La strada

Film 1954 | Drammatico +16 107 min.

Regia di Federico Fellini. Un film Da vedere 1954 con Anthony Quinn, Giulietta Masina, Richard Basehart, Aldo Silvani, Marcella Rovere. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 1954, durata 107 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 4,77 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi La strada tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Zampanò è un giocoliere girovago che batte i paesi degli Appennini con le sue esibizioni di forza. Con lui è Gelsomina, una povera ragazza sprovveduta... Il film ha ottenuto 2 candidature e vinto un premio ai Premi Oscar, ha vinto 2 Nastri d'Argento, Il film è stato premiato al Festival di Venezia,

Consigliato assolutamente sì!
4,77/5
MYMOVIES 4,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,41
ASSOLUTAMENTE SÌ

Zampanò è un giocoliere girovago che batte i paesi degli Appennini con le sue esibizioni di forza. Con lui è Gelsomina, una povera ragazza sprovveduta e innocente, quasi innamorata del girovago. Costui un giorno uccide davanti a lei il Matto, un acrobata che lo sfotteva. Gelsomina ha uno shock. Zampanò l'abbandona. Sapr| qualche anno più tardi che la ragazza è morta. Leone d'argento alla Mostra di Venezia del Ô54, La strada impose definitivamente Fellini come autore internazionale, nonché Anthony Quinn e Giulietta Masina (soprattutto quest'ultima sconosciuta fino a quel momento anche dal pubblico italiano). Il fascino delle immagini rimane intatto ancora oggi, la colonna sonora di Nino Rota non è mai stata così struggente e il personaggio del "Matto" (Basehart), che trent'anni fa era apparso il meno felice, ha acquistato una dimensione del tutto inaspettata.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

L'ingenua Gelsomina è venduta a Zampanò, rozzo girovago che si esibisce nei paesini con giochi di forza e che la usa e ne abusa. Quando incontrano il Matto, equilibrista filosofo, Zampanò lo uccide. Gelsomina lo abbandona. È il film che diede rinomanza internazionale a Fellini: Leone d'argento a Venezia, 2 Nastri d'argento (produzione e regia), Oscar 1956 per il film straniero, dato quell'anno per la 1ª volta. La voce di Zampanò è di Arnoldo Foà. Parabola cristiana sul peccato, apologo sulla condizione umana in generale e della donna in particolare, è anche una picaresca escursione attraverso i paesaggi dell'Appennino centrale. Maschere più che personaggi veri di questa favola on the road , lo Zampanò di Quinn e la Gelsomina di Masina (faccia da clown, miscela di Harpo Marx, Chaplin e una bambola) divennero simboli. Scritto con E. Flaiano e T. Pinelli.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

LA STRADA disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 20 febbraio 2011
Lady Libro

Questo film è semplicemente uno dei più belli di tutta la storia del cinema: regia, cast, sceneggiatura, scenografia e il resto sono completamente perfetti. La storia è dolcissima, toccante e commovente: Giulietta Masina appare veramente brava nei panni dell'innocente e delicata Gelsomina (nonostante a quell'epoca avesse circa trent'anni, la sua magnifica interpretazione [...] Vai alla recensione »

lunedì 23 novembre 2009
Paola Di Giuseppe

Una spiaggia del litorale laziale apre il film, bambini che scorrazzano,Gelsomina entra nel campo visivo di spalle,col suo lungo mantellaccio e la scodellina gialla di capelli in testa (è un bianco e nero, quello di Fellini, che i colori te li fa immaginare). In fondo,tra le dune e i cespugli di un tempo ormai neppure più nella memoria (anni ’50, si andava al mare se si poteva e si piantava l’ombrellone [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 agosto 2010
annalinagrasso

Con questo film vincitore di due nastri d’argento (produzione e regia), leone d’oro a venezia e premio oscar come miglior film straniero in america nel 1956, Fellini prende le distanze dagli altri suoi film, non si tratta più di commedie satiriche che ironizzano sulla borghesia ma qui il regista svela definitivamente l’illusione, e una realtà triste e disperata soprattutto attraverso il personaggio [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 agosto 2010
annalinagrasso

Gelsomina(Giulietta Masina) è una povera ragazza di paese, dolce e sensibile, venduta dalla sua famiglia allo zingaro Zampanò(Anthony Quinn), animalesco e ombroso. Fra i due non c’è possibilità di incontro, di comprensione e Gelsomina decide di andare via, ma un altro girovago, un funambolo chiamato “Il Matto” convince Gelsomina a non andarsene perché lei in un certo senso “serve” a Zampanò, il suo [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 febbraio 2012
andys80

Un film molto emotivo, con una straordinaria Giulietta Masina e una regia impeccabile. Forse uno dei film più belli di Fellini, di quel periodo iniziale della sua carriera in cui rifletteva l'influenza del neorealismo. A distanza di oltre 50 anni rifulta un film che non stanca, ma riesce a raccontare, con estrema delicatezza e poesia, una storia dai risvolti tragici e dall'infi [...] Vai alla recensione »

mercoledì 28 ottobre 2015
Eugchetta

Gelsomina e Manzanò. Un rapporto quasi impossibile. Lei, dolce, sensibile, e infantile; lui, brutale, bestiale, selvatico... Sono quasi i due opposti. A legarli il destino. Non possono che stare insieme. Lo dice anche il Matto a Gelsomina: "se tu non gli servissi, Manzanò non ti terrebbe con lui.. Anche tu con la tua testa di carciofo servi a qualcuno a questo mondo.

lunedì 17 agosto 2015
ARISTOTELES

Secondo me è il più bel film di Fellini. L'ambientazione ,splendida, è quella dei tanti paesi di una Italia, del secondo dopoguerra mondiale, da ricostruire. Si racconta una storia di grande povertà,non solo attraverso i testi,ma anche, ampiamente, con la qualità delle immagini..

lunedì 4 maggio 2015
Great Steven

LA STRADA (IT, 1954) diretto da FEDERICO FELLINI. Interpretato da ANTHONY QUINN, GIULIETTA MASINA, RICHARD BASEHART, ALDO SILVANI, MARCELLA ROVERE, LIDIA VENTURINI, GUSTAVO GIORGI, MARIO PASSANTE L’infantile e candida Gelsomina, appartenente ad una famiglia povera e indebitata, è venduta al violento e rude Zampanò, energumeno girovago che si esibisce alle sagre di paese con [...] Vai alla recensione »

lunedì 15 luglio 2013
Luigi Chierico

Ci troviamo di fronte ad un autentico capolavoro che sfida i tempi. Qui il bianco e nero assume tali e tante di quelle tonalità e sfumature che fa apprezzare il film molto più che se fosse stato a colori. E’ vero che le marionette e venditori di fumo che girano per il mondo lo trovano ricco di colori, anche se sono in un modesto paese, tuttavia le marionette dentro non sono colorate; variopinti [...] Vai alla recensione »

martedì 8 maggio 2018
stefano capasso

Gelsomina viene venduta dalla madre al saltimbanco Zampano, per poche lire, che ne farà la sua assistente durante il suo girovagare per l’Italia. Il rapporto tra i due è difficile, Zampano è rozzo, scorbutico e violento, mentre Gelsomina rappresenta il candore, la semplicità. L’incontro con Il Matto, equilibrista di strada porterà un cambiamento all’inter [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 ottobre 2013
brando fioravanti

Storia esile su una povera ragazza ritardata che segue un rozzo personaggio che si guadagna da vivere esibendosi in prove di forza. Seppure maltrattata lo segue fino all'arrivo di una tragedia. Film a favore dei perdenti, degli emarginati che possono trovare un senso anche a quella che sembra un insignificante vita. Purtroppo lo si fa in maniera banale.

venerdì 18 dicembre 2009
desagulier

La strada è un film che parla della solitudine dell'uomo(inteso come genere umano,ovviamente)e chi meglio del grande Fellini,straordinario studioso dell'animo della povera gente,poteva farlo?forse solo Pasolini altro grande interprete di personaggi che affollano la "schiuma della società". L'interpretazione di Giulietta Masina è da autentica fuoriclasse del cinema;raramente ho visto un'attore-attrice [...] Vai alla recensione »

giovedì 2 luglio 2009
Chapliniano

SENZA PAROLE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!WOW!!!!!!!

lunedì 20 luglio 2015
ARISTOTELES

Il film piu'bello di Fellini ed uno dei migliori a livello mondiale. Fantastice le interpretazioni di Giuletta Masina ed Anthony Queen. Emozionante da inizio a fine pellicola. Fa piangere ,riflettere e sorridere ,tutto quello che dovrebbe fare un gran film ,e questo lo e' . 

martedì 28 gennaio 2014
Luca Scialo

In un paesino della periferia romana vive Gelsomina con la sua famiglia. Ha perso di recente una sorella e non ha il padre, e la madre per la miseria la vende a un artista di strada per 10mila lire: Zampanò. L'uomo la tratta come fosse un animale, benché lei sia volenterosa e sognatrice. Incrociano un circo per cui lavora "il matto", un equilibrista.

sabato 7 gennaio 2012
g.misuraca

Ho rivisto questo magnifico film dopo tanti anni. Come faccio di solito ho letto dopo averlo visto le recensioni sul vostro sito. E per una volta ancora mi sono chiesto se i critici guardano i film. Morandini, non è Gelsomina ad abbandonare Zampanò e forse nemmeno Zampanò abbandona lei 

lunedì 20 giugno 2011
fra007

La strada è il percorso di vita dei tre personaggi principali (Gelsomina, Zampanò e Il matto). Personalità opposte legate in un drammatico cammino.

lunedì 20 luglio 2015
ARISTOTELES

Emozionante , intenso , drammatico ma non mancano le parti in cui fa sorridere. Fantastica Giuletta Masina nel ruolo di una ragazza ignorante ma umile e pura di cuore. E questa purezza incondizionata da il senso a tutto il film e a quello che le gira intorno. Grandissimo Quinn. A mio avviso (e li ho visti tutti) senza dubbio è  il più bel film di Fellini.

martedì 28 gennaio 2014
Luca Scialo

In un paesino della periferia romana vive Gelsomina con la sua famiglia. Ha perso di recente una sorella e non ha il padre, e la madre per la miseria la vende a un artista di strada per 10mila lire: Zampanò. L'uomo la tratta come fosse un animale, benché lei sia volenterosa e sognatrice. Incrociano un circo per cui lavora "il matto", un equilibrista.

mercoledì 7 dicembre 2011
Giuseppe Scafuro

Fellini è figlio della Romagna, la terra per antonomasia dello svago e del godersi la vita. Qui, però, riesce a commuoverci intensamente con la storia del burbero Zampanò e della delicata Gelsomina. Una scena , in particolare, fa del film un vero capolavoro: verso la fine della vicenda, dietro a un lenzuolo steso ad asciugare, Zampanò sente la voce di [...] Vai alla recensione »

giovedì 16 febbraio 2017
carlodipilato

buon giorno, qualcuno può spiegarmi il significato della frase che gelsomina recita alla festa di matrimonio coi bambini  così recita "la colpa è del vajont" ben molti anni prima della tragedia della diga.

Frasi
Io sono ignorante, ma ho letto qualche libro. Tu non ci crederai, ma tutto quello che c'è a questo mondo serve a qualcosa. Ecco, prendi quel sasso li, per esempio.
Quale?
Questo... Uno qualunque... Be', anche questo serve a qualcosa: anche questo sassetto.
E a cosa serve?
Serve... Ma che ne so io? Se lo sapessi, sai chi sarei?
Chi?
Il Padreterno, che sa tutto: quando nasci, quando muori. E chi può saperlo? No, non so a cosa serve questo sasso io, ma a qualcosa deve servire. Perché se questo è inutile, allora è inutile tutto: anche le stelle. E anche tu, anche tu servi a qualcosa, con la tu' testa di carciofo.
Dialogo tra Gelsomina (Giulietta Masina) - Il matto (Richard Basehart)
dal film La strada
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Gelsomina è una ragazzetta incantata, timida e sognatrice che vive tutta chiusa in un mondo dove le “cose che non si vedono” sono per lei più concrete e reali di quelle che si vedono. Un giorno Gelsomina diventa la compagna di lavoro di un saltimbanco girovago, Zampanò, che è esattamente il suo opposto: lui crede solo a quello che vede e in modo animalesco e brutale.

Mario Gromo
La Stampa

L'anno scorso Federico Fellini si affermò con I vitelIoni, un film ineguale ma assai vivo, una vera e propria piccola scoperta di alcuni tipi della nostra vita provinciale, ancora cinematograficamente inediti. E il successo de I vitelloni fu tale da permettere al giovane regista di finalmente affrontare un soggetto che da tempo si andava accarezzando, e per il quale aveva avuto rifiuti su rifiuti da [...] Vai alla recensione »

Gian Piero dell'Acqua

Comperata da Zampanò, un girovago che si esibisce sulle piazze dei piccoli paesi appenninici, Gelsomina, povera ragazza ignara ma non priva di sensibilità, conosce il. Matto, un originale equilibrista che ne ricambia la tenera simpatia, e scherza volentieri sulla grossolanità, innocente ma non meno brutale, di Zampanò. Quest’ultimo un giorno perde la scarsa pazienza e uccide il Matto, quindi abbandona [...] Vai alla recensione »

NEWS
MYMOVIESLIVE
giovedì 24 dicembre 2020
Emanuele Sacchi

Brani indimenticabili per uno spettacolo senza tempo. Fino al 26 dicembre. Vai all'articolo »

[LINK] FESTIVAL
lunedì 27 luglio 2020
 

Al regista dedicati uno slideshow fotografico e il manifesto della 18esima edizione, in programma dal 4 al 9 agosto a Casacalenda e in streaming su MYmovies. Vai all'articolo »

winner
miglior film straniero
Premio Oscar
1957
winner
miglior regia
Nastri d'Argento
1955
winner
miglior produzione
Nastri d'Argento
1955
winner
leone d'argento
Festival di Venezia
1954
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati