A History of Violence

Acquista su Ibs.it   Soundtrack A History of Violence   Dvd A History of Violence   Blu-Ray A History of Violence  
Un film di David Cronenberg. Con Viggo Mortensen, Maria Bello, Ed Harris, William Hurt, Heidi Hayes.
continua»
Drammatico, durata 96 min. - USA 2005. - 01 Distribution uscita venerdì 16 dicembre 2005. MYMONETRO A History of Violence * * * * - valutazione media: 4,01 su 111 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,01/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * * -
 critican.d.
 pubblico * * * - -
   
   
   
Per essersi difeso da due feroci criminali, un tranquillo ristoratore vede improvvisamente sconvolta la sua vita. Da un fumetto noir di John Wagner e Vince Locke.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un thriller tipicamente cronenberghiano sull'identità, la schizofrenia, il rapporto tra realtà e apparenza
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Dal pressbook del film: "All'attenzione dei giornalisti: al fine di preservare il piacere del pubblico vi saremmo riconoscenti se non rivelaste nulla della trama e dello sviluppo dei personaggi." Cerchiamo di rispettare questa richiesta non rinunciando a parlare del film. Tom Stall è il proprietario di un piccolo ristorante in una cittadina di provincia. Conduce una vita normale con la moglie e i figli fin quando un giorno si difende dall'aggressione di due feroci criminali uccidendo entrambi. La sua immagine finisce su tutti i media e spinge Carl Fogarty, un boss della mafia irlandese di Philadelpia ad andarlo a cercare. L'uomo è sicuro di aver riconosciuto in lui un delinquente che lo ha privato di un occhio e che era molto temuto nell'ambiente per la sua crudeltà. Tom deve difendere la sua famiglia.
Tratto da un fumetto di John Wagner il nuovo film di Cronenberg torna sui territori cari al regista: l'identità, la possibile schizofrenia, il rapporto tra realtà e apparenza. Anche lo stile narrativo gioca su questi elementi, tanto che il film potrebbe essere oggetto di una doppia recensione. Se lo si prende per come appare si tratta di un thriller molto stereotipato con buone dosi di esagerazione narrativa e di umorismo spesso involontario. Se invece lo si legge a partire dalla prima inquadratura che sembra un quadro di Hopper allora le cose cambiano. Si pensa al Cronenberg raffinato intellettuale che opera una rilettura sui generi per svelarne la fragilità e l'ambiguità. Questa volta propendiamo per la prima scelta quasi che il regista canadese, dopo la complessa prova di Spider avesse deciso di avvalersi di una fonte di ispirazione "bassa" per vedere come i meccanismi narrativi funzionano in quel contesto senza però volersene distanziare criticamente.
Grande, come sempre, Ed Harris.

Premi e nomination A History of Violence MYmovies
A History of Violence recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi A History of Violence
Primo Weekend Italia: € 308.000
Incasso Totale* Italia: € 2.506.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 5 marzo 2006
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
34%
No
66%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination A History of Violence

premi
nomination
Premio Oscar
0
2
Golden Globes
0
2
David di Donatello
0
1
* * * * -

Che storia !

venerdì 23 dicembre 2005 di Elia

Se qualcuno vuol fare un regalo di Natale a se stesso, il consiglio è di andare a vedere questo film di Cronenberg. In maniera molto precisa e senza troppi giri di parole ci mostra un ritratto della provincia americana, quella lontana dalle grandi metropoli più note a noi europei. Ci pone in modo spietato di fronte all’interrogativo, che almeno una volta tutti nella propria vita si sono posti, se veramente sappiamo chi abbiamo accanto. Conosciamo veramente fino in fondo la propria moglie, i figli continua »

* * * * *

La violenza come pochi la sanno raccontare

venerdì 13 giugno 2008 di Mason Filippo/mr_pink

A history of violence ci rende ancora una volta la fermezza e il professionalismo del regista canadese. Forse il miglior film di una grandissima carriera di un regista che ha cambiato la storia del cinema (e non solo del genere horror). Cronenberg ci mostra la vita nel suo quotidiano di un personaggio che recita una parte che in realtà non è mai stata sua. Narra la storia di personaggi apparentemente inseriti nella società ma che in realtà sono ben distanti dalle regole morali, ricordando che la continua »

* * * * -

Il passato torna a galla

lunedì 6 febbraio 2012 di osteriacinematografo

 Tranquilla cittadina di provincia americana. Dove tutti conoscono tutti e le colazioni nelle tavole calde non finiscono mai. Cronenberg s’insinua strisciando nella vita di una famiglia qualsiasi, scopre il nervo d’un passato che inizia a ticchettare come il senso strano e disarmonico di una stonatura. Tom Stall subisce l’aggressione di due malviventi, nel difendersi reagisce, cede il passo all’istinto, li uccide entrambi, fino a divenire eroe cittadino; continua »

* * * - -

Tele di ragno

mercoledì 28 dicembre 2005 di a.l.

In una memorabile sequenza di “Spider” la madre racconta al protagonista bambino la stravagante favola dei ragni che fanno bellissime tele, fino a quando non esauriscono la loro energia e muoiono: nel suo penultimo film, ambientato negli squallidi quartieri del disagio proletario dell’Inghilterra degli anni Sessanta e Ottanta, Cronenberg illustrava un capitolo del suo saggio di storiografia antropologica, individuando nella psiche umana e nelle tele di ragno, create ossessivamente dal suo fondo continua »

Richie e Tom
Ti piace la vita matrimoniale?
Cosa?
Ti piace la vita matrimoniale? Per te funziona; non è la stessa cosa per me. Non ne ho mai sentito la necessità. Ci sono tante belle donne al mondo, non ne ho mai conosciuta una che mi abbia fatto desiderare di rinunciare a tutte le altre. Certo puoi metterle le corna, ma è una tale fatica – non trovi? – non farti scoprire, non ne vale la pena. Non vedo i vantaggi. Tu li vedi i vantaggi, Joey?
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Richie e Tom
Ti piace la vita matrimoniale?
Cosa?
Ti piace la vita matrimoniale? Per te funziona; non è la stessa cosa per me. Non ne ho mai sentito la necessità. Ci sono tante belle donne al mondo, non ne ho mai conosciuta una che mi abbia fatto desiderare di rinunciare a tutte le altre. Certo puoi metterle le corna, ma è una tale fatica – non trovi? – non farti scoprire, non ne vale la pena. Non vedo i vantaggi. Tu li vedi i vantaggi, Joey?
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Carl Fogarty e Edie Stall
Edie: "Io non lo conosco nemmeno mio marito!"
Carl: "Sì, come no. Lo vede quest'occhio?, non è del tutto andato, ma l'unica cosa che riesce ancora a vedere è Joey... è sempre quel pazzo scatenato. Gli chieda com'è che spara così bene, o perchè non gli parla mai dei genitori..".
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | A History of Violence

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 17 maggio 2006

Cover Dvd A History of Violence A partire da mercoledì 17 maggio 2006 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd A History of Violence di David Cronenberg con Viggo Mortensen, Maria Bello, Ed Harris, William Hurt. Distribuito da 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1, e sottotitolato in italiano - italiano per non udenti - inglese. Su internet History of Violence è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Aquista on line il dvd del film A History of Violence

SOUNDTRACK | A History of Violence

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 10 febbraio 2006

Cover CD A History of Violence A partire da venerdì 10 febbraio 2006 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film A History of Violence del regista. David Cronenberg Distribuita da Silva Screen distr. Ducale. Su internet il cd A History of Violence è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 19,80 €
Prezzo di listino: 22,60 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film A History of Violence

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

Nella reception di un motel un uomo punta la sua pistola contro una bambina. Sbucata da una porta, la piccola lo guarda muta. Per terra, davanti a lei, ci sono due cadaveri. Lui si abbassa, le parla con dolcezza. Intanto, prende la pistola che tiene dietro la schiena: I gesti sono tranquilli. Pochi minuti prima, uscendo da una camera del motel, con la stessa indifferenza ha rimesso a posto una sedia. Poi s’è infilato in auto, in attesa che il complice facesse il suo lavoro. Solo per caso — per prendere un po’ d’acqua — è entrato anche lui nella reception. »

di Roberto Nepoti La Repubblica

L'uomo David Cronenberg resta di un pessimismo integrale. Cronenberg, il regista, ci fa scoprire di possedere non solo il talento di giocare coi nervi scoperti dello spettatore, ma anche una solida vena di humour. Nero inchiostro, naturalmente. Tratto da una graphic novel di John Wagner e Vince Locke, A history of violence inizia come un classico "abuse movie", immarcescibile (e perlopiù reazionaria) formula narrativa dove il buono subisce torti e violenze, poi si ribella ai cattivi che tormentano lui e i suoi cari. »

di Valerio Caprara Il Mattino

A history of violence del maestro canadese David Cronenberg, autore peraltro abituato alle tempestose accoglienze (Inseparabili, Crash), dopo aver diviso la platea di Cannes potrebbe essere consumato come un film di genere qualunque. Sarebbe un vero peccato, però, equivocare sul fatto che questo thrilling serrato e incalzante, cronenberghiano sino in fondo, ma anche ispirato da autori come Boorman e Peckinpah e da titoli come Ore disperate e Il promontorio della paura, non cerca giustifiche intellettualistiche e non risparmia allo spettatore gli effetti più crudi sulla gamma tra il noir e il gangsteristico. »

di Claudia Canziani Il Mucchio

Ogni film di David Cronenberg, anche quello meno riuscito, evade dal suo contenitore: pur toccando generi che apparentemente sono ben codificabili (fantascienza, noir, thriller) il regista canadese ha sempre aperto la porta a inquietudini che restano disturbanti e parecchio originali. Possono essere l’ossessione di due gemelli per la ginecologia e le donne (Inseparabili), la mutazione degli esseri umani in macchine o in qualcosa di organicamente indefinibile (un vero leit motiv, che tocca Crash, Il pasto nudo, Shivers. »

A History of Violence | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (2)
Golden Globes (2)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità