Wolverine - L'immortale

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Wolverine - L'immortale   Dvd Wolverine - L'immortale   Blu-Ray Wolverine - L'immortale  
Un film di James Mangold. Con Hugh Jackman, Haruhiko Yamanouchi, Tao Okamoto, Rila Fukushima, Hiroyuki Sanada.
continua»
Titolo originale The Wolverine. Azione, durata 107 min. - USA 2013. - 20th Century Fox uscita giovedì 25 luglio 2013. MYMONETRO Wolverine - L'immortale * * 1/2 - - valutazione media: 2,75 su 62 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,75/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Wolverine si dirige in Giappone per seguire la sua amante Mariko Yashida. Quando arriva, la scopre sposata con un freddo uomo d'affari e presto si trova in conflitto con il padre di lei e il clan ninja The Hand.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Poca audacia e poca aderenza allo stile visivo dei fumetti d'origine condannano il secondo spin-off di Wolverine
Gabriele Niola     * * 1/2 - -

Dopo gli eventi di X-Men - Conflitto finale Logan si è ritirato sui monti, ossessionato nei sogni dallo spettro di Jean Grey. A stanarlo è una mutante giapponese, inviata per trovarlo e portarlo a Tokyo dove un morente magnate della tecnologia vuole vederlo prima di esalare l'ultimo respiro. Si tratta di un militare giapponese che quando Logan lo salvò dall'atomica di Nagasaki ne scoprì il potere rigenerante e che ora intende fargli una proposta: l'immortalità in cambio di una vita normale.
Se il primo spin-off dedicato a Wolverine aveva puntato tutto su un concentrato d'azione e fisicità, cioè sulla storia di come ad un certo punto del suo oscuro passato il corpo di carne e adamantio dell'x-man sia diventato tale, questo secondo punta sulla sua anima e sul suo potere originale, quello che il gene mutante gli ha donato, ovvero il fattore rigenerante che rimargina le ferite, cura ogni male, previene l'insorgere delle rughe e impedisce di morire.
Dunque là dove la troupe capitanata da Gavin Hood aveva puntato sulla forza, quella al servizio di James Mangold punta sullo struggimento, forse sulla carta la chiave migliore per capire il personaggio di un uomo più vicino allo stadio animale che a quello dei sapiens, innamorato senza speranza del suo opposto, una donna dai modi angelici e dal cuore impegnato che è stato costretto ad uccidere (in X-Men - Conflitto finale).
Lontano dal branco Wolverine diventa sempre più Logan, si risveglia di continuo da incubi che paiono sogni idilliaci in cui la sua amatissima Jean lo ossessiona rinfacciandogli con grazia di averla uccisa e sembra voler andare a capire le origini di una vita violenta. Purtroppo questa è solo la prima parte del film, una serie di spunti che Wolverine - L'immortale lascia cadere uno dopo l'altro al proseguire della storia, sostituiti da un'azione né carne né pesce, mai audace perché attenta a non mostrare sangue per non perdere il divieto solo ai minori di 13 anni e mai davvero romantica, come la premessa lasciava intuire, ma anzi spesso derivativa (l'autochirurgia e il tema dell'anziano magnate in cerca di giovinezza ricordano Prometheus) grossolana (nemmeno l'idea di levargli temporaneamente il fattore rigenerante è sfruttata a fondo), spaccona e priva di gusto.
La pecca più grossa di questo adattamento del ciclo di storie ambientate in Giappone scritte e disegnate da Chris Claremont e Frank Miller è infatti la mancanza di scelte nette e decisioni audaci. Wolverine - L'immortale manca di polso, sembra voler essere innocuo e generico, buono per tutti e quindi speciale per nessuno, addirittura rifiuta pure di ricalcare lo stile visivo dei fumetti d'origine. In questa maniera la scelta del Giappone come location diventa una come un'altra, foriera solo di luoghi comuni (la sequenza sul bullet train suonerebbe stonata anche in una parodia) e non di quell'unione tra suggestioni pittoriche differenti. Pure il grande attacco finale nel villaggio, che sembra cercare geometrie da wuxia-pan attraverso un groviglio di cavi o anche solo un confronto filmico potenzialmente impressionante tra il corpo pesante e gigantesco (quindi occidentale per definizione) di Jackman e i mille fisici esili e scattanti dei ninja (orientali per definizione), si risolve in una sequenza incolore.
Solo la tangibile determinazione con cui Hugh Jackman veste i panni del protagonista (per la quarta volta), la profonda comprensione del personaggio e la caparbietà con la quale piega qualsiasi usuale banalità gli venga sottoposta fino a trovare anche solo una scintilla di coerenza, mantengono in piedi un film che sulle spalle di chiunque altro sarebbe crollato dopo mezz'ora.

Incassi Wolverine - L'immortale
Primo Weekend Italia: € 1.553.000
Incasso Totale* Italia: € 4.922.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 1 settembre 2013
Primo Weekend Usa: $ 55.000.000
Incasso Totale* Usa: $ 132.079.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 20 ottobre 2013
Sei d'accordo con la recensione di Gabriele Niola?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
41%
No
59%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* - - - -

Wolverine il mediocre

mercoledì 31 luglio 2013 di SudVeraCrux

Ormai la Marvel con le sue produzioni filmiche mi ha sorpreso in tutto...ma in peggio!Dopo l'epocale flop di Iron Man 3 che molti ritengono essere un gran film, ma che per quanto mi riguarda risulta solo un nuovo ARMA LETALE con accoppiata bianco-nero e scenette ridicole, ora arriva il sequel di Wolverine le Origini: Wolverine l'Immortale! Che dire? Le aspettative erano molte visto che si portava sullo schermo una delle più belle run comix del personaggio(scritta da Chris Claremont e disegnata continua »

* * * * -

Emozionante e coinvolgente: il miglior x-film

giovedì 8 agosto 2013 di m-b1966

Che i film degli X-Men non c'entrino praticamente nulla con i fumetti a cui si ispirano fu chiaro dal primo film di Bryan Singer, praticamente l'episodio pilota di un serial per quanto era povero di mezzi e attori celebri. Invece, lanciò tutto il suo cast e anche i mutanti Marvel a Hollywood, aprendo la porta a una nuova era di film di supereroi che ancora continua. Singer centrò pienamente il bersaglio con il successivo X-Men 2, per poi abbandonare i mutanti e concentrarsi continua »

* * * * -

Sotto l'adamantio!

domenica 11 agosto 2013 di Luca Capaccioli

Sono passati tredici anni, ormai, dal primo capitolo della saga dedicato agli X-Men, che vede la regia di Bryan Singer, che ne ha diretto anche il sequel, X-Men 2. Successivamente, Brett Ratner ha sostituito Singer per dirigere il terzo capitolo della saga, quale X-Men: Conflitto finale. Dopo il primo godibile, ma non del tutto soddisfacente, spin-off/prequel dedicato a Wolverine ed un altro prequel, X-Men - L'inizio, James Mangold dirige un altro capitolo nei riguardi del mutante artigliato continua »

* * * - -

Il ritorno del mutante artigliato

sabato 3 agosto 2013 di jaylee

Hugh Jackman è divenuto de facto il volto di Wolverine, visto che ormai sta interpretando il ruolo per la quinta volta (sesta se si include il cameo nel 2011) dal 2000. Un po’ come Sean Connery che è il volto ufficiale di James Bond nell’immaginario collettivo (con buona pace dei vari Daniel Craig, Roger Moore, ecc.), Jackman, partendo da un personaggio difficile da portare sullo schermo (stiamo parlando di un supereroe irsuto, di circa 1,65, e con un taglio di capelli che preoccuperebbe persino continua »

Wolverine
"Sono il migliore in quello che faccio. Ma quello che faccio non è bello..."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Logan/Wolverine (Hugh Jackman)
"Ciò che mi hanno fatto, ciò che sono, non si può cambiare…"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Logan/Wolverine (Hugh Jackman):
"Ciò che mi hanno fatto, ciò che sono, non si può cambiare…"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Wolverine - L'immortale

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 21 novembre 2013

Cover Dvd Wolverine - L'immortale A partire da giovedì 21 novembre 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Wolverine - L'immortale di James Mangold con Hugh Jackman, Haruhiko Yamanouchi, Tao Okamoto, Rila Fukushima. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment. Su internet Wolverine. L'immortale (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 15,99 €
Prezzo di listino: 16,99 €
Risparmio: 1,00 €
Aquista on line il dvd del film Wolverine - L'immortale

SOUNDTRACK | Wolverine - L'immortale

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 23 luglio 2013

Cover CD Wolverine - L'immortale A partire da martedì 23 luglio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Wolverine - L'immortale del regista. James Mangold Distribuita da Sony Classical. Su internet il cd The Wolverine è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 14,90 €
Prezzo di listino: 17,70 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Wolverine - L'immortale

APPROFONDIMENTI | Wolverine e la filosofia del blockbuster.

Ibridi hollywoodiani

domenica 28 luglio 2013 - Roy Menarini

Ibridi hollywoodiani Si è infiammato, negli ultimi giorni, il dibattito sui blockbuster estivi. In un'estate americana di grandi incassi, a lasciarci le penne sono stati i titoli più attesi, a cominciare da The Lone Ranger e a proseguire con Pacific Rim, che tuttavia punta a uno sfruttamento più duraturo. A collegare spesso gli insuccessi è il fatto di essere prototipi, invece che sequel o prequel, a riconferma del rischio che ancora oggi un'industria come quella cinematografica dimostra di scontare ancorché sostenuta da aggressive strategie di marketing.

   

APPROFONDIMENTI | Torna con Wolverine il regista che ai suoi esordi aveva ambizioni autoriali.

James mangold

martedì 23 luglio 2013 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: James Mangold Pare che presentando Wolverine - L'immortale negli Stati Uniti il regista James Mangold (classe 1963) abbia ironizzato sul fatto che gli studios hollywoodiani lo chiamino per risollevare "brand" di blockbuster in declino. Dopo molti rifiuti, avrebbe questa volta accettato l'impresa per affetto nei confronti del personaggio, Wolverine, del cui fumetto era lettore da ragazzo. Prendiamo per vera la battuta per sottolineare quanto Mangold, classe 1963, appartenga a quella generazione di cineasti americani che negli anni 90 esordirono con altre ambizioni, certamente più autoriali.

   

NEWS | Non è ancora stato scelto il regista della pellicola.

Christopher mcquarrie scriverà la sceneggiatura del sequel di wolverine

venerdì 14 agosto 2009 - Marlen Vazzoler

Christopher McQuarrie scriverà la sceneggiatura del sequel di Wolverine Lo sceneggiatore vincitore del premio Oscar Christopher McQuarrie (I soliti sospetti, X-Men, Valkyrie) è stato scelto per scrivere il sequel del film X-Men le Origini: Wolverine che vedrà il ritorno dell'attore Hugh Jackman nei panni del famoso mutante della Marvel assieme alla produttrice Lauren Shuler Donner. Quattro giorni fa Jackman ha confermato in un'intervista con MTV che X-Men Origins: Wolverine 2 si baserà sulla miniserie di quattro numeri pubblicata nel 1982 creata da Frank Miller e Chris Claremont, ambientata in Giappone.

   

BIZ

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

Jessica Biel rinuncia a The Wolverine

giovedì 19 luglio 2012 - Robert Bernocchi

La notizia ve l’avevamo data solo pochi giorni fa ed è stata (quasi) subito smentita. A differenza di quanto riportato in precedenza, Jessica Biel non parteciperà più al sequel di X-Men le origini: Wolverine nel ruolo di Viper, come invece annunciato. Evidentemente, i dubbi sul fatto che potesse essere una parte poco importante per un’attrice dal nome ancora altisonante (anche se con una filmografia recente fatta di pellicole e ruoli quasi sempre poco significativi) si sono concretizzati, come riporta il sito Deadline, che annuncia anche la ricerca di altre attrici da parte del regista James Mangold. continua »

   

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

Due cattivi per Wolverine

martedì 10 luglio 2012 - Robert Bernocchi

Come era facilmente prevedibile (sia per la storia alla base del film, che per l’ambientazione della vicenda), per il ruolo dei due villain del sequel di X-Men le origini: Wolverine sono stati scelti due attori di origine asiatica, Will Yun Lee e Brian Tee. Ovviamente, come detto, la scelta è dettata da esigenze narrative, ma non deve essere dispiaciuto ai produttori aggiungere questi interpreti, che possono sicuramente contribuire alla forza commerciale del film in un continente sempre più importante per gli incassi mondiali. continua »

   

News e anticipazioni sul mondo del cinema.

Wolverine vola in Australia

lunedì 23 aprile 2012 - Robert Bernocchi

Per ogni grande blockbuster di Hollywood, ci sono tanti Paesi disposti a fare follie pur di ospitare le riprese. D'altronde, sono pellicole che portano tanti soldi nelle nazioni in cui si recano, oltre a offrire una pubblicità gratuita a livello turistico. Queste ragioni devono aver convinto il governo australiano a offrire un pagamento di 12,8 milioni ai produttori di Wolverine, che così hanno abbandonato l'idea di girare in Giappone o in Canada. L'offerta, decisamente inconsueta visto che propone un pagamento diretto e non una riduzione sulle tasse come avviene di solito, deve essersi resa necessaria quando si è capito che la pellicola non avrebbe avuto diritto alle detrazioni fiscali più alte (che arrivano al 40%), non essendo considerato un prodotto australiano, nonostante la presenza di Hugh Jackman. continua »

   

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

Wolverine 2 avrà un rating R?

martedì 11 ottobre 2011 - Robert Bernocchi

Notizia molto interessante quella che ha fornito Hugh Jackman, anche se non molto convincente. Durante un’intervista a MTV, l’attore ha parlato del sequel di Wolverine, le cui riprese inizieranno l’anno prossimo. “Abbiamo la forte tentazione di realizzare un film con rating R (quindi vietato ai minori di 17 anni non accompagnati da adulti, Ndr). D’altronde, se c’è un supereroe per cui servirebbe un R, è proprio Wolverine”. Tutto deciso allora? Non proprio. “Negli ultimi dieci anni ho incontrato tanti ragazzi dai 10 ai 15 anni, per cui Wolverine è tutto. continua »

   

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

The Wolverine rinviato?

giovedì 25 agosto 2011 - Robert Bernocchi

Anche se non c’è mai stata una data ufficiale di inizio riprese del sequel The Wolverine, sembrava che questo autunno fosse una soluzione ragionevole. Ora, come riporta il sito Deadline, pare proprio che gli appassionati dovranno pazientare ancora un po’, visto che con tutta probabilità si arriverà sul set non prima della primavera del prossimo anno. La ragione è semplice e legata alla difficoltà nel trovare location giapponesi che non destino preoccupazioni, dopo il disastro provocato dal terremoto e dalle perdite radioattive nelle centrali nucleari. continua »

   

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

James Mangold per The Wolverine

venerdì 17 giugno 2011 - Robert Bernocchi

Sarà James Mangold a dirigere il sequel di X-Men le origini - Wolverine, intitolato semplicemente The Wolverine. Il posto era rimasto vacante dopo che Darren Aronofsky aveva annunciato il suo abbandono a marzo. Da quello che ha rivelato il giornalista di "Deadline" Mike Fleming, Mangold (autore di pellicole come Quando l'amore brucia l'anima e Innocenti bugie) sarebbe stato scelto da un elenco di registi ormai ristretto, che comprendeva Gavin O'Connor (Pride and Glory) e Antoine Fuqua (Training Day). continua »

   

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

Chi dirigerà Wolverine?

giovedì 26 maggio 2011 - Robert Bernocchi

Dopo l'abbandono di Darren Aronofsky, avvenuto ormai due mesi fa, la Fox sta cercando da tempo un regista che si occupi di portare sul grande schermo il sequel The Wolverine. Variety ha scoperto che la lista di possibili candidati è ristretta a otto nomi. I realizzatori sono molto variegati, a dimostrazione che la major non punta soltanto su persone note per i progetti più commerciali. In effetti, basta pensare a due registi come José Padilha (la serie di Tropa de Elite, enorme successo in Brasile) e Mark Romanek (One Hour Photo, Non lasciarmi). continua »

   

I tormenti nipponici di Wolverine

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Vola in Giappone il tormentato Wolverine, sconvolto perché la sua invulnerabilità lo porta a sopravvivere alle persone amate. Qui, ritrova un amico a cui aveva salvato la vita durante la guerra. In cambio, lui gli vuole fare un dono particolare: trasformarlo in un mortale. Una mutante lo priva dei suoi poteri soprannaturali: riuscirà Logan a salvare la nipote dell'uomo, presa di mira dalla Yakuza? Melodramma eccessivo mitigato da ottime scene d'azione. Inutile il 3D. Da Il Giornale, 25 luglio 2 »

di Chris Hewitt Empire

Uno dei difetti maggiori del precedente film su Wolverine era la scarsa fiducia nel suo protagonista, affiancato quindi da una variegata compagnia di mutanti. Il messaggio è stato recepito in questo nuovo capitolo delle sue avventure. Peccato che, a parte i cliché sul mondo giapponese, il finale è deludente e contorto e rischia di far deragliare tutto il film. Da Internazionale, 26 luglio 2013 »

L'eroe ossessionato dallo spettro della sua amata

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Hugh Jackman ha definito il suo ruolo in «Wolverine» il più forte mai interpretato, quello che ha definito la sua carriera. Che sia su un palco di Broadway, che canti in un film musicale come ne «Les Miserables», Jackman riesce a avvicinarsi sempre con intensità ai suoi personaggi, ma quando estrae gli artigli ossei dalle sue mani, qualcosa di magico accade. L'attore australiano è ancora Wolverine in un film che insieme agli altri lavori del 2012 gli ha fatto guadagnare circa 55 milioni di dollari inserendolo al terzo nella graduatoria della rivista Forbes tra gli attori più pagati al mondo. »

Ma Wolverine non è credibile

di Luca Mosso La Repubblica

Assalito da incubi ricorrenti, il più tormentato dei mutanti Marvel si è ritirato dal mondo. A stanarlo dal suo rifugio nei boschi è una ragazza che gli porta l'accorato messaggio di un amico moribondo dall'altra parte del mondo. In Giappone, Wolverine (Hugh Jackman) trova un vecchio che, dopo aver sperimentato ogni modo per prolungare la vita, gli propone di trasferire a sé l'immortalità che tanto lo affligge. La riflessione sul senso della vita in assenza della morte lascia però rapidamente il passo a una serie di sequenze (l'azione dove Wolverine affronta tatuatissimi vakuza, ambigui politici, un arciere misterioso e una serie di nemici abilissimi nelle arti marziali. »

Wolverine - L'immortale | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1° | luca capaccioli
  2° | m-b1966
  3° | jaylee
  4° | tonysamperi
  5° | mickey97
  6° | ultimoboyscout
  7° | gianlucarinaldi
  8° | zavatta
  9° | il beppe nazionale
10° | daf_ma
11° | wilder9
12° | vincenzo iennaco
13° | sudveracrux
14° | angelo bottiroli - giornalista
Rassegna stampa
Chris Hewitt
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 |
Immagini
1 | 2 |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità