. Film lentissimo a tratti anche noioso . Più di due ore per un film che poteva durare 90 minuti. Si esce con la sensazione di aspettare ancora qualche evento che dia alla pellicola un pò di sprint. A mio parere da scartare , nulla a che vedere con Imitation Games e American Sniper che sono di un altra [...] Vai alla recensione »

domenica 1 febbraio 2015
melania

Una storia che poteva essere bella avvincente e poetica raccontato malissimo, senza ritmo, senza energia, senza emozioni ..... oltre due ore di pura noia!!!!!!

domenica 1 febbraio 2015
Ellyss

Come ho letto in diversi commenti, è vero, questo non è un film per tutti. E non è un film per niente facile. Devo ammettere che, visto il punteggio basso, avevo quasi deciso di non andare a vederlo... per fortuna i gusti non sono tutti uguali!! Infatti a me è piaciuto tantissimo. Mi ha colpito soprattutto il realismo con cui questa storia è stata portata sul grande schermo.

lunedì 2 febbraio 2015
PaulNacci

Buon film della Jolie , leggo che molti lo hanno trovato noioso non concordo il tempo è volato via seguendo le traversie infinite che il protagonista deve subire.

sabato 31 gennaio 2015
stellab

Film inguardabile ....la storia non decolla mai, due ore di pura noia. 

venerdì 30 gennaio 2015
amon_ra

Forse sono partito prevenuto, infatti non sopporto i fratelli Coen che in questo film, hanno scritto la sceneggiatura, ma il film è veramente inguardabile, sono stati i 130 minuti più lunghi della mia vita. Vorrei aggiungere che Angelina Jolie, non è propriamiemte una grande regista, il tutto rende il film, penoso, noioso e incredibilmente lento.

giovedì 5 febbraio 2015
melania

Una storia che poteva essere bella avvincente e poetica raccontato malissimo, senza ritmo, senza energia, senza emozioni ..... oltre due ore di pura noia!!!!!!

sabato 31 gennaio 2015
passito

Film senza capo ne coda. Lento e noioso. Sconsigliatissimo. 

Frasi
"Una vita di gloria merita un momento di dolore"
Una frase di Anthony Zamperini (Vincenzo Amato)
dal film Unbroken - a cura di Ste
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandra Levantesi
La Stampa

Alla sua seconda regia, Angelina Jolie sceglie di ispirarsi a un best-seller di Laura Hillenbrand che narra una straordinaria storia vera. E si circonda di ottimi collaboratori, affidando il copione a un quartetto di sceneggiatori di firma fra cui i fratelli Coen; e il ruolo protagonista a un emergente attore inglese, Jack O'Connell, che si dimostra all'altezza del compito impersonando con vibrante [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Interessante e degna la lunga vita di una persona che, venendo dai gradini più bassi della scala sociale, ha attraversato molte esperienze eccezionali riscattando la propria natura di ragazzo di strada attraverso l'impegno sportivo grazie anche alla forza morale e alla spinta provenienti dalla famiglia di onesti lavoratori in cerca di una nuova vita; partecipando a un grande evento come furono le Olimpiadi [...] Vai alla recensione »

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Povera Angelina iolie: ce la mette tutta, ma non ce la fa. Parliamo del suo nuovo, il secondo, film da regista, quello per cui è stata ricevuta da Papa Francesco, che per fortuna non l'ha visto: Unbroken, il biopic dell'olimpionico italoamericano apprezzato da Hitler a Berlino '36, poi prigioniero di guerra nelle mani dei giapponesi, l'indomito Louis Zamperini (Jack O' Connell).

Adriano De Grandis
Il Gazzettino

Ci sono attori e attrici che pensano di essere come altri colleghi (Eastwood, Sean Penn, Kitano eccetera), ritenendo che la regia sia un approdo possibile. Angelina Jolie è una di queste. Ma la storia (vera) avventurosa, epica e patriottica di Louis Zamperini (antenati veronesi), olimpionico Usa a Berlino '36, naufrago nell'oceano per 47 giorni in piena II Guerra e infine prigioniero dei giapponesi, [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Un terzo di sogno, un terzo di disillusione con sottotesto mistico, un terzo di inferno. E un vuoto finale che l'orgia di sadismo nei campi di prigionia giapponesi non basta a fugare. Il film che Angelina Jolie ha tratto dalle memorie dell'italoamericano Louis Zamperini, atleta olimpico nella Berlino del '36, bombardiere sul Pacifico durante la Seconda guerra mondiale, e poi lungamente prigioniero [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati