L'ultimo giorno sulla terra

Film 2020 | Avventura, Drammatico, Fantascienza, 87 min.

Regia di Romain Quirot. Un film con Hugo Becker, Jean Reno, Lys Oussadit-Lessert, Paul Hamy, Philippe Katerine. Cast completo Titolo originale: The Last Journey. Genere Avventura, Drammatico, Fantascienza, - Francia, 2020, durata 87 minuti. Uscita cinema giovedì 20 gennaio 2022 distribuito da Notorious Pictures. - MYmonetro 2,28 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi L'ultimo giorno sulla terra tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento giovedì 13 gennaio 2022

La luna rossa minaccia la nostra esistenza sulla terra. La nostra unica speranza è l'enigmatico Paul WR, l'astronauta più talentuoso della sua generazione. In Italia al Box Office L'ultimo giorno sulla terra ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 84,7 mila euro e 54,9 mila euro nel primo weekend.

Powered by  
Consigliato nì!
2,28/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,50
PUBBLICO 1,33
CONSIGLIATO NÌ
Un interessante esordio che coniuga spettacolo ed autorialità e lancia un nuova voce del cinema mainstream francese.
Recensione di Andrea Fornasiero
giovedì 13 gennaio 2022
Recensione di Andrea Fornasiero
giovedì 13 gennaio 2022

Paul W.R. è l'uomo più ricercato di un mondo prossimo alla fine. Alcuni anni fa, un misterioso planetoide è apparso nel sistema solare e si è avvicinato alla Terra. Detto la Luna Rossa, è stato per decenni minato per estrarre il combustibile Lumina. L'imprenditore a capo di questa lucrosa operazione è stato il padre di Paul e quando la Luna ha "reagito", avvicinandosi all'orbita terrestre e desertificando il pianeta, l'uomo ha approntato un sistema di ordigni nucleari per distruggerla. Ma la Luna è protetta da un campo magnetico e solo Paul, che da bambino era stato colpito da un fulmine rosso proveniente dalla Luna stessa, ha passato i test per dimostrare di poter pilotare con successo la navicella incaricata di distruggere il planetoide. Paul però è fuggito nel deserto...

Non si tratta della risposta francese a Don't Look Up, bensì di un film precedente che, tra postapocalisse, ecologia e intimismo, riesce nel raccontare una storia di fantascienza senza rinunciare allo spettacolo né all'autorialità.

L'ultimo giorno sulla Terra è un interessante esordio alla regia di un lungometraggio da parte di Romain Quirot, non a caso premiato a Sitges e passato anche al Science+Fiction di Trieste. Il regista è oggi coinvolto in diversi altri progetti tra cinema e Tv e già aveva firmato una prima versione di questa storia in forma di corto, visibile anche sul web sottotitolato in inglese e intitolato Le dernier voyage de l'énigmatique Paul W.R.. Rispetto al corto la trama ha subito diverse correzioni, con l'introduzione di una ragazzina decisa ad accompagnare Paul nel suo viaggio e con un ruolo completamente diverso per il fratello Elliot, che qui assume i poteri telepatici che invece era Paul ad avere nel corto.

Paul in entrambi i casi fugge nonostante sia ben conscio del proprio destino, cosa ancora più chiara in questa nuova versione, dove fin da bambino ha avuto visioni del futuro. Ora cerca una foresta disegnata pensando alla madre e che dovrebbe contenere la risposta alla crisi in corso, con la Luna Rossa sempre più vicina alla Terra. Se suo padre vuole distruggere il planetoide, Paul è invece convinto che la Luna Rossa vada lasciata stare: lo sosteneva fin da bambino per dire che non andava minata e sfruttata. Il padre rispose prescrivendogli una sorta di psicofarmaco che ha inibito per anni le sue visioni, anche se gli ha permesso di vivere senza delirium tremens.

La ragazzina che accompagna Paul è Elma e rappresenta al tempo stesso l'umanità vittima di se stessa, delle crudeltà degli adulti che non si accontentano mai, ma pure una speranza, visto che decide di credere in Paul. I due attraversano un viaggio in cerca della foresta, inseguiti da Elliot che, con i suoi poteri telepatici, dimostra crescenti segnali di instabilità e sadismo. Inoltre devono passare per posti di blocco e controlli dalle brutali guardie che pattugliano questo mondo, più simili a banditi che a vere e proprie forze dell'ordine.

Il fatto che Paul sia ricercato complica ulteriormente le cose e permette di alternare i flashback e le sequenze più malinconiche del viaggio a sezioni invece di tensione, o più raramente anche d'azione. Un altro punto forte del film è il design delle auto magnetiche, che non hanno ruote e viaggiano sospese di circa mezzo metro da terra. Un classico della fantascienza francese prima a fumetti e poi al cinema (ne Il quinto elemento in particolare), non hanno il design dei futuristici velivoli di Blade Runner, bensì quelle di auto terrestri come le nostre, solo sospese e senza ruote, a volte scassate e con riparazioni di fortuna, altre volte cromate e aerodinamiche come auto sportive.

L'ultimo giorno sulla Terra è una metafora del riscaldamento globale e altre catastrofi causate dall'uomo sul pianeta, ma non ha la freddezza della satira di Adam McKay, bensì lo slancio malinconico di un road movie alla fine del mondo, tragico ed ecologista, che lancia un nuova voce del cinema mainstream francese.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?

L'ULTIMO GIORNO SULLA TERRA disponibile in DVD o BluRay

DVD

BLU-RAY
€14,99
€14,99
Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 26 gennaio 2022
Lizzy

...se continuano a programmare film del genere. Oddio, non è che il film non sia fatto bene, ma certo è una di quelle mattonate alla "Lars Von Trier" (avete presente "Melancholia"?) che alla fine ti lascia col solito punto enorme di domanda della serie "Ma a che pro tutto questo?". Si perchè se da una parte visioni e scene sembrerebbero un classico [...] Vai alla recensione »

mercoledì 26 gennaio 2022
athos

L'inizio del film sembrava buono, in un mondo alla deriva l'umanità galleggiava con poche speranze sorvegliata da una grande, enorme luna rossa. Poi la trama si è avvitata su se stessa, psicologie familiari e...alla fine mi sono pure addormentsato per qualche minuto. Noioso.

mercoledì 26 gennaio 2022
Flaw54

Poche battute per liquidare un film del genere.  Lento, noioso, confuso, con ambientazioni viste e riviste. Andiamo oltre

sabato 28 maggio 2022
Kyotrix

B-Movie di scarsa qualità. L'ho guardato lo stesso anche se aveva una media voti bassa, il trailer mi intrigava, speravo fosse qualcosa di particolare che in pochi apprezzavano...ma ho sbagliato. Trama ridicola, zero emozioni, nulla è spiegato della luna rossa, finale mediocre pure quello. Guardate altro.

giovedì 27 gennaio 2022
Andrew

A me è piaciuto questo film del giovane regista Romain Quirot. In meno di un’ora e mezza riesce a toccare temi molto complessi come il cambiamento climatico, della fiducia ad oltranza degli scienziati nella tecnica, che poi si rivelerà infondata, del sognatore come profeta, se non addirittura come messia inviato a salvare il pianeta, del pianeta rosso che somiglia a Marte.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
domenica 23 gennaio 2022
Enrico Danesi
Giornale di Brescia

C'è una Luna Rossa prossima all'impatto con la Terra, mentre l'unico uomo che potrebbe evitare il disastro sembra non volerne sapere di fare l'eroe. Il piccolo satellite si era palesato all'improvviso nel nostro sistema solare, comportandosi come un'organismo pensante: mentre veniva saccheggiato da uno scienziato/industriale senza scrupoli per estrarne il combustibile Lumina (diventato risorsa energetica [...] Vai alla recensione »

venerdì 21 gennaio 2022
Redazione
Le Parisien

In un futuro prossimo una misteriosa luna rossa è sfruttata a oltranza per ricavarne energia. Improvvisamente il satellite cambia traiettoria e punta dritto contro la Terra. Paul W.R. è l'astronauta più talentuoso della sua generazione e l'unico che può distruggere la luna rossa. Ma si rifiuta di compiere la missione e scompare. Inseguito dalle autorità, incontra Elma, una ragazzina dal temperamento [...] Vai alla recensione »

giovedì 20 gennaio 2022
Alessio Baronci
Sentieri Selvaggi

Paul W.S., un'astronauta in fuga. È l'unico in grado di distruggere un corpo celeste in rotta di collisione verso la Terra ma la missione finirebbe per ucciderlo. Così scappa, si nasconde dai cacciatori di taglie che il fratello ha mobilitato per cercarlo e fa amicizia con Elma, un'adolescente sbandata. Per il suo esordio, L'ultimo giorno sulla terra, Romain Quirot torna negli spazi del suo cortometraggio [...] Vai alla recensione »

giovedì 20 gennaio 2022
Roberto Nepoti
La Repubblica

A suo modo ambizioso, L'ultimo giorno della Terra è un esempio di sci-fi europea che compensa la mancanza dei mezzi delle grosse macchine americane con una do- se di creatività. Una luna rossa, troppo sfruttata dallo scienziato Jean Reno, minaccia il nostro pianeta. L'astronauta Paul W.R. è il solo che potrebbe distruggerla, ma non crede che sia questa la soluzione.

mercoledì 19 gennaio 2022
Giovanni Spagnoletti
Close-up

Incipit con una voce infantile che fuori campo parla su dei disegni da bambino: "In un prossimo futuro, quando la terra aveva esaurito le sue risorse, comparve nel cielo un pianeta sconosciuto: la Luna rossa. Per anni l'umanità sfruttò la sua nuova energia, la cosiddetta 'Lumina'. Tuttavia, un giorno la Luna rossa mutò il suo corso puntando verso la terra, protetta da un campo magnetico impenetrabile. [...] Vai alla recensione »

martedì 18 gennaio 2022
Pier Maria Bocchi
Film TV

Orbene, l'apocalisse ha spettinato la Terra. A dimostrarlo c'è anche la Torre Eiffel, che a inizio film è lì caduta e abbandonata in un deserto di desolazione. Il futuro (molto) prossimo non è dei più promettenti: una grossa luna rossa, fonte della nuova energia Lumina, ha fatto scattare il conto alla rovescia per la miserrima popolazione sopravvissuta, perché in rotta di collisione con il pianeta. [...] Vai alla recensione »

giovedì 28 ottobre 2021
Stefano Coccia
Cineclandestino

Un tempo era stato Corrado Guzzanti a farci conoscere le asprezze marziane di quel "rosso pianeta bolscevico e traditor". Nel passare ora da Marte a una immaginifica "Luna Rossa", parecchio distante nella forma e nella sostanza da quella celebrata in popolari canzoni partenopee, comparsa peraltro alquanto improvvisamente all'interno del Sistema Solare, tocca invece a un talentuoso esordiente francese, [...] Vai alla recensione »

NEWS
GUARDA L'INIZIO
mercoledì 12 gennaio 2022
 

Su MYmovies i primi minuti del film di Romain Quirot. Un nuovo pianeta è apparso in cielo. Solo un uomo può salvare il mondo. Dal 20 gennaio al cinema. Guarda l'inizio »

TRAILER
venerdì 10 dicembre 2021
 

Regia di Romain Quirot. Un film con Hugo Becker, Jean Reno, Lys Oussadit-Lessert, Paul Hamy, Philippe Katerine. Da giovedì 20 gennaio al cinema. Guarda il trailer »

TRAILER
mercoledì 1 dicembre 2021
 

Regia di Romain Quirot. Un film con Hugo Becker, Jean Reno, Lys Oussadit-Lessert, Paul Hamy, Philippe Katerine. Da giovedì 20 gennaio al cinema. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati