Paranormal Activity

Acquista su Ibs.it   Dvd Paranormal Activity   Blu-Ray Paranormal Activity  
Un film di Oren Peli. Con Katie Featherston, Micah Sloat, Mark Fredrichs, Amber Armstrong, Ashley Palmer.
continua»
Horror, Ratings: Kids+16, durata 86 min. - USA 2007. - Filmauro uscita venerdì 5 febbraio 2010. MYMONETRO Paranormal Activity * * - - - valutazione media: 2,07 su 201 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato no!
2,07/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * - - -
 critica * * - - -
 pubblico * 1/2 - - -
   
   
   
Una coppia teme che uno spirito infesti casa propria ed installa un sistema di camere di sorveglianza per controllare.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Interessante fenomeno horror low-budget di dimensioni inimmaginabili
Rudy Salvagnini     * * * - -

A una decina d'anni anni di distanza da The Blair Witch Project, Paranormal Activity è un altro fenomeno horror no-budget di dimensioni inimmaginabili. Realizzato con un budget di soli 15.000 dollari da un regista esordiente, ha superato i cento milioni di dollari di incasso negli Stati Uniti. Come The Blair Witch Project, anche Paranormal Activity, in assenza di mezzi che consentissero la creazione di orrori "cinematografici", ha scelto la strada di ricreare la pura e semplice realtà - o meglio, l'illusione della realtà - e di lasciare che al suo interno si insinuasse l'orrore. Realizzato nel 2007, Paranormal Activity ha suscitato l'interesse di una major e, dopo qualche intervento cosmetico e di montaggio oltre a una modifica - più d'effetto che sostanziale - al finale, è stato distribuito nei cinema americani a due anni di distanza.
La storia è semplice e, nel suo assunto, rimanda a decine, se non centinaia, di film analoghi. San Diego, California. Micah (Micah Sloat) e Katie (Katie Featherston) sono fidanzati e vivono insieme. Katie ha una lunga e strana storia di presunti contatti con un'entità soprannaturale che sembra seguirla da quando aveva otto anni. Micah è scettico, ma vuole aiutarla. Perciò decide di filmare tutto - la telecamera è puntata su di loro anche quando dormono - in modo da poter catturare l'eventuale "presenza". Il film è presentato quindi come se fosse un montaggio dei filmati di Micah. Un sensitivo, il dottor Fredrichs (Mark Fredrichs), visita la loro casa per scoprire se c'è "qualcosa". Katie gli spiega che accadono fenomeni inspiegabili: luci che lampeggiano, rubinetti che si aprono e si chiudono da soli e così via. Fredrichs capisce che la questione dev'essere risolta lì, non basta scappare: l'entità inseguirà Katie ovunque, come ha già fatto. Fredrichs distingue tra fantasmi e demoni: i fantasmi erano umani, i demoni no. Lui sa come affrontare i fantasmi, mentre per i demoni serve un demonologo: faranno meglio a chiamarne uno. Invece, Micah cerca di contattare il demone con una ouija-board: proprio quello che Fredrichs aveva detto di evitare, per non provocarlo.
Le riprese sono volutamente amatoriali, con un eccesso di movimenti da mal di mare che forse nemmeno i dilettanti della videocamera compiono più. Ma tutto serve per dare l'illusione della "verità". Attori sconosciuti, interni qualunque: il segreto della rappresentazione della realtà è nella ricerca di semplicità, di banalità. La casa è una normalissima casa moderna, senza nulla di oscuro, di vecchio, di gotico. È una casa come quelle in cui abitiamo - è in effetti la casa del regista - e dà uno sfondo di quotidianità alla vicenda. Non c'è musica, tranne quella diegetica. Anche questo serve a creare l'illusione del reale. Pur nella sua lentezza, il film è stranamente affascinante. Crea l'intimità con le piccole cose, dando allo spettatore la sensazione di guardare dal buco della serratura una coppia inerme sull'orlo di un precipizio. L'inizio è molto tranquillo, pieno della scherzosa banalità della vita di coppia. Progressivamente, ma senza fretta, l'atmosfera si fa più pesante. Piccole cose accadono in modo sempre più convergente, sino al precipizio finale quando l'incubo prende il sopravvento. L'interazione dei due protagonisti è talvolta petulante, ma resta verosimile. Entrambi gli interpreti sono spontanei e credibili. Una cosa che emerge con forza è la solitudine dei due ragazzi di fronte allo spirito maligno. Nessuno vuole o può aiutarli, il sensitivo se la batte non appena si rende conto che non si tratta delle baggianate di cui si occupa di solito. Il concetto che passa - comune ad altri horror - è che non bisogna provocare i demoni se non si vuole che si incavolino di brutto.
A un film come questo si possono perdonare i difetti dell'inesperienza e alcune lungaggini. Si apprezzano invece il concetto, la novità del particolare tipo di approccio e la spavalderia di averlo messo in pratica, pur con un budget così ridotto. E anzi forse è proprio il budget ad aver aguzzato l'ingegno e suggerito l'approccio. La storia infatti è sempre quella: è il modo di raccontarla che è diverso e originale. Non è un film che fa "paura", è un film che suscita curiosità, che ti fa interessare alle vicende dei protagonisti, sempre più immersi in una realtà che si fa via via sempre più ostile e aliena. E la capacità di intrattenere e coinvolgere non è una qualità da poco.
"Non riuscirete più a dormire" dice la pubblicità. Tranquilli, per dormire si continuerà a dormire. L'importante è che non lo si faccia al cinema e Paranormal Activity non lo favorisce.

Premi e nomination Paranormal Activity MYmovies
Paranormal Activity recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Paranormal Activity
Primo Weekend Italia: € 3.669.000
Incasso Totale* Italia: € 6.475.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 21 febbraio 2010
Incasso Totale* Usa: $ 107.900.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 17 gennaio 2010
Sei d'accordo con la recensione di Rudy Salvagnini?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
66%
No
34%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* - - - -

Questa l'avevo già sentita

martedì 9 febbraio 2010 di Julien Sorel

Oramai è consuetudine, sciorinare esultanti apprezzamenti e innalzare scadenti pellicole a glorie immeritate. Troppo spesso, soprattutto quando si parla di horror, le lobby del mercato cinematografico anticipano e illustrano cose ben lontane dalla realtà oggettiva. Si sa come funzionano le mode, basta far credere a tutti che una cosa sia così, perchè tutti a loro volta ci credano veramente. Il film ha spopolato in America? Conosciamo il pubblico americano, attratto più dal fenomeno che dallo spessore, continua »

* * * * -

Alta tensione

sabato 5 dicembre 2009 di pietro berti

Un film di Oren Peli. Con Katie Featherston, Micah Sloat, Mark Fredrichs, Ambientazione 2006. Genere: ipnotico/horror . Voto alto. Film a bassissimo costo che ha sbancato i botteghini della California. DA VEDERE ASSOLUTAMENTE. Numero di interpreti tre, di cui una coppia sposata ed un esperto in spiritismo. Basato su una storia realmente accaduta e documentata dalla polizia del posto che ha fatto i rilievi. E’ un film che seguìto attentamente riesce a fare paura; e … detto da un amante del genere continua »

* * * - -

Che angoscia...

sabato 30 gennaio 2010 di dogen

Arriva nelle sale il 5 febbraio la creatura prodigio di Oran Peli. Costato 15.000 dollari, ne ha incassati, solo negli Stati Uniti, più di 100 milioni. Girato in una sola settimana, realizzato con una telecamera ad alta definizione, Paranormal Activity si incardina nel genere iniziato da The Blair Witch Project, del finto documentario. La Paramount ha organizzato una campagna pubblicitaria che ha previsto, per il 25 settembre, una proiezione di questo film in soluzione unica, a mezzanotte, continua »

* * * * -

Soddisfacente e claustrofobico

giovedì 26 agosto 2010 di Mr. Andrew The Photographer

Paranormal Activity è un film di tipo claustrofobico dove tutto si svolge unicamente nella camera di un letto matrimoniale di una casa, nessuna ripresa fuori dalla casa, ma tutto all'interno. L'aspetto che mi ha colpito di più è il fatto che hanno speso pochissimo per realizzare codesta opera, riuscendo a trasmetterci una buona dose di suspense e angoscia ottenuta dalla molta quantità di silenzio che durerà sino alla fine, nessuna colonna sonora, continua »

Katie Featherston
Penso che andrà tutto bene adesso...
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
katie
"Assassinoooooo! Fatti vedere!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Paranormal Activity

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 26 maggio 2010

Cover Dvd Paranormal Activity A partire da mercoledì 26 maggio 2010 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Paranormal Activity di Oren Peli con Katie Featherston, Micah Sloat, Mark Fredrichs, Amber Armstrong. Distribuito da FilmAuro. Su internet Paranormal Activity è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 5,24 €
Prezzo di listino: 6,99 €
Risparmio: 1,75 €
Aquista on line il dvd del film Paranormal Activity

APPROFONDIMENTI | L'immagine e la paura in Le origini del male.

Da dove nasce l'orrore

domenica 6 luglio 2014 - Roy Menarini

Da dove nasce l'orrore Nel nuovo horror di John Pogue, ambientato a Oxford nel 1974, troviamo per l'ennesima volta la questione delle immagini riprodotte. Come fosse un filone sotterraneo al cinema dell'occulto contemporaneo, il mezzo di riproduzione sembra diventato un moltiplicatore delle paure - forse perché non si riesce più a spaventare con elementi di messa in scena? Inutile citare i tanti titoli di questi anni, anzi la tendenza delle videocamere sempre accese e dell'horror mockumentary ha meritato persino un'etichetta (P.

   

INCONTRI | Oren Peli parla delle sue influenze e collaborazioni.

Un successo paranormale

venerdì 29 gennaio 2010 - Marianna Cappi

Paranormal Activity: un successo paranormale Si sta facendo conoscere al mondo come "il regista che ha fatto passare due notti insonni a Steven Spielberg" ma la sua vicenda più che i tratti dell’incubo possiede quelli di un sogno. Oren Peli, israeliano emigrato negli Stati Uniti a 19 anni, ha girato un film in casa, Paranormal Activity, con la sua fidanzata e il suo miglior amico per troupe e 15mila dollari e ne ha giù guadagnati oltre 110 milioni sul solo mercato americano. Come ha fatto? Lo ha spiegato alla stampa insieme al produttore esecutivo del film, Steven Schneider, ora alle prese con il sequel del film, Paranormal Activity 2, e domani –sabato 30 gennaio- lo spiegherà a chi si recherà alla Nuct, presso il teatro 16 di Cinecittà, Roma (ore 11, ingresso libero, prenotazione ai numeri 06/7219303/555 o via mail a info@nuct.

NEWS | Il film di Peli guadagna altri 22 milioni di dollari.

La paramount progetta un sequel

lunedì 26 ottobre 2009 - Marlen Vazzoler

Paranormal Activity: la Paramount progetta un sequel Il Los Angeles Times riporta oggi la notizia che la Paramount Pictures sta considerando di fare un sequel di Paranormal Activity. Brad Grey della Paramount ha dichiarato “Abbiamo i diritti mondiali per fare Paranormal 2 e stiamo cercando di capire se avrà un po' di senso”. Per questo piccolo horror indipendente costato 15,000 dollari lo studio ha pagato per i diritti del film solamente 300,000 dollari e ne ha spesi meno di 10 milioni per le iniziative di marketing composte per lo più dalle campagne virali e dal passaparola.

   

VIDEO | Comincia ad essere distribuito il nuovo Blair Witch Project.

Il trailer visto dal pubblico

mercoledì 16 settembre 2009 - Marlen Vazzoler

Paranormal Activity: il trailer visto dal pubblico Dopo l'uscita del poster ufficiale ecco il trailer del film horror Paranormal Activity, in cui vengono mostrate le reazioni del pubblico, il thriller è stato realizzato con soli 11 mila dollari ed è composto interamente di riprese amatoriali come è avvenuto nel caso di Blair Witch Project. La pellicola verrà distribuita questo mese in America dalla Paramount. Katie e Micah vivono una vita spensierata fino a quando bizzarri eventi cominciano ad accadere durante la notte, Katie non è estranea ai fenomeni paranormali, è stata perseguitata fin dall'infanzia da un'entità maligna e teme che questa l'abbia seguita fino alla sua nuova casa.

   

BIZ

Di paranormale questo bidone ha solamente il megaincasso

di Pedro Armocida Il Giornale

«Non riuscirete più a dormire». «Il film che ha terrorizzato l'America» e addirittura Steven Spielberg che ha dovuto interrompere la proiezione. Bene, se non fosse tutto frutto di un'abilissima campagna di marketing, di Paranormal Activity mai più ne parleremmo. Un film girato male, in una sola settimana, a casa del regista, con due attori alle prime armi e con una troupe di tre persone costituita da se stesso, la sua compagna e il suo migliore amico, che semplicemente non sarebbe mai uscito nelle sale. »

Questo horror è una truffa

di Alberto Crespi L'Unità

Se questo è «il film che ha terrorizzato l'America», come recita lo slogan pubblicitario, vuol dire che l'America è un paese allo sbando. Diciamolo fuori dai denti: siamo di fronte a una bufala, ad un trucco, a un'astuta operazione di marketing. Ad un non-film che una sapiente campagna pubblicitaria in internet ha trasformato in un «caso». La perfetta dimostrazione che la rete è piena di opportunità, ma anche di imbrogli. Paranormal Activity è la dimostrazione di due grandi verità. La prima: è vero, grazie alle nuove tecnologie digitali chiunque abbia un'idea può girare un film. »

di Alessio Guzzano City

Una normale coppia chitarra/uncinetto/piscina contro la presenza che infesta da sempre le case dalla ragazza. Lei cerca aiuto tra gli esorcisti, lui provoca l'oscurità con l'orgoglio maschietto e una telecamera ad alta definizione sempre accesa. La camera da letto è il set notturno di porte che sbattono e lenzuola strappate (ma loro ronfano fino all'ultimo). Costato 15.000 dollari, girato a casa sua, in 7 giorni e 7 notti, da un programmatore di videogiochi che ha utilizzato due debuttanti sottopagati, è diventato il film indipendente più gettonato di sempre, rendendo superfluo il remake. »

di Paola Casella Europa

Il sottotitolo sulla locandina dice "Il film che ha terrorizzato l'America", e infatti negli Stati Uniti non solo questo piccolo lavoro indipendente costato solo 15mila dollari è diventato campione di incassi, ma ha anche trovato uno sponsor eccellente in Spielberg, che ha raccontato di aver dovuto spegnere il dvd a metà visione per la troppa strizza. Forse Steve è un cacasotto; e forse gli americani sono facilmente suggestionabili, come già aveva fatto pensare il "fenomeno" The Blair Witch Project, che là aveva paralizzato una nazione, e qui ha suscitato risate a scena aperta e valanghe di parodie. »

Paranormal Activity | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 5 febbraio 2010
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità