Advertisement
Quentin Dupieux, da Mr. Oizo al cinema grottesco

Il regista francese porta sullo schermo una black comedy su due amici che cercano di addestrare una mosca gigante. Mandibules, dal 17 giugno al cinema.
di Fabio Secchi Frau

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Quentin Dupieux Altri nomi: (Mr. Oizo) (50 anni) 14 aprile 1971, Parigi (Francia) - Ariete. Regista del film Mandibules - Due uomini e una mosca. Al cinema da giovedì 17 giugno 2021.
lunedì 7 giugno 2021 - Celebrities

Produttore e musicista francese sotto lo pseudonimo di Mr. Oizo, Quentin Dupieux è anche un regista del cinema grottesco e surrealista d'oltralpe. Lo conferma il suo nuovo film, Mandibules - Due uomini e una mosca - in sala dal 17 giugno con I Wonder Pictures -, black comedy che racconta di due amici che cercano di addestrare una mosca gigante.

Se volete un assaggio della sua musica, il consiglio è quello di ascoltare la canzone "Ham", senza lasciarvi scappare il videoclip con John C. Reilly che l'accompagna. E anche se diretto da Eric Wareheim, il video sembra raccogliere i due elementi principali del mondo audiovisivo di Dupieux: la stranezza e il fastidio.
Musicalmente, i suoi album sono spesso al primo posto in Francia e sono anche molto in sintonia con i sound che si affacciano nel nostro panorama uditivo di decennio in decennio.
Prendendo i suoni elettronici del momento, giocando con la trap e il post-dubstep, Mr. Oizo realizza di volta in volta una divertente casa degli specchi sonora. Tutto è deformato, pur essendo tutto molto pulito, cristallino, liscio. Spesso paragonato a colleghi come Justice, sembra però più la sua nemesi di vecchia data. Un supervillain in anticipo sui tempi, che disturba lo stato naturale delle cose e minaccia il mondo con dissonanze, che sostituiscono il vento gelido del conformismo discografico con brani fuori dal comune.
Non è molto diverso il suo cinema, costituito da un arazzo di filamenti di storie strane che si intersecano casualmente e sanguinano l'una nell'altra. Difficilissime da analizzare, in Francia, sono diventate delle commedie cult, come Rubber e Wrong.
Videocassette dentro viscere di maiali appena massacrati, conduttori programmi culinari vestiti da topi giganti, televisori assassini, sono solo alcuni dei suoi voli filmici, sospesi tra fantasie, realtà e, si suppone, un psicoanalitico appagamento di singolari desideri.
L'universo di Dupieux, in questo senso, si delinea fuori dal tempo e dallo spazio, come fosse uno di quei caotici saloon agganciati al vuoto tratti da un vecchio libro fantascientifico di Fritz Leiber, ma dove persino gli oggetti hanno vita propria o sono intrinsicamente legati ai personaggi da relazioni quasi carnali, come nei migliori film di Carpenter e Cronenberg.

VAI ALLA BIOGRAFIA COMPLETA


SCOPRI IL FILM
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati