Becoming Jane - Il ritratto di una donna contro

Film 2007 | Biografico Film per tutti 120 min.

Titolo originaleBecoming Jane
Anno2007
GenereBiografico
ProduzioneGran Bretagna, USA
Durata120 minuti
Regia diJulian Jarrold
AttoriAnne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell, Anna Maxwell Martin Lucy Cohu, Laurence Fox, Ian Richardson, Joe Anderson, Leo Bill, Jessica Ashworth, Eleanor Methven, Michael James Ford, Tom Vaughan-Lawlor.
Uscitavenerdì 12 ottobre 2007
DistribuzioneEagle Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti
MYmonetro 2,89 su 46 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Julian Jarrold. Un film con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell, Anna Maxwell Martin. Cast completo Titolo originale: Becoming Jane. Genere Biografico - Gran Bretagna, USA, 2007, durata 120 minuti. Uscita cinema venerdì 12 ottobre 2007 distribuito da Eagle Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti - MYmonetro 2,89 su 46 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Becoming Jane - Il ritratto di una donna contro tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La vita di Jane Austen e la sua relazione con un giovane irlandese. In Italia al Box Office Becoming Jane - Il ritratto di una donna contro ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 132 mila euro e 65,7 mila euro nel primo weekend.

Becoming Jane - Il ritratto di una donna contro è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,89/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,96
CONSIGLIATO SÌ
L'educazione sentimentale di Jane Austen attraverso un'attenta radiografia del tessuto sociale della sua epoca.
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 10 ottobre 2007
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 10 ottobre 2007

Jane Austen è una giovane donna in età da marito nell'Hampshire del 1795. Educata dal padre alla letteratura e alla musica, sogna un matrimonio con sentimento. Di tutt'altro parere sembra essere sua madre, ansiosa di accasarla con l'aristocratico e impacciato Sir Wisley, nipote della facoltosa Lady Gresham. L'arrivo in campagna di Tom Lefroy, irlandese sfacciato avviato dallo zio alla carriera giuridica, sconvolgerà gli equilibri della piccola comunità rurale. Invaghitosi, ricambiato, dell'orgogliosa Jane, Tom ispirerà col suo amore il cuore e le pagine della Austen.
Come si diventa Jane Austen? Rinunciando al sentimento, accettando il proprio status di zitella e concentrandosi sul comportamento sociale della borghesia del primo Ottocento. L'educazione sentimentale della scrittrice inglese anticipa i temi che la stessa Austen approfondirà in seguito nei suoi romanzi: gli affari amorosi delle fanciulle, l'eterno binomio mente e cuore, etica ed estetica, ragione e istinto, i gruppi di famiglia, il ballo. Che sia l'Elizabeth di Orgoglio e pregiudizio, la Marianne di Ragione e sentimento o la Anne di Persuasione, la giovane protagonista è sempre lei, Jane, una donna determinata a seguire le ragioni del cuore grazie a un padre indulgente e affettuoso e nonostante una madre compromessa col "sistema" e fermamente convinta della bontà delle proprie iniziative.
Contro l'ipocrisia elevata a norma di vita dell'aristocrazia britannica e contro l'anacronismo che costringeva figlie e mogli in una condizione di immaturità psicologica e culturale, Jane si proponeva come un modello di donna emancipata. Julian Jarrold, prima ancora che sui nodi e sullo sviluppo della vicenda, si sofferma sul carattere della protagonista, sottolineando le vibrazioni e le sfumature di una donna in grado di controllare le pulsioni del cuore con un'eccezionale forza di volontà e tuttavia capace di attirare a sé l'attenzione del disinvolto Lefroy fino a scuoterlo dalla sua volubilità. La storia dell'amore impossibile della Austen per Tom Lefroy diventa (anche) un pretesto per radiografare il tessuto sociale dell'epoca, arcaico e rigidamente pregiudiziale.
Al regista interessano i dinamismi di gruppo, i microcosmi e le regole che li governano: il rito del cibo, con le sue liturgie della disposizione degli invitati intorno alla tavola, il rito della danza con il ballo della stagione invernale, che restituisce l'affanno celato sotto le educate conversazioni e i cortesi inchini. Se le tematiche affrontate sono lontane dal gusto moderno, Jarrold accentua l'attualità dei romanzi e della biografia della Austen cercando di rendere fisiche le emozioni, permettendosi quello che non poteva la compita narratrice, per il semplice fatto di non averlo conosciuto e verificato. Un plauso meritano i due protagonisti, Anne Hathaway e James McAvoy, capaci di trovare le giuste misure recitative per vestire con credibilità i "costumi" di fine Settecento.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
BECOMING JANE - IL RITRATTO DI UNA DONNA CONTRO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
NOW TV

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 27 marzo 2009
Kyotrix

Buon film, se vi piace il genere. Come sempre, ad una prima parte allegra, ne segue una piu' intensa di sentimenti. Tutto fila liscio fin quasi alla fine, dove un finale un po' sottotono non riesce a creare un culmine di sensazioni. Ho visto il film senza sapere nulla della trama, ed ovviamente sono rimasto alquanto sorpreso nello scoprire che la "nostra" Jane non era altro che la famosa scrittrice [...] Vai alla recensione »

martedì 8 giugno 2010
jane a.

E' inutile negarlo il film è piacevole, l'analisi della società dell'epoca è a dir poco perfetta, eppure per chi ama la Austen come me, manca qualcosa, forse la vera natura della scrittrice stessa.Io la considero una donna moderna, nonostante tutto,la vedo come anche tante donne contemporanee che per non deludere nessuno fanno scelte non sempre azzeccate.C'& [...] Vai alla recensione »

mercoledì 26 agosto 2009
fracella

Bel film, travolgente e ricco di emozioni; girato e interpretato, a mio parere, molto bene. Mi ha colpito soprattutto l'interpretazione di James Mc Avoy. Ottimo attore!

martedì 25 agosto 2009
Jane

un bellissimo film che racconta la biografia di Jane Austen. Secondo me Jane ha avuto un gran coraggio a lascirae Tom Lefroy. Il suo gesto può essere non condiviso, ma lei ha una motivazione per farlo: non vuole che il suo amore vada in declino....

mercoledì 10 novembre 2010
albydrummer

Un bel film,una bella storia,e mentalità di quei tempi...penso che c'è ancora oggi,a pensare pi+ l'interesse,il potere,i soldi...che ai sentimenti....Brava Jane che preferì essere zitella e non sposarsi mai!!!!!....Da vedere!!!

Frasi
I miei personaggi avranno sempre ciò che desiderano…
Una frase di Jane Austen (Anne Hathaway)
dal film Becoming Jane - Il ritratto di una donna contro - a cura di isabella
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Diventare Jane. O, meglio, «come si diventa Jane Austen», perché il film di oggi, ispirandosi molto liberamente a una recente biografia americana della più grande scrittrice inglese fra Settecento e Ottocento fa in modo di farci intendere che quella vita è poi servita da ispirazione per il suo romanzo più celebre, «Orgoglio e pregiudizio», da tempo largamente visitato sia dal cinema sia dalla televisione. [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Come nasce una grande scrittrice? Attraverso quali dolori passa il talento? C'è un rapporto fra le frustrazioni più intime e la capacità di ricreare un mondo immaginario? Gratta gratta son queste, banali e mal poste, le domande sottese alle cinebiografie di artisti o scrittori. Fa eccezione il notevole Angel di Ozon. Non fa eccezione invece Becoming Jane.

Boris Sollazzo
Liberazione

Essere Jane Austen. Anzi, diventarlo. Di certo è molto più difficile di essere John Malkovich. Se il secondo è solo un attore vagamente egocentrico e psicotico, la prima è un punto di riferimento assoluto della storia. Non solo della letteratura e del femminismo. Molti hanno provato ad imitarla, ancora di più a raccontarla. Con scarsi successi, notevoli banalizzazioni e falsi storici mascherati.

Sasha Carnevali
Ciak

È una verità universalmente riconosciuta che una fanciulla in età da marito debba spesso scegliere tra ragione e sentimento — soprattutto se nata nell'Inghilterra di fine '700. Dalle sue esperienze, Jane Austen avrebbe tratto ispirazione per i sei romanzi che l'hanno resa la scrittrice più letta al mondo. Merito anche del lieto fine sempre regalato alle sue eroine, una felicità coniugale che la vita [...] Vai alla recensione »

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

A fine Settecento, in Inghilterra, il furto di un maiale era considerato un reato grave. Il furto di due maiali era uno schiaffo all'ordine costituito, qualcosa che faceva pronunciare al giudice la parola "deportazione". Ne deportarono talmente tanti, e per motivi ugualmente futili – gli assassini erano pochissimi rispetto alle prostitute – che l'Australia divenne una gigantesca prigione a cielo aperto. [...] Vai alla recensione »

Antonello Catacchio
Il Manifesto

Sono messi maluccio gli Austen. Babbo è pastore, i figli sono numerosi e il denaro scarseggia. Siamo a cavallo tra il Settecento e l'Ottocento, un po' tagliata fuori dal mondo, ma innegabilmente talentuosa, Jane scrive. Ma viene tirata per la gonna da mamma che la vorrebbe far maritare con l'insipido rampollo destinato a rendita cospicua e consistente eredità.

Emiliano Morreale
Film TV

Infanzia, vocazione e prime esperienze di Jane Austen, giovincella aspirante scrittrice nella campagna inglese del primo Ottocento. Il padre pastore anglicano, la cugina nobile scappata dalla Francia dopo la Rivoluzione. Lei è inquieta, e dei suoi spasimanti locali non vuole saperne, anche se loro potrebbero risollevare la condizione della famiglia.

Adriano De Carlo
Il Giornale

Jane Austen è una scrittrice dimenticata, solo il cinema le ha dato un certo rilievo. Ha raccontato lo stile di vita dell'alta borghesia. Dialoghi frizzanti, ironia, equivoci amorosi in un «tourbillon d'amour», disturbato dall'ipocrisia imperante. Il biografico Becoming Jane è diligente, elegante con temperato compiacimento. Si avvale di interpreti di valore e la giovane Anne Hathaway si destreggia [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Biografia parziale della scrittrice inglese Jane Austen (1775-1817), settima degli otto figli d'un pastore protestante, autrice di Orgoglio e pregiudizio e Senso e sensibilità, letta in tutto il mondo, esemplare: pochi seppero raccontare come lei l'esistenza quotidiana e i costumi delle famiglie inglesi del suo tempo, più o meno benestanti, spesso, rurali.

NEWS
NEWS
giovedì 5 marzo 2009
Edoardo Becattini

Fra Vecchio e Nuovo Continente Che sia in guerra, in amore, o indecisa fra studi metafisici e pulsioni omicide, è senza dubbio l'America la grande protagonista di questa domenica. Se la data darebbe ad indicare un trionfo di psicologie femminili, nel [...]

CELEBRITIES
martedì 1 luglio 2008
Stefano Cocci

Dal fauno Tumnus fino a diventare "wanted" dai proiettili che curvano L'accostamento è molto semplice, quasi banale: se nasci in Scozia e fai l'attore, il tuo destino è di essere avvicinato sempre e comunque a Sir Sean Connery.

RUBRICHE
lunedì 29 ottobre 2007
Tirza Bonifazi Tognazzi

Pagine di cinema Sono due scrittrici - una realmente esistita, l'altra nata dalla mente dell'autrice inglese Elizabeth Taylor - ad aprire il mese di ottobre alternandosi tra ragione e sentimento. Il film di Ozon, che rende omaggio al cinema hollywoodiano [...]

RUBRICHE
venerdì 12 ottobre 2007
Piervittorio Vitori

Tra estinzione e invasione Se pensavate che due settimane fa, con Planet Terror e 28 settimane dopo, l'autunno cinematografico avesse finito le sue riserve di zombi, beh, vi sbagliavate di grosso. Una buona scorta se l'era tenuta in freezer Paul W.

NEWS
mercoledì 10 ottobre 2007
Tirza Bonifazi Tognazzi

Il film Prima di scrivere "First Impressions", l'esordio letterario noto in tutto il mondo con il titolo "Orgoglio e pregiudizio", Jane Austen era una semplice ragazza che sognava l'amore. In un'epoca in cui le rigide norme concepite per crescere donne [...]

CELEBRITIES
martedì 31 luglio 2007
Stefano Cocci

Anne Hathaway, una bellezza che turba Da due occhi grandi e luccicanti come quelli di Anne Hathaway ti aspetti di tutto; da un'attrice come lei, proprio in virtù dello sguardo pulito ed il volto acqua e sapone, immagini che la vedrai sempre nel ruolo [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati