Warm Bodies

Film 2013 | Horror 97 min.

Regia di Jonathan Levine. Un film con Nicholas Hoult, Teresa Palmer, Analeigh Tipton, Rob Corddry, Dave Franco. Cast completo Genere Horror - USA, 2013, durata 97 minuti. Uscita cinema giovedì 7 febbraio 2013 distribuito da Lucky Red. - MYmonetro 2,35 su 46 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Warm Bodies tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Uno zombie movie romantico diretto da Jonathan Levine, conosciuto dal pubblico per la regia di 50 e 50 con Joseph Gordon-Levitt. In Italia al Box Office Warm Bodies ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 1,7 milioni di euro e 899 mila euro nel primo weekend.

Warm Bodies è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,35/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,58
PUBBLICO 2,82
CONSIGLIATO NÌ
Corpo putrefatto e animo innamorato, lo zombie movie alla ricerca di una trasformazione romantica.
Recensione di Gabriele Niola
lunedì 21 gennaio 2013
Recensione di Gabriele Niola
lunedì 21 gennaio 2013

R è uno zombie. Si chiama solo con la prima lettera di quello che era il suo nome perchè non riesce più a ricordarlo, la vita da morto vivente gli ha gradualmente prosciugato la memoria e tolto l’entusiasmo verso qualsiasi cosa che non siano i bisogni primari della sua razza: ciondolare e cibarsi dei cervelli dei pochi umani rimasti. In una razzìa di gruppo ai danni di alcuni ragazzi in cerca di medicine, R incontra July e ha un colpo di fulmine, il primo sentimento che prova nella sua vita da zombie. Peccato che July sia non solo viva, ma anche figlia del generale che guida la resistenza contro i morti viventi.
Anche un corpo deceduto può provare sentimenti che elevino il suo animo al di sopra della routine di razzìe e gemiti. Con un movimento sentimentale solo nominalmente appartenente alla categoria di Twilight (lì i patemi sentimentali dei vampiri, qui di uno zombie ma le analogie, davvero, finiscono qui), Warm bodies strappa il filone postapocalittico dei morti viventi al cinema d’azione per esplorarne gli sconosciuti anfratti da teen movie sentimentale. Senza muovere un passo dalle regole e dai codici fissati in decenni di cinema dei morti viventi e anzi aggiungendo qualche invenzione (i morti viventi anelano e mangiano cervelli perchè masticandoli vivono i ricordi delle persone cui appartenevano, provando così una parvenza di sentimenti), Jonathan Levine tenta l’impresa impossibile di rendere attraente e romantico il corpo in decomposizione di uno zombie, creatura repellente e inespressiva per statuto. Se il tentativo alla fine appare riuscito solo in parte e non senza diverse forzature, di certo il risultato finale brilla per coerenza e senso del cinema, tanto che anche la voluta ed esibita similitudine con Romeo e Giulietta pare passare in secondo piano.
Già nell’omonimo libro di Isaac Marion la vita da morto che cammina era la metafora dell’esistenza anestetizzata dal sentimento di un outsider che cerca di conquistare il posto nel mondo che desidera dentro di sè, e proprio questa dicotomia tra un’interiorità vitale e un corpo morto e inespressivo (riproposta nel film attraverso l’uso di una voce narrante che è anche quella dei pensieri del protagonista) costituisce il segnale più chiaro dell’allegoria con il disagio giovanile. Il punto di contatto ultimo che ben si sposa con tutta una messa in scena che rimanda al cinema adolescenziale moderno.
Senza esagerare in nessuna direzione (nè nell’analisi psicologica, nè nel trattato sociologico) e con la ferma intenzione di non lasciare porte aperte a possibili sequel o saghe, Warm bodies fa un piccolo racconto dalle ambizioni audaci, non fortissimo sul fronte del romanticismo (i due amanti Teresa Palmer e Nicholas Hoult non hanno alcuna alchimia anche per ragioni di script) ma estremamente rispettoso della figura dello zombie, che se da una parte ne nega la dimensione di massa, dall’altra ne conferma la natura di rappresentazione della parte peggiore della società in maniera nuova. Come nei migliori film del genere infatti anche uscendo da Warm bodies il pensiero è che probabilmente siamo già morti viventi, anche senza un’epidemia apocalittica.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
WARM BODIES
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 11 febbraio 2013
sara bergamin

Non credevo fosse possibile produrre un film così ridicolo. Mi sorprendono sempre questi americani! A volte involontariamente comico, a volte imbarazzante. Tentativo grottesco di clonare il successo di Twilight. Inizio del film anche promettente, con un tentativo di rappresentare una società di zombi che non comunicano tra loro, se non attraverso i finti e vuoti messaggi inviati con un cellulare.

martedì 12 febbraio 2013
Alessio C.

Forse è proprio quando ci si aspetta poco (o nulla) da un film che si riesce a prendere il meglio di ciò che si vede e a scoprire che, sotto le spoglie di un teen movie che fa il verso a Twilight, c'è dell'altro. E' il caso di "Warm Bodies", intelligente variazione sul tema ormai prolifico di un amore tra strane creature ed esseri umani: il "nostro" [...] Vai alla recensione »

giovedì 14 febbraio 2013
Doc Steve

Questo film e' un occasione sprecata, poteva essere una perla dell'horror-comico. raccontare un post-apocallitico dal punto di vista di uno zombi come allegoria della societa' moderna e' davvero interessante, ma hanno rovinato tutto. prima pero' parliamo dei lati positivi del film, le scene comiche sono davvero buone e la colonna sonora Ma naturalmente perchè non rovinare [...] Vai alla recensione »

domenica 10 febbraio 2013
salias

Trama semplice, scorrevole e allo stesso tempo innovativa nel suo genere. Una prospettiva nuova al mondo degli zombi e un soggetto romantico non ancora visitato. In un'epoca in cui i film sono la versione a colori di pellicole viste e riviste dò il merito agli autori di aver trovato un filone originale, anche se guardandolo si coglie il richiamo al pallido Edward Cullen o al balcone di Romeo e Giulietta. I [...] Vai alla recensione »

mercoledì 16 gennaio 2013
renato volpone

Metafora dell'isolamento dell'individuo nella società moderna, questo film isola gli "umani" superstiti in un mondo senza internet e gli zombi in un mondo senza sentimenti. Le cose cominciano a cambiare quando questi ultimi si ritrovano a toccare con mano il "calore" dei sentimenti. Quasi che in un mondo sbagliato la ricerca di cibo non sia per rifocillare i sentimenti, [...] Vai alla recensione »

sabato 9 febbraio 2013
marinabelinda

Forse non ho più l'eta per vedere questo film, anche se il mio complesso di Peter Pan sta vivendo il periodo di massimo splendore. Il film non e' pretenzioso, solo apparentemente e' un horror e, paradossalmente scalda il cuore. L'ispirazione da Giulietta e Romeo e' più che palese (Julie e R) anche se le ragioni che tengono divisi i protagonisti non dipendono strettamente dai genitori, ma dalla sopravviven [...] Vai alla recensione »

martedì 9 settembre 2014
Ilaria Pasqua

 Grande sorpresa questo film che non ho osato vedere al cinema, colpa di quel fuorviante trailer italiano e di qualche pregiudizio di troppo. Avessi letto prima il libro mi ci sarei fiondata. Lo zombie R, interpretato da un convincente Nicholas Hoult, vive nei pressi di un aereoporto dopo che un’apocalisse ha spazzato via il mondo così come noi lo conosciamo.

lunedì 7 ottobre 2013
Onufrio

Il primo zomblove movie, se mi passate il termine. R, questa è l'iniziale del nostro protagonista, uno zombie che ancora rammenta segni di umanità, vive in un aereoporto in compagnia di tutti gli altri zombie, la fame ogni tanto lo spinge ad andare oltre, alla ricerca di carne fresca, ma l'incontro con la bellissima Julie farà scattare in lui vecchie sensazioni, lui la [...] Vai alla recensione »

mercoledì 13 settembre 2017
Francis Metal

Nella realizzazione si poteva fare di meglio ma l'idea alla base è ottima: degli zombie che prendono coscienza e recuperano la loro umanità fino a guarire e a ribellarsi e cambiare completamente le cose. Altrimenti il loro destino sarebbe stato quello di diventare degli scheletri neri. E' un film che riprende le tematiche di film come Matrix, Essi vivono, e di filosofi come Marx [...] Vai alla recensione »

sabato 6 luglio 2013
Paolo Salvaro

"Mi sto limonando il tizio che si è appena pappato il cervello del mio ragazzo, yummm"!     Non so se sia più surreale uno zombie a cui il cuore ricomincia a battere,  uno zombie che come definizione è un "morto vivente", o il tentativo di inserire della critica sociale all'interno di uno scenario postapocalittico ed in una storia horrorifica. [...] Vai alla recensione »

lunedì 18 febbraio 2013
donni romani

Premettendo che il film si rivolge principalmente al pubblico degli adolescenti e quindi si attiene agli stilemi e alle regole del film di genere teen non si può negare che un certo fascino malinconico attraversi la pellicola al di là degli immancabili interludi romantici, dei soliloqui ironici e degli scontri generazionali. Siamo in un futuro apocalittico in cui gran parte della popolazione [...] Vai alla recensione »

venerdì 25 aprile 2014
guiznuk

A causa dell'espansione di un virus, la popolazione mondiale è stata decimata, e sono rimasti pochi uomini che si sono riuniti sotto la protezione di un muro al cui esterno vi sono zombie. Julie è mandata, insieme al suo ragazzo e ad altri amici, in una struttura esterna al muro per recuperare dei farmaci. Qui subiscono un attacco zombie, in cui il ragazzo viene ucciso dalla voce narrante, cioé quella [...] Vai alla recensione »

giovedì 24 gennaio 2013
Raistlin86

Dopo i vampiri glitter, i mannari fotomodelli è arrivato il turno di rovinare lo zombie! Gli zombie sono carne praticamente morta e putrida che si muove SOLTANTO alla ricerca di cibo, ossia qualsiasi cosa che abbia vita in corpo. Non provano sentimenti, non parlano, non compiono azioni complesse. Se hai uno zombie davanti questo ti viene addosso per squarciarti e divorarti ogni parte del [...] Vai alla recensione »

venerdì 8 febbraio 2013
Cenox

Buon film che miscela sapientemente il tema horror (ma solo per la presenza degli zombie) con l'azione e la commedia, senza dimenticare il filone romantico. Erre è uno dei tanti zombies vaganti senza una meta e affamati di carne umana...ormai il mondo (come in tanti altri film) è in ginocchio ed i pochi sopravvissuti sono rinchiusi in fortezze, costretti a combattere quotidianamente [...] Vai alla recensione »

venerdì 8 febbraio 2013
alaska107

Avendo letto in precedenza il libro di Isaac Marion, ritengo che la trasposizione cinematografica di Warm Bodies sia stata solo in parte attenente alla trama del libro. Premetto che non credo che un film debba seguire per filo e per segno il libro da cui prende ispirazione, ma nemmeno stravolgerne la trama e terminare con un finale completamente diverso, eliminando alcuni piccoli ma essenziali dettagli, [...] Vai alla recensione »

domenica 10 febbraio 2013
fabgan

Direi un film carino sicuramente buono per passare una piacevole serata in compagnia di grandi e piccoli, sicuramente lo ameranno i teeneger visto gli attori cosi belli, almeno per quanto riguarda i protagonosti. Possono guardarlo tutti tranquillamente sempre se vi piacciono questo tipo storie romantiche. Un film con una buona idea ma che a mio parere andava più spinta, dall'inizio del film ci si [...] Vai alla recensione »

domenica 10 febbraio 2013
Doc Steve

Questo film e' un occasione sprecata, poteva essere una perla dell'horror-comico. raccontare un post-apocallitico dal punto di vista di uno zombi come allegoria della societa' moderna e' davvero interessante, ma hanno rovinato tutto. prima pero' parliamo dei lati positivi del film, le scene comiche sono davvero buone e la colonna sonora Ma naturalmente perchè non rovinare [...] Vai alla recensione »

domenica 10 febbraio 2013
Chiara Wall

Venerdì sera sono andata a vedere questo film con dei miei amici e personalmeno tutti noi l'abbiamo trovato molto carino! Di solito non amo questo genere di film, preferisco film epici e di grande effetto, ma devo dire che questo lungometraggio mi ha davvero coinvolta facendomi sorridere nonostante l'inverosimilità di certe scene.

mercoledì 13 febbraio 2013
skiaro

Sono andato a vedere Warm Bodies molto titubante , pensando alla solita americanata alla Twilight. Invece sono rimasto molto colpito da questa storia molto strana dell'amore tra uno Zombie e una ragazza. Il film varia da scene involontariamente comiche surreali e anche un po di azione. Alla fine il film scorre molto bene e tutto sommato sono rimasto molto contento di aver dedicato un ora e mezzo [...] Vai alla recensione »

domenica 10 marzo 2013
Sara-Stakke

A me questo film è piaciuto molto,dalla storia a come è stato fatto...Gli attori secondo me sono stati molto bravi ad interpretare personaggi così difficili e le scene in cui è stato girato sono molto adatte,specialmente quelle della "città" degli zombie. La storia è molto travolgente in certi punti mentre in altri molto esterne,ci sono stati momenti in cui quasi mi addormentavo! Devo ammettere che [...] Vai alla recensione »

sabato 16 febbraio 2013
daniele91borrelli

Questo film aiuta a farci capire che chiunque che non si può avere una vita senza amore! Io lo trovo veramente stupendo sul serio. Non dico sia un capolavoro ma è di sicuro un bel film sia per la storia d'amore un pò impossibile tra zombi e un umana sia per la simpatia che c'è nel personaggio principale! dovrebbero farne un sequel sempre con gli stessi personaggi [...] Vai alla recensione »

sabato 16 febbraio 2013
daniele91borrelli

Come da titolo secondo me il film è stato molto bello ed in alcuni casi anzi parecchi è stato anche molto simpatico per l'umorismo del personaggio. Essendo sincero mi farebbe davvero tanto piacere di veder uscire un sequel di questo film! Sempre con gli stessi attori tra cui Teresa Palmer perchè questo film se mi è piaciuto molto è stato anche perchè [...] Vai alla recensione »

sabato 16 febbraio 2013
Angelo Bottiroli - Giornalista

E’ più che altro un film commedia a tratti comico che – sulla falsariga della saga di Twilight (di cui però non ha nemmeno la benché minima affinintà) fa vedere i “non morti” persino simpatici e buoni.  In “Warm Bodies” (corpi caldi) la storia si snoda tra il serio e il faceto con battute, combattimenti e tanto altro.

mercoledì 6 febbraio 2013
Sean_97

Anche se prodotto dai registi di Twilight non sembra male dal trailer ma la trama non mi sembra molto accattivante.

sabato 2 marzo 2013
FoFò Angeles

E' troppo stupendo questo Film.. :)

sabato 16 febbraio 2013
Martina1

Sono andata a vedere il film principalmente perché sono una fan di Nicholas Hoult, mi ha stupit, bellissimo, mi e piaciuto l abbraccio tra Ik macabro e il romantico, R è simpatico e mi e piaciuto il crecedo di umanizzazione quasi impercettibile che subisce. è interessante captare i riferimenti alla vita moderna. È stato molto paragonato a twilight ma in realta io ho trovato ben poche analogie.

domenica 30 aprile 2017
Contrammiraglio

2,5 sarebbe il suo; pur con qualche lungaggine ha dei momenti di acuto sarcasmo e citazionismo che rallegrano l'animo. Più che vedibile.

giovedì 25 settembre 2014
Inesperto

Grazioso e romantico; sicuramente adatto ad un pubblico adolescenziale. John Malkovich, in un simile film, c'entra come i cavoli a merenda. Originale l'idea di distinguere tra zombie buoni e cattivi. Hoult, nella sua veste di morto vivente, cammina e si muove molto bene. Bellissima Teresa Palmer.

martedì 23 gennaio 2018
PapFaino

I primi 20 minuti sono esilaranti, poi diventa il solito teen movie. Bella l'idea del punto di vista dello zombie

mercoledì 17 aprile 2013
emmy90watsonn

sincermente mi aspettavo di meglio, comunque nel complesso sono rimasta abbastanza soddisfatta! lo rivedrei sicuramente almeno un 100, sono fatta così xD

mercoledì 13 febbraio 2013
Le Gars

 “[...]ho sempre simpatizzato per gli zombie, hanno un che di rivoluzionario. Rappresentano il popolo solitamente senza idee autonome che ad un certo punto, stanco dei soprusi, si ribella[...]”(George A. Romero) Superato qualunque intento rivolto all'ormai inflazionata cantilena sulla dispersione di disparati virus che riducono gli uomini in mere sacche di carne pencolanti, [...] Vai alla recensione »

venerdì 8 febbraio 2013
anna310879

Ho visto il film ieri sera! E' divertente, ironico senza essere comico, non esagera mai né in un verso (tipo "tutti buoni") né nell'altro (tipo "the walking dead"), le scene crude sono poche e ben fatte, ottimamente bilanciate con quelle più tenere. Offre una prospettiva da favola, diciamolo, e forse la parte che più mi ha delusa (se così possiamo dire) è il finale, un po' troppo freddo, un pochino [...] Vai alla recensione »

martedì 23 luglio 2013
Kyotrix

Si lascia guardare, ma trama, scene, dialoghi, tutto di basso livello e indirizzato ai giovani. Sembra di vedere un film serale su MTV

venerdì 22 febbraio 2013
astromelia

se sbadatamente si incoccia in codesti filmetti per adolescenti,si finisce con lo sprecare tempo,banalissimo movie senza capo ne coda,se ne sarebbe potuto trarre una buona idea ma il tutto rimane dentro il confine dell'inutile storiella fantascientifica,mi dispiace per malkovich relegato in un ruolo che ne denigra lo spessore,per il resto giunta la fine già l'avevo dimenticato.

giovedì 28 febbraio 2013
DAMASTAH

...l'ultima volta che mi sono addormentato a cinema avevo 4 anni, non credevo fosse piu' possibile in eta' adulta... e invece mi sbagliavo... vi giuro che dopo 10 minuti mi sono addormentato. All'intervallo mi sono svegliato ma sono riuscito ad arrivare alla fine del film solo grazie ad un caffe' lungo preso durante la pausa. Lentissimo e noioso.

sabato 23 febbraio 2013
MARCO DONATI

Basta un rapido sguardo in sala e subito si capisce a chi è indirizzato questo ennesimo film stile Twilight, quasi esclusivamente ragazzine, il film è ben curato nei particolari si vede che il budget è discreto ma la storia non regge. Non tanto per gli zombie ma perchè non si riesce assolutamente a capire la causa del cambiamento di comportamento dei soggetti in campo.

domenica 17 febbraio 2013
tonysamperi

SULLA SCENEGGIATURA : Chi vede il trailer probabilmente viene ingannato. Uno scenario postapocalittico infestato dagli zombie viene usato come sfondo ad una banalissima storiella d’amore. Il livello è proprio adolescenziale. Basti parlare del concetto di curare un virus con l’amore. Forse era meglio farne un cartone animato. Le scene sono a metà tra il comico e l’imbarazza [...] Vai alla recensione »

domenica 10 febbraio 2013
Morix15

Poche volte sono andato via dalla sala prima della fine del film... Be' qui merita andare via nei primi 10" !!! È demenziale, inguardabile, orrendo. È un'idea a per il cinema in genere. Evitatelo!

domenica 10 febbraio 2013
Matteo Manganelli

Non c'è niente da dire: niente da esaltare e niente da distruggere. Un piattume generale che ha il pregio di non prendersi sul serio, ma il difetto di essere più vuoto del cervello di Flavia Vento. Probabilmente dovevo dare ragione ai pregiudizi che gravavano su questo film mesi prima che uscisse, ma me lo sono voluto vedere lo stesso.

FOCUS
INCONTRI
lunedì 21 gennaio 2013
Gabriele Niola

In una versione inedita con capelli rasati e atteggiamento dimesso Nicholas Hoult si è presentato a Roma accompagnando il nuovo film che lo vede, per la prima volta, protagonista: Warm Bodies. Arrivato al cinema da piccolo con About a Boy e poi giunto al successo anni dopo grazie al ruolo di Bestia in X-Men: Le origini, Hoult è ora R, il personaggio principale di una commedia romantica a sfondo zombie, un Romeo e Giulietta postapocalittico e morto vivente.

Frasi
fai la morta...cosi è troppo
Una frase di R (Nicholas Hoult)
dal film Warm Bodies - a cura di alex
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Storia d'amore tra un'umana e un mostro: c'era di che preoccuparsi per Warm bodies che si prospettava come un Twilight con lo zombi al posto del vampiro. E invece il film di Levine, tratto da un racconto di poche pagine poi esteso alla misura del romanzo, ha qualcosa che alla saga di Edward e Bella manca del tutto: il senso dello humour. Parafrasi dichiarata della storia di Romeo e Giulietta, racconta [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Dopo l'insolita commedia romantica sul cancro 50/50, il bravo regista Levine sceglie un'altro eroe sentimentale affetto da morbo letale: lo zombi R. Costui è un giovane mostro che cammina piano ma pensa veloce in voice over («Dio, quanto siamo lenti»). In un mondo sempre più contaminato, il non-morto R vorrebbe cambiare vita e smetterla di ciondolare in cerca di esseri umani da mangiare.

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Cercasi erede, disperatamente. Dovrete farci l'abitudine perché nei prossimi mesi spacceranno tanti film come successori designati di Twilight. Rischiando così, come nel caso di Warm Bodies, di penalizzare, con inutili etichette, titoli interessanti che potrebbero godere di luce propria. Certo, anche qui si parla di un amore impossibile (tra uno zombie ed una viva).

Alessandra Levantesi
La Stampa

Ispirato al romanzo d'esordio di I. Marion che racconta l'inedito amore fra un giovane zombie e una fanciulla viva e vegeta, riuscirà a emulare il successo di Twilight? In uno scenario da post apocalisse abitato da morti viventi assetati di sangue e sopravissuti che se ne difendono come possono, Warm Bodies parte bene: l'io narrante Nicholas Hoult entra in scena buffo, ma anche attraente in un edulcorato [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Bizzarra favola nera, quasi un Giulietta e Romeo in chiave horror e subito in cima agli incassi. Un virus ha decimato l'umanità. Nella zona che ospita i sopravvissuti, il rude generale John Malkovich spara sugli zombi. Ma non riesce a evitare che la figlia vivente Julie s'infiammi per il defunto semovente R. Fortunatamente si prende meno sul serio della saga Twilight e una spruzzata d'ironia riesce [...] Vai alla recensione »

Andrew C. Revkin
Salon

Warm bodies sembra molto meglio in teoria di quanto non sia in pratica (anche se certo, questo succede al 90 per cento dei film di Hollywood). In sostanza, la trama è quella di Romeo e Giulietta con un Romeo zombi, e visto quanto è già colossalmente scema l'idea, il fatto che il film sia ancora più scemo la dice lunga. In concreto, più che un film di zombi, è una commedia romantica emo e beneducata. [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
venerdì 8 febbraio 2013
Robert Bernocchi

Potrebbe essere Warm Bodies il vincitore del weekend italiano, anche se sicuramente la lotta sarà durissima, visto che ieri c'erano quattro titoli nei primi posti divisi da meno di 10.000 euro. La pellicola con Nicholas Hoult è al momento terza in 380 [...]

NEWS
mercoledì 9 gennaio 2013
 

Quando uno zombie destinato ad un tragico destino incontra una giovane donna dal cuore buono, tutto può succedere. È ciò che accade ai protagonisti di Warm Bodies, R e Julie, lui ragazzo in piena crisi esistenziale che non sente i sapori dei cibi, non [...]

VIDEO
lunedì 10 dicembre 2012
 

Prodotto dai creatori di Twilight e basato sul libro di Isaac Marion, la storia di Warm Bodies è incentrata su R, un ragazzo in piena crisi esistenziale: è uno zombie. Non ha ricordi né identità, non gli batte più il cuore e non sente il sapore dei cibi, [...]

GALLERY
lunedì 10 dicembre 2012
 

R è un ragazzo in piena crisi esistenziale: è uno zombie. Non ha ricordi né identità, non gli batte più il cuore e non sente il sapore dei cibi, ma nutre molti sogni. La sua capacità di comunicare col mondo è ridotta a poche, stentate sillabe, ma dentro [...]

GALLERY
mercoledì 5 dicembre 2012
Nicoletta Dose

Prodotto dai creatori di Twilight e basato sul libro di Isaac Marion, la storia di Warm Bodies è incentrata su uno zombie esistenzialista e tormentato che inizia un'amicizia improbabile con la fidanzata di una delle sue vittime.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati