Philomena

Acquista su Ibs.it   Dvd Philomena   Blu-Ray Philomena  
Un film di Stephen Frears. Con Judi Dench, Steve Coogan, Sophie Kennedy Clark, Anna Maxwell Martin, Ruth McCabe.
continua»
Titolo originale Philomena. Drammatico, durata 98 min. - Gran Bretagna, USA, Francia 2013. - Lucky Red uscita giovedì 19 dicembre 2013. MYMONETRO Philomena * * * * - valutazione media: 4,12 su 82 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,12/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * * -
 critica * * * * 1/2
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
A Philomena Lee verrà strappato il suo bambino. Trascorrerà il resto della sua vita a cercarlo.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer Cinema
primo piano
Un film che sa commuovere, far pensare e divertire
Giancarlo Zappoli     * * * * -

Irlanda, 1952. Philomena resta incinta da adolescente. La famiglia la ripudia e la chiude in un convento di suore a Roscrea. La ragazza partorirà un bambino che, dopo pochi anni, le verrà sottratto e dato in adozione.
2002. Philomena non ha ancora rinunciato all'idea di ritrovare il figlio per sapere almeno che ne è stato di lui. Troverà aiuto in un giornalista che è stato silurato dall'establishment di Blair e che accetta, seppur inizialmente controvoglia, di aiutarla nella ricerca. Gli ostacoli frapposti dall'istituzione religiosa saranno tanto cortesi quanto depistanti ma i due non si perdono d'animo.
Stephen Frears racconta in questo suo riuscitissimo film la storia vera di una madre alla ricerca del figlio perduto che Martin Sixsmith ha reso nota con il libro "The lost Child of Philomena Lee" che, pubblicato nel 2009, ha consentito a molte donne di sentirsi sostenute nel raccontare il loro 'vergognoso' passato. Frears di lei dice: "Incontrando la vera Philomena Lee ero sorpreso dal fatto che volesse venire sul set, cosa che ha fatto il giorno in cui veniva girata la scena terribile della lavanderia. Philomena è una donna magnifica, priva di autocommiserazione, che continua ad avere fede nonostante le ingiustizie subite". Sta proprio nella chiusura di questa dichiarazione il senso profondo di un film che sa commuovere, far pensare e anche divertire. Perché sul grande schermo ne abbiamo già viste molte di vicende di madri che cercano i figli loro sottratti nei più diversi modi e Peter Mullan con Magdalene aveva già denunciato nel 2002 l'atroce situazione di queste giovani vite affidate a religiose accecate da una presunta fede.
Frears però ci fa sapere che Philomena non ha perso la fede (quella vera) e costruisce il suo film (grazie a due formidabili interpreti come Judi Dench e Steve Coogan) proprio sul confronto tra due persone che partono da punti di vista in materia estremamente distanti. Martin giornalista e studioso della storia della Russia non crede in Dio ed ha scarsa fiducia anche negli esseri umani di cui ha assaggiato sulla propria pelle la feroce doppiezza. Philomena non è una donna colta (legge romanzetti d'amore di cui ricorda ogni dettaglio) e avrebbe mille ragioni per essere divenuta una delle atee più rigorose ma non è così. Perché è riuscita, anche nella sofferenza più profonda, a non confondere Dio con coloro che hanno talvolta la pretesa (trasformata in potere prevaricatore e assoluto) di rappresentarlo.
Philomena e Martin si confrontano e anche si scontrano in materia (anche perché il giornalista non le risparmia mai il proprio scetticismo) ma non si tratta qui di chi abbia ragione o abbia torto. Si tratta piuttosto di un incontro che è sempre possibile quando si è capaci di andare al di là delle barriere che il pregiudizio erige tra le persone. Frears riesce a raccontarlo grazie all'umanità che ha pervaso i suoi film migliori e alle doti di narratore di grande spessore.

Incassi Philomena
Primo Weekend Italia: € 958.000
Incasso Totale* Italia: € 554.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 22 dicembre 2013
Incasso Totale* Usa: $ 37.639.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 20 aprile 2014
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
73%
No
27%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Philomena

premi
nomination
Festival di Venezia
1
0
Premio Oscar
0
4
Golden Globes
0
3
David di Donatello
1
1
BAFTA
1
4
* * * * -

Il cinema e' questo

sabato 21 dicembre 2013 di Maurizio Meres

Film ad alto contenuto emotivo una storia reale riportata con grande accuratezza da un bravissimo regista attraverso una situazione politico sociale religiosa di un Irlanda degli anni 50/60 e oltre che cercava un integrazione Europeistica ma nascondeva tutta la sua egoistica indifferenza sociale ,la cronaca di quel periodo ne è piena di questi casi di abusi ora finalmente trapelati,quando si dice gli Stati Uniti sono stati fatti dall'irlandese forse è vero"grande popolo" continua »

* * * * -

Philomena : un profumo d'aria aperta

lunedì 23 dicembre 2013 di ennas

Molto rischioso adattare allo schermo una storia “vera” come “Philomena” , rischio di pietismo : vicenda drammatica di una ragazza madre alla quale viene sottratto e venduto il figlio. Rischio di ripetizione: Il film “Magdalene” di Mullan era già stato un’implacabile atto d’accusa contro l’ordine religioso che con la violenza del fanatismo dogmatico aveva esercitato un potere di vita e di morte per le sue “protette”. Merito continua »

* * * * -

Fra tragedia e commedia

venerdì 20 dicembre 2013 di Michele

Irlanda 1952. La giovane Philomena Lee rimane incinta e viene disonorata dalla famiglia che la spedisce in un convento di suore. Qui partorisce, ma il bambino che potrà vedere soltanto per un’ora al giorno, qualche anno dopo viene dato in adozione. 2002. Sono trascorsi cinquant'anni, Philomena non ha ancora smesso di cercare il suo bambino e un giornalista, appena licenziato, venuto a sapere della vicenda, si unisce all’anziana madre nelle ricerche del figlio, con il pretesto continua »

* * * * -

Philomena: un magnifico esempio di vita

domenica 22 dicembre 2013 di Mickey97

Siamo nell'Irlanda del 1952 ed una giovane donna di nome Philomena Lee si innamorò di un uomo ignara di tutte le sofferenze che avrebbe patito in seguito specialmente a causa di una gravidanza, la quale portò la sua famiglia a disonorarla e spedirla in un convento dove partorisce per poi vedere il suo bambino solo un'ora al giorno sino a quando arrivò persino il giorno in cui gli e lo portarono via e da allora Philomena dovette patire una lunga serie di sofferenze, le continua »

Judy Dench
"Sì, ma chi viaggia in prima classe non è di prima classe per forza..."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Judy Dench
"Mi chiedevo quale fosse il peccato maggiore: aver partorito o aver mentito?"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Un tuffo raffinato in un mare di patetico
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Philomena oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Philomena

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 15 aprile 2014

Cover Dvd Philomena A partire da martedì 15 aprile 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Philomena di Stephen Frears con Judi Dench, Steve Coogan, Neve Gachev, Charlie Murphy. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Philomena (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 13,49 €
Prezzo di listino: 14,99 €
Risparmio: 1,50 €
Aquista on line il dvd del film Philomena

APPROFONDIMENTI | Un cineasta dall'idea di narrazione raffinata ma popolare.

Stephen frears

mercoledì 18 dicembre 2013 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: Stephen Frears Più che di uno stile, Stephen Frears, classe 1941, è emblematico di un periodo. Dopo avere diretto nel 1972 un noir con Albert Finney piuttosto misconosciuto, Sequestro pericoloso, si occupa di regie televisive per oltre un decennio, finché My Beautiful Laundrette - Lavanderia a gettone, scritto da Hanif Kureishi, non lo trasforma in uno dei cineasti di punta della brit generation anti Thatcher. Al servizio di Channel 4, il canale Tv progressista che si getta nella produzione cinematografica, sceglie temi anticoformisti sviluppati attraverso un cinema empatico, lineare, tutto sommato semplice, molto attento al carisma degli interpreti e alla definizione dei loro personaggi.

   

INTERVISTE | Parla il regista di Philomena, apprezzato titolo in concorso a Venezia 70.

'fiero di questo film'

lunedì 2 settembre 2013 - Marianna Cappi

Stephen Frears: 'Fiero di questo film' Conversare con la stampa non è lo sport preferito di Stephen Frears, nonostante di cose ne abbia da dire in quantità. Il suo linguaggio è quello del cinema: è ai suoi film, dalla scrittura sempre più sofisticata, che lascia volentieri la parola. I giornalisti lo imbarazzano, dice, e forse è timido davvero. Con Philomena , sesto film in concorso alla 70. Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia, ha parlato con una capacità di persuasione finora senza precedenti, divertendo e commuovendo la platea, si direbbe all'unanimità.

   

NEWS | Richiedi il tuo invito gratuito per vedere il film dal 19 al 22 dicembre.

Al the space cinema odeon di milano

venerdì 13 dicembre 2013 - a cura della redazione

Philomena al The Space Cinema Odeon di Milano Miglior sceneggiatura alla Mostra del Cinema di Venezia 2013, Philomena è un film che sa commuovere, far pensare e divertire, diretto da Stephen Frears e interpretato dal premio Oscar Judi Dench. Distribuito da Lucky Red, il film uscirà in sala giovedì 19 dicembre 2013. Per richiedereil tuo invito valido per due persone e scegliere la proiezione gratuita a cui vuoi partecipare, FAI CLIC QUI.

   

La vera tragica storia di Philomena lee madre tradita in Irlanda

di Natalia Aspesi La Repubblica

Siamo nei primi anni 50 in Irlanda. Una ragazza-madre e il suo piccino vengono separati da suore malvagie, si cercano per tutta la vita in due diversi continenti senza incontrarsi mai. Una storia che è soap proprio perché realmente accaduta, straordinaria negli intrecci del destino e nella forza invincibile dell'amore. A illuminarla il sapiente regista Stephen Frears e la madre anziana Judi Dench. Si racconta lo strapotere della Chiesa cattolica in quegli anni in Irlanda, dove più di quattromila bambini furono strappati alle rispettive madri, muniti del passaporto e mandati negli Usa per essere adottati da famiglie cattoliche. »

Judi Dench è Philomena cuore di mamma

di Alberto Crespi L'Unità

Le sceneggiature cinematografiche sono testi tecnici, difficili da leggere. Ciò nondimeno quella di Philomena, il nuovo film di Stephen Frears passato in concorso a Venezia, andrebbe pubblicata e assegnata come lettura obbligatoria in tutte le scuole di cinema. Frears è ovviamente un bravissimo regista, ma i sostenitori (ce ne sono ancora?) della «politica degli autori» dovrebbero dargli retta quando egli stesso dà gran parte del merito per i suoi film agli scrittori e agli attori. The Queen, ad esempio, non sarebbe mai esistito senza il copione di Peter Morgan e il talento di un'attrice fantastica come Helen Mirren; Philomena è una combinazione fra la scrittura di Steve Coogan, anche attore protagonista, e il genio di Judi Dench, formidabile interprete shakespeariana che di tanto in tanto onora anche il cinema con la sua presenza. »

Il figlio della colpa. Frears attacca la chiesa

di Antonello Catacchio Il Manifesto

Nel 2002 Peter Mullan vinse il Leone d'oro della Mostra veneziana con Magdalene, il film che raccontava le angherie che le suore cattoliche infliggevano alle giovani «peccatrici» irlandesi recluse nei loro conventi. Quest'anno Stephen Frears è andato a Venezia per raccontare la storia, vera, di una di quelle ragazze: Philomena, tornando ingiustamente senza un premio) se non quello a Steve Coogan per la sceneggiatura). La storia inizia nel 1952 quando una ragazza sempliciotta si fece «tirar giù le mutandine» da un ragazzo divertente e bellissimo. »

Philomena, quando la crudeltà umana supera ogni decenza

di Adriano De Grandis Il Gazzettino

Perché se un film piace a (quasi) tutti, dal pubblico alla critica, non vince premi importanti ai festival a cui partecipa? Perché piacendo a tutti non accende lo sguardo del cinefilo più esigente? Perché se arriva a tutti non è così autoriale? Perché è furbo e sa mettere le cose giuste al momento giusto? Perché non si può davvero piacere a (quasi) tutti? Perché con lacrime, risa e commozione allo stato più "popolare" si cerca di piacere, anche se il film è "intelligente"? Un po' tutto questo, forse. »

Philomena | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | maurizio meres
  2° | ennas
  3° | goldy
  4° | homer52
  5° | michele
  6° | irenemelis
  7° | diomede917
  8° | pascale marie
  9° | catcarlo
10° | manganini
11° | vanessa zarastro
12° | mickey97
13° | bigio
14° | francesco2
15° | zoom e controzoom
16° | no_data
17° | asdaradam
18° | stefanoadm
19° | gerardo monizza
20° | angelo umana
21° | filippo catani
22° | pepito1948
23° | pepito1948
24° | francesca romana cerri
25° | jaylee
26° | massi(mo)rdini
27° | roberto checchi
28° | hollyver07
29° | omero sala
30° | alexander 1986
31° | alexander 1986
32° | purplerain
33° | luca1968
34° | serenere
35° | luca scial�
36° | enzo70
37° | andrea giostra
38° | jacopo b98
39° | flyanto
Festival di Venezia (1)
Premio Oscar (4)
Golden Globes (3)
David di Donatello (2)
BAFTA (5)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 19 dicembre 2013
Showtime
  1 | Lombardia
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità