Ti va di ballare?

Film 2006 | Musicale +13 108 min.

Titolo originaleTake the Lead
Anno2006
GenereMusicale
ProduzioneUSA
Durata108 minuti
Regia diLiz Friedlander
AttoriAntonio Banderas, Rob Brown, Dante Basco, Alfre Woodard, Yaya DaCosta, John Ortiz Laura Benanti, Marcus T. Paulk, Katya Virshilas, Jonathan Malen, Jasika Nicole, Shawand McKenzie, Elijah Kelley, Jenna Dewan, Brandon D. Andrews, Lauren Collins.
Uscitavenerdì 28 aprile 2006
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,51 su 55 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Liz Friedlander. Un film con Antonio Banderas, Rob Brown, Dante Basco, Alfre Woodard, Yaya DaCosta, John Ortiz. Cast completo Titolo originale: Take the Lead. Genere Musicale - USA, 2006, durata 108 minuti. Uscita cinema venerdì 28 aprile 2006Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,51 su 55 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Ti va di ballare?
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Un ballerino decide di insegnare danza ad un gruppo di ragazzi che hanno avuto problemi con la giustizia. Ispirato alla storia vera di Pierre Dulaine. In Italia al Box Office Ti va di ballare? ha incassato 4,5 milioni di euro .

Ti va di ballare? è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,51/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 2,00
PUBBLICO 3,52
CONSIGLIATO NÌ
La vera storia di Pierre Dulaine, maestro di danza per ragazzi sbandati.
Recensione di Mattia Nicoletti
venerdì 28 aprile 2006
Recensione di Mattia Nicoletti
venerdì 28 aprile 2006

Il cinema ha ballato mille volte. Forse diecimila. E quando la musica, ormai parte fondamentale di ogni film, si fonde con la trama il potere di seduzione nei confronti del pubblico si amplifica enormemente. Hollywood lo sa da sempre, da Cappello a cilindro fino al recente Shall we dance. Il titolo originale Take the lead, letteralmente "prendi la guida", "guidami", aveva sicuramente un impatto più immediato dell'italiano "ti va di ballare", perché la storia vera di Mr. Dulaine, insegnante di standards (i balli classici come il Waltzer, il Fox Trot, il Tango) impegnato a coinvolgere un gruppo di giovani avviatisi su una cattiva strada, è un vero esempio di leadership, al punto da poter essere utilizzato nelle scuole di management.
La regista di videoclip musicali Liz Friedlander ha una grande maestria nel girare le sequenze di ballo e riesce a fondere le esigenze di immagine (non sporche al punto giusto) con quelle della gestualità pura, a scapito della trama che risulta troppo semplice e scontata. È chiaro che il progetto è diretto a un pubblico di amanti della danza, con una furba strizzata d'occhio a chi disdegna il Waltzer per dedicarsi all'hip hop o alla musica da discoteca (la colonna sonora mixa letteralmente lo Swing con Q-tip e i Black eyed peas, con discreti risultati).
Ti va di ballare? scorre quindi sui buoni sentimenti suscitati dal maestro Banderas, uomo dal fascino educato e dedito totalmente alla danza, ma qui l'essenza del cinema si perde per assoggettarsi alle regole scritte degli "1-2-3, 1-2-3". Strauss sorride, i Lumière no.

Sei d'accordo con Mattia Nicoletti?
TI VA DI BALLARE?
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 21 agosto 2011
ollye

Oltre che dalla forza interpretativa       e dalla classe di A.Banderas sono rimasra colpita da  tutti gli attori, ballerini  e dalla loro capacità di rendere una dimensione umana 'autentica'..E'' una storia vera, quindi reale, che nasce dalla sensibile capacitè di un uomo veramente esistito nella New York dei disperati [...] Vai alla recensione »

sabato 20 agosto 2011
DarkEnry

Decisamente un film meraviglioso con un Antonio Banderas che riesce ad interpretare magnificamente Dulain. Molto brava Liz Friedlander che è riuscita a farci vedere la dura realtà di quelle persone definite "irrecuperabili". Meravigliosi i balli e le inquadrature e anche tutti gli altri attori si sono dimostrati all'altezza. Veramente bello.

domenica 2 settembre 2012
picchiri

BANDERAS superlativo...la trama molto interessante...uno dei film più belli tra quelli visti!!!!!!!

Frasi
L'amore è universale amico mio, possiamo cercarlo in modo differente, sentirlo in canzoni differenti...
Una frase di Pierre Dulaine (Antonio Banderas)
dal film Ti va di ballare? - a cura di ele
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Mariarosa Mancuso
Vanity Fair

Una volta erano le partite di basket a insegnare la disciplina ai ragazzi del ghetto. Oggi è il ballo da sala: tango e fox-trot, valzer e rumba. Si danza in coppia, e pazienza se il primo impatto con ritmi diversi dall’hip-hop fa storcere il naso. Per non parlare della vicinanza con la dama, più terrorizzante, per i ragazzini, di una rissa da strada.

Adriano De Carlo
Il Giornale

Un piccolo film come Ti va di ballare? supera negli incassi pellicole più titolate. Resta un piccolo film, ma che giocando in superficie tocca argomenti più ampi, come il malessere degli studenti nelle scuole americane. La storia vera, riveduta e corretta, di Pierre Dulaine, insegnante di ballo, gioca abilmente con il desiderio collettivo di dimenticare gli affanni con la terapia del ballo.

Antonello Catacchio
Il Manifesto

Pierre Dulaine è un personaggio reale. Di professione insegnante di ballroom (tango, valzer e balli classici di coppia). Una decina d'anni fa a New York decise di tentare una missione impossibile. Insegnare ballroom agli studenti più emarginati delle scuole pubbliche come supporto didattico. Take the Lead (titolo originale del bruttino Ti va di ballare? significa guidare la danza, ma si potrebbe anche [...] Vai alla recensione »

Alberto Castellano
Il Mattino

Fuori dal radicalismo politico di Spike Lee, il cinema americano vede la comunità di colore subordinandola in genere alla vocazione umanistica hollywoodiana dell'incontro tra bianchi e neri, al compromesso culturale che consente agli emarginati almeno per le due ore di un film di abbattere barriere classiste e razziste. Ora Ti va di ballare? attinge alla storia vera di Pierre Dulaine, ballerino professionis [...] Vai alla recensione »

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Serial killer o scuole di ballo, la staffetta si ripete. Prima esce il documentario, poi la fiction. Era accaduto con Aileen Wuornos, prima (e unica, a meno che non siano più brave dei maschi, al punto da non farsi beccare mai) assassina seriale d'America: il film di Patty Jenkins con Charlize Theron, debitamente imbruttita e con i cuscinetti di cellulite, arrivò quando almeno due documentaristi avevano [...] Vai alla recensione »

Raffaella Giancristofaro
Film Tv

Alcuni ragazzi, ognuno per conto proprio, si preparano a una serata di danza. Non vanno in discoteca come nella Febbre del sabato sera, anche se la citazione va subito a Tony Manero. Ma a una gara di ballroom dancing, o balli standard, che dir si voglia. È la sequenza d'inizio di Ti va di ballare? di Liz Friedlander, regista di videoclip musicali per i RE.

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Una storia vera, su una persona vera ancora in vita, il ballerino americano di origini francesi, Pierre Dulaine, così innamorato della danza che a un certo momento della sua carriera scelse di andare a insegnarla nelle scuole. Per raccontarla, la regista esordiente Liz Friedlander, nota negli ambienti dei videoclip musicali, ha seguito gli schemi soliti di questo tipo di film.

Claudio Carabba
Il Corriere della Sera

La vita come danza perfetta: la metafora, già incarnata da Ginger e Fred, è stata poi usata da filmoni come Saranno famosi e Flashdance o addirittura dal crepuscolare Richard Gere di Shall We Dance?. Ora il mito si rinnova con Ti va di ballare?, scandito dai passi leggeri di Antonio Banderas, insegnante e gentiluomo: insolito maestro, in una dura scuola di New York, sarà capace di salvare, con un tango [...] Vai alla recensione »

Roberta Bottari
Il Messaggero

Rock (Rob Brown) è un adolescente che vive nei bassifondi di New York, sa maneggiare un coltello a serramanico, va pazzo per l'hip hop e, invece di parlare, insulta. Pierre Dulaine (Antonio Banderas) invece è un uomo che crede nel rispetto, è sempre gentile, ama tango, valzer e sa sedurre le donne. Quando Pierre si troverà a insegnare ballo nella malfamata scuola di Rock, di studenti come quel ragazzo, [...] Vai alla recensione »

Maurizio Porro
Il Corriere della Sera

Ispirato ai passi di ballo da sala del damerino Dulaine, che ha usato swing e tango per rieducare i cuori di teenagers disadattati, il film della deb Friedlander è colluso col peggiore stile video, l' ellissi e la foto suggestione astratta da spot. Il resto è tutto prevedibile, visti gli school movies dal Seme della violenza a L' attimo fuggente: la sceneggiatura da serial tv di Dianne Houston è volgar-bana [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Tango, swing, fox trot, valzer, insomma i vecchi «balli da sala» possono salvare la vita ai ragazzi nei guai? Lo slancio, l'etichetta, il ritmo, l'ordine imposto ai ballerini possono diventare una lezione di comportamenti sociali e magari morali? Due opere dirette da registe sostengono di sì: una è il documentario Siamo tutti in ballo! di Marilyn Agrelo, l'altra è il film Ti va di ballare? di Liz Friediande [...] Vai alla recensione »

Raffaella Giancristofaro
Film Tv

Pierre Dulaine è un insegnante di ballo che insegna in una sala privata a New York. Una sera s'imbatte in due ragazzi che stanno distruggendo un'auto. Sono allievi di una scuola per entrare nella quale si passa al metal detector. La preside, che nel suo ufficio ha solo foto di ragazzi morti, ha riservato agli studenti particolarmente difficili la "detention", una sorta di scantinato dell'edificio in [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati