Quartet

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Quartet   Dvd Quartet   Blu-Ray Quartet  
Un film di Dustin Hoffman. Con Maggie Smith, Albert Finney, Tom Courtenay, Billy Connolly, Pauline Collins.
continua»
Titolo originale Quartet. Commedia, Ratings: Kids+13, durata 98 min. - Gran Bretagna 2012. - Bim Distribuzione uscita giovedì 24 gennaio 2013. MYMONETRO Quartet * * * 1/2 - valutazione media: 3,56 su 37 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,56/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Trasposizione cinematografica di una pièce teatrale di Ronald Harwood. Èstato il film d'apertura alla 30esima edizione del Torino Film Festival.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un cast di grandi attori per l'esordio alla regia di Dustin Hoffman
Marianna Cappi     * * * - -

Un angolo felice della campagna inglese ospita Beecham House, casa di riposo per musicisti e cantanti. Ogni anno, in occasione dell'anniversario della nascita di Giuseppe Verdi, gli ospiti organizzano un gala e si esibiscono di fronte ad un pubblico pagante per sostenere Beecham e scongiurarne lo smantellamento. Ma ecco che la routine di Reggie, Wilf e Cissy viene sconvolta dall'arrivo a pensione di Jean Horton, elemento mancante e artista di punta del loro leggendario quartetto, nonché ex moglie di un Reggie ancora ferito.
Dustin Hoffman s'improvvisa regista animato da uno spirito appassionato ma anche da una sana dose di modestia e ottiene un risultato precisamente in linea, modesto con brio. Hoffman non ha un messaggio da lanciare al mondo né una proposta di regia che faccia in alcun modo la differenza, ma si limita ad assemblare un cast di grandi attori inglesi e a lasciare che suonino le loro corde su una partitura nota ma rodata, di quelle che si fanno ascoltare (e vedere) ogni volta anche se non è mai la prima né l'ultima.
La narrazione è esile e in alcuni punti a dir poco sbrigativa ma non sono poche le battute buone e non è da poco il contributo dei (veri) cantanti in scena. Adattando la pièce di Ronald Harwood, ambientandola in un cornice da Gosford Park, musicandola con le arie d'opera più belle, Hoffman dimostra soprattutto di aver saputo far affidamento sui materiali appropriati, affinché la costruzione finale suoni malinconica quanto basta, ma anche evanescente e in fondo un po' infantile, com'è lo spirito degli anziani nella convivialità.
Bill Connelly è il più divertente della partita, Maggie Smith la nota più alta: per quanto contenuta - o forse proprio per questo - la sua performance si carica silenziosamente il peso di un confronto con il passato che va superato o non darà tregua, così come un errore d'amore, che può danneggiare una vita intera. O quasi. Appare invece sprecato Michael Gambon, che, a parte indossare pittoreschi caftani da regista in pantofole, è bloccato in un ruolo senza spessore e senza possibilità di movimento. Tom Courtenay, infine, nei panni di Reginald, incarna la sottile linea di confine su cui si posiziona il film stesso, tra l'aspirazione alla dignità e il richiamo della passione, tra il Rigoletto e il rap.
Pensato per un pubblico di amanti della musica e dei cioccolatini allo sherry più che del cinema con la maiuscola, Quartet vale comunque la visione della reunion di quattro attori senza età.

Incassi Quartet
Primo Weekend Italia: € 309.000
Incasso Totale* Italia: € 1.292.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 24 febbraio 2013
Incasso Totale* Usa: $ 18.156.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 12 maggio 2013
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
30%
No
70%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Quartet

premi
nomination
Golden Globes
0
1
David di Donatello
0
1
* * * * *

Film stupendo

domenica 3 febbraio 2013 di Sandro Ditrento

Sono andato a vederlo ieri sera, e l'ho trovato stupendo tanto da arrivare a commuovermi come non mi accadeva da anni per un film (forse anche perchè la mia, vicina a quella dei protagonisti, ha fatto sì che mi immedesimassi facilmente con loro). E' una storia molto delicata e romantica su quattro cantanti d'opera, ospiti di una casa di riposo per artisti nella campagna inglese, che pur con i problemi e gli acciacchi dell'età organizzano uno spettacolo di beneficenza e nel farlo rinverdiscono la continua »

* * * * *

Molto "british"

martedì 29 gennaio 2013 di renato volpone

Dustin Hoffman si cimenta nella regia e ci offre un film elegante, raffinato, divertente e molto "british". Il racconto ci porta in una casa di riposo per artisti dove il sentimento per la vita è così grande che gli anziani cantanti lirici convivono con giovani rapper e tentano di capire l'hip hop. È una storia di musica, di canto, di vita, ma soprattutto di amore e di amicizia. Maggie Smith dopo "Marigold hotel" ci propone ancora una volta la vecchia continua »

* * * - -

Da piccolo grande uomo a piccolo grande regista.

lunedì 28 gennaio 2013 di FabioFeli

Quartet di Dustin Hoffman Hoffman filma con la leggerezza e la perizia incantevole del James Ivory di Camera con vista, autore a sua volta di un Quartet con tutt’altro soggetto nel 1981. Qui la sceneggiatura è firmata da Ronald Harwood, autore della commedia omonima e l’aderenza al testo è assicurata. Ancora una grande star hollywoodiana dietro la cinepresa, dunque, sulla scia dei Redford, Eastwood, De Niro che hanno ottenuto alterni risultati. L’ex ‘piccolo grande uomo’ a 75 anni diventa un continua »

* * * * -

La terza età raccontata a suon di musica

lunedì 4 aprile 2016 di SergioFi

Quartet racconta, con tocchi magistrali e la giusta dose di disincanto, storie di ordinaria quotidianità a Beecham House. Una casa di riposo per musicisti e cantanti, immersa nella campagna inglese, dove la vita di tutti i giorni scorre secondo ritmi mai banali perchè conformi all'eccezionalità dei suoi anziani ospiti. Dustin Hoffman, alla sua prima prova da regista, assembla un cast di grandi attori inglesi e li fa muovere al suono della grande musica operistica (e continua »

Sissy
"La vecchiaia non è per femminucce!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Wilf (Bill Connelly)
"L'uomo saggio la fa quando può, l'uomo stolto quando deve…"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Jean Horton
"Questa non è una casa di riposo, questo è un manicomio!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Quartet oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Quartet

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 12 settembre 2013

Cover Dvd Quartet A partire da giovedì 12 settembre 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Quartet di Dustin Hoffman con Maggie Smith, Albert Finney, Tom Courtenay, Billy Connolly. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Quartet (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 7,49 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,50 €
Aquista on line il dvd del film Quartet

SOUNDTRACK | Quartet

La colonna sonora del film

Disponibile on line da giovedì 24 gennaio 2013

Cover CD Quartet A partire da giovedì 24 gennaio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Quartet del regista. Dustin Hoffman Distribuita da Universal Classic. Su internet il cd Quartet è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 19,90 €
Prezzo di listino: 22,70 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Quartet

VIDEO | La clip del film racconta l'arrivo di Maggie Smith alla casa di riposo.

L'esordio alla regia di dustin hoffman

venerdì 11 gennaio 2013 - Nicoletta Dose

Quartet, l'esordio alla regia di Dustin Hoffman Beecham House è una casa di riposo per musicisti e cantanti. Per l'annuale occasione dell'anniversario della nascita di Giuseppe Verdi, gli ospiti organizzano un gala durante il quale si esibiscono davanti ad un pubblico pagante, nella speranza di racimolare il denaro necessario per mantenere in piedi la struttura. L'arrivo di Jean Horton, artista di punta di un leggendario quartetto, scombussola l'equilibrio della casa. L'esordio alla regia di Dustin Hoffman, Quartet (visto in Italia all'ultimo Festival di Torino), è un vero e proprio inno alla vita.

   

Dustin laureato in regia con una commedia che è un inno alla vita

di Natalia Aspesi La Repubblica

Si arricchisce il filone rosa sulla vecchiaia, un genere non nuovo ma comunque raro per presunta mancanza di appeal, in cui i vecchi pur nella malinconia della decadenza fisica e della solitudine, se la spassano come se la vita ancora appartenesse loro, in film che conquistano un pubblico non necessariamente coetaneo. Dustin Hoffman che fu, trentenne, il giovane laureato scandalosamente concupito da una matura futura suocera, per il suo primo film da regista, a 76 anni, sceglie una storia di anziani briosi e vitali, dal passato luminoso che vivono un presente prigioniero degli anni, senza rinunciare al futuro. »

Bell'esordio alla regia di Dustin Hoffman

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Dustin Hoffman, uno dei più grandi attori americani diventa a scttant'anni regista. Imitando in questo molti suoi colleghi. Per il suo esordio ha scelto un testo molto inglese, una commedia di Ronald Harwood andata di recente in scena con successo a Londra. Glie l'ha sceneggiata lo stesso Harwood e lui, chiedendo probabilmente aiuti tecnici a un noto direttore della fotografia quale John de Borman, ha avuto la felice idea di popolarla, per la nduzione cinematografica, di alcuni fra i più celebri interpreti del cinema e del teatro britannici, a cominciare dalla grande Maggie Smith, facendola poi direttamente interloquire con Tom Courtenay. »

I ragazzi irresistibili

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

«La vecchiaia non è roba per femminucce» diceva Bette Davis, ed è difficile darle torto. La battuta è citata da una delle protagoniste di Quartet, che ci mette un po' a ricordare chi l'avesse detto perché, appunto, è anziana. Tutti i personaggi del film, del resto, diretto con mano incredibilmente sicura da un debuttante di nome Dustin Hoffman, 75 anni, sono entrati nella terza età. Il problema - ma è un problema? - è che in Quartet non c'è quasi traccia delle durezze della vecchiaia. Tutto è bello infatti, anzi magnifico, in questo film ambientato in una casa di riposo per musicisti tratto da una pièce di Ronald Harwood ispirata a sua volta da un documentario di Daniel Schmid, Il bacio di Tosca (1984), girato nella Casa di riposo per musicisti fondata a Milano nel 1896 da Giuseppe Verdi. »

Hoffman, esordio tra le beghe nella casa di riposo per artisti

di Valerio Caprara Il Mattino

Ci ha pensato sopra forse troppo e il risultato non è all'altezza del suo rango. Dustin Hoffman, dopo più di quarant'anni di carriera, si mette alla prova dietro alla macchina da presa per offrirci una commedia sui dolori della senilità e il potere salvifico della musica che si potrebbe servire nelle tea rooms insieme ai biscottini. «Quartet», tratto con esile grazia da una commedia di Ronald Harwood, si limita a coordinare un cast d'eccellenti professionisti very english, incarnati nei pittoreschi ospiti di una casa di riposo per musicisti. »

Quartet | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | sandro ditrento
  2° | renato volpone
  3° | fabiofeli
  4° | padly
  5° | flyanto
  6° | sergiofi
  7° | gloin90
  8° | alessanvan
  9° | enzo70
10° | gloin90
11° | rita branca
12° | rampante
13° | dario
14° | gabriella
15° | diomede917
16° | angelo umana
17° | eiffel
Golden Globes (1)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Video
1|
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità