Exodus - Dei e Re

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Exodus - Dei e Re   Dvd Exodus - Dei e Re   Blu-Ray Exodus - Dei e Re  
Un film di Ridley Scott. Con Christian Bale, Joel Edgerton, John Turturro, Aaron Paul, Ben Mendelsohn.
continua»
Titolo originale Exodus: Gods and Kings. Azione, Ratings: Kids+16, durata 150 min. - Gran Bretagna, USA, Spagna 2015. - 20th Century Fox uscita giovedì 15 gennaio 2015. MYMONETRO Exodus - Dei e Re * * 1/2 - - valutazione media: 2,54 su 74 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,54/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * - - -
 pubblico * * - - -
   
   
   
Per il suo nuovo film l'acclamato regista Ridley Scott (Il Gladiatore, Prometeo) trae ispirazione dalla Bibbia.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer Cinema
primo piano
Un fantasy, un'allegoria, una science fiction del passato
Marzia Gandolfi     * * * - -
Showtime:
domenica 24 luglio 2016 alle ore 21,10 in TV su SKYCINEMAHITS
Scopri gli altri film in televisione »

Mosè e Ramses, futuro sovrano d'Egitto, sono allevati come fratelli da Seti, faraone illuminato che governa con saggezza la sua gente e difende i suoi confini con l'aiuto dell'esercito e la benevolenza degli dèi. In battaglia Mosè, raccolto dalle acque del Nilo da una principessa e cresciuto come un figlio da Seti, salva la vita a Ramses, principe irrequieto e complessato, che alla morte del padre e su consiglio della madre decide di esiliarlo. Le origini ebraiche di Mosè, rivelate dai saggi, che riconoscono in lui il profeta che libererà il loro popolo da una schiavitù lunga quattrocento anni, gli alienano la lealtà del fratellastro e lo conducono verso un destino più grande. Abbandonato nel deserto, Mosè trova soccorso tra le braccia di una donna araba e di un dio-bambino, che 'arma' il suo braccio contro Ramses e lo guida con gli ebrei fuori dall'Egitto e verso la Terra Promessa. Il faraone, ostinato e superbo, dichiara guerra a Mosè e al suo popolo, conducendo gli egiziani alla rovina sul fondo del Mar Rosso.
Testo di riferimento per il genere mitologico e testamento spirituale e stilistico di Cecil. B. DeMille, I dieci comandamenti è (solo) il punto di partenza di Exodus - Dei e Re, il nuovo e personale blockbuster di Ridley Scott. Ritratto singolare di Mosè, eletto e guerriero, Exodus - Dei e Re prima che di uomini parla di corpi in azione, macchine di morte e di spettacolo. Nell'arena di un circo come alla corte egiziana si dispiega il ludus di un sovrano e di uno schiavo a vantaggio di una folla di (in)fedeli, perché il film di Scott fa della religione un grande show, spalancando col Mar Rosso uno spazio alla sua critica. Analisi che sedurrà gli scettici ma non dispiacerà troppo ai devoti, attirati dal fondo etico su cui affogheranno i politeisti.
Dopo l'annuvolato fervore del Noah di Darren Aronofsky, è la volta di Ridley Scott di mettere mano e sguardo all'Antico Testamento col Libro dell'Esodo, che racconta la schiavitù e la fuga degli ebrei dall'Egitto per intervento di dio e per mano di Mosè. Come fu per Il gladiatore, anche questa volta la Storia c'entra poco e al centro c'è di nuovo la necessità di raccontare due antagonisti: Ramses, figlio di dèi minori affetto da egocentrismo patologico e complesso di inferiorità proprio come Commodo (Ramses pronuncia le stesse battute di Commodo davanti al figlio addormentato), e Mosè, ex-generale divenuto schiavo ribelle alla maniera di Massimo Decimo Meridio. Di nuovo, ancora, il desiderio del primo di diventare il divo dello spettacolo e la condanna del secondo ad essere oggetto scopico passivo, che naturalmente rivendicherà il diritto a ritornare soggetto, questa volta addirittura con l'intervento di dio. Un dio-bambino capriccioso e vendicativo, frutto di un trauma alla testa e del delirio derivante. Un dio messo in discussione da uno scienziato egiziano, che razionalizza per il faraone le dieci piaghe, e da un testimone che osserva Mosè parlare da solo quando si crede al cospetto di dio.
E 'creativo' e incorreggibile come il dio del Vecchio Testamento, Ridley Scott produce macchine teatrali piene di trucchi e di sorprese, di battaglie, di combattimenti di uno contro l'altro, di tutti contro tutti, di caccia con le bighe, di coccodrilli feroci e di locuste voraci, di fiumi di sangue e di ulcere che sanguinano, di cavalli che galoppano e di cavalli che si impennano, di fiamme e di cenere, di babelici brusii e di fendenti metallici, di demiurghi che usano lo spettacolo e di burattini sulla scena dello spettacolo. Perché Ridley Scott, stregone bianco della rappresentazione, sa bene che il potere si nutre prima di tutto di visioni.
E in tempi 'sensibili', l'autore britannico approccia con prudenza le questioni religiose e mette in guardia dagli integralismi della fede, realizzando un film che ha l'anima commerciale ma la testa vigile, che si guarda dalla polemica accesa, che conduce il discorso biblico con 'spirito' e dona finalmente a Mosè le ombre di un 'giustiziere' tormentato, un supereroe oscuro che nessuno poteva incarnare meglio di Christian Bale. Non un peplum ma un fantasy, un'allegoria, una science fiction del passato, più realistico certo della superproduzione biblica di DeMille ma impossibile da leggere secondo criteri realistici.

Incassi Exodus - Dei e Re
Primo Weekend Italia: € 2.617.000
Incasso Totale* Italia: € 6.021.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 8 febbraio 2015
Primo Weekend Usa: $ 24.500.000
Incasso Totale* Usa: $ 64.255.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 18 gennaio 2015
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
64%
No
36%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

Il kolossal delle polemiche che conquistò per metà

giovedì 15 gennaio 2015 di ashtray_bliss

Che il nuovo film di Ridley Scott fosse accompagnato da una notevole ondata di ciritiche era un dato di fatto. Solitamente si spera che i blockbuster accompagnati da massiccie critiche e boicottaggi di svariato genere, aiutino ad alimentare l'allure del film e spingere il grande pubblico nelle sale cinematografiche. Ma questa volta i prognostici erano tutti sbagliati per una serie di valide ragioni. Premetto che il Mosè di Scott non mi ha convinto. Non mi ha mai coinvolto, non mi ha continua »

* * - - -

Bastava un copia e incolla

lunedì 19 gennaio 2015 di roncola

Premesso che il film insieme ai suoi protagonisti mettono lo spettatore della domenica a proprio agio, per il resto Scott poteva fare decisamente di meglio. Se per Il Gladiatore si poteva tranquillamente mettere da parte la Storia per dare manforte all'aspetto fantasy, riguardo ad Exodus le aspettative erano piuttosto semplici, trovare sullo schermo riprodotto il secondo libro della Bibbia, cosa che di certo non avrebbe potuto nuocere alla sensibilità di qualsivoglia spettatore. Non continua »

* - - - -

Se ne valesse la pena si tiferebbe per il faraone

lunedì 19 gennaio 2015 di Mario Nitti

A dover parlare di Exodus non si sa bene da dove incominciare. Intanto si dovrebbe raccontare la storia, perché quella raccontata nel film ha davvero poco a che vedere con quella biblica. Viste tutte le aggiunte, le omissioni, gli stravolgimenti, le interpretazioni si può dire che R. Scott dal racconto originale ha preso giusto lo spunto per poi proporne uno di sua invenzione. Almeno è una bella storia? Ma và! I 140 mln di dollari devono essere stati spesi per gli effetti continua »

* * * - -

Paludato e frigid(cofronto improponibile)

sabato 17 gennaio 2015 di Domenico Maria

In sala, in un grande cinema a Roma, venerdì sera circa(solo)una quarantina di persone. Posso accettare l'idea di questa pellicola come un Fantasy, dove l'Esodo ci sta a pezzetti. Allora chiamiamolo Epico/Religioso quello di De Mille del '56; con aggiunte(tutte a favore della vecchia pellicola): nell'introduzione il regista parla dei Rotoli del Mar Morto di Qumran(rinvenuti nel '47), i più antichi documenti noti intorno alla Bibbia, del 1°/2° Secolo A.C., redatti quasi certamente dagli Esseni(gli continua »

dialogo tra Mosè e Zippora
Zippora: Chi è che ti rende felice?
Mose': Sei tu
Zippora: Dove vorresti essere ora?
Mose': Da nessuna parte
Zippora: Qual è la cosa più importante nella tua vita?
Mose': Sei tu
Zippora: Quando mi lascerai?
Mosè: Mai.
Zippora: ora puoi.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
dialogo tra Mosè e Zippora
Zippora: Chi è che ti rende felice?
Mose': Sei tu
Zippora: Dove vorresti essere ora?
Mose': Da nessuna parte
Zippora: Qual è la cosa più importante nella tua vita?
Mose': Sei tu
Zippora: Quando mi lascerai?
Mosè: Mai.
Zippora: ora puoi.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Adriano Giannini (Doppiatore di Christian Bale)
"Ramses! Se questo è per umiliarmi, ti dico che non è così!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Exodus - Dei e Re

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 7 maggio 2015

Cover Dvd Exodus - Dei e Re A partire da giovedì 7 maggio 2015 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Exodus - Dei e Re di Ridley Scott con Aaron Paul, Christian Bale, Sigourney Weaver, Joel Edgerton. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment. Su internet Exodus. Dei e Re (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,74 €
Prezzo di listino: 12,99 €
Risparmio: 3,25 €
Aquista on line il dvd del film Exodus - Dei e Re

SOUNDTRACK | Exodus - Dei e Re

La colonna sonora del film

Disponibile on line da lunedì 1 dicembre 2014

Cover CD Exodus - Dei e Re A partire da lunedì 1 dicembre 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Exodus - Dei e Re del regista. Ridley Scott Distribuita da Sony Classical. Su internet il cd Exodus. Gods and Kings è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 19,90 €
Prezzo di listino: 22,70 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Exodus - Dei e Re

Che piaga il Mosè di Scott pieno di strafalcioni

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Un film di un piattume biblico. E che potrebbe far storcere la bocca a tanti credenti, vista la fantasiosa interpretazione (e gli strafalcioni storici) di molti dei fatti legati alla figura di Mosè e alla liberazione del popolo ebraico dalla schiavitù egiziana, raccontati in ben altromodo nel libro della Genesi (una piaga con coccodrilli che mangiano pescatori nel Nilo? Ma dai). A cominciare dalla rappresentazione di un Dio che Ridley Scott, sempre più in caduta libera, fa interagire con Mosè attraverso un bambino dai toni poco dolci, anzi perennemente incavolato, animato da una sete di vendetta quasi esasperata. »

Exodus, festa per gli occhi

di Alessandra Levantesi La Stampa

"Non è neanche una gran storia" esclama il generale del faraone Mosé quando si sente dire che in realtà è un figlio di Israele salvato neonato dalle acque. Buona battuta: perché se l'intera Bibbia è un libro narrativamente avvincente, la vicenda di Mosé è fra le più suggestive. Le dieci piaghe inviate dal Signore per reclamare la liberazione del suo popolo, l'Angelo della Morte, l'esodo, l'attraversamento del Mar Rosso, le tavole della Legge: non è certo la storia a far difetto nel film di Ridley Scott, e neppure il grande spettacolo. »

Bibbia revisionata Mosè tormentato ma dov'è finita l'epica di Exodus?

di Roberto Nepoti La Repubblica

Per tre generazioni la storia di Mosé si è tradotta nelle immagini del kolossal I dieci comandamenti, diretto nel 1956 da Cecil B. De Mille con Charlton Heston. Mettendo mano alla vicenda, Ridley Scott ha relegato la presenza del divino in secondo piano, concentrandosi sulla rivalità tra Mosé e il presunto fratello Ramses, e poi sullo svolgimento dell'Esodo. Puntando però le sue carte sul "production design", il film dimentica di darsi un tono epico. La revisione degli eventi soprannaturali, poi, spoglia di ogni sacralità la trama biblica, trasformando il protagonista da profeta in un leader tormentato. »

Exodus, metti il divo di Batman nel ruolo di Mosè

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Ci sono film così irrecuperabili che verrebbe quasi voglia di difenderli. Così, per esercizio dialettico e per non sparare sulla Croce rossa. Ma il masochismo critico ha i suoi limiti. E un kolossal da 140 milioni di dollari che scomoda il Libro dei Libri, fra l'altro in tempi non esattamente pacifici per le tre grandi religioni monoteiste, non è un bersaglio inerme. È un atto di arroganza, un banco di prova per il peggio della Hollywood contemporanea. Quella che crede di pensare in grande solo perché mobilita grandi temi, grandi mezzi, grandi nomi, e butta tutto nel frullatore degli effetti digitali, tanto potenti quanto ciechi se non c'è un disegno a guidarli. »

Exodus - Dei e Re | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | ashtray_bliss
  2° | roncola
  3° | mario nitti
  4° | jaylee
  5° | dhany coraucci
  6° | mproc
  7° | il beppe nazionale
  8° | marx821966
  9° | alexander 1986
10° | ultimoboyscout
11° | lucap96
12° | williamd
13° | inall3
14° | onufrio
15° | isin89
16° | sabrina lanzillotti
17° | kondor17
18° | evildevin87
19° | redrose
20° | bruce wayne
21° | renato c.
22° | marvin85
23° | cinecinella
24° | pepito1948
25° | eleonora panzeri
26° | shagrath
27° | lanco
28° | gabrykeegan
29° | simone d
30° | jacopo b98
31° | domenico maria
32° | lullaby7589
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Sito ufficiale
Facebook
Uscita nelle sale
giovedì 15 gennaio 2015
Showtime
  1 | Lazio
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità