Hannibal

Acquista su Ibs.it   Dvd Hannibal   Blu-Ray Hannibal  
Un film di Ridley Scott. Con Anthony Hopkins, Julianne Moore, Ray Liotta, Giancarlo Giannini, Francesca Neri.
continua»
Thriller, durata 115 min. - USA 2001. MYMONETRO Hannibal * * 1/2 - - valutazione media: 2,52 su 58 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,52/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Usa)
 dizionari * * 1/2 - -
 critican.d.
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
È tornato Hannibal Lecter. Al romanzo - film di Thomas Harris e Jonathan Demme, "Il silenzio degli innocenti", era seguito, nel settembre del '99 il s...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un accurato prodotto da consumare
Pino Farinotti     * * * - -

È tornato Hannibal Lecter. Al romanzo - film di Thomas Harris e Jonathan Demme, "Il silenzio degli innocenti", era seguito, È tornato Hannibal Lecter. Al romanzo - film di Thomas Harris e Jonathan Demme, "Il silenzio degli innocenti", era seguito, nel settembre del '99 il sequel Hannibal, diventato puntualmente film. Hannibal è fuggito e si nasconde a Firenze, è diventato il professor Fell, un colto bibliofilo. Su di lui c'è una taglia di tre milioni di dollari, messa privatamente da una sua antica vittima, orrendamente sfigurata (Oldman). La didascalia di lancio americana era "quanto tempo può nascondersi un uomo prima di tornare a fare ciò che meglio gli riesce?". E Hannibal non resiste poi tanto. Di lui già sospetta l'ispettore Pazzi (Giannini) che ha bisogno di soldi e poi riappare la famosa agente FBI Clarice, che non è più Jodie Foster ma Julianne Moore. Sarà proprio la memoria del rapporto competitivo-morboso da parte di entrambi, Hannibal e Clarice, la chiave di volta della soluzione, se così vogliamo chiamarla. I valori aggiunti di questa produzione sono certamente la location - i vari centri artistici, il ponte vecchio - la maggiore energia figurativa di Scott rispetto al più "intimista" predecessore, e perché no, il quanto di italianità con la bravura di Giannini e l'appeal di Francesca Neri nel ruolo di sua moglie. In sostanza Hannibal è un accurato prodotto da consumare. L'altro, Il silenzio degli innocenti, era un'"Opera" meritevole di tutti i riconoscimenti.

Primo Weekend Usa: $ 58.003.000
Incasso Totale* Usa: $ 58.003.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 11 febbraio 2001
Sei d'accordo con la recensione di Pino Farinotti?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
59%
No
41%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Hannibal

premi
nomination
Nastri d'Argento
1
0
* * * * -

Forse è sottovalutato...

sabato 5 gennaio 2002 di bullythekid

Bisogna rendere chiara una cosa: il confronto con "Il silenzo degli Innocenti" è impossibile, non perchè forma e contenuto di questo film siano peggiori ma perchè si tratta di due approcci diametralmente opposti. Laddove il film di Jonathan Demme era un'accurata analisi del comportamento umano, il film di Scott diventa un gustoso (in tutti i sensi) mercato di umorismo nero, effetti speciali alla Peter Jackson e sorrisi maliziosi che possono nascondere molte cose. Preso in questi termini, Hannibal continua »

* * * * *

Meglio hannibal lecter o norman bates

lunedì 21 gennaio 2002 di lu megghiu

Innanzitutto bisogna dire che sia il personaggio di Psyco( film di Hitchkoch)che Hannibal si riferiscono allo stesso serial killer, Edward Gein. Però da buon figlio del terzo millennio non posso che preferire il moderno Hannibal. Volete sapere perchè? Caspita non lo vuole sapere nessuno; comunque io lo dico lo stesso. Perchè quando uno vede Hannibal se dopo si va a fare la doccia mentre si toglie le mutande noterà un'alone marrone; cercherà di cosolarsi pensando che forse è una macchia di caffèlatte continua »

* * * * -

Leggete qua!!!!

lunedì 19 febbraio 2001 di alice

Prima di tutto sono sicuro che "Il silenzio degli innocenti" è molto meglio di Hannibal;ma se dobbiamo dirla tutta, chiunque dice che Hannibal è un brutto film,significa chiaramente che non capisce niente di cinema.Certo ci sono due o tre scene che si potevano evitare.Chiunque voglia parlare con me di questo o altri film è pregato di mandarmi un E-mail a: alicebacchi@hotmail.com  continua »

* * * * -

Dopo lunga attesa...

venerdì 13 aprile 2001 di Antonio

Ho appena visto il film Hannibal. Non tanto per il film in se stesso, ma per la curiosità di come Firenze ne poteva uscire. Ebbene la mia sensazione è che il regista non abbia saputo sfruttare al meglio gli angoli suggestivi di una Firenze che conserva ancora quel sapore antico. Anzi come a sua volta Mercatale V.P. è conosciuta come il paese del mostro di Firenze e non per lo splendido paese di campagna del Chianti, non vorrei adesso che la piccola terrazza di Palazzo Vecchio venga ricordata solo continua »

Hannibal Lecter
"Di norma, il cervello non sente dolore. Quindi, il nostro amico Paul non sentirà la mancanza di questo pezzo, il lobo pre-frontale, che dicono sia la sede delle buone maniere..." Hannibal Lecter durante la cena finale con Paul Krendler (Ray Liotta) e Clarice Starling (Julianne Moore), dove sta cucinando il cervello di Krendler.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Hannibal all'ispettore Pazzi
Devo confessarle che stò pensando seriamente di mangiare sua moglie…
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Hannibal all'ispettore Pazzi
Allora che cosa facciamo? budella dentro o budella fuori? oh...è confuso...bene, deciderò io per lei...
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Hannibal oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Hannibal

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 5 dicembre 2007

Cover Dvd Hannibal A partire da mercoledì 5 dicembre 2007 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Hannibal di Ridley Scott con Giancarlo Giannini, Ray Liotta, Gary Oldman, Francesca Neri. Distribuito da DNC Home Entertainment. Su internet Hannibal è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 17,99 €
Aquista on line il dvd del film Hannibal

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Ridateci Diabolik! Le inverosimili imprese contro la legge del criminale a fumetti di nero vestito erano addirittura realistiche, se confrontate con la trama-pasticcio di Hannibal, il sequel di Il silenzio degli innocenti firmato da Ridley Scott. Al povero spettatore si vuole far passare di tutto. Deve accettare, e fin qui può stare ancora al gioco, che l’agente federale Clarice sia ora interpretata da Julianne Moore (dieci anni fa era Jodie Foster, che ha pensato bene di levarsi dall’impresa); deve poi chiudere gli occhi su incredibili blackout narrativi (perché gli uomini di Verger allevano ferocissimi cinghiali proprio in Sardegna? E come fanno, i suddetti cinghiali, a essere pronti per l’uso in America? E dove va a finire Francesca Neri? Eccetera eccetera. »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

Ormai vicino alla terza età, Hannibal Lecter, in arte the Cannibal (John Hopkins), illustra il meglio della vita a un ragazzino con gli occhi a mandorla. Siamo dentro un aereo di linea, in volo verso il prossimo film dedicato allo psichiatra antropofago. Nell’attesa, Hannibal si occupa dell’educazione delle nuove generazioni. Così, davanti a un piatto con cervello cotto in padella - quel cervello? quella padella? -, spiega al suo allievo attento la differenza tra cibarsi e mangiar davvero. In fatto d’alta cucina, non c’è dubbio, ne sa una più del diavolo. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Hannibal non più Cannibal. Il dottor Lecter non mangia più carne umana, come faceva nel 1991 ne Il silenzio degli innocenti di Jonathan Demme, tratto dal romanzo di Thomas Harris: in Hannibal di Ridley Scott, séguito tardivo ricavato da un nuovo ma brutto romanzo di Harris (Mondadori editore), fa lavoro culturale a Firenze sotto falso nome, occupandosi d'una biblioteca storica, analizzando sonetti di Dante, tenendo conferenze. Ai suoi pasti di antropofago ha rinunciato. Càpita soltanto una volta, nel film: Hannibal apre la calotta cranica d'un nemico, gli taglia via sapientemente fettine di cervello, le frigge, gliele fa mangiare; più tardi in aereo, durante un'altra fuga che lo sottrae all'arresto e lo prepara alla terza puntata della serie, fa uno spuntino con quelle fettine di cervello, ne offre pure a un bambino compagno di viaggio. »

di Paolo Boschi Scanner

Diciamo la verità: sapevamo che Hannibal “The Cannibal” Lecter sarebbe tornato, prima o poi. E che il sequel de Il silenzio degli innocenti, pur firmato da un regista di lusso come Ridley Scott, non potesse in nessun modo eguagliare l'originale già lo sapevano tutti i lettori di Hannibal di Thomas Harris: lo scrittore americano, visto l'incredibile successo del romanzo precedente, era stato quasi costretto a riprendere in mano Clarice Starling e Hannibal Lecter per raccontarci la continuazione delle loro avventure, pur scontata e con troppe sterzate ad effetto, soprattutto quella che chiude la storia riecheggiando La bella e la bestia. »

Hannibal | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Pino Farinotti
Pubblico (per gradimento)
  1° | bullythekid
  2° | zio roby
  3° | darko
  4° | val82
  5° | spalla
  6° | ire.fior
  7° | alessandro catalano
  8° | ilbeda
  9° | alex41
10° | cassiopea
11° | byrne
12° | nicolò
13° | alice
14° | mario
15° | rambo
16° | flaein
17° | saragialla
18° | antonio
19° | lu megghiu
Rassegna stampa
Paolo Boschi
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Link esterni
sito ufficiale
Shop
DVD
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità