La ragazza senza nome

Acquista su Ibs.it   Dvd La ragazza senza nome   Blu-Ray La ragazza senza nome  
Un film di Luc Dardenne, Jean-Pierre Dardenne. Con Adele Haenel, Jérémie Renier, Olivier Gourmet, Fabrizio Rongione, Thomas Doret.
continua»
Titolo originale La fille inconnue. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 113 min. - Belgio 2016. - Bim Distribuzione uscita giovedì 27 ottobre 2016. MYMONETRO La ragazza senza nome * * 1/2 - - valutazione media: 2,95 su 21 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,95/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * 1/2 - -
Jenny è un giovane medico che deve affrontare la morte improvvisa di una ragazza della quale non si riesce a capire l'identità.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Lo sguardo laicamente partecipe dei fratelli Dardenne sperimenta il terreno della detection
Giancarlo Zappoli     * * * - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Jenny Davin è una giovane dottoressa molto stimata al punto che un importante ospedale ha deciso di offrirle un incarico di rilievo. Intanto conduce il suo ambulatorio di medico condotto dove va a fare pratica Julien, uno studente in medicina. Una sera, un'ora dopo la chiusura, qualcuno suona al campanello e Jenny decide di non aprire. Il giorno dopo la polizia chiede di vedere la registrazione del video di sorveglianza dello studio perché una giovane donna è stata trovata morta nelle vicinanze. Si tratta di colei a cui Jenny non ha aperto la porta. Sul corpo non sono stati trovati documenti.
I fratelli Dardenne si sperimentano sul terreno della detection tanto che inizialmente avevano pensato di avere come protagonista un poliziotto. Abbandonando l'idea hanno ampliato notevolmente il campo di indagine soprattutto sul personaggio, a partire dal titolo. Perché se la dottoressa cerca di scoprire chi sia la ragazza sconosciuta, quasi dovesse risarcirla, offrendole un'identità, per quella porta non aperta, anche lo spettatore si trova davanti a una persona sconosciuta. Di Jenny non conosciamo nulla se non quello che vediamo, non ci viene fornito il benché minimo elemento che ci consenta di conoscere qualcosa del suo passato o del suo privato al di là di quanto attiene alla sua professione e alla sua ricerca.
Eppure, proprio per questo, troviamo in lei quasi una sintesi di tanti personaggi dardenniani. A partire dal lontano La promesse, con il bisogno di risarcire una morte, fino alla generosità gratuita della parrucchiera di Il ragazzo con la bicicletta. Se il film ha un difetto è quello di seguire un po' lo schema a tappe recentemente proposto con Due giorni, una notte. Ma si tratta di un peccato veniale facilmente superato dallo sguardo laicamente partecipe che i fratelli belgi riservano a una società in cui l'individuo è sempre più solo dinanzi alle proprie aporie esistenziali. Jenny ha scelto di essere colei che offre aiuto al prossimo sul piano più delicato, quello della salute. Ma è anche colei che pretende, da chi potrebbe diventare un collega, il distacco, indispensabile a suo avviso per esercitare la professione di medico. Quel distacco che invece non riesce a interporre tra sé e quel corpo abbandonato senza nome nell'esercitare la decisamente più complessa professione di essere umano.
Come in Still Life di Uberto Pasolini siamo dinanzi a una ricerca di identità per un corpo che non trova nessuno che sia disposto a offrirgliene una e che, come afferma la dottoressa, "non è morto se continua ad agire nel nostro pensiero". Il farsi coinvolgere comporta sacrifici e rischi ai quali però i personaggi/persone dardenniani non si sottraggono perché plasmati sul reale e sulla straordinarietà del quotidiano. Un quotidiano in cui anche il regalo di un panettone diventa piccolo ma significativo segno di riconoscenza per l'assistenza ricevuta da chi sa dare al di là del dovere.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
LA RAGAZZA SENZA NOME
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
Wuaki.tv
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
Premi e nomination La ragazza senza nome

premi
nomination
Cesar
0
1
* * * - -

Un morto senza nome è tutti noi

domenica 30 ottobre 2016 di Zarar

I fratelli Dardenne si misurano in questo film con il senso di colpa come inizio di un percorso per recuperare il senso dell’altro, le emozioni, l’empatia, in una parola, un po’ di umanità autentica. Da un punto di vista narrativo, lo spunto è intrigante.  Siamo in una grigia e desolata Liegi di periferia. Una giovane dottoressa, Jenny Davin, non vuole aprire la porta del suo ambulatorio a qualcuno che suona il campanello fuori orario. Il giorno dopo scopre che continua »

* * * * *

Un nuovo, indimenticabile, personaggio femminile

sabato 5 novembre 2016 di LBavassano

Si aggiunge un nuovo, difficilmente dimenticabile, personaggio femminile alla ricca galleria dei Dardenne. Donne, o ragazze, forti, anche quando sconfitte dalla vita, soprattutto caparbie, nella volontà di affermare la propria dignità attraverso il lavoro, disperatamente ricercato o difeso, o praticato senza compromessi, attraverso la difesa di un figlio, proprio o altrui, o forse solo sognato, nel rifiutare di volgersi dall'altra parte. Donne che sono uno scandaglio per raccontare continua »

* * * * -

Un giallo etico

venerdì 4 novembre 2016 di vanessa zarastro

Un elemento tipico dei film dei fratelli Dardenne è l’uso di una storia - o di un protagonista solitamente femminile – per incrociare varie umanità, occuparsi di persone differenti tra loro, mettere in luce problemi diversi. Anche ne La Fille Inconnue sembra quasi che la vicenda sia un pretesto per uno squarcio sul sociale urbano costituito da operai, piccoli spacciatori, malati anziani, malati giovani e così via. Siamo in Belgio a Seraign-sur-Meuse, una piccola continua »

* * * - -

"conosce questa donna?"

sabato 5 novembre 2016 di FabioFeli

Nell’alienante paesaggio di Liegi nei pressi della Mosa c’è l’ambulatorio di Jenny (Adèle Haenel), una giovane dottoressa coadiuvata da Julien, un ragazzo neolaureato che cerca la specializzazione. Jenny insegna al giovane come si ausculta un paziente spiegandogli come il medico non debba essere coinvolto nel diagnosticare il male; è convinta che Julien ha talento e che decida di continuare nella professione. L’orario di chiusura è passato da continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film La ragazza senza nome adesso. »
Shop

DVD | La ragazza senza nome

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 23 marzo 2017

Cover Dvd La ragazza senza nome A partire da giovedì 23 marzo 2017 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La ragazza senza nome di Luc Dardenne, Jean-Pierre Dardenne con Adèle Haenel, Jérémie Renier, Olivier Gourmet, Fabrizio Rongione. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet ragazza senza nome (DVD) (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 13,49 €
Prezzo di listino: 14,99 €
Risparmio: 1,50 €
Aquista on line il dvd del film La ragazza senza nome

FOCUS | Con La ragazza senza nome I fratelli Dardenne mettono in scena un'indagine su un microcosmo metafora della nostra Europa.

La suspense del quotidiano

domenica 30 ottobre 2016 - Roy Menarini

La suspense del quotidiano In passato i fratelli Dardenne hanno costruito i loro film su una sorta di suspense del quotidiano. Nessun thriller, nessun delitto, niente inseguimenti. Piuttosto una tensione costante che sale lentamente, suscitata dalla situazione di protagonisti via via sempre più in difficoltà, col tempo che (li) stringe e il mondo (del lavoro, della famiglia, della comunità) che si frantuma davanti ai loro occhi. Il penultimo Due giorni, una notte era in questo senso esemplare, con quelle poche ore a disposizione del personaggio principale - interpretato da Marion Cotillard - per salvare il proprio posto di lavoro.

FOCUS | Tra rivelazioni e conferme ripercorriamo volti e performance delle loro attrici. Fino a La ragazza senza nome, un altro ritratto straordinario e umanissimo, da domani al cinema.

Lorna e le altre

mercoledì 26 ottobre 2016 - Marzia Gandolfi

Le sorelle dei fratelli Dardenne: Rosetta, Lorna e le altre I fratelli Dardenne sono due ma per lo spettatore sono da sempre un solo regista, uno sguardo, una sensibilità, un pensiero. Un pensiero sul mondo e sul modo di filmarlo. Tuttavia il loro cinema non risponde mai alle domande che lo agitano, a contare è l'umano, il personaggio che la caméra pedina senza mai allentare la (ri)presa. Autori della prossimità, i fratelli Dardenne hanno una maniera unica di filmare le loro protagoniste. Alla nuca immacolata di Rosetta (Rosetta) ieri, febbrilmente inseguita da una camera a mano che restituiva l'agitazione del personaggio, fa eco oggi il profilo discreto di Jenny (La ragazza senza nome), dentro un quadro fisso che l'ausculta mentre ausculta le spalle di un paziente.

VIDEO | I registi a Roma per presentare La ragazza senza nome, dal 27 ottobre al cinema.

«La storia di una donna che ascolta e spinge gli altri a dire la verità»

giovedì 27 ottobre 2016 - a cura della redazione

I Dardenne: «La storia di una donna che ascolta e spinge gli altri a dire la verità» Jenny Davin è una giovane dottoressa molto stimata al punto che un importante ospedale ha deciso di offrirle un incarico di rilievo. Intanto conduce il suo ambulatorio di medico condotto dove va a fare pratica Julien, uno studente in medicina. Una sera, un'ora dopo la chiusura, qualcuno suona al campanello e Jenny decide di non aprire. Il giorno dopo la polizia chiede di vedere la registrazione del video di sorveglianza dello studio perché una giovane donna è stata trovata morta nelle vicinanze.

Lo stile Dardenne e quella morale laica ai tempi del relativismo

di Roberto Nepoti La Repubblica

Sopra Seraing, sobborgo di Liegi, c'è "un cielo così grigio che bisogna perdonarlo", a dirla con le parole del grande belga Jacques Brel. In un ambulatorio medico presso la Mosa visita i pazienti Jenny Lavin, giovane dottoressa già votata a una brillante carriera. Una sera qualcuno suona alla sua porta, oltre un'ora dopo l'orario di ricevimento: Jenny decide di non aprire. Quando un'immigrata africana è rinvenuta cadavere sulle rive del fiume, però, la dottoressa si sente colpevole come se l'avesse condannata a morte. »

Che barba con i Dardenne

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Hanno rotto i fratelli Dardenne, lugubri menestrelli di un mondo di infelici. Nella solita grigia Liegi la giovane, scrupolosa dottoressa Jenny, una sera, a visite già finite, non apre l'ambulatorio a una citofonata. Le telecamere rivelano che a suonare era stata una tale, poi trovata morta. i sensi di colpa ossessionano la ragazza: «Ah, se avessi aperto». Le fa eco, tra gli sbadigli, la sala: «Ah, se fossimo rimasti a casa». Da Il Giornale, 27 ottobre 2016 »

La dottoressa diventa detective

di Silvio Danese Quotidiano Nazionale

Dramma della responsabilità, moneta rara, non scambiabile, nel nostro tempo insofferente. Per i Dardenne di "L'Enfant" e "Due giorni, una notte" un ritorno al tema, meno governato dalla pressione dell'intreccio, dal loro filming concitato, allineato a personaggi in trappola. Dottoressa di famiglia Jenny cade nell'ossessione di colpa quando, rifiutando di rispondere al citofono oltre l'orario di lavoro, scopre che si trattava di una ragazza inseguita e poi uccisa. Per darle un nome e una sepoltura in famiglia, rinuncia al nuovo remunerato lavoro e apre un'inchiesta privata rischiosa, parallela a quella della polizia. »

Tutte le ragazze senza nome che rimangono solo "straniere"

di Federico Pontiggia Il Fatto Quotidiano

Ci sono, almeno, tre cose straordinarie nell'ultimo film dei fratelli belgi Jean-Pierre e Luc Darden ne, La ragazza senza nome. E tutte e tre sono ad alta densità simbolica e alto voltaggio morale. Un filo di trama, e veniamo alla prima. Jenny (Adèle Haenel, bella ma in difetto d'empatia), giovane medico nel sobborgo di Liegi Seraing, ha ricevuto pazienti tutto il giorno, è stanca. S'è fatta sera, il campanello dello studio suona un'ora dopo il limite stabilito per le visite: decide di non rispondere, nonostante il suo tirocinante Julien (Olivier Bonnard) sia di diverso avviso. »

La ragazza senza nome | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | zarar
  2° | vanessa zarastro
  3° | lbavassano
  4° | fabiofeli
  5° | stefano capasso
  6° | guidobaldomariariccardelli
  7° | luca scialo
  8° | filippo catani
  9° | flyanto
10° | francesca50
11° | pintaz
12° | angelo umana
Cesar (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 27 ottobre 2016
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità