Advertisement
Balletto, opera, concerto. Teatro San Carlo torna su MYmovies con un mese di grandi spettacoli

L'imperdibile calendario di febbraio: Il pirata, Le quattro stagioni e La GrandeACCEDI A TUTTI GLI SPETTACOLI CON UN SOLO ABBONAMENTO. 
di Ilaria Ravarino

venerdì 22 gennaio 2021 - mymovieslive

Tornano gli spettacoli in streaming del Teatro di San Carlo, con tre nuovi appuntamenti per orchestra, coro e balletto disponibili su MYmovies a partire dal 5 febbraio. Il prossimo mese offre così la possibilità di immergersi nella grandiosità dell'arte a teatro declinata nelle forme dell'opera, della danza e della musica. Un'occasione unica per lasciarsi abbagliare da tre spettacoli classici che rimarranno nella nostra memoria di spettatori. 

IL PIRATA: L'OPERA
In streaming dalle 20:00 di venerdì 5 febbraio fino a domenica 28 febbraio. 

Melodramma in due atti su libretto di Felice Romani, diretto da Antonino Fogliani con il Maestro del Coro Gea Garatti Ansini, il Pirata di Vincenzo Bellini, con Luca Salsi e, per la prima volta al San Carlo, il grande soprano Sondra Radvanovsky, è un’esecuzione in forma di concerto registrata dal vivo il 16 gennaio 2021. A cura dell’ Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo, il Pirata – storia dell’amore contrastato tra Imogene e Gualtiero, ambientato nella Sicilia del 1200 - è la terza delle dieci opere di Bellini e quella che ebbe nell’immediato maggior successo, eseguita raramente perché richiede precise doti vocali (nel passato il ruolo di Imogene, interpretato al San Carlo da Radvanovsky, fu anche di Maria Callas).
Il libretto fu tratto dal mélodrame di Isidore J. S. Taylor Bertram, ou le Pirate, andato in scena a Parigi nel novembre 1826, a sua volta ispirato alla tragedia in 5 atti Bertram, or The Castle of Saint-Aldobrand di Charles Maturin, mentre l'opera debuttò nel corso del 1827, quando il compositore catanese aveva appena 24 anni. 
ACQUISTA LO SPETTACOLO A € 2,29
 
LE QUATTRO STAGIONI: IL BALLETTO
In streaming dalle 20:00 di venerdì 12 febbraio fino a domenica 28 febbraio.

Con la coreografia di Giuseppe Picone, i costumi di Giusi Giustino, le luci di Nunzio Perrella e il violino solista (e Maestro concertatore) Cecilia Laca, torna – dal 12 al 28 febbraio - lo spettacolo di danza Le quattro stagioni con l’Orchestra e il Balletto del Teatro di San Carlo. Un’ora di performance, registrata dal vivo il 20 novembre 2020, sulle note dei celebri concerti di Antonio Vivaldi, conosciuti come Le Quattro Stagioni e pubblicati nel 1725 nella raccolta ll cimento dell’armonia e dell’inventione. Tra le pagine più note e amate della musica barocca, Le quattro Stagioni sono definite “musica a programma”, per la qualità narrativa e descrittiva delle composizioni e perché ogni concerto era accompagnato da un breve sonetto (scritto da un anonimo: forse lo stesso Vivaldi) che ne descriveva le caratteristiche, stagione dopo stagione: la primavera (il canto degli uccelli, il riposo del pastore, la danza finale), l’estate (la calura, il temporale improvviso, la violenta tempesta), l’autunno (la vendemmia, l’ebbrezza, la caccia), l’inverno (il vento gelido, la pioggia sul terreno, il freddo).
Giuseppe Picone su queste musiche ha concepito una nuova coreografia, che tiene conto della situazione di emergenza sanitaria, valorizzando il distanziamento degli artisti in un’inedita ricerca sul movimento e sul gesto: sua l’ideazione di un personaggio, il Vento, che interpreta lui stesso come étoile, insieme alle coreografie d’insieme sulle stagioni.
ACQUISTA LO SPETTACOLO A € 2,29  

SINFONIA N.9 - LA GRANDE: IL CONCERTO
In streaming dalle 20:00 di venerdì 19 febbraio fino a domenica 28 febbraio. 

È un concerto, la Sinfonia n. 9 in do maggiore D 944, detta la Grande di Franz Schubert, il terzo appuntamento del San Carlo, registrato dal vivo il 26 novembre 2020. Diretta da Maurizio Agostini con l’Orchestra del Teatro, la sinfonia ha una storia particolare: composta nel 1825 a Vienna – tre anni prima della morte del compositore austriaco - fu scartata dall’orchestra della Gesellschaft der Musikfreunde, dove fu presentata per la prima volta, perché considerata troppo difficile. Recuperata dal fratello di Schubert, fu eseguita per la prima volta a Lipsia nel 1839. L’appellativo di Grande le venne dato per distinguerla dall’altra Sinfonia in Do maggiore (detta appunto Piccola) del 1817-18, che fu anche l'ultima sinfonia di Schubert, intera e completa, prima di questa.
È considerata dalla critica il miglior pezzo per orchestra di Schubert, oltre che uno dei più innovativi, per la sua speciale enfasi sulla melodia.
ACQUISTA LO SPETTACOLO A € 2,29


news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati