Se chiudo gli occhi non sono più qui

Acquista su Ibs.it   Dvd Se chiudo gli occhi non sono più qui   Blu-Ray Se chiudo gli occhi non sono più qui  
Un film di Vittorio Moroni. Con Giorgio Colangeli, Beppe Fiorello, Mark Manaloto, Hazel Morillo, Vladimir Doda.
continua»
Drammatico, durata 100 min. - Italia 2013. - Maremosso uscita giovedì 18 settembre 2014. MYMONETRO Se chiudo gli occhi non sono più qui * * * - - valutazione media: 3,28 su 13 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,28/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * * -
   
   
   
Kiko si sente a casa solo su un vecchio bus abbandonato che ha trasformato nel suo rifugio. Finchè non incontra Ettore, un amico del padre.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Convincente ritratto di un adolescente alla ricerca di un punto di riferimento
Marco Chiani     * * * - -

Sedicenne con una forte passione per l'astronomia, trasmessagli dal padre, morto in un incidente stradale, Kiko vive con la madre filippina, Marilou, e il suo nuovo compagno, Ennio, un caporale che gestisce cantieri edili, sfruttando manodopera clandestina. A scuola rischia di essere bocciato per il secondo anno consecutivo e il rapporto con il patrigno, che lo forza a lavorare come manovale, è quantomai teso anche per via dei suoi modi violenti. Un giorno, Kiko incontra Ettore, un insegnante in pensione sulla sessantina, che gli dice di essere un vecchio amico del padre e di volerlo aiutare nello studio.
È la storia di un'adolescenza tremante quella raccontata da Vittorio Moroni, la cronaca sincera e diretta di un'esistenza incerta, dispersa nella periferia friulana tra cantieri, scuola e una bar-stazione di benzina in cui, insieme all'anomala famiglia di Kiko, vive un gruppo di immigrati clandestini. Lavoro di accensioni e di inganni, di incontri e scontri, Se chiudo gli occhi non sono più qui si interroga su temi abnormi quali la solitudine dell'uomo di fronte all'universo (apertamente citato il Giacomo Leopardi di "Canto notturno di un pastore errante dell'Asia"), il bisogno di redenzione insito nel carattere umano, l'importanza di avere una guida nel momento cruciale della crescita. Anche a livello più basico il tiro rimane alto, perché ogni nuova circostanza narrativa nasconde in realtà una problematica più o meno centrale della contemporaneità: si va dall'integrazione degli adolescenti di seconda generazione allo sfruttamento dell'immigrazione clandestina, dall'importanza della cultura alla dispersione scolastica. Nonostante un tale spettro tematico, il film gode comunque di una buona fluidità, di una distensione di racconto che è diretta conseguenza di una sceneggiatura (del regista e di Marco Piccarreda) ben costruita e sufficientemente credibile in tutta la progressione.
In definitiva, Moroni convince con il ritratto di un adolescente sospeso in tutti gli ambiti a cui ha accesso: scuola, famiglia, amicizie. A ben vedere, Kiko riesce a vivere pienamente soltanto dentro ad un vecchio autobus dismesso, quasi un santuario eretto alla memoria del padre, dimora dell'affetto molto più di un bar-stazione che dovrebbe fare le veci di una casa vera. Attraversato da quella vena di malinconia che è tutt'uno con la giovinezza rappresentata, il lavoro rappresenta l'ingresso del regista valtellinese in un cinema più conciliato, ma non per questo meno interessante e coinvolgente.
Dopo la presentazione al Festival Internazionale del Film di Roma 2013, è stato accorciato nel minutaggio, guadagnando in fluidità e coesione.

Sei d'accordo con la recensione di Marco Chiani?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
70%
No
30%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Poetico, colto racconto di kiko e un padre mancato

mercoledì 13 novembre 2013 di gaiart

Se chiudo gli occhi non sono più qui di Moroni     POETICO, COLTO RACCONTO DI KIKO E DI UN PADRE MANCATO di Gaia Serena Simionati   Pà, a cosa servono le stelle? A proteggere i ricordi     Prima di sapere una cosa, devi sapere perché la vuoi sapere.    Con queste due frasi potenti e nette si delinea il taglio del film. Colto, sagace, poetico. Moroni colpisce con unione di voci fuori campo che dispensano frasi uniche, unite a continua »

* * * - -

Il ritratto dolente di un adolescente

martedì 28 ottobre 2014 di Flyanto

 Film in cui si racconta di un giovane di origine filippina, orfano di un padre italiano di cui sente fortemente la mancanza, il quale  vive con la madre ed il di lei nuovo compagno in una cittadina del Friuli. Il rapporto che l'adolescente ha con quest'ultimo è assai controverso, per non dire ostile: infatti il ragazzo, desideroso di studiare è costretto invece, al termine di ogni giornata scolastica, ad andare al cantiere dove lavora il patrigno per lavorare come continua »

* * * * -

Piccolo gioiello

venerdì 19 settembre 2014 di dvdfrnc

Un film che merita assolutamente, riesce ad essere incredibilmente aggraziato pur raccontando una situazione difficile. Si rischia molte volte di cadere nel banale o nello scontato ma per fortuna questo non accade mai, grazie ad una sceneggiatura strutturata in modo magistrale e coinvolgente. Incredibili gli attori, tutti, dal meraviglioso Colangeli al sorprendente protagonista, fino a Beppe Fiorello che qui si fa apprezzare davvero molto bene. Una nota va anche alla madre del protagonista, convincente continua »

* * * * *

Un film che apre all "altro"

giovedì 16 ottobre 2014 di dzanza

Un film denso e fluttuante allo stesso tempo. Un’opera dove i classici e annosi interrogativi esistenziali/adolescenziali crescono passo dopo passo attraverso una scrittura e una regia sicura e non convenzionale. Il film si spinge sul dualismo fra grande e piccolo, tra l’infinito del cosmo e la nostra misera e povera esistenza costellata di incertezze e fragilità dove ognuno percorre la propria vita inseguendo qualcosa che in realtà non c’è. In affanno alla ricerca di risposte che si accatastano continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Se chiudo gli occhi non sono più qui adesso. »
Shop

DVD | Se chiudo gli occhi non sono più qui

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 6 ottobre 2015

Cover Dvd Se chiudo gli occhi non sono più qui A partire da martedì 6 ottobre 2015 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Se chiudo gli occhi non sono più qui di Vittorio Moroni con Giorgio Colangeli, Beppe Fiorello, Mark Manaloto, Hazel Morillo. Distribuito da CG Entertainment. Su internet Se chiudo gli occhi non sono più qui (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 11,24 €
Prezzo di listino: 14,99 €
Risparmio: 3,75 €
Aquista on line il dvd del film Se chiudo gli occhi non sono più qui

VIDEO | Un film di Vittorio Moroni.

Il trailer ufficiale

martedì 2 settembre 2014 - a cura della redazione

Se chiudo gli occhi non sono più qui, il trailer ufficiale Kiko (Mark Manaloto), sedici anni, ha perso il padre italiano in un incidente e vive con la madre filippina Marilou e il suo nuovo compagno Ennio (Giuseppe Fiorello), un caporale che sfrutta immigrati clandestini in cantieri edili. Ogni giorno dopo scuola Kiko è costretto a lavorare per Ennio. Sente di vivere nel pianeta sbagliato. C'è un solo posto dove è possibile sognare: un vecchio autobus abbandonato che il ragazzo ha trasformato nel suo rifugio. L'incontro con Ettore (Giorgio Colangeli), un vecchio amico del padre che si offre di aiutarlo negli studi, cambierà il suo destino.

   

Adolescenza senza padri

di Silvana Silvestri Il Manifesto

Si parte dall'Eden, dal paradiso perduto, in Se chiudo gli occhi non sono più qui di Vittorio Moroni, e si prosegue con alterne vicende sulla strada della vita disseminata di problemi e dolori in quel lasso di tempo, l'adolescenza, che sembra interminabile. Protagonista è Kiko (Mark Manaloto) italo fihippino con il ricordo del padre scomparso in un incidente stradale (Ignazio Oliva) quando lui era piccolo, a ricordargli i pochi momenti di tenerezza e complicità della sua vita. Ora la madre (Hazel Morillo) ha un nuovo compagno (Beppe Fiorello) capo cantiere che gestisce un pugno di operai stranieri al nero, brusco e concreto: che vuole trasmettergli i doveri di un «vero uomo», e come prima indicazione lasciar perdere la scuola e guadagnarsi il pane in cantiere. »

di Anna Maria Pasetti Il Fatto Quotidiano

Nel Friuli proletario contemporaneo, Kiko (il sorprendente giovane filippino residente in Italia Mark Manaloto) ha 16 anni, una madre filippina e un patrigno (B. Fiorello) che sfrutta il lavoro nero dei migranti clandestini. Suo padre è scomparso da due anni in un incidente stradale ma il ragazzo lo venera e ci dialoga come fosse ancora vivo. L'incontro con Ettore (Colangeli) - dichiaratosi vecchio amico del padre - ne segna una svolta importante. Vincitore per la sceneggiatura del premio Solinas, il nuovo lavoro di Moroni conferma la sensibilità di quest'autore verso l'attualità con particolare attenzione alle istanze adolescenziali/giovanili, specie laddove s'insinuano diversità di svariata forma. »

Il lungo cammino della liberazione in compagnia del giovane Kiko

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Un non-luogo del Nordest. L'adolescente Kiko ha perso il padre italiano in un incidente e la madre filippina sta ora con Ennio (Beppe Fiorello) capomastro paternalista autoritario che lo porta in cantiere assieme agli alri operai di varia provenienza e pari precarietà, impedendogli di studiare. Nei momenti liberi il ragazzo si apparta in un autobus abbandonato che è diventato il suo rifugio e il luogo dove coltiva ossessivamente il culto della memoria paterna. Qui lo scova Ettore (Giorgio Colangeli), ex professore, malato, che si dichiara ex insegnante e amico del padre di Kiko e contro il parere della famiglia vuole aiutarlo nello studio. »

di Alessandra De Luca Avvenire

Kiko è un adolescente figlio di una filippina e un italiano, orfano di padre, e frequenta faticosamente il liceo scientifico mentre il nuovo compagno dalle madre lo costringe a lavorare in un cantiere edile. Canziano Ettore, un insegnante amico del padre, tenta di restituire a Kiko il coraggio di lottare per il diritto allo studio e il proprio futuro. Ma un segreto che appartiene al passato e una frase di Terenzio, «non c'è niente che sia umano che non riguardi anche me» suggerisce che non esistono mostri e che bene e male talvolta si sovrappongono. »

Se chiudo gli occhi non sono più qui | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marco Chiani
Pubblico (per gradimento)
  1° | gaiart
  2° | flyanto
  3° | dvdfrnc
  4° | dzanza
  5° | rampante
  6° | fpavan
Trailer
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Facebook
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 18 settembre 2014
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità