Reality

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Reality   Dvd Reality   Blu-Ray Reality  
Un film di Matteo Garrone. Con Aniello Arena, Loredana Simioli, Nando Paone, Graziella Marina, Nello Iorio.
continua»
Drammatico, durata 115 min. - Italia 2012. - 01 Distribution uscita venerdì 28 settembre 2012. MYMONETRO Reality * * * - - valutazione media: 3,40 su 100 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,40/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * * -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
   
   
Un pescivendolo trentenne, appassionato di tv e reality, inizia a comportarsi nella vita quotidiana come un concorrente del Grande Fratello.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Garrone firma una potente commedia tragica, tra Pirandello e Orwell
Giancarlo Zappoli     * * * * -

Luciano Ciotola vive a Napoli in un palazzo fatiscente con la moglie e i figli avendo come coinquilini numerosi parenti. Gestisce una pescheria mentre con la moglie ha attivato un traffico illegale di prodotti casalinghi automatizzati. Luciano ha una vocazione per l'esibizione spettacolare così il giorno in cui i familiari lo sollecitano a partecipare a un casting de ¨"Il Grande Fratello" non si sottrae. Entra così in una spirale di attese che trasformerà la sua vita.
Matteo Garrone ha dichiarato "Dopo Gomorra volevo fare un film diverso, volevo cambiare registro così ho deciso di tentare la via della commedia". Sul piano formale ha sicuramente affermato il vero ma su quello del contenuto profondo non è così. Reality è, anche se potrebbe sembrare impossibile, un film ancora più tragico di Gomorra. Perché se la camorra è un fenomeno delinquenziale nei confronti del quale si sono prodotti, in vasti strati della popolazione, i necessari anticorpi non altrettanto è avvenuto nei confronti dei reality in genere. Siamo di fronte a una distorsione della percezione del reale che ha metastatizzato una vasta fascia della cosiddetta 'audience'. Non importa se in questa fase trasmissioni come quella oggetto del film o altre simili stanno subendo sensibili cali di ascolto. Ciò che conta è che il seme è stato deposto e le sue radici sono ben salde.
Attraverso le vicende di Luciano (uno straordinario Aniello Arena che ha costruito la sua professionalità attoriale in carcere) Garrone non ci racconta solo Napoli. Gira in una città che ormai conosce bene e che gli offre un ritmo recitativo che sarebbe difficile trovare altrove ma è dell'Italia tutta che ci offre uno squarcio doloroso. Sarebbe facile definire Luciano, sua moglie Maria e tutte le figure che li circondano come personaggi che sarebbero piaciuti a Eduardo ma qui si va oltre. Pirandello (con il suo confine labile tra ragione e follia) si sposa con Orwell (che finalmente vede riscattare il titolo del suo romanzo grazie all'ossessione che si impossessa del protagonista) mentre la colonna sonora di Alexandre Desplat va alla ricerca di sonorità che ci rinviano a quelle del Danny Elfman del Nightmare Before Christmas burtoniano. Perché è un incubo quello in cui precipita Luciano e in cui dissolve ciò che resta della sua famiglia e della sua vita sociale. Un incubo costruito da continue attese, da 'stazioni' come quelle della Via Crucis della Settimana Santa, cerimonia che finisce con l'acquisire un valore simbolico. Dopo non ci può essere che una resurrezione; ma quella che la civiltà dell'immagine produce può avere luogo solo in un paradiso ineluttabilmente falso.

Premi e nomination Reality MYmovies
Incassi Reality
Primo Weekend Italia: € 665.000
Incasso Totale* Italia: € 1.981.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 28 ottobre 2012
Primo Weekend Usa: $ 8.000
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
75%
No
25%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Showtime:
lunedì 27 ottobre 2014 alle ore 7,25 in TV su SKYCINEMAHITS
Scopri gli altri film in televisione »
Premi e nomination Reality

premi
nomination
Nastri d'Argento
2
4
Festival di Cannes
1
0
David di Donatello
3
11
* * - - -

Reality: il cinema italiano di dieci anni fa.

mercoledì 3 ottobre 2012 di franco_passante

il cinema di matteo garrone è cinema, e questo è già un bel vantaggio su molte cose che passano nelle sale italiane e che fanno gridare al nuovo cinema italiano da tanta buona stampa magnanima e bonaria. e lo si capisce dalla prima inquadratura: lunga, sospesa, infinita. dall'alto a scendere dentro, nella storia. una storia che da subiro si rivela un palcoscenco forzato e finto, e nulla di meglio poteva essere usato se non un matrimonio napoletano, nella sua farzosità continua »

* * * * *

Visti da vicino

giovedì 4 ottobre 2012 di paolo pasetti

Matteo Garrone ha fatto centro ancora una volta, confermando il suo mostruoso talento di cineasta (credo che, oggi, siano pochi NEL MONDO i registi capaci di una tale padronanza del linguaggio cinematografico). Come già il precedente "Gomorra", "Reality" non è un film di denuncia (d’altra parte, anche se volesse esserlo, mancherebbero gli interlocutori: a chi la faccio, la “denuncia”, se non c’è nessuno che ascolta la mia denuncia?). continua »

* - - - -

Tragedia del ridicolo

venerdì 14 dicembre 2012 di gabriella

Sicuramente si poteva fare di meglio e di più e onestamente devo ammettere che il film mi ha delusa , non tanto per l’idea che era buona e poteva essere trattata con una forma più fluida, quanto per l’eccessiva lunghezza e una noiosa quanto prolissa messa in scena e se in “Gomorra” i sottotitoli erano d’obbligo, qui francamente li avrei evitati, situazioni al limite dell’assurdo come in questo caso si possono riscontrare ovunque, non solo nel napoletano. Siamo consapevoli che la febbre dei reality continua »

* * * * -

Vittima di se stesso

lunedì 1 ottobre 2012 di Filippo Catani

Un pescivendolo napoletano divide la sua vita tra il suo bancone, qualche piccola truffa per arrotondare e la numerosa famiglia allargata. Un giorno l'uomo, spinto in particolare dalla figlioletta, decide di partecipare a un casting per il Grande Fratello. Da quel momento in poi la sua vita non sarà più la stessa a causa della continua ossessione che l'uomo ha che la televisione mandi personaggi in incognito per studiarne le mosse e vedere se sia o no meritevole di entrare continua »

Giulio Giliberti
'Sta casa è suonno ca cchiù mme disseta!!!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Enzo
"Non abbandonate mai i vostri sogni!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Enzo
"Never give up!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Reality oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Reality

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 20 marzo 2013

Cover Dvd Reality A partire da mercoledì 20 marzo 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Reality di Matteo Garrone con Claudia Gerini, Nunzia Schiano, Ciro Petrone, Loredana Simioli. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Reality (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 6,50 €
Aquista on line il dvd del film Reality

SOUNDTRACK | Reality

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 25 settembre 2012

Cover CD Reality A partire da martedì 25 settembre 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Reality del regista. Matteo Garrone Distribuita da Radio Fandango. Su internet il cd Reality è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 10,90 €
Prezzo di listino: 13,70 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Reality

APPROFONDIMENTI | La radiografia dei nostri tempi in Reality di Matteo Garrone.

La paranoia della realtà

domenica 30 settembre 2012 - Roy Menarini

La paranoia della realtà Matteo Garrone si conferma dieci anni avanti alla gran parte del cinema italiano. Contestare Reality sulla base del fatto che il Grande Fratello ha momentaneamente chiuso i battenti e dunque la satira nascerebbe troppo vecchia, significa non aver compreso il senso profondo dell'opera. Anzi, il film intuisce una trasformazione antropologica surreale, dove il nostro paese, ormai spappolato, ha perduto ogni riferimento istituzionale e simbolico cui ancorarsi. Da una parte, dunque, Garrone pigia il pedale sulla contraddizione tra modernizzazione e arcaismo del Meridione (tema caro anche a Daniele Ciprì, Alice Rohrwacher, e altri cineasti del presente), dall'altra va ben oltre.

   

INTERVISTE | Una favola grottesca che ha colpito il pubblico di Busan.

Nando paone racconta il suo

lunedì 8 ottobre 2012 - a cura della redazione

BIFF 2012, Nando Paone racconta il suo Reality Da Napoli alla Corea, per rappresentare il cinema italiano. Nando Paone è sbarcato al Festival di Busan, dove, il 5 ottobre, è stato proiettato Reality di Matteo Garrone. Nel film, che ha ottenuto il Gran Prix speciale della giuria al Festival di Cannes, l'attore simbolo della comicità partenopea, è alle prese con un personaggio drammatico, Michele, perfettamente calato nel complesso contesto sociale della Napoli da favola grottesca tratteggiata dal regista di Gomorra. Un universo che ha colpito il pubblico di Busan.

   

NEWS | Cronaca di una giornata di casting per il nuovo film di Matteo Garrone.

Professionisti e gruppi parrocchiali

lunedì 14 febbraio 2011 - Fiorella Taddeo

Tra disoccupati, professionisti e gruppi parrocchiali Peppe fa il suo ingresso esibendo un generoso sorriso. Capelli neri cortissimi, viso "illuminato" da un imprecisato ed eccessivo numero di lampade, si fa fotografare. "Che taglia porti? Sai per i costumi, eventualmente", gli chiedono. Lui, paffutello, paventa un leggero imbarazzo alla domanda, ma poi afferma ridendo: "Ehhh che potrò essere na' 48, na' 50". Poi, sistemandosi la felpa: "Avisse perdere nu' poco e' peso. Song' nu poco chiatto". E giù qualche risata. Centinaia di aspiranti comparse per il nuovo film di Garrone Napoli, location il Lanificio 25, ex insediamento produttivo, in pieno centro storico partenopeo, adesso spazio culturale ed artistico polivalente.

   

BIZ

L'Hollywood Reporter stila l'elenco.

I migliori acquisti a Cannes

giovedì 31 maggio 2012 - Robert Bernocchi

Un po' come nel calciomercato, anche nei grandi Festival ci si aspetta i colpi importanti a suon di milioni. E quando si parla del Festival di Cannes, ovviamente l'attesa è sempre forte. Quest'anno diversi titoli importanti erano arrivati già con una distribuzione, mentre altri sono ancora in attesa di trovare un punto di equilibrio tra domanda e offerta. Tuttavia, questo non ha impedito all'Hollywood Reporter di stilare un elenco di cinque acquisizioni importanti, anche se limitato soltanto ai diritti di sfruttamento negli Stati Uniti. continua »

   

Tante discussioni sulle scelte dei giurati.

Cannes nel mirino dei critici internazionali

lunedì 28 maggio 2012 - Robert Bernocchi

Come tutti gli anni, i verdetti del Festival di Cannes suscitano molte discussioni e qualche polemica. Va detto che è un atteggiamento normale, anche perché è naturale fare attenzione ai giudizi su cui non si concorda, piuttosto che su quelli più comuni, anche se magari i secondi sono in netta maggioranza. Se i film premiati che hanno fatto più discutere sono due, Post Tenebras Lux e Reality, il Gran Premio ottenuto dal titolo italiano ha suscitato tante discussioni (soprattutto nella stampa francese, ma non solo) a proposito dell’influenza del presidente di giuria Nanni Moretti. continua »

   

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

La lista era falsa

mercoledì 4 aprile 2012 - Robert Bernocchi

Come facilmente intuibile dalla data (intorno al primo aprile), la lista di film previsti per il concorso di Cannes 2012, pubblicata qualche giorno fa da un blog, era falsa. Questo però non ha impedito a molte pubblicazioni (tra cui alcune italiane) di citarla come se fosse uno scoop, credendo alla versione proposta dal blog, per cui questo elenco sarebbe stato pubblicato per errore dal sito ufficiale e poi cancellato in fretta e furia. Lo scherzo (se vogliamo chiamarlo così) non è stato preso bene da Thierry Frémaux, direttore artistico della manifestazione. continua »

   

Reality Italia

di Natalia Aspesi La Repubblica

Si applaude con un certo sollievo il nuovo bel film di Matteo Garrone, Reality, il solo italiano in concorso, che arriva a Cannes quattro anni dopo il sorprendente Gomorra (dal libro di Roberto Saviano) che qui aveva vinto il Gran Premio della Giuria. «Il successo può provocare una catastrofe, cioè un film sbagliato, nato da un nuovo assurdo senso di onnipotenza», dice il regista, e per questo ha aspettato tanto prima di rimettersi al lavoro. Lui non si è montato la testa, la catastrofe è stata del tutto sventata, Reality è un bel film riuscito, che si riallaccia con grande finezza alla nostra magnifica commedia all' italiana del passato, pur in tutta la sua attualità. »

E Garrone perse la strada

di Paola Casella Europa

«Reality comincia come una fiaba e finisce come un film di fantascienza» dice Matteo Garrone, ieri in gara a Cannes, unico italiano in concorso, con una storia a metà fra Pinocchio e L'oro di Napoli. Il protagonista, Luciano, è un pescivendolo napoletano con una grande voglia di riscatto che si convince di meritare l'occasione di partecipare al Grande fratello. Dopo aver fatto i provini, in una scena che ricorda Bellissima di Visconti, Luciano crede di essere osservato dagli scout del programma, e gradualmente la sua percezione della realtà diventa «da reality». »

L' insostenibile attrazione di Matteo Garrone per i mostri contemporanei

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Mutamento di rotta e registro per Matteo Garrone dopo Gomorra. Ma resta intatta in Reality un' incoercibile attrazione - che è una sua chiave di lettura e visione del mondo che lo circonda - per i Mostri del suo tempo. Lì la criminalità organizzata e l' influenza corruttrice sull' ambiente, qui la meno cruenta ma non meno pervasiva capacità di penetrazione e trasformazione operata dai modelli di intrattenimento e dunque di comportamento di massa. Al centro il fenomeno del Grande Fratello (intercettato un po' tardivamente) ma intorno poi le altre situazioni che hanno modificato il nostro paesaggio, a partire dai mega centri commerciali. »

Questi altri fantasmi

di Roberto Silvestri Il Manifesto

Si scende dal cielo...Si risale in cielo. Due sequenze aeree, ad abbassarsi e ad alzarsi, all'inizio e alla fine di Reality la farsa tragica di Matteo Garrone (lui la definisce fiaba), che fu a Cannes ma esce solo adesso in oltre 300 copie. Dal sacro si scenderà al mistico, passando per le fogne, i vicoletti, i sotterranei e per un sacerdote che cercherà di spiegare la differenza tra l'essere e l'apparire. Impresa ardua, nel dopo Warhol. Da un delirante matrimonio camorrista tra mostri e livree dove sbuca l'idolo catodico locale del momento, arriveremo così al rito pop nazionale per eccellenza: il set tv acceso 24 ore su 24 del format più glorioso, dove danzano i fantasmi proibiti dell'immaginario collettivo più eccitato d'Europa. »

Reality | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (6)
Festival di Cannes (1)
David di Donatello (14)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 |
Link esterni
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità