Dizionari del cinema
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
martedì 18 febbraio 2020

Aldo Baglio

In tre si lavora meglio

Nome: Cataldo Baglio
61 anni, 28 Settembre 1958 (Bilancia), Palermo (Italia)
occhiello
Dai sbrigati scendi, che dobbiamo ritirare anche il pacco dai!
Vabbè, finisco di mangiare la peperonata e scendo.
Peperonata? Alle 8 del mattino?! A mezzogiorno? …Topi morti?

dal film Tre uomini e una gamba (1997) Aldo Baglio  Aldo
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aldo Baglio
David di Donatello 2010
Nomination miglior attore non protagonista per il film Baarìa di Giuseppe Tornatore



Al Giffoni il trio comico e il cast del cult Freaks!.

Quattro chiacchiere con Aldo, Giovanni e Giacomo

domenica 17 luglio 2011 - Fiorella Taddeo cinemanews

Quattro chiacchiere con Aldo, Giovanni e Giacomo Da un lato ci sono loro: Aldo, Giovanni e Giacomo, un trio solido che alterna la tv al cinema al teatro con disinvoltura, incontrando sempre il favore del pubblico. Stanno scrivendo il nuovo spettacolo da cui si ricaverà anche il film, probabilmente diretto ancora da Paolo Genovese dopo il successo de La banda dei Babbi Natali. Dall'altro ci sono Guglielmo, Matteo, Claudio e Giampaolo: età media 23 anni. I nomi possono dire poco. Se però si parla di Willwoosh, Cane secco (i nickname di due di loro su You tube) e di Freaks!, la serie che hanno realizzato a costo zero esclusivamente per il web, ci si può trovare di fronte al tipico delirio da fanatismo adolescenziale: ressa per gli autografi, lacrime per le foto. Cosa li accomuna in questi giorni? Un festival, Giffoni, e un sondaggio. Sul sito della kermesse dedicata al cinema per ragazzi, sia il trio comico, sia le giovanissime star del web risultano i personaggi più attesi in questa edizione del festival. Arrivano prima di Edward Norton e del premio Oscar Hilary Swank. Li precede solo Lucianina Littizzetto. Cosa li diversifica? Praticamente tutto. Vent'anni fa la gavetta si faceva tra teatrini e locali. Materialmente ci si spostava di casa. Si cercavano i contatti con l'amico dell'amico gestore, si convincevano amici e parenti a portare gente al proprio spettacolo o al proprio concerto. Vent'anni dopo qualcosa è cambiato. I palchi in versione 2.0 sono le camerette di casa, i balconi, il salotto appena riassettato da mamma. Basta una webcam e sei in contatto con il mondo, con lo studente di Treviso, il maestro di Bologna, il pasticciere di Palermo. La visibilità è a portata di click. Ma per emergere? Per quello, però, non è cambiato granché. Il talento, quello vero, resta la conditio sine qua non, è la chiave che continua ad aprire le porte del pubblico, a decifrarne gusti e umori.
Al nome di Willwoosh (all'anagrafe Guglielmo Scilla, classe 1987, un passato recentissimo da autentico mito su You Tube: i suoi video hanno collezionato più di 32 milioni di visualizzazioni), Aldo Baglio fa spallucce e non ne capisce il fenomeno. «Non andrei mai a vedere qualcosa sul web- dice- Non credo ci possa essere una certa qualità in questo tipo di prodotto». Intanto però sia lui, sia i suoi compagni di lavoro lamentano la mancanza di novità e di idee interessanti, tanto al cinema quanto in televisione. Sul successo esplosivo di Benvenuti al sud, che li ha preceduti quest'anno al botteghino, commentano: «era un'idea che si prestava bene al contesto italiano, ma siamo contrari ai remake. Sarebbe bello poter esportare finalmente un film italiano in Francia, non il contrario». Stesso discorso per il piccolo schermo: «Per far passare delle idee buone in tv è necessaria una forza che forse non ha più nessuno. C'è paura di osare. Alcuni comici prendono la scorciatoia della volgarità, con il risultato di rendere tutto piuttosto banale».
Se la televisione arranca, c'è invece internet che si impone come laboratorio di nuova creazione. E forse non è un caso che a Giffoni si premia la consolidata simpatia di Aldo, Giovanni e Giacomo con un Gff Award, ma saranno i ragazzi di Freaks! ad essere ascoltati oggi in una lunga masterclass. Willwoosh e i suoi amici stanno preparando i nuovi episodi della seconda serie che vedrà la luce nel 2012. Giurano fedeltà al web, ma dicono di sentirsi pronti anche a collaborare con realtà produttive più imponenti che li corteggiano e non poco. Sneakers consumate ai piedi, t-shirt che ricordano a tutti che “You look better on Facebook”, I Phone sempre pronto in tasca, Guglielmo, Matteo, Giampaolo e Claudio si presentano così alla folla di teenager accorsi a Giffoni per vederli dal vivo e non più tramite lo schermo del computer. «Il nostro è un progetto nato dal basso e che sta crescendo sempre più- afferma Scilla, tra gli interpreti del prossimo film con Massimo Boldi Natale con i miei di Claudio Risi. -Non pensavamo assolutamente di arrivare a questi livelli. Ci sono ragazzi che ci seguono che si fanno da soli le magliette con i nostri nick e i nostri tormentoni. Per adesso il passaggio in tv non è la nostra priorità, il web è una palestra unica e ci permette di realizzare una serie che si ispira a quelle americane, senza usare budget milionari”. Gli fanno eco le parole di Claudio Di Biagio, 22 anni: «Su internet manteniamo la nostra indipendenza. Il web è il canale con cui riusciamo ad arrivare a migliaia di persone e siamo noi a decidere cosa vogliamo comunicare, cosa vogliamo realizzare tutti insieme. È tutto nelle nostre mani. Il cinema, invece, continua ad essere nella mani dei sessantenni”.

   

Arriva sotto l’albero la commedia natalizia di Aldo, Giovanni e Giacomo.

Non siamo una banda ma siamo una squadra

lunedì 13 dicembre 2010 - Marzia Gandolfi cinemanews

Non siamo una banda ma siamo una squadra Uscirà in 650 copie la bella commedia di Aldo, Giovanni e Giacomo che ritrovano l’ispirazione e trovano un regista ispirato in Paolo Genovese (Incantesimo napoletano). L’incantesimo anche questa volta ‘parla’ milanese e sorprende con la sua grazia. Nel cuore di Milano e al centro di una garbata commedia natalizia c’è un trio ‘in gamba’, che finisce in cella e davanti al commissario della Finocchiaro. Sorpresi a scalare un edificio la notte di Natale, la banda in rosso avrà cento minuti esatti per difendersi dalle accuse e brindare a un nuovo giorno. Attori e sceneggiatori de La banda dei babbi Natale, Aldo, Giovanni e Giacomo tornano in sala col loro umorismo stralunato, ribadendo che il trio nel comico funziona sempre. A Roma per presentare il loro film confessano divertiti e divertenti la loro comicità alternativa e la loro prima volta con Mina, che al loro talento dedica una canzone inedita.

Cinema a più mani
Giacomo Poretti: So che è una cosa che si dice sempre ma questa volta è vera, La banda dei Babbi Natale è assolutamente un film corale scritto da noi tre con la complicità di Valerio Bariletti, Morgan Bertacca e Giordano Preda. A questo gruppo ben assortito si è poi aggiunto Paolo Genovese, il nostro regista con cui abbiamo condiviso ogni scelta, e un cast di attori incredibili che hanno contribuito alla perfetta riuscita di questa commedia natalizia. Tutto è stato davvero gestito in maniera assembleare e collettiva.

Una suocera con l’X Factor
Giacomo Poretti: Ci serviva una suocera energica da affiancare al personaggio di Giovanni e così ho immediatamente pensato a Mara Maionchi, che conoscevo già in tempi non sospetti, prima cioè dell’esperienza televisiva “X Factor”. Pur non avendo mai avuto esperienze cinematografiche, Mara ha accettato di partecipare al progetto, incosciente e travolgente come lei solo sa essere.

Mina
Giacomo Poretti: Come abbiamo fatto ad avere nel nostro film le canzoni di Mina? Narra la leggenda che il nostro produttore abbia telefonato a Massimiliano Pani, figlio della celebre cantante, per i diritti di una vecchia canzone di Mina da impiegare nel nostro film. In quel preciso momento pare che Mina stesse guardando uno dei nostri film coi nipotini e pare sempre che la cantante sia una nostra grande ammiratrice, per questa ragione ha espresso il desiderio di ‘prestarci’ la sua canzone e di cantarne addirittura una inedita solo per noi. Questo dice la leggenda e così voi giornalisti dovete trascriverla.

La prima volta
Paolo Genovese: È la prima volta che dirigo un film scritto da altri, è un’esperienza interessante che avevo voglia di fare. Un giorno mi è capitata questa importante quanto inaspettata opportunità che non potevo non cogliere. Seguo e stimo Aldo, Giovanni e Giacomo da sempre e quando ho realizzato che avrei lavorato con loro ero al settimo cielo, è stato come allenare da grandi la squadra del cuore di quando eri piccolo. Il mio esordio da regista non poteva essere più felice, Aldo, Giovanni e Giacomo mi hanno davvero meravigliato, me li immaginavo anarchici sul set e invece sono puntuali e diligenti. Loro non si preoccupano mai di piacere al pubblico e proprio in questo sta il segreto del loro successo: Aldo, Giovanni e Giacomo fanno esattamente quello che gli piace fare, sono spontanei e niente di quello che vedete sullo schermo è studiato a tavolino.

Alle origini del Trio
Giovanni Storti: Con La banda dei babbi Natale siamo tornati alle origini e a quello che siamo sempre stati. Abbiamo seguito tutte le fasi di preparazioni del film, dalla scrittura alle riprese, dalla recitazione al montaggio. Ci siamo anche questa volta divertiti molto e speriamo di fare divertire altrettanto il pubblico in sala. Come dico nel film: “Noi non siamo una banda ma siamo una squadra”.

Comicità alternativa
Aldo Baglio: Non mi va di (s)parlare dei miei colleghi, diciamo che tendenzialmente non condivido un certo tipo di comicità e faccio, e facciamo, altre scelte. Scelte che tendenzialmente privilegiano la qualità contro la risata grassa.

Lavorare col Trio
Angela Finocchiaro: Collaborare con Aldo, Giovanni e Giacomo è stato davvero importante per me che sono una loro fan preistorica, seguo il loro lavoro praticamente dalla fine degli anni Settanta. Adoro il loro modo di lavorare, sono dei clown puri. Nonostante la grande amicizia che ci lega, affrontarli sul set mi mette sempre soggezione, ho sempre paura di non essere all’altezza del loro gioco perché loro sono una vera squadra con capacità incredibili di improvvisazione. Aldo, Giovanni e Giacomo producono livelli di creazione altissima a partire da un oggetto o da una situazione, per questo chi lavora al loro fianco mantiene sempre un atteggiamento di pudore.

La parola alle attrici
Sara D’Amario: Aldo, Giovanni e Giacomo fanno una comicità che apprezzo sia come attrice che come spettatrice. Mi piace lavorare con loro e rispondo sempre con grande entusiasmo alle loro proposte perché la comicità del trio gioca con la parola e col ritmo, e ancora perché loro non hanno bisogno di spogliare le loro attrici. Aldo, Giovanni e Giacomo le attrici le fanno recitare.

Aldo Giovanni e Giacomo doppiatori per la versione italiana.

Oceani 3D e il mistero dell'oceano profondo

martedì 27 aprile 2010 - Marianna Cappi cinemanews

Oceani 3D e il mistero dell'oceano profondo Un ambasciatore del pianeta subacqueo come Jean-Michel Cousteau, figlio di Jacques, cresciuto più sull’acqua che sulla terraferma, e due fratelli. Jean-Jacques e Francois Mantello, registi-imprenditori del divertimento. Al loro incontro si deve Oceani 3D, primo film girato nelle profondità oceaniche interamente in Digital 3D, e mosso dall’urgenza di far conoscere le meraviglie della fauna acquatica ad alto rischio di estinzione.
La Eagle Pictures, per la versione italiana del prodotto, chiama al racconto il trio comico di Aldo, Giovanni e Giacomo e trasforma il testo originale francese in uno sketch di 80 minuti.

Come avete lavorato al doppiaggio del commento sonoro?
Giovanni: Guidati da Pino Insegno, che è un esperto direttore del doppiaggio e dal testo redatto da Francesca Draghetti.
Giacomo: Comunque ci ha aiutato il fatto che non dovevamo seguire il labiale.
Giovanni: Avrebbero voluto farcelo doppiare sott’acqua, ma Aldo non sa trattenere il fiato.

Non si perde un po’ di poesia con un commento che non prevede mai pause per la contemplazione muta delle immagini?
Giovanni: Noi volevamo far perdere un po’ di poesia
Aldo: Sì, credo che ci siamo riusciti.

Esce in 650 copie il film di Natale di Aldo, Giovanni & Giacomo.

Il cosmo sul comò: se ridi ti passa

martedì 16 dicembre 2008 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Il cosmo sul comò: se ridi ti passa In principio fu un viaggio. Era il 1997 quando Aldo, Giovanni & Giacomo esordivano al cinema con una commedia on the road che da Milano li portava a Gallipoli. A bordo dell'auto: tre uomini e una gamba. Fu un successo inaspettato che fece guadagnare al trio comico e al regista Massimo Venier un incasso di un valore pari al quarto posto ai botteghini, nonché il riconoscimento ai David di Donatello come miglior opera prima. Poi vennero Così è la vita, Chiedimi se sono felice, La leggenda di Al, John e Jack e Tu la conosci Claudia, quattro variazioni sul tema dell'amicizia (e dell'amore) rilette con l'inconfondibile stile del trio. Dopo la parentesi teatral-cinematografica di Anplagghed - che ha racimolato oltre sei milioni e mezzo di euro - Aldo, Giovanni & Giacomo tornano al grande schermo con un film a episodi, Il cosmo sul comò, che vede Marcello Cesena (regista di Peggio di così si muore e noto per il ruolo di Baronette Jean Claude della fiction parodistica Sensualità a corte, proposta all'interno di Mai dire lunedì) prendere il posto del fido Venier.

Odio l'estate

Odio l'estate

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,50)
Un film di Massimo Venier. Con Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti, Lucia Mascino, Carlotta Natoli.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2020. Uscita 30/01/2020.
Scappo a Casa

Scappo a Casa

* 1/2 - - -
(mymonetro: 1,85)
Un film di Enrico Lando. Con Aldo Baglio, Jacky Ido, Benjamin Stender, Angela Finocchiaro, Dino Longo.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2019. Uscita 21/03/2019.
Vengo anch'io

Vengo anch'io

* * * - -
(mymonetro: 3,04)
Un film di Corrado Nuzzo, Maria Di Biase. Con Maria Di Biase, Corrado Nuzzo, Gabriele Dentoni, Cristel Caccetta, Ambra Angiolini.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2017. Uscita 08/03/2018.
Fuga da Reuma Park

Fuga da Reuma Park

* * - - -
(mymonetro: 2,01)
Un film di Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti, Morgan Bertacca. Con Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti, Silvana Fallisi, Salvatore Ficarra.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2016. Uscita 15/12/2016.
Il ricco, il povero e il maggiordomo

Il ricco, il povero e il maggiordomo

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,67)
Un film di Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti, Morgan Bertacca. Con Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti, Giuliana Lojodice, Guadalupe Lancho.
continua»

Genere Comico, - Italia 2014. Uscita 11/12/2014.
Filmografia di Aldo Baglio »

lunedì 17 febbraio 2020 - Sonic - Il film si ferma a 1,4 milioni. Parasite (terzo) incassa un altro milione di euro e vola oltre i 4 totali.

Gli anni più belli stravince il weekend al box office con quasi 3 milioni di euro

Andrea Chirichelli cinemanews

Gli anni più belli stravince il weekend al box office con quasi 3 milioni di euro Gli anni più belli (guarda la video recensione) vince il weekend con 2,8 milioni di euro e oltre 440mila presenze al cinema, un’ottima partenza per Muccino, che stacca Sonic – Il film (guarda la video recensione), fermatosi a 1,4 milioni, peraltro un ottimo risultato per un’opera ispirata a un videogioco. Completa il podio lo stupefacente Parasite (guarda la video recensione), che incassa 1,4 milioni e vola a 4,1 milioni complessivi.

Non mollano Aldo, Giovanni e Giacomo, che superano il milione di presenze per Odio l’estate (guarda la video recensione), che sfiora i 7 milioni di euro complessivi. Regge Dolittle (guarda la video recensione), che perde un po’ di terreno a causa della concorrenza di Sonic, ma raggiunge quota 4,3 milioni di euro. 
Andrea Chirichelli
Fatica parecchio invece Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn (guarda la video recensione), che supera i 2 milioni di euro ma pare già in parabola discendente. 1917 (guarda la video recensione) raggiunge quota 6,3 milioni, mentre in coda alla classifica troviamo Fantasy Island, con 351mila euro, Jojo Rabbit (guarda la video recensione), con un totale di 3,7 milioni e Judy (guarda la video recensione), con 758mila euro. 

Il box office questa settimana è cresciuto dell'8,2% rispetto alla stessa dell’anno scorso, mentre il guadagno da inizio gennaio è del 22,3%. Questa settimana arrivano Bad Boys for Life (guarda la video recensione), Cats, Cattive Acque (guarda la video recensione), Il richiamo della foresta, La mia banda suona il pop e gli autoriali Criminali come noi e L’hotel degli amori smarriti (guarda la video recensione). 

BOX OFFICE MONDO
Negli USA Sonic – Il film stravince il weekend con un incasso di ben 57 milioni che lo mette in condizione di poter puntare al primo posto assoluto nella classifica dei porting cine-videoludici. Il film ha sbaragliato la concorrenza, ottenendo il miglior weekend d’esordio per un film ispirato ai videogiochi (battuto Detective Pikachu dell’anno scorso).

Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn perde il 48% rispetto alla settimana scorsa e si ferma a poco meno di 60 milioni di dollari e molto probabilmente non riuscirà nemmeno a superare quota 100. Una grossa delusione per DC e Warner, che sembravano aver imboccato la strada giusta. 

Decenti gli incassi delle due new entry: Fantasy Island chiude con 12,4 milioni di dollari, mentre The Photograph si ferma a 12,2. Ottimo weekend per Bad Boys for Life, che incassa altri 11,3 milioni e sale a 181 milioni e dovrebbe chiudere la sua corsa tra i 230 e i 240 milioni. Gran balzo per Parasite, che incassa 5,5 milioni e vola a 43,1 milioni complessivi. Downhill debutta con 4,6 milioni. La prossima settimana arrivano Il richiamo della foresta, con Harrison Ford, Emma e l’horror The Boy 2.

A livello internazionale Bad Boys for Life sale a 369 milioni di dollari, Dolittle a 182, Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn a 145, mentre Sonic – Il film debutta con ben 111 milioni di dollari. Il nostro Tolo Tolo (guarda la video recensione) è ancora il sesto miglior incasso mondiale, tra i film usciti nel 2020. 

Box Office Italia di domenica 16 febbraio 2020
1. Gli anni più belli: Euro 1.017.689
2. Sonic - Il film: Euro 599.409
3. Parasite: Euro 473.662
4. Odio l'estate: Euro 313.908
5. Dolittle: Euro 215.553
6. Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn: Euro 160.822
7. 1917: Euro 135.361
8. Fantasy Island: Euro 98.619
9. Jojo Rabbit: Euro 68.464
10. Judy: Euro 41.838
 

domenica 16 febbraio 2020 - Sonic sfrutta il weekend per conquistare il 2° posto. Parasite al 3° non smette di stupire.

Gli anni più belli sbanca al Box Office: oltre 1 milione di euro di incassi in un giorno

Andrea Chirichelli cinemanews

Gli anni più belli sbanca al Box Office: oltre 1 milione di euro di incassi in un giorno Sabato da oltre 1 milione di euro per Gli Anni più belli (guarda la video recensione), di Gabriele Muccino, che si conferma al primo posto, staccando nettamente la concorrenza e arrivando a 1,8 milioni complessivi. Il film viaggia più o meno all stessa velocità di A casa tutti bene (guarda la video recensione). Come avevamo previsto Sonic - Il film (guarda la video recensione) intercetta il pubblico delle famiglie e balza al secondo posto con 530mila euro e un totale di 839mila. Clamorosa performance per Parasite (guarda la video recensione), che incassa ben 514mila euro e sale a 3,6 milioni complessivi.

Scendono dal podio Aldo, Giovanni e Giacomo col loro Odio l'estate (guarda la video recensione), che però non ha ancora smesso di correre, visto che i 390mila euro incassati ieri portano il totale del film a 6,5 milioni. Non cresce invece Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn (guarda la video recensione), inchiodato a metà classifica con 230mila euro e poco meno di 2 milioni complessivi. Dolittle (guarda la video recensione) perde buona parte dell'audience a causa di Sonic (guarda la video recensione), ma supera i 4 milioni complessivi con 221mila euro.

In coda 1917 (guarda la video recensione) incassa 174mila euro e sale a 6,2 milioni, Fantasy Island si ferma a 134mila euro per un totale di 251mila, chiudono Jojo Rabbit (guarda la video recensione), con 74mila euro e 3,7 milioni complessivi e Il diritto di opporsi (guarda la video recensione), con 43mila euro e 1,1 milioni.
Da segnalare l'11esimo posto di Memorie di un assassino (guarda la video recensione), che ieri ha ottenuto quasi 42mila euro con la quarta migliore media per schermo, per un totale di 74mila euro, un dato niente male per un film uscito con "parecchi" anni di ritardo. Negli USA partenza a razzo, verrebbe da dire coerentemente col videogioco da cui è tratto, per Sonic - Il film che incassa la bellezza di 21 milioni di dollari nel primo giorno di programmazione e punta ad un weekend compreso tra i 50 e i 60 milioni di dollari. Potrebbe diventare uno dei migliori incassi cine-videoludici di tutti i tempi, davvero un'impresa incredibile dopo il flop del primo trailer.

Ottimo debutto anche per The Photograph, che incassa 6,2 milioni e punta ai 12 milioni di dollari entro la fine del weekend, un dato leggermente al di sopra delle attese. Fantasy Island apre con 5,4 milioni, nonostante le terribili recensioni ricevute, e punta a superare comodamente i 10 milioni. Downhill apre con 2 milioni che punta a raddoppiare nell'arco del weekend. Parasite è un passo dai 40 milioni di dollari e dovrebbe chiudere il weekend con 45-46 milioni.

Box Office Italia del 15/02/2020
1. Gli anni più belli: Euro 1.040.471
2. Sonic - Il film: Euro 530.451
3. Parasite: Euro 514.680
4. Odio l'estate: Euro 390.810
5. Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn: Euro 230.619
6. Dolittle: Euro 221.655
7. 1917: Euro 174.804
8. Fantasy Island: Euro 134.241
9. Jojo Rabbit: Euro 74.425
10. Il diritto di opporsi: Euro 43.870

lunedì 10 febbraio 2020 - Il film potrà contare nei prossimi giorni sull'effetto Oscar. In testa sempre Odio l'estate. Bene anche 1917 e Jojo Rabbit.

Parasite protagonista anche al box office: il totale è ora di 2,3 mln

Andrea Chirichelli cinemanews

Parasite protagonista anche al box office: il totale è ora di 2,3 mln Odio l'estate (guarda la video recensione) vince il weekend con 1,8 milioni di euro che portano il totale del film a 5,5 milioni: il passaparola sta funzionando e Aldo, Giovanni e Giacomo potrebbero superare i 10 milioni a fine corsa. Sul podio salgono, con incasso similare (1,1 milioni) Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn e Dolittle (guarda la video recensione), un dato deludente per il primo e ottimo per il secondo, che aggiorna il suo totale a 3,5 milioni di euro.

Vanno bene i film da Oscar, peraltro entrambi vincitori di qualche premio stanotte: 1917 (guarda la video recensione) sale a 5,6 milioni, Jojo Rabbit (guarda la video recensione) a 3,4 milioni.
? Il vero protagonista della nottata, Parasite (guarda la video recensione), che ha fatto la storia del cinema diventando il primo film di sempre a vincere l'Oscar sia come Migliore film straniero che come Migliore film in assoluto (oltre a vincere Migliore regia e sceneggiatura originale), sale a 2,3 milioni ma potrebbe tranquillamente arrivare a 3 o 4 milioni se, come prevedibile, gli spettatori aumenteranno. Tra gli altri dati da segnalare: Il diritto di opporsi (guarda la video recensione) passa il milione, Figli (guarda la video recensione) supera i 3 milioni, Me contro te Il film - La vendetta del Signor S chiude a 9,4 milioni. Il box office perde il 29% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, ma resta con un saldo annuale ampiamente positivo, a +26%.

BOX OFFICE MONDO
Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn floppa clamorosamente negli USA (e un po' ovunque), non riuscendo minimamente a replicare il successo di Joker, né dei migliori titoli Warner/DC degli ultimi anni, Aquaman (guarda la video recensione) e Wonder Woman (guarda la video recensione) in testa. Il film chiude il weekend con appena 33,2 milioni di dollari, dato che non solo rappresenta un dato peggiore delle stime più conservative, ma che dimostra che il film potrebbe non avere nemmeno le "gambe" necessarie a superare i 100 milioni casalinghi, dato che tutti davano per scontato.

Dietro regge bene Bad Boys For Life, che arriva a 166 milioni e che potrebbe superare i 200 a fine corsa, e benissimo 1917, che arriva a 132 milioni. Ottima tenuta per Dolittle, che perde solo il 12% rispetto alla settimana e tocca quota 64 milioni, sempre molto meno del previsto, ma che ha quanto meno evitato cali catastrofici. Star Wars: L'ascesa di Skywalker (guarda la video recensione) resiste in top ten per l'ottava settimana e sale 510 milioni. Questa settimana arrivano Sonic, Fantasy Island, Ordinary Love e Downhill.

A livello mondiale la notizia è che Jumanji: The Next Level (guarda la video recensione), che sta per superare i 300 milioni negli USA, è diventato ufficialmente il decimo miglior incasso del 2019, spodestando Fast & Furious - Hobbs & Shaw (guarda la video recensione), con un incasso globale di 768 milioni. A Star Wars - L'ascesa di Skywalker restano invece ancora 10 milioni per superare Joker (guarda la video recensione), ma sarà molto difficile riuscire nell'impresa, visto che il film ha sbaraccato ovunque, tranne che negli USA, dove oramai gli incassi sono ridotti al minimo. Bad Boys for Life arriva a 336 milioni, Dolittle a 158, Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn debutta con 81 milioni e il nostro Tolo Tolo (guarda la video recensione) è ancora il quinto miglior incasso mondiale del 2020.

Box Office Italia del 9/02/2020
1. Odio l'estate: Euro 680.908
2. Dolittle: Euro 509.611
3. Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn: Euro 369.258
4. 1917: Euro 321.635
5. Jojo Rabbit: Euro 160.093
6. Figli: Euro 137.458
7. Parasite: Euro 135.080
8. Il diritto di opporsi: Euro 130.755
9. Me contro Te Il Film - La vendetta del Signor S: Euro 92.607
10. Judy: Euro 82.499

domenica 9 febbraio 2020 - Grande attesa per gli Oscar che in Italia come negli USA potrebbero stravolgere le classifiche.

Odio l'estate stravince il sabato con 687mila euro. Birds of Prey rimane indietro

Andrea Chirichelli cinemanews

Odio l'estate stravince il sabato con 687mila euro. Birds of Prey rimane indietro Odio l'Estate (guarda la video recensione) vince il sabato e si conferma in testa alla classifica dei film più visti: 687mila euro, 100mila presenze ed un totale di 4,8 milioni di euro per il film con Aldo, Giovanni e Giacomo che ha definitivamente respinto l'attacco, peraltro non irresistibile, di Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn, che si ferma a 454mila euro e rischia di essere superato anche da Dolittle, che dopo un inizio così così, si è messo sulla strada giusta e ieri ha chiuso con 430mila euro e un totale di 3 milioni.

1917 (guarda la video recensione) è quarto con 320mila euro e raggiunge un totale di ben 5,3 milioni che potrebbero aumentare parecchio in caso di vittoria agli Oscar. Jojo Rabbit (guarda la video recensione) incassa 131mila euro e arriva a 3,3 milioni, mentre rimbalza Figli (guarda la video recensione) che torna in sesta posizione, con 118mila euro e 2,8 milioni complessivi.
Il diritto di opporsi (guarda la video recensione) è settimo con 117mila euro, mentre stupisce Parasite (guarda la video recensione), che incassa 115mila euro e arriva a 2,1 milioni. In caso di vittoria agli Oscar, potrebbe puntare tranquillamente ai 3 milioni. In coda chiudono Judy (guarda la video recensione), che arriva al mezzo milione totale e si rivede Me Contro Te Il film - La vendetta del Signor S, che aggiorna il suo dato complessivo a 9,3 milioni.

Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn va peggio del previsto negli USA: il day one vale 13 milioni di dollari, che dovrebbe portare ad un esordio complessivo da non più di 35 milioni di dollari, molto meno del previsto (in molti davano per scontato il superamento dei 50 milioni, vista anche l'enorme quantità di sale a disposizione, oltre 4200) e inferiore anche al film Warner/DC finora andato peggio in assoluto, Shazam! (guarda la video recensione)
Il film ha incassato 10 milioni di dollari da 78 mercati internazionali (non un granchè) e non dovrebbe quindi superare i 100 milioni di dollari. Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn è costato circa 85 milioni, quindi per andare in positivo deve incassa almeno 230 milioni di dollari.

Per il resto, c'è grande attesa per gli imminenti Oscar, che potrebbero far aumentare sensibilmente gli incassi dei vincitori: Parasite e Jojo Rabbit migliorano i dati rispetto alla settimana scorsa con un incremento del 10%, mentre 1917 perde solo il 7% e dovrebbe chiudere il weekend con 130 milioni.

Box Office Italia del 8/02/2020
1. Odio l'estate: Euro 687.398
2. Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn: Euro 454.357
3. Dolittle: Euro 430.621
4. 1917: Euro 319.999
5. Jojo Rabbit: Euro 131.403
6. Figli: Euro 118.272
7. Il diritto di opporsi: Euro 117.416
8. Parasite: Euro 115.715
9. Judy: Euro 59.535
10. Me contro Te Il Film - La vendetta del Signor S: Euro 56.406

sabato 8 febbraio 2020 - Il trio comico italiano accompagnato da un trio di attrici eccellenti, raggiunge un totale di 4 milioni.

Odio l'estate stacca Harley Quinn e si riconferma leader del Box Office

Andrea Chirichelli cinemanews

Odio l'estate stacca Harley Quinn e si riconferma leader del Box Office Aldo, Giovanni e Giacomo, questa volta spalleggiati dalle tre attrici Lucia Mascino, Carlotta Natoli e Maria Di Biase, restano saldamente in vetta alla classifica italiana dei film più visti. Dopo essere stati quasi superati da Margot Robbie, finita a una manciata di euro di distanza l'altro ieri, ieri hanno nuovamente allungato e staccato tutta la concorrenza: Odio l'estate (guarda la video recensione) chiude infatti a 268mila euro e supera i 4 milioni di euro complessivi, mentre Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn si ferma a 197mila euro, per un totale di 355mila euro dopo due giorni di programmazione. Completa il podio 1917 (guarda la video recensione), che ottiene altri 142mila euro e arriva a 5 milioni.

Dolittle (guarda la video recensione) sfiora il podio ma deve accontentarsi del quarto posto con 140mila euro e un totale di 2,5 milioni, mentre Jojo Rabbit (guarda la video recensione) è quinto con 61mila euro e 3,1 milioni complessivi. Il diritto di opporsi (guarda la video recensione) incassa 51mila euro e sale a 773mila totali, mentre Parasite (guarda la video recensione) ottiene altri 50mila euro e supera i 2 milioni complessivi. Il film coreano è l'unico, tra quelli "rilanciati" in sala per gli Oscar a tornare in classifica.
In fondo infatti troviamo Figli (guarda la video recensione), che ottiene 48mila euro e 2,7 milioni, Judy (guarda la video recensione), che incassa 25mila euro e sale a quasi mezzo milione e Piccole Donne (guarda la video recensione), che chiude il venerdì con poco meno di 20mila euro e un totale di 5,5 milioni. Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn debutta con 4 milioni di dollari nelle anteprime, un dato positivo in senso assoluto ma inferiore a quanto ottenuto da Shazam! (guarda la video recensione) l'anno scorso. Impossibile effettuare una stima degli incassi del weekend che potrebbero volgere verso i 60 milioni o i 30 a seconda del passaparola. Il ridotto budget del film, inferiore a 90 milioni di dollari, dovrebbe comunque garantire un notevole utile per Warner.

Per il resto, il weekend sarà quello del rilancio da parte delle tante pellicole in odore di Oscar, a cominciare da Parasite, che, nonostante sia disponibile in versione video-on-demand, continua a macinare incassi nelle sale ed è arrivato a 34 milioni di dollari. 1917 è arrivato a 122 milioni, Piccole Donne a 100 milioni, Jojo Rabbit a 28 milioni e Joker (guarda la video recensione), presente in oltre 700 sale, aggiorna il suo totale americano a 335 milioni.

Box Office Italia del 7/02/2020
1. Odio l'estate: Euro 268.937
2. Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn: Euro 197.907
3. 1917: Euro 142.921
4. Dolittle: Euro 140.644
5. Jojo Rabbit: Euro 61.278
6. Il diritto di opporsi: Euro 51.751
7. Parasite: Euro 50.768
8. Figli: Euro 48.089
9. Judy: Euro 25.287
10. Piccole donne: Euro 19.664

Altre news e collegamenti a Aldo Baglio »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità