M. Butterfly

Acquista su Ibs.it   Dvd M. Butterfly   Blu-Ray M. Butterfly  
Un film di David Cronenberg. Con Jeremy Irons, John Lone, Barbara Sukowa, Ian Richardson, Shizuko Hoshi.
continua»
Drammatico, durata 100 min. - USA 1993. MYMONETRO M. Butterfly * * * - - valutazione media: 3,37 su 15 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,37/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
L'amore folle per una presunta cantante lirica porta alla follia un diplomatico francese.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
    * * * - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Un diplomatico francese in Cina si innamora di una cantante d'opera. È convinto di aver trovato la propria Butterfly ma non si rende conto che si tratta di un uomo che, oltre a tutto, comunica quanto lui rivela al proprio governo. Cronenberg si conferma indagatore di corpi e anime e dell'ambiguità della loro interazione anche se, quando pretende di fare cronaca (un caso analogo è realmente accaduto), rischia delle incongruenze. Come nella scena rivelatrice sul furgone cellulare in cui i due detenuti possono stare insieme senza neppure una guardia che li controlli.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
M. BUTTERFLY
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
iTunes
-
-
-
-
Google Play
Premi e nomination M. Butterfly MYmovies
M. Butterfly recensione dal dizionario Farinotti
* * * * -

L'immagine e la sessualità

giovedì 21 aprile 2005 di K

René Gallimard è un diplomatico francese impegnato nell'ambasciata del proprio paese in Cina poco prima della rivoluzione maoista. Una sera assiste ad una rappresentazione della Madama Butterfly di Puccini, cantata da un'intrigante soprano cinese, Song Liling. René al termine dell'esibizione incontra la donna, e rimane immediatamente folgorato dal fascino superbo della cantante. Questo avvenimento rappresenta una nuova dimensione per il protagonista: annoiato da una vita senza troppe sorprese e continua »

* * * - -

Il doppione come chiave di lettura

venerdì 9 luglio 2010 di Francesco2

Fin dall'inizio, il lui/lei di cui Irons si innamorerà non mi sembra "Uomo " o "Donna" in senso definito: è una sorta di "donna" androgina, o meglio voce maschile, che -Guarda caso- nel suo paese, la Cina, mette in scena qualcosa che -mi pare- appartiene alla tradizione giapponese. Sono del parere che questo non sia assolutamente il miglior Cronenberg, anche se qualcuno potrebbe considerare questo un cinema più "autoriale " di "Crash" ed "ExistenZ". Però ho già (pro)posto due spunti di riflessione continua »

* * * - -

Buono

lunedì 2 marzo 2009 di paride86

Cronenberg, dopo le fantasie visionarie de "Il Pasto Nudo", sceglie un melodramma orientale che si mescola inesorabilmente con l'opera da cui prende il titolo. Il film è realizzato in maniera parecchio inverosimile: impossibile non accorgersi che l'attore che interpreta Song è un uomo, e altrettanto impossibile che i due prigionieri siano lasciati soli sul cellulare. Nonostante l'ambientazione cinese potesse permettere al regista delle scenografie suggestive, Cronenberg ha realizzato una continua »

* * * - -

Il madame butterfly

venerdì 29 luglio 2011 di fedeleto

Dopo l'allucinato PASTO NUDO,David Cronenberg(la mosca,videodrome,inseparabili),dirige un film dove gli effetti speciali non possono entrare ma le sue tematiche sono le benvenute.Un uomo ,lavorando in cina,conosce una donna che lo attrae ,ella e' colei che mette in scena la madame butterfly ed esercita su di lui un potere magnetico.Si avvicinano gli anni della guerra dle vietnam,e solo dopo parecchio tempo i due si reincontreranno ed egli cedera' anche alla sua moralita' francese continua »

Son Liling (John Lone)
Sai perché le donne a teatro sono interpretate dagli uomini? Perche in Cina solo gli uomini possono decidere come può muoversi una donna.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
René Gallimard (Jeremy Irons)
Vedo che mi conoscete... perché? Perché sono una celebrità. Io faccio ridere la gente... ho fatto ridere la Francia intera... Ma se solo poteste capire, non ridereste affatto. Potrebbe essere il contrario: uomini come voi dovrebbero bussare alla mia cella e implorarmi di rivelare i miei segreti. Perché io, René Gallimard, ho conosciuto e sono stato amato dalla perfezione fatta donna. (Pausa) Da tanti anni ho una visione dell'Oriente: donne esili, coperte da kimono, che muoiono per amore di immeritevoli diavoli stranieri. Donne nate e allevate per diventare compagne perfette, donne che sopportano qualunque punizione da noi inflitta, amanti ideali e pronte a tornare al loro posto, sostenute da un amore incondizionato. Anime candide e rare. Questa visione è diventata per me ragione di vita. Il mio errore è stato semplice e assoluto. L'uomo che amavo non era degno, non meritava nemmeno un altro sguardo. E invece gli ho dato il mio amore, tutto il mio amore. L'amore ha ottenebrato il mio giudizio, accecato i miei occhi, tanto che ora, guardando nello specchio, io non mi vedo. Ho una visione dell'Oriente. Vedo che dentro i suoi occhi a mandorla ci sono ancora donne, donne disposte a sacrificare la propria vita per amore di un uomo, anche di un uomo il cui amore sia assolutamente privo di valore. Morire con onore è meglio che vivere nel disonore. Così, alla fine, in una prigione, lontano dalla Cina, io l'ho trovata. Mi chiamo René Gallimard, conosciuto anche come Madama Butterfly.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
René Gallimard (Jeremy Irons)
Sono solo un uomo che amava una donna creata da un uomo.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film M. Butterfly oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | M. Butterfly

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 7 luglio 2009

Cover Dvd M. Butterfly A partire da martedì 7 luglio 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd M. Butterfly di David Cronenberg con Ian Richardson, Jeremy Irons, John Lone, Barbara Sukowa. Distribuito da Warner Home Video. Su internet M Butterfly è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 10,99 €
Aquista on line il dvd del film M. Butterfly

APPROFONDIMENTI | Riflessioni sul cinema en travesti, alla ricerca di un'identità.

Al di là o attraverso

martedì 17 novembre 2009 - Marzia Gandolfi

M(ovie) Butterfly: al di là o attraverso Una donna canta sul palcoscenico d'opera nella Pechino del 1964. È una Butterfly, ostinato archetipo di femminilità orientale e insieme equivoco fantasma culturale che smuove inconsapevoli echi. È l'inganno del viaggiatore, è l'esotico oriente dell'occidentale, è l'eroina di un piacere perverso, donna creata da un uomo perché possa innamorarlo, producendosi in uno spettacolo sublime. Nel 1993 David Cronenberg adattava (liberamente) per lo schermo la pièce teatrale di David Henry Hwang, cinoamericano di prima generazione.

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

René Gallimard si (e ci) guarda in uno specchio: con un gesto fulmineo uccide una mosca che s'è posata sul vetro. E a noi viene in mente Seth Brundle. Lo ricordate? Era lo scienziato pazzo di La mosca, l'ottavo film di David Cronenberg e quello che, nel 1986, gli consolidò fama e rispetto: fama fra gli spettatori, rispetto fra i critici. Per la verità, questo fu meno spontaneo e immediato di quella. Qualcuno fu tentato di continuare ad archiviare il caso-Cronenberg nella categoria «cinema horror di genere»: una categoria talvolta di gran livello, ma angusta per l'autore canadese. »

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Attenzione alla "M." del titolo: M. Butterfly di David Cronenberg si legge in modi diversi prima e dopo aver visto il film. Siamo nel 1964: gli americani stanno per impelagarsi in Vietnam, e le autorità cinesi sono ansiose di conoscere le intenzioni degli "yankee" con il massimo di anticipo possibile. René Gallimard (Jeremy Irons), contabile presso l'ambasciata francese a Pechino, sembra fare al caso loro. Si è innamorato della spia Song Liling (John Lone), attore dell'Opera di Pechino specializzato in ruoli femminili credendo si tratti davvero di una donna Il primo incontro avviene proprio durante l’esecuzione di alcune arie della Madame Bunerfly di Puccini, interpretate da Song Liling con grande bravura. »

di Irene Bignardi La Repubblica

Nessuno è perfetto. Neanche Cronenberg, che nella sua ormai lunga serie di variazioni sul tema dei sesso angoscioso e deviato, delle incerte identità, tenta con M. Butterfly un film sull’ambiguità sessuale e scivola fragorosamente sulla buccia di banana della credibilità. La storia è vera. Un piccolo funzionario dell’ambasciata francese a Pechino nei giorni immediatamente precedenti la rivoluzione culturale, tale Bernard Boursicot -che nella pièce teatrale di David Henry Hwang e nel film che Cronenberg ne ha tratto si chiama, con buona pace degli omonimi editori, René Gallimard, diventato l’amante di una primadonna dell’Opera di Pechino (senza ovviamente sapere che le primedonne dell’Opera di Pechino, come ormai ha insegnato a tutti Addio mia concubina di Chen Kaige, sono di sesso maschile), scopre dopo quasi vent’anni di convivenza che la sua bella è un uomo. »

M. Butterfly | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | k
  2° | fedeleto
  3° | francesco2
  4° | luigi chierico
  5° | paride86
Shop
DVD
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità