Star Wars: Episodio V - L'Impero colpisce ancora

Film 1980 | Fantastico Film per tutti 124 min.

Titolo originaleThe Empire Strikes Back
Anno1980
GenereFantastico
ProduzioneUSA
Durata124 minuti
Regia diIrvin Kershner
AttoriHarrison Ford, Carrie Fisher, Billy Dee Williams, Mark Hamill, Frank Oz, Alec Guinness Julian Glover, Clive Revill, Bruce Boa, Anthony Daniels, Kenny Baker, Kenneth Colley, Jeremy Bulloch, Mark Jones, Peter Mayhew, Michael Culver, John Ratzenberger, Norman Chancer, Richard Oldfield, Burnell Tucker, John Morton, Jack Purvis, Christopher Malcolm, Milton Johns, Des Webb, Michael Sheard, John Dicks, Oliver Maguire, Denis Lawson, Ray Hassett, Robin Scobby, Ian Liston, Jack McKenzie, Jerry Marte, Norwich Duff, Brigitte Kahn.
TagDa vedere 1980
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti
MYmonetro 4,17 su 35 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Irvin Kershner. Un film Da vedere 1980 con Harrison Ford, Carrie Fisher, Billy Dee Williams, Mark Hamill, Frank Oz, Alec Guinness. Cast completo Titolo originale: The Empire Strikes Back. Genere Fantastico - USA, 1980, durata 124 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti - MYmonetro 4,17 su 35 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Star Wars: Episodio V - L'Impero colpisce ancora
tra i tuoi film preferiti.




oppure

L'Alleanza ribelle si è rifugiata sul pianeta di ghiaccio Hoth, ma la loro base segreta viene individuata dalle truppe imperiali di Darth Vader. Il film ha ottenuto 14 candidature e vinto 8 Premi Oscar e 1 candidatura a Golden Globes. Al Box Office Usa Star Wars: Episodio V - L'Impero colpisce ancora ha incassato 65,2 milioni di dollari .

Star Wars: Episodio V - L'Impero colpisce ancora è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
4,17/5
MYMOVIES 3,17
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,63
ASSOLUTAMENTE SÌ
Un nuovo inizio della saga in cui partono un secondo "viaggio dell'eroe" e la mitologia della lotta all'impero.
Recensione di Gabriele Niola
Recensione di Gabriele Niola

Dopo la distruzione della Morte Nera i ribelli stanno compattando le fila per combattere l'Impero che ha in mente di ricominciare la costruzione della sua arma segreta. Luke Skywalker, scampato ad un attacco sul pianeta Hoth, si sposta nel sistema Dagobah per essere addestrato dal maestro Yoda e finalmente diventare un vero Jedi. Parallelamente Han Solo e la principessa Leia sono braccati da Darth Vader, il quale ha capito che solo in questa maniera potrà trovare il giovane Skywalker a cui è tanto interessato.
Quando i due si rifugiano da un vecchio amico di Han Solo, Lando Carlissian, un cacciatore di taglie avverte Darth Vader che, piombato in loco, fa prigioniero Han Solo in una lastra di carbonio e poi affronta Luke Skywalker quando questi arriva a salvare i suoi amici.
Al secondo episodio Guerre stellari prende la forma della saga, conclude il film con un finale sospeso che rimanda all'episodio seguente e incastra le vicende dei singoli personaggi all'interno di un equilibrio più ampio, uno in cui i rapporti di forza e le relazioni iniziano a intrecciare nodi che non possono essere risolti in un solo film.
Scritto da Lawrence Kasdan e Leigh Brackett, il secondo capitolo non è una fase interlocutoria ma di fatto un nuovo inizio dopo che il precedente concludeva la propria storia. Inizia la mitologia della lotta all'impero, i protagonisti si separano e di fatto parte un secondo "viaggio dell'eroe". George Lucas rimane la mente dietro tutto il progetto ma cede sia la sedia di sceneggiatore che quella di regista (a Irvin Keshner). Il risultato è un film per certi versi più solido e meno debitore dal punto di vista visivo ad altre fonti, ma inevitabilmente anche meno iconico e più al servizio di una grande strategia.
Centrato non tanto sulla narrazione di una storia ma sulla creazione delle basi per il finale che si svolgerà nell'opera successiva, L'impero colpisce ancora riesce ancora ad introdurre uno dei personaggi basilari di tutta la saga (Yoda) e a rafforzare il personaggio della principessa Leia, il cui carattere forte emerge con ancora più prepotenza, segnando una differenza abissale con gli standard dell'epoca anche nel campo delle figure femminili complesse.
Kershner inoltre riesce ad ampliare lo spettro visivo della saga senza replicare quasi mai le ambientazioni già viste. Luke Skywalker e gli altri personaggi si spostano in un campionario di ambienti estratti dalla Terra che il film trasporta in pianeti remoti. Paludi, luoghi innevati e un'impossibile città nel cielo, tra le nuvole, tutte creazioni narrative e soprattutto visive innovative per gli stessi standard impostati dalla saga oltre che per quelli dell'epoca. L'impero colpisce ancora, nel lavorare sulla complessità narrativa dell'universo di Guerre stellari, ne conferma la caratteristica fondamentale, ovvero quella di epopea visiva in cui raccontare personaggi a partire dai luoghi che abitano. Ogni carattere un posto, ogni posto una palette di colori e una personalità diversa. In questo modo Luke Skywalker continua la sua formazione nella misura del viaggio attraversando tutti i luoghi e assorbendone le caratteristiche.
In un finale all'interno di una struttura tecnologica ci sarà il grande svelamento della saga, che con i suoi ambienti tecnologici profetizza quello che accadrà di lì a poco e racconta sia il presente di Darth Vader (che per metà è robotico), sia l'immediato futuro di chi gli si oppone.
Negli anni '90 lo stesso George Lucas ha rilasciato una nuova versione con qualche scena aggiunta ed effetti speciali migliorati, che in questo caso funziona più del solito.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
Francesco Rufo
venerdì 17 luglio 2009

Star Wars è una saga fantascientifica formata da sei film, che compongono due trilogie. La trilogia classica comprende gli episodi IV, V e VI. Le vicende narrate nella trilogia classica sono cronologicamente posteriori rispetto a quelle narrate nella nuova trilogia. Le due trilogie sono tra loro speculari. Vediamo le corrispondenze tra l’episodio V e l’episodio II. Nell’episodio V e nell’episodio II: la principessa (V: Leia; II: Amidala) è ancora in pericolo, si rifugia su un pianeta sicuro con un ragazzo (V: Han Solo; II: Anakin Skywalker), e i due si innamorano. In parallelo, si segue la storia di un altro personaggio su altri pianeti (V: Luke Skywalker; II: Obi-Wan Kenobi). Il giovane Jedi arriva a un duello finale (V: Luke contro Darth Vader; II: Anakin contro il Conte Dooku) in cui perde un arto (V: una mano; II: un braccio), e si ha così lo sparagmos (lo strazio del corpo dell’eroe). L’arto viene ricostruito artificialmente. Il giovane Jedi ha scoperto la propria metà oscura (V: Luke apprende di essere figlio di Darth Vader; II: Anakin comincia ad abbandonarsi al Lato Oscuro). Emerge un rapporto profondo tra l’allievo e il maestro-padre putativo (V: Luke e Yoda; II: Anakin e Obi-Wan). Ognuna delle due trilogie segue un percorso di formazione. La trilogia classica segue il percorso di Luke Skywalker. Anche per il percorso di formazione, troviamo riscontri tra le coppie di episodi delle due trilogie. Nell’episodio V e nell’episodio II, il ragazzo, con l’aiuto di un maestro-padre putativo, impara a conoscere la propria identità naturale, scopre che tale identità è in sé neutra (la Forza può essere usata sia per il Bene che per il Male) e che deve essere incanalata in un’identità morale, attraverso la scelta morale, l’atto morale; il ragazzo scopre anche la propria metà oscura, che insinua dubbi. Sia Luke che Anakin si relazionano con diverse figure di padri-docenti: nell’episodio V e nell’episodio II, c’è il padre-docente che li segue da vicino nel percorso educativo (V: Yoda per Luke; II: Obi-Wan per Anakin). Seguendo le indicazioni sulle forme letterarie date da Northrop Frye in Anatomia della critica, si può dire che – se la nuova trilogia è una tragedia – la trilogia classica è un romance. Anche nel romance, come nella tragedia, c’è lo sparagmos, visto come morte rituale, come prezzo da pagare per raggiungere un più alto livello di saggezza e forza: in questo episodio, Luke perde la mano, e diventa così più saggio e potente. Come il mythos del romance, la trilogia classica si può dividere in sei fasi. Nell’episodio V, abbiamo la 3ª e la 4ª. La 3ª fase è il tema centrale del romance, la Ricerca, il viaggio, e occupa gran parte della trilogia classica, in cui Luke si sposta di continuo, cerca la Forza in sé, la vera storia e la vera identità del padre: qui cerca anche Yoda. La 4ª fase è la difesa estrema del mondo dell’innocenza dagli attacchi del mondo dell’esperienza, ovvero lo scontro edipico diretto tra Luke e Darth Vader.

Sei d'accordo con Francesco Rufo?
Recensione di Stefano Lo Verme

L'Alleanza ribelle, guidata dalla principessa Leila, si è rifugiata sul pianeta di ghiaccio Hoth; ma la loro base segreta viene individuata dalle truppe imperiali di Darth Vader, che sferrano un terribile attacco contro i ribelli. Così, mentre la principessa Leila fugge insieme ad Han Solo a bordo del Millennium Falcon, Luke si reca sul pianeta Dagobah, dove viene iniziato dal maestro Yoda ai segreti della Forza.
Secondo, straordinario episodio della mitica saga fantascientifica creata da George Lucas, L'Impero colpisce ancora è stato realizzato a tre anni di distanza dall'enorme successo di Guerre stellari, con Irvin Kershner alla regia sotto la supervisione dello stesso Lucas e un budget di ben 35 milioni di dollari (lievitato a causa delle numerose difficoltà produttive incontrate durante le riprese). Sceneggiato da Leigh Brackett e dal futuro regista Lawrence Kasdan e accompagnato dalle bellissime musiche di John Williams, il film ha riportato risultati da record ai botteghini di tutto il mondo, con 530 milioni di dollari d'incasso e 180 milioni di spettatori (di cui quasi 100 milioni nei soli Stati Uniti), oltre ad aver ottenuto il premio Oscar per il miglior sonoro. Diventata un vero e proprio cult quanto l'originale, la pellicola di Kershner è stata seguita nel 1983 dal capitolo conclusivo della trilogia, Il ritorno dello Jedi.
Anche in questo episodio, Lucas recupera i personaggi di Guerre stellari e i medesimi ingredienti stilistici e narrativi del primo film, avvalendosi però di effetti speciali ancora più complessi e stupefacenti: magnifiche le scene della battaglia tra i ribelli e l'esercito imperiale sul pianeta ghiacciato Hoth e la ricostruzione di Bespin, la suggestiva città fra le nuvole di Lando Calrissian (Billy Dee Williams). Dopo una prima parte assai movimentata e ricca d'azione, Lucas attenua lo spirito squisitamente avventuroso caratteristico dell'opera precedente a favore di un tono più cupo e solenne, che si rispecchia negli eventi principali dell'intreccio: in particolare, il difficile apprendistato di Luke Skywalker (Mark Hamill) presso il bizzarro e simpatico maestro Yoda (Frank Oz), durante il quale vengono approfonditi il concetto di Forza e le sue implicazioni filosofiche. Non manca neppure l'elemento romantico, con l'inizio della storia d'amore tra Han Solo (Harrison Ford) e la principessa Leila (Carrie Fisher).
Ma il tema portante dell'intera pellicola è costituito senza dubbio dal misterioso legame tra Luke e il suo temibile rivale Darth Vader (David Prowse). Alla classica lotta manichea tra Bene e Male del primo capitolo si sostituisce dunque un confronto molto più ambiguo, in cui Luke si ritroverà ad intraprendere un pericoloso viaggio attraverso se stesso e ad affrontare per la prima volta il proprio Lato Oscuro. Il momento in assoluto più emozionante del film resta comunque il fantastico duello finale a colpi di spade laser tra Luke e il suo arcinemico, che terminerà con la sconfitta del giovane Skywalker e la sorprendente rivelazione della vera identità di Darth Vader, un colpo di scena a dir poco geniale che è entrato da subito nella storia del cinema ed ha completamente spiazzato il pubblico dell'epoca, tenendolo col fiato sospeso fino all'uscita del film successivo.

Sei d'accordo con Stefano Lo Verme?
Recensione di Stefano Lo Verme

Seconda puntata della saga di Guerre stellari. Assistiamo al proseguimento delle straordinarie avventure di Luke Skywalker, Ian Solo e Leila Organa, nemici del malvagio Impero.

Sei d'accordo con Stefano Lo Verme?
STAR WARS: EPISODIO V - L'IMPERO COLPISCE ANCORA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
TIMVISION
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€16,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 10 aprile 2010
IlPredicatore

Inizio meno travolgente del precedente episodio e più intimo e riflessivo come il pianeta Hoth, ma il film decolla alla grande non appena parte la Marcia Imperiale, elettrizzante e onnipresente, e si intravede una flotta sterminata, contemplata da un Darth Vader assorto e di spalle. Fenomenale la battaglia iniziale, affiatata la sceneggiatura. Dopo il successo di Guerre Stellari, Lucas può raccontare [...] Vai alla recensione »

martedì 10 novembre 2015
ClaudioFedele93

E’ una sorte strana quella che spetta ai sequels di alcune delle saghe tanto amate dal pubblico e dalla critica, destino vuole infatti che siano quest’ultimi, stando a quel che ci insegna il grande libro del Cinema, ad avere la meglio sui capitoli precedenti e quelli successi. Il sequel, inoltre, molte volte appare come un vero e proprio traghettatore, un Caronte in celluloide che trasporta [...] Vai alla recensione »

martedì 5 luglio 2011
Dragonia

Sequel all'altezza, se non migliore del primo: è qui che si sente per la prima volta la celeberrima marcia imperiale, è qui che Luke scopre la verità su suo padre, è qui che gli eventi prendono una piega decisamente drammatica, in particolare nella parte finale. Grazie anche a dialoghi non banali e a un'azione incalzante, il film è capace di creare un'atmosfera [...] Vai alla recensione »

martedì 22 maggio 2012
joker 91

Un sequel che ripete il successo incredibile del primo episodio,si tratta comunque di un film molto più riflessivo a dispetto del primo  ed allo stesso tempo molto più cupo ed oscuro. Il personaggio di Luke Skywalker alias Mark Hammill viene approfondito molto di più psicologicamente come tutti gli altri personaggi,non viene meno la simpatia rappresentata pienamente dalla [...] Vai alla recensione »

giovedì 2 maggio 2013
jacopo b98

 Luke Skywalker (Hamill) ora è un importante membro della ribellione, e dopo aver evacuato il ghiacciato pianeta Hoth, va dal mistico, vecchissimo, piccolo e verdastro maestro jedi Yoda (Oz) per apprendere le “vie della Forza”. Intanto Ian Solo (Ford) e la principessa Leila (Fisher) scoprono di amarsi, e con appresso il peloso Chewbecca (Mayhew) e il droide C3-PO (Daniels) scappano [...] Vai alla recensione »

domenica 30 settembre 2012
Recensor

Lucas Raggiunge in questo film l'apice dei film del genere.Rispetto al primo è nettamente superiore sia come trama che come regia e sceneggiatura con personaggi indimenticabili e;ovviamente gli effetti speciali migliorati assieme alle splendide ed epiche musiche.Tanti registi e sceneggiatori dovrebbero imparare da questo Capolavoro!Vader è interpretato da dio ed ogni personaggio [...] Vai alla recensione »

domenica 31 gennaio 2016
IuriV

Seconda- barra- quinta avventura nell'universo stellare di Lucas. E, rispetto al primo film, i miglioramenti sono davvero tangibili. Il successo della Nuova Speranza deve aver portato parecchi quattrini nelle tasche della produzione, soldi che sono stai reinvestiti per addobbare l'opera a gran festa. Così gli effetti speciali sono più grossi (incredibile direi lo scontro con iniziale con gli AT-AT), [...] Vai alla recensione »

sabato 15 agosto 2015
JackPug

"Episodio V - L'Impero colpisce ancora" è probabilmente il migliore film della "trilogia originale" e anche della saga di Guerre Stellari, oltre ad essere un ottimo sequel dopo il successo del già soddisfacente "Episodio IV". "Episodio V" è davvero un ottimo film e ha reso la saga di Star Wars ancora più imponente ed interessante [...] Vai alla recensione »

mercoledì 19 febbraio 2014
Alessandro Rega

Nel secondo film si volta pagina, esso presenta un tono più epico, dall’inizio alla fine, con più battaglie. Inoltre, è meno banale nei contenuti e si apre all’intero universo. Sin dall’inizio, con la prima sequenza con Skywalker su un pianeta dove viene rapito da un Wampa, un mostro delle nevi. Certo non mancano le scene un po’ da fiction che vedono la [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 febbraio 2012
Renato C.

L'Impero colpisce ancora, e colpisce bene nel senso che oltre a dare un sequel al primo "Guerre stellari" dandogli grande successo si presenta proprio con un finale "Il seguito alla prossima puntata!" mentre il precedente aveva un finale che poteva benissimo essere il vero finale della saga! A differenza di quanto viene detto nei contenuti speciali del DVD non trovo che questo 2^ film (5^ dell'intera [...] Vai alla recensione »

martedì 15 giugno 2010
MARVELman

"È una baracconata tecnologica che piace anche agli adulti, purché capaci di veloci regressioni infantili" mi sembra davvero un commento poco appropriato!! L'impero colpisce ancora è il degno seguito di una nuova speranza perchè riesce a esaltarne al masimo aspetto racchiudendo ua minore carica di epicità ma fornendo allo spettatore un intrattenimento [...] Vai alla recensione »

martedì 15 giugno 2010
MARVELman

George Lucas non ha diretto questo episodio, certo, e nemmeno il seguito, però ha "diretto" dietro le quinte lo sviluppo artistico del film, creando nuovi mondi, nuove emozioni, nuove situazioni, regalando a tutti gli appassionati momenti che per sempre rimarrano nella propria mente e nella propria videoteca :)

mercoledì 28 ottobre 2009
Spalla

Il secondo capitolo della saga stellare è riuscito sotto tutti gli aspetti. Certo, non ha l'originalità del capostipite, ma non si può certo dire che in questo film manchino le idee. Sfido chiunque a definire questo film ripetitivo. I personaggi naturalmente sono sempre loro - e questo è un bene, visto il loro grande carisma - ma le ambientazioni e gli effetti speciali sono completamente diversi da [...] Vai alla recensione »

mercoledì 1 luglio 2009
joker91

anche questo e un capolavoro. Ottimo tutto il cast che dopo il successo superbo del primo viene riconfermato,grande harrison ford e mark hammill che in questi film mi piacciono davvero moltissimo. il film resta inferiore a quello del 1977 peò di poco. in questo troviamo gli effetti speciali al punto giusto,ne troppi ne tanti ma soprattutto troviamo una bellissima storia d' amore che a tratti fa [...] Vai alla recensione »

sabato 30 aprile 2016
Onufrio

Una frase divenuta fra le più citate e storiche del cinema moderno, la confessione di Darth Vader a Luke Skywalker mentre i due sono in battaglia. Netti i miglioramenti nel complesso rispetto al primo film (Una nuova speranza, episodio IV). La saga prende forma, nuovi personaggi entrano a farne parte e si consolidano i protagonisti principali.

domenica 18 febbraio 2018
Inesperto

La distruzione della Morte Nera è stato un successo momentaneo della ribellione, Luke e compagni se ne accorgono presto. Ora Darth Fener (o Vader, a seconda dei gusti) è il più influente nell'impero, dopo lo stesso imperatore, e, dopo aver saputo dell'esistenza del giovane Skywalker, concentra tutti i suoi sforzi nella ricerca dello stesso.

venerdì 16 febbraio 2018
rmarci 05

Questo è secondo me il migliore dei film di star wars, persino superiore al precedente, e ora vi spiego perchè: innanzitutto la scena iniziale su hot è una delle migliori della saga: carica di azione e tensione, ben fatta e piacevolissima; ci sono alcuni personaggi e pianeti che arricchiscono la storia, come lo spirito di obi-wan kenobi, lando calrissian, boba fett, YODA (il più [...] Vai alla recensione »

martedì 22 dicembre 2015
Filippo Catani

I Ribelli si sono rifugiati in un pianeta ghiacciato mentre Lord Fener sta dando ossessivamente la caccia a Skywalker. Secondo capitolo della saga originale e sicuramente una bellissima pellicola che ha nella famosa battuta (poi ipercitata) io sono tuo padre il culmine della tensione. Belli gli inseguimenti e i costumi e anche la trama. Fece quì il suo esordio il meraviglioso maestro Jedi Yoda [...] Vai alla recensione »

domenica 8 marzo 2015
il befe

bello

martedì 11 ottobre 2011
tiamaster

in genere quando un regista fà un film cult,e il suo seguito è in mano a un altro regista,si pensa che il film non sarà di grande qualità....ma in star wars ciò non accade!!!il regista nonostante si abbastanza sconosciuto,si rivela molto bravo con un sacco di idee visionarie,di cui la battaglia su hot (che di hot non ha nulla) è l'indiscussa trionfatrice.

sabato 20 novembre 2010
ilmago99

il 2 di guerre stellari e piu bello per gli effetti speciali e per la bellezza che suscita ancora una volta il regista irvin kershner direttore di robocop 2 e mai dire mai007 si ha fatto superare dal regista george lucas direttore di molti belli film di fantascienza come l uomo che fuggi dal futuro irvin kershner ha messo molta piu fantasia rispetto al primo episodio che e stato cosi cosi prima di [...] Vai alla recensione »

Frasi
Oh, no! Ora non la tireremo più fuori!
Cosi sicuro sei tu. Sempre per te non può essere fatto. Tu non senti ciò che dico!
Maestro, spostare delle pietre è una cosa: questo è del tutto diverso!
No! Non diverso! Solo diverso in tua mente. Devi disimparare ciò che hai imparato.
D'accordo, ci proverò.
No! Provare no! Fare. O non fare. Non c'è provare!
Non ci riesco, è troppo grossa!
La grandezza non conta. Guarda me, giudichi forse me dalla grandezza? Non dovresti farlo infatti, perché mio alleato è la Forza, ed un potente alleato essa è! La vita essa crea ed accresce, la sua energia ci circonda e ci lega; illuminati noi siamo! Non questa materia grezza! Tu devi sentire la Forza intorno a te, qui, tra te, me, l'albero, la pietra, d'ovunque! Sì, anche tra la terra e la nave.
Tu vuoi l'impossibile! Non posso crederci!
Ecco perché hai fallito.
Dialogo tra Luke Skywalker (Mark Hamill) - Yoda (Frank Oz)
dal film Star Wars: Episodio V - L'Impero colpisce ancora
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Giovanna Grassi
Il Corriere della Sera

In America il successo della "riedizione" dei tre film della saga di "Guerre stellari" è davvero incredibile: persino alla proiezione delle 10.30 del mattino le code sono sterminate e lo stesso dicasi per l'ultima proiezione, preventivata solo al week end per le 0.30. Si vedono file di ragazzi vestiti come Luke Skywalker o Han Solo e, impassibili, aspettano sui marciapiedi, in mantello nero, tanti [...] Vai alla recensione »

Paolo Boschi
Scanner

La grande idea di fondo di Star Wars era la concezione di una saga fantascientifica riletta come un enorme gioco di ruolo, con personaggi comunque aperti a cambiamenti. L’impero colpisce ancora non può prescindere in tal senso dalla visione di Guerre stellari (1977), di cui è lo spettacolare seguito dichiarato. In questa pellicola vediamo sbocciare la storia d’amore tra l’avventuriero Han Solo e la [...] Vai alla recensione »

Stefano Reggiani

Ormai la notizia s'è diffusa e non possiamo tacerla: Luke Skywalker il più puro eroe delle Guerre stellari è figlio del più grande cattivo dello spazio, quel Lord Dart Fener che nasconde il viso dietro una maschera d'acciaio. Lo rivela lo stesso Dart Fener nel duello culminante del nuovo film galattico L'impero colpisce ancora. Mentre con la spada laser stacca di netto la mano destra a Luke, gli dice: [...] Vai alla recensione »

Tullio Kezich
Il Corriere della Sera

Sarà vero che il regista non conta molto in questo genere di operazioni, progettate a freddo secondo una linea che punta diritta alla vendita della «merchandise». Però Irvin Kershner è meno bravo del suo produttore Lucas, che diresse personalmente il primo episodio della serie. Qui siamo sulla stanca, le trovate sono ripetitive; i panorami spaziali emanano un’aria di «già visto».

Giovanni Grazzini
Il Corriere della Sera

L'Impero, allegria, colpirà ancora per vent'anni. La notizia più preziosa è infatti che questo film, col precedente Guerre stellari, fa parte d'una serie prevista in nove puntate che andrà avanti fin verso il Duemila. Buon pro gli faccia, visto che il pubblico infante mostra di gradire, e il produttore e soggettista George Lucas continua a incassare miliardi.

winner
miglior suono
Premio Oscar
1980
winner
miglior suono
Premio Oscar
1980
winner
miglior suono
Premio Oscar
1980
winner
miglior suono
Premio Oscar
1980
winner
migliori eff. speciali visivi
Premio Oscar
1980
winner
migliori eff. speciali visivi
Premio Oscar
1980
winner
migliori eff. speciali visivi
Premio Oscar
1980
winner
migliori eff. speciali visivi
Premio Oscar
1980
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati