The Family Man

Film 2000 | Commedia +13 125 min.

Anno2000
GenereCommedia
ProduzioneUSA
Durata125 minuti
Regia diBrett Ratner
AttoriSaul Rubinek, Nicolas Cage, Téa Leoni, Don Cheadle, Jeremy Piven, Kate Walsh .
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,40 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Brett Ratner. Un film con Saul Rubinek, Nicolas Cage, Téa Leoni, Don Cheadle, Jeremy Piven, Kate Walsh. Genere Commedia - USA, 2000, durata 125 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,40 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi The Family Man tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Jack Campbell sta per andare a Londra, è l'occasione della vita. Sara, la sua ragazza ha un brutto presentimento. Vorrebbe trattenerlo. Ma lui prende ... Al Box Office Usa The Family Man ha incassato 75,8 milioni di dollari .

Passaggio in TV
mercoledì 20 ottobre 2021 ore 18,50 su SKYCINEMAROMANCE

Consigliato sì!
3,40/5
MYMOVIES 2,25
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,35
CONSIGLIATO SÌ
Commedia natalizia dal sapore troppo dolciastro.
Recensione di Pino Farinotti
Recensione di Pino Farinotti

Jack Campbell sta per andare a Londra, è l'occasione della vita. Sara, la sua ragazza ha un brutto presentimento. Vorrebbe trattenerlo. Ma lui prende quell'aereo. Tredici anni dopo Jack è il re di Wall Street. Sta trattando una fusione di 120 miliardi di dollari. Naturalmente ha tutto, a cominciare da una Ferrari. La vigilia di Natale si imbatte in un nero apparentemente molto cattivo, che in realtà è un angelo: lo porta davanti a una certa casetta del New Jersey. Jack ha la possibilità di vedere la propria vita, come sarebbe stata se non avesse preso quell'aereo. Ha due bambini, sua moglie (innamorata) amici normali, vestiti normali (ha un sussulto quando vorrebbe comprarsi un "Ermenegildo Zegna da 2400 dollari), lavoro normale (vende gomme). A poco a poco si abitua, è felice. Rispunta il nero, Jack si sveglia, è ancora il re di Wall Street. Rispunta anche Sara, che senza di lui è diventata una manager isterica. Ma Jack ha conosciuto la vera vita. Tenterà di ricomporre. Chi ricorda La vita è meravigliosa, di Capra, non potrà che apprezzare la citazione del nome "Potter", che era il vecchio (Lionel Barrymore) nemico di James Stewart. Per il resto la morale è presto detta: famiglia essere meglio di trionfi. I cucchiaini di sentimento sono certamente troppi, ma in questa sede, si sa, siamo buonisti

Sei d'accordo con Pino Farinotti?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Una mattina di Natale a Manhattan, un ricco scapolo, dirigente di una multinazionale, si sveglia in una vita parallela, conservando la propria identità, nei panni di un onesto venditore di pneumatici, marito della ragazza lasciata 13 anni prima, padre di due figli, in una modesta casa del New Jersey. È uno stratagemma celeste per insegnargli i veri valori della vita. La sceneggiatura dei due David - Diamond e Weissman - è un plagio continuo: Capra ( La vita è meravigliosa , ovviamente), Zemeckis, Coppola, persino Mr. Destiny . Il peggio arriva nel dolciastro, doppio finale con morale incorporata: chi ha cuore, non ha bisogno di essere ricco. Fotografia di Dante Spinotti.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
THE FAMILY MAN
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+

-
-
-
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Infinity
TIMVISION

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 1 aprile 2012
katherine.k.

Cos’è davvero importante, nella vita? I soldi, la ricchezza, la fama, possono comprare la felicità? E che momento migliore di Natale per rispondere a questa domanda? Jack Campbell è un uomo, letteralmente, sulla vetta del mondo, il presidente di un’importante azienda di Wall Street che pensa di possedere il mondo intero ma, in realtà, completamente solo.

mercoledì 24 aprile 2013
Beppe Baiocchi

Jack Cambell è un ricco manager di New York, vive in un lussuosissimo appartamento, la sua cabina armadio è piena di abiti di alta sartoria, guida una Ferrari. Jack Cambell ha tutto. Jack Cambell è un uomo solo, vive esclusivamente per il suo lavoro, non ha una compagna, non ha il calore di una famiglia. Jack Cambell non ha niente. E' la vigilia di Natale Jack per un "caso particolare" ha la possibilità [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 dicembre 2009
paolomiki

Crescere i propri figli fuori dal centro caotico delle grandi metropoli è il sogno di molti americani.Anche cantare e non solo per la propria moglie è uno dei sogni americani.Finalmente un film che mette in risalto tutte le vere aspirazioni di un popolo condannato a dare l'esempio al mondo.La voglia e forse il bisogno di statalità si percepisce in questo film quasi subito per raggiungere l'apice nella [...] Vai alla recensione »

mercoledì 25 febbraio 2015
darkglobe

Rivedere dopo alcuni anni The Famly Man è stata una grande emozione. Si tratta di un film bellissimo, un cammino a ritroso sulle occasioni di vita sfuggite a favore della personale realizzazione sul lavoro, dell’agiatezza, delle donne da "una notte e via", del successo. Ma se le cose fossero andate diversamente cosa sarebbe potuto accadere? E’ questo il nocciolo della [...] Vai alla recensione »

sabato 7 agosto 2010
paolomiki

 Crescere i propri figli fuori dal centro caotico delle grandi metropoli è il sogno di molti americani.Anche cantare e non solo per la propria moglie è uno dei sogni americani.Finalmente un film che mette in risalto tutte le vere aspirazioni di un popolo condannato a dare l'esempio al mondo.La voglia e forse il bisogno di statalità si percepisce in questo film quasi subito [...] Vai alla recensione »

martedì 12 agosto 2014
Valetag

Jack Cambell è il re di Wall Street: conclude affari a 10 zeri, viaggia con la sua ferrari, cambia donna ogni notte. Apparentemente possiede tutto quello che un uomo potrebbe desiderare. La vigilia di Natale, mentre sta comprando del latte in un mini market, riesce a tranquillizzare un ladro psicopatico che minaccia di sparare ai clienti.

sabato 3 dicembre 2011
davide chiappetta

Alcuni critici che contano hanno detto che il film ha troppi buchi di sceneggiatura, come ad esempio che fine hanno fatto i marmocchi. Ora prima di tutto il film non è male, è ben girato anche senza guizzi particolari, in alcune scene alcuni personaggi sono proprio irritanti (volutamente) nel loro pensare piccolo borghese, ma Cage e la Leone se la cavano egregiamente.

giovedì 6 aprile 2017
no_data

E' un film bellissimo che rivedo sempre volentieri! La famiglia, l'amore e i valori valgono più della carriera, del potere e dei soldi. 

martedì 11 agosto 2015
Barolo

Bel film, che deve molto a Frank Capra e alla sua "la vita è meravigliosa"da cui trae spunto per rileggere la favola di natale più carina di tutti i tempi.Con le dovute differenze,relative soprattutto al periodo in cui fu girato, è molto simile al suo predecessore,però Nicolas Cage non è Gary Cooper e si vede.

lunedì 13 agosto 2012
Giovanni Tosin

Un film che non ti stanchi di rivedere, Cage ha fatto un interpretazione perfetta (non che sia il mio attore preferito).Poi l'ambietazione a New York e con la neve è il massimo.

lunedì 23 maggio 2011
GORDONGEKKO

concordo con gli elogi di molti per un lavoro eccelso da tutti i punti di vista, prima per qualità e incisività del messaggio, secondo per elaborato, elegante, sapiente intrattenimento anche spassoso, terzo per alcune ottime performances recitative, specie per alcuni comprimari..... come al solito di fronte a questi capolavori oggettivamente impossibili da criticare per chi ha un animo [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 gennaio 2021
Fabio

 Una commedia ben fatta che supera la prova del tempo che passa. La rivedo sempre con piacere. Una coppia di attori in grande forma: forse una delle prove migliori di Cage. Straordinaria la Leoni: perfetta nella parte della moglie innamorata, alle prese con le bizze del marito che non riesce a comprendere. I valori, buoni sentimenti, la famiglia: sono questi i temi più evidenti che [...] Vai alla recensione »

martedì 15 dicembre 2015
Sim One

Rispetto allo standard di film a sfondo natalizio, questo risulta piacevole e convincente dal punto di vista della TRAMA, che sebbene poco innovativa viene proposta in modo fluido e poco banale, soprattutto grazie all'ausilio della SCENEGGIATURA, molto buona, con un ricco vocabolario e dialoghi coinvolgenti. Qualunque adulto guardi questo film farà fatica a non rivedersi nei protagonisti, grazie ai [...] Vai alla recensione »

sabato 16 febbraio 2013
pao.la

A prima vista sembra un film semplice e di poca rilevanza...invece più volte lo vedi e più cogli piccoli particolare che ti fanno dire questo film è davvero profondo e speciale....Bello davvero,consiglio la visione,ne vale la pena...Bravissimo Nicolas Cage nell'interpretare la mancanza reale di ossigeno quando ti trovi a dover vivere una vita che non è tua.

lunedì 27 aprile 2020
Carlina

...molto, molto difficile commentare una recensione in cui la protagonista viene chiamata con un nome sbagliato, esattamente come il nero che offre la seconda opportunità, gli anni trascorsi non sono quelli citati nel film, i dollari in gioco durante la rapina sono sparati a caso, ci sono frasi come "la sua è inquadrata" (la SUA cosa?), parole come "menager", "qua" [...] Vai alla recensione »

mercoledì 27 dicembre 2017
Renato C.

Non è al livello del film a cui si è ispirato, e cioè "La vita e meravigliosa" di Frank Capra, ma è ugualmente un bel film che si richiama anche un po' al "Canto di Natale" di Dickens. in fondo, quando uno ha qualche perplessità su come sarebbe stata la propria vita se in alcuni momenti avesse agito diversamente è un pensioro che può [...] Vai alla recensione »

martedì 4 gennaio 2011
bastet68

I film natalizi hanno il difetto di dover spingere per forza sul pedale del buonismo e del sentimento, detto questo possono anche essere belli, se visti in quel periodo dell'anno. The family man però è una delusione, l'ho rivisto a distanza di anni ed è peggiorato: si chiama in causa Frank Capra, d'accordo "La vita è meravigliosa" è un film [...] Vai alla recensione »

Frasi
Le vecchie fiamme sono come le vecchie dichiarazioni dei redditi: le metti in fila nell'armadio per tre anni e poi te ne liberi!
Una frase di Jack Campbell (Nicolas Cage)
dal film The Family Man
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paolo Boschi
Scanner

Ricordate il Canto di Natale di Charles Dickens? Se spostiamo l'azione a New York, ai giorni nostri e premendo l'acceleratore in direzione sentimentale, il risultato sarà più o meno The family man di Brett Ratner, il regista di Rush Hour - Due mine vaganti, al suo primo tentativo di sophisticated comedy di marca natalizia. La storia è semplice e già vista, ma ben interpretata, ravvivata da buone battute [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Un giovane consulente finanziario di New York, scapolo ricco, elegante, libero, ammirato (“Sei il vanto del capitalismo”), circondato dall'estetica del lusso, fanatico per il lavoro, piuttosto solo, si ritrova con disperazione (“Rivoglio la mia vita”) nei panni d'un padre di famiglia squattrinato, con figli piccoli, cane, villetta nei sobborghi, lavoro brutto alle dipendenze del suocero e moglie risentita. [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati