Hannibal

Film 2001 | Thriller 115 min.

Regia di Ridley Scott. Un film con Anthony Hopkins, Julianne Moore, Ray Liotta, Giancarlo Giannini, Francesca Neri, Gary Oldman. Cast completo Genere Thriller - USA, 2001, durata 115 minuti. - MYmonetro 2,97 su 64 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Hannibal
tra i tuoi film preferiti.




oppure

È tornato Hannibal Lecter. Al romanzo - film di Thomas Harris e Jonathan Demme, "Il silenzio degli innocenti", era seguito, nel settembre del '99 il s... Ha vinto un premio ai Nastri d'Argento. Al Box Office Usa Hannibal ha incassato 165 milioni di dollari .

Hannibal è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,97/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,20
CONSIGLIATO SÌ
Un accurato prodotto da consumare.
Recensione di Pino Farinotti
Recensione di Pino Farinotti

È tornato Hannibal Lecter. Al romanzo - film di Thomas Harris e Jonathan Demme, "Il silenzio degli innocenti", era seguito, È tornato Hannibal Lecter. Al romanzo - film di Thomas Harris e Jonathan Demme, "Il silenzio degli innocenti", era seguito, nel settembre del '99 il sequel Hannibal, diventato puntualmente film. Hannibal è fuggito e si nasconde a Firenze, è diventato il professor Fell, un colto bibliofilo. Su di lui c'è una taglia di tre milioni di dollari, messa privatamente da una sua antica vittima, orrendamente sfigurata (Oldman). La didascalia di lancio americana era "quanto tempo può nascondersi un uomo prima di tornare a fare ciò che meglio gli riesce?". E Hannibal non resiste poi tanto. Di lui già sospetta l'ispettore Pazzi (Giannini) che ha bisogno di soldi e poi riappare la famosa agente FBI Clarice, che non è più Jodie Foster ma Julianne Moore. Sarà proprio la memoria del rapporto competitivo-morboso da parte di entrambi, Hannibal e Clarice, la chiave di volta della soluzione, se così vogliamo chiamarla. I valori aggiunti di questa produzione sono certamente la location - i vari centri artistici, il ponte vecchio - la maggiore energia figurativa di Scott rispetto al più "intimista" predecessore, e perché no, il quanto di italianità con la bravura di Giannini e l'appeal di Francesca Neri nel ruolo di sua moglie. In sostanza Hannibal è un accurato prodotto da consumare. L'altro, Il silenzio degli innocenti, era un'"Opera" meritevole di tutti i riconoscimenti.

Sei d'accordo con Pino Farinotti?
HANNIBAL
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Amazon Prime Video

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€17,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 9 giugno 2009
Spalla

Mi aspettavo solo l'immancabile sequel di un titolo di successo, decisamente inferiore all'originale. Ed in effetti Hannibal è sicuramente inferiore a "Il Silenzio Degli Innocenti", così come Julianne Moore non può assolutamente competere con Jodie Foster. Però questo film ha anche tanti buoni elementi che lo riscattano. Intanto Hannibal Lecter è sempre lui, ottimo Hopkins come nel primo film.

sabato 25 agosto 2012
Irek91

Ho visto tutti i film della trilogia e personalmente questo è il film che mi è piaciuto di meno. Non perchè non sia un buon prodotto, ma perchè paragonato ai precedenti resta un po' oscurato. Hopkins interpreta il suo personaggio in modo magistrale, come sempre, ed è l'ancora di salvezza di tutto il film.

venerdì 30 giugno 2017
GUSTIBUS

Sicuramente vado contro-corrente ma HANNIBAL E'proprio un film con la firma prestigiosa di R.Scott!..Secondo me l'errore principale nel dare il giudizio e'quello di fare il confronto con il capolavoro di Demme "Il silenzio degli innocenti".. C'e'il personaggio del Dott.Lecter(superbo Hopkins!!),ce'Clarice Starling(bravissima J.

sabato 18 luglio 2015
ilbeda

 E' girato a Firenze, ma Firenze e' solo uno sfondo, una scusa per allungare una trama inconsistente; se quanto vi avviene fosse tolta la città nulla cambierebbe del film. A parte i superpoteri di Hannibal : telepatia, superforza, invincibilita', invulnerabilita', invisibilita' agli animali ecc ecc (ci manca solo che voli), il film e' del tutto irreale, niente sus [...] Vai alla recensione »

giovedì 25 maggio 2017
Luca Scialo

Anche il diabolico Hannibal Lecter non sfugge alla regola del sequel debole e meno riuscito rispetto al primo film. Certo, alcuni spunti sono geniali e restano impressi nella mente, come le vicende legate al personaggio da lui drogato e reso un mostro e la macabra cena finale. Del resto, il regista è Ridley Scott e questo per lui è il minimo sindacale.

martedì 14 febbraio 2017
movieMArK.ER

Questo film,potrebbe quasi essere la rappresentazione delle immagini che vi sono nelle menti disturbate da sofferenti malattie ma non per niente prive di intelligenza e fantasia. Tutto con un buon ritmo.

mercoledì 10 settembre 2014
Alex41

"Hannibal" non mi ha entusiasmato più di tanto. E' un seguito abbastanza floscio, non nel senso che non funzioni in sé ma il più delle volte appare quasi ridicolo. Partiamo dagli attori: è il punto forte del film e non. Anthony Hopkins perfetto come sempre, Gary Oldman impressionante e geniale come in tutti i film dove recita, Ray Liotta superlativo e Giancarlo [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 gennaio 2014
Cassiopea

Hannibal è (o dovrebbe essere) il seguito dell'amatissimo "Il silenzio degli innocenti", vincitore di numerosi Oscar e definito una delle pellicole thriller meglio riuscite della storia del cinema. Intraprendere la regia di un film su questi presupposti significa inevitabilmente assumersi una grossissima responsabilità. Del resto è difficile pensare che possano sbocciare [...] Vai alla recensione »

giovedì 22 agosto 2013
LorenzoMeloni

Il Silenzio degli Innocenti è uno dei mostri sacri del thriller moderno. Raffinato, stilisticamente rivoluzionario e chi più ne ha più ne metta. RIdley Scott è un grande regista. Con alti e bassi, ma un grande regista. In particolare non si possono negargli un talento visivo fiammeggiante, una sbalorditiva capacità di costruire le atmosfere e una straordinaria versatilit&a [...] Vai alla recensione »

martedì 5 gennaio 2010
riccardo-87

ottimo commento, credo che tu abbia colto in pieno nel segno. ti faccio davvero i miei complimenti, perché non è facile ad oggi trovare un po’ di sana obbiettività nel giudicare il film; io non ritengo comunque che la Moore sia così da condannare, anche se certo l'interpretazione della Foster era meglio assai: a mio avviso è proprio il film in se che non va; tanto Red Dragon quanto- e soprattutto- [...] Vai alla recensione »

giovedì 25 giugno 2009
vale '93

Dopo aver visto "Red Dragon" ma soprattutto "Il silenzio degli innocenti" sono rimasta grandemente delusa da questo film...Ero veramente curiosa di vedere questo sequel,di veder tornare il Dottor Lecter,ma soprattutto di vedere l'incontro del dottore con l'agente Clarice Starling,sua vecchia "amica"...Già il fatto che non fosse più impersonata da Jodie Foster mi ha demoralizato,perchè sapevo che il [...] Vai alla recensione »

domenica 9 settembre 2012
greg2

Il motivo per cui Hannibal non si avvicina neanche lontanamente al silenzio degli innocenti è dovuto principalmente all'interpretazione della Moore che sfigura rispetto a Jodie Foster E' inconcepibile che un grande regista come Scott abbia sbagliato attrice in maniera cosi grossolana In ogni caso Hannibal resta comunque un film godibile, impreziosito dal sempre grandissimo Hopkins e dalla regia di [...] Vai alla recensione »

giovedì 27 agosto 2009
Micetto

Per me uno dei più bei film del genere. Dal primo all'ultimo minuto ti tiene incollato allo schermo con una sceneggiatura, un ritmo ed una musica (Hans Zimmer... il non plus ultra) a dir poco msgnetici. Ridley Scott riesce a farti capire, seguire con attenzione ed alla fine anche quasi amare un uomo sì affetto da cannibalismo, ma allo stesso tempo così raffinato, intelligente e colto, da rasentare [...] Vai alla recensione »

domenica 17 gennaio 2016
oscar77

peccato! il romanzo è un grande romanzo, ma il film èdecisamente mediocre, niente a che vedere col Silenzio degli innocenti, Manhunter frammenti di un omicidio, Red dragon e Hannibal le origini del male. purtoppo Ridley Scott alterna capolavori (Alien, Blade runner) a film estremamente scadenti.

mercoledì 7 agosto 2013
asrdrubale03

lento , lungo e brutto si salvano solo le scene di morte

giovedì 27 giugno 2013
Marco Rocket

Secondo me questo film nella saga di Hannibal Lecter ha una funzione importantissima.Eh si, perchè secondo me un amante del genere dopo aver visionato red dragon (e anche la versione originale), il silenzio degli innocenti e quindi aver simpatizzato per il Dottor Lecter, si schiera dalla sua parte ed in questo film finalmente viene mostrato Hannibal in libertà, cosa che almeno personalmente [...] Vai alla recensione »

sabato 20 aprile 2013
opidum

lo sto rivedendo dopo tanti anni. certo questo film  ha diverse pecche e paga lo scotto di arrivare dopo seven  e certo non è nemmeno paragonabile al perfetto " il silenzio degli innocenti" però come trillher è decisamente superiore alla media. bravo giannini. cattivo scott nel fotografare Firenze.

Frasi
"Di norma, il cervello non sente dolore. Quindi, il nostro amico Paul non sentirà la mancanza di questo pezzo, il lobo pre-frontale, che dicono sia la sede delle buone maniere..." Hannibal Lecter durante la cena finale con Paul Krendler (Ray Liotta) e Clarice Starling (Julianne Moore), dove sta cucinando il cervello di Krendler.
Una frase di Hannibal Lecter (Anthony Hopkins)
dal film Hannibal - a cura di Crypto
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

Ormai vicino alla terza età, Hannibal Lecter, in arte the Cannibal (John Hopkins), illustra il meglio della vita a un ragazzino con gli occhi a mandorla. Siamo dentro un aereo di linea, in volo verso il prossimo film dedicato allo psichiatra antropofago. Nell’attesa, Hannibal si occupa dell’educazione delle nuove generazioni. Così, davanti a un piatto con cervello cotto in padella - quel cervello? [...] Vai alla recensione »

Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Ridateci Diabolik! Le inverosimili imprese contro la legge del criminale a fumetti di nero vestito erano addirittura realistiche, se confrontate con la trama-pasticcio di Hannibal, il sequel di Il silenzio degli innocenti firmato da Ridley Scott. Al povero spettatore si vuole far passare di tutto. Deve accettare, e fin qui può stare ancora al gioco, che l’agente federale Clarice sia ora interpretata [...] Vai alla recensione »

Tullio Kezich
Il Corriere della Sera

In anteprima il seguito del «Silenzio degli innocenti» che esce venerdì. Non sarà vietato. Valeva la pena di dare un seguito a un film ormai entrato nella storia del cinema come Il silenzio degli innocenti? Per la seconda volta nel ruolo di Hannibal, dieci anni dopo, Anthony Hopkins svelerà qualche segreto inedito del Cannibale? E Julianne Moore nelle vesti della detective Clarice non farà rimpiangere [...] Vai alla recensione »

Tullio Kezich
Il Corriere della Sera

Di quale messaggio è portatore il primo spaventapasseri del nuovo Millennio? Che cosa ci racconterà Anthony Hopkins, snobistico e minaccioso sotto il feltro nero del dottor «Hannibal», in arrivo sugli schermi di tutto il mondo? Sfuggito alle maglie della giustizia nel precedente «Il silenzio degli innocenti» (1991), con un record di 5 Oscar e 14 vittime massacrate e mangiate, il Cannibal lo conosciamo; [...] Vai alla recensione »

Giovanna Grassi
Il Corriere della Sera

Non si considerano certamente imputati, mentre si siedono al tavolo per parlare di «Hannibal», prima di un tour promozionale che li porterà in mezza Europa e al Festival di Berlino, il protagonista Anthony Hopkins, il regista Ridley Scott, gli attori Giancarlo Giannini, Ivano Marescotti ed Enrico Lo Verso, i produttori Dino e Martha De Laurentiis e il distributore italiano Aurelio De Laurentiis.

Giovanna Grassi
Il Corriere della Sera

Anthony Hopkins, Sordi, Rosi, Giannini, Cerami e Inge Feltrinelli festeggiano "Hannibal". Buona idea quella dell’astuto distributore di "Hannibal", Aurelio De Laurentiis, nipote del produttore Dino: ieri sera ha invitato a cena i suoi ospiti "prima" della visione al cinema Europa della pellicola sulla quale si intrecciano i dibattiti per certi toni truculenti.

Giovanna Grassi
Il Corriere della Sera

Fuga, vendette e amore per il dottor Lecter. Anche Giannini e la Neri "vittime" del killer. Jodie Foster non ci sarà: "Storia troppo violenta". A Firenze si gira il seguito del «Silenzio degli innocenti». Hopkins: l’orrore è in ognuno di noi. Il protagonista della nuova storia tratta dai libri di Harris: «Reciterò anche versi della Divina Commedia e suonerò Bach al clavicembalo».

Giovanna Grassi
Il Corriere della Sera

De Laurentiis e Mamet modificano il libro. Il produttore Dino De Laurentiis si sente già pronto per il seguito del "Silenzio degli innocenti" e svela: "La sceneggiatura di "Hannibal" è quasi finita ed è stata scritta con passione, finezza e forza espressiva abituale da David Mamet. Certo, sono curioso di leggerla anche perché, in accordo con l’autore del romanzo, Thomas Harris, sono state apportate [...] Vai alla recensione »

Giovanna Grassi
Il Corriere della Sera

L’attrice che ha interpretato il ruolo di Clarice nel "Silenzio degli innocenti" parla del nuovo romanzo di Thomas Harris, di cui il "Corriere" anticiperà da domani i primi capitoli. Jodie Foster, come Anthony Hopkins, non fa dichiarazioni sulla possibilità di interpretare Hannibal, la versione cinematografica del nuovo libro di Thomas Harris. L’attrice ha avuto un incontro a Los Angeles, in giugno, [...] Vai alla recensione »

Paolo Boschi
Scanner

Diciamo la verità: sapevamo che Hannibal “The Cannibal” Lecter sarebbe tornato, prima o poi. E che il sequel de Il silenzio degli innocenti, pur firmato da un regista di lusso come Ridley Scott, non potesse in nessun modo eguagliare l'originale già lo sapevano tutti i lettori di Hannibal di Thomas Harris: lo scrittore americano, visto l'incredibile successo del romanzo precedente, era stato quasi costretto [...] Vai alla recensione »

Giovanna Grassi
Il Corriere della Sera

Ridley Scott, sull’onda del successo per le nomination ai Globi d’oro di «Gladiator», si dice «emozionato alla vigilia dell’uscita di "Hannibal"». Jonathan Demme ha rifiutato il sequel, lei l’ha accettato. Perché? «Non è un sequel, ma una storia diversa che si chiede: che cos’hanno nel cuore i personaggi? Il copione è ricco di caratteri e, cosa che mi ha conquistato, di umorismo.

Giovanna Grassi
Il Corriere della Sera

Hopkins: ho trasformato il mio personaggio in un intellettuale dandy, vi stupirà il finale del film. Elegantissimo, sir Anthony Hopkins, al fianco dell’adorata e vecchia mamma e strizzando l’occhio a Clarice Starling-Julianne Moore, ha posto l’altro giorno le impronte delle sue mani e dei suoi piedoni di fronte al Chinese Theatre, sul selciato dell’Hollywood Boulevard, di fronte a una folla sterminata, [...] Vai alla recensione »

Giovanna Grassi
Il Corriere della Sera

È uscito tra le polemiche il discusso film di Ridley Scott, già definito «incubo grottesco» dalla critica americana. Gli esercenti quasi in coro: sarebbe però impossibile accogliere l’invito del distributore all’autocensura. Mentre Anthony Hopkins è in volo tra Parigi e Londra per la campagna promozionale del suo cannibale «meno avvincente e meno spaventoso», come ha scritto all’unanimità la critica [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Hannibal non più Cannibal. Il dottor Lecter non mangia più carne umana, come faceva nel 1991 ne Il silenzio degli innocenti di Jonathan Demme, tratto dal romanzo di Thomas Harris: in Hannibal di Ridley Scott, séguito tardivo ricavato da un nuovo ma brutto romanzo di Harris (Mondadori editore), fa lavoro culturale a Firenze sotto falso nome, occupandosi d'una biblioteca storica, analizzando sonetti [...] Vai alla recensione »

winner
miglior attore non protag.
Nastri d'Argento
2001
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati