Joker

Un film di Todd Phillips. Con Joaquin Phoenix, Robert De Niro, Zazie Beetz, Frances Conroy, Marc Maron.
continua»
Titolo originale Joker. Azione, Ratings: Kids+13, durata 122 min. - USA 2019. - Warner Bros Italia uscita giovedì 3 ottobre 2019. - VM 14 - MYMONETRO Joker * * * 1/2 - valutazione media: 3,69 su 146 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
marcello domenica 13 ottobre 2019
send in the clowns! Valutazione 5 stelle su cinque
87%
No
13%

Arthur è un comico mancato con a monte una serie di problematiche psichiche, neurologiche e sociali. Spinto a essere felice sin da piccolo ("put a smile on that face") anche quando non c'era proprio nulla per cui esserlo. La sua risata è tutto fuorché una risata, somiglia più a un pianto di dolore (non a caso Arthur ride quando tutti gli altri non ridono). Momento cruciale del film che segna un cambiamento nella sua vita è il taglio dei fondi ai servizi sociali, con la relativa sospensione della terapia psichiatrica. Da qui in avanti Arthur inizia la sua trasformazione in Joker, maturando una sua identità e un pensiero che fino ad allora erano rimasti ovattati. [+]

[+] lascia un commento a marcello »
d'accordo?
ruger357mgm domenica 6 ottobre 2019
apologia della devastazione Valutazione 4 stelle su cinque
68%
No
32%

Un'opera che giustifica, che prelude e spiega. L'ambiente è la città di Gotham, prima di Batman, la prigione di Arkham, prima di Batman, il mondo desolato prima di Batman. Un prequel che basta a se stesso e ci porta a parteggiare per il Cattivo, o meglio, per il Principe dei Cattivi. Il cattivo, all'inizio non è cattivo, è solo un disgraziato seguito dai servizi sociali, come tanti ce ne sono nelle nostre metropoli. Un disgraziato che fa da punchin'ball per le bande di bulli che lo prendono a calci, con una crudezza e un realismo che ci fanno pensare ai quotidiani pestaggi da tifosi o da servitori dello stato inquinati. Un disgraziato che non prende più le sue medicine, perchè i tagli alla sanità e agli enti locali glilei tolgono. [+]

[+] la straziante, inquietante risata di arthur (di antonio montefalcone)
[+] lascia un commento a ruger357mgm »
d'accordo?
fede slevin sabato 12 ottobre 2019
non è un cinecomic e si vede. Valutazione 5 stelle su cinque
71%
No
29%

That's Life. Il titolo di una delle canzoni più rappresentative della potentissima colonna sonora, costruita meravigliosamente su misura di ogni singola scena, di Joker, ne rappresenta anche il tragico mantra associato al filone narrativo. Ricchi e poveri. Una divisione semplicistica e non sufficientemente descrivente la situazione sociale di una Gotham fittizia, ma quanto mai realistica ed attuale che sbatte in faccia (senza complimenti) allo spettatore la tragica mancanza di empatia e conseguente egoismo che divampano tra le persone nella tendenza generale mondiale odierna. Esiste qualcosa di peggiore del dolore fisico? Arthur Fleck, alias Joker, lo sa bene e non manca di mostrarlo, volente o nolente. [+]

[+] lascia un commento a fede slevin »
d'accordo?
ghisi gr�tter domenica 6 ottobre 2019
perché i cattivi sono malvagi Valutazione 4 stelle su cinque
69%
No
31%

Joker è il personaggio malvagio del fumetto Batman, l’acerrimo nemico di Bruce Wayne in Gotham City, che gira travestito da clown e ha un eterno agghiacciante sorriso.

Ma chi era costui? Come mai è diventato un perfido e violento assassino che sembra odiare tutto il mondo? Questa è la domanda che si è posto il regista Todd Phillips – che scrive la sceneggiatura con Scott Silver – e che ce lo propone come un personaggio intriso di rabbia e desiderio di vendetta, diventato così per reazione a reiterati soprusi, a sevizie infantili, a sofferenze patologiche e alle ingiustizie sociali. [+]

[+] lascia un commento a ghisi gr�tter »
d'accordo?
jack beauregard lunedì 7 ottobre 2019
correre come un matto Valutazione 4 stelle su cinque
63%
No
37%

Penso che in futuro, ogni volta che sentirò l’espressione “correre come un matto”, non potrò fare a meno di pensare a Joaquim Phoenix, mentre scappa lungo il corridoio del manicomio criminale con in mano la cartella dell’archivio riguardante sua madre. La sua corsa così sgraziata (accompagnata dall’immancabile risata) uguale a quelle compiute in precedenza per strada e in metropolitana (con la differenza, tutt’altro che casuale, che in questa scena non è vestito da clown) è proprio la corsa di un matto, ed è anche uno dei tanti tasselli visivi che compongono il puzzle che dà vita al personaggio del Joker. Sì, perché il Joker è il jolly, il giullare, il clown, ma è anche la carta da gioco che comunemente chiamiamo “la matta”, il matto. [+]

[+] lascia un commento a jack beauregard »
d'accordo?
loland10 lunedì 14 ottobre 2019
arthur e il...clown re Valutazione 4 stelle su cinque
61%
No
39%

Joker” (id., 2019) è il decimo lungometraggio del regista-sceneggiatore newyorkese Todd Phillips.
Una risata ci seppellirà; Un volto annulla lo schermo; Un mare di immondizia ci coprirà; Un applauso è un colpo in canna; Uno sguardo ci annienterà; Una vita paga della disperazione;Un clown è circo malefico; Uno show per la celebrità. Il piatto odorante di vizioso contrappasso … è pronto.
Strano modo di uscire dalla sala, strano modo per essere coinvolti, strani mondi in Arthur Fleck, strani mondi quelli della pura follia. O meglio la pazzia come confine labile, fragile e tragico tra un esempio e l’esempio. [+]

[+] lascia un commento a loland10 »
d'accordo?
fabriziog domenica 13 ottobre 2019
imperdibile! Valutazione 5 stelle su cinque
64%
No
36%

 Chi pensa di andare a vedere un film che si inserisca nel filone cinematografico su Batman, un poco spostato sul suo nemico storico, sbaglia e di grosso.
Joker” di Todd Phillips   è un’opera che guarda all’Oscar come miglior film perché è una pellicola di superba bellezza.
Non è un lavoro che parla di super-eroi ma una trattazione estetica ed artistica di politologia, sociologia, antropologia, psicologia e psichiatria. Il simbolismo che punteggia la storia e la necessità onirica del protagonista sono le muse ispiratrici del Regista.
Joker” è una composizione sinfonica di inquadrature di un volto possente, tragico come riesce ad essere solo quello di un pagliaccio, il cui sguardo, la cui movenza della bocca, la cui risata costituisce una delle più alte performance interpretative delle ultime decadi. [+]

[+] lascia un commento a fabriziog »
d'accordo?
carlosantoni venerdì 8 novembre 2019
la vendetta fa bene alla salute Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

La vendetta fa bene alla salute, guarisce dalla malattia e risarcisce delle violenze subite, e assomiglia quasi a una rivoluzione, pur se su scala assolutamente ridotta ed esistenziale, ma che si può allargare, laddove da un quadro personale si salga ad un piano sociale, generale. È quanto par d’imparare da questo notevolissimo film di Todd Phillips.
Da dove partire? È difficile, tante sono le cose da dire. Comincio da alcuni aspetti della struttura narrativa. È evidente che il film, attraverso le vicende drammatiche del protagonista, parla di rivolta sociale come risposta alla violenza diffusa dal sistema capitalistico. Risposta caotica, spontanea, brutale, dove le centinaia di volti mascherati da pagliaccio dei manifestanti, richiamano alla mente le più recenti numerose maschere di Anonymous, presenti in tante contestazioni e cortei degli ultimi anni. [+]

[+] lascia un commento a carlosantoni »
d'accordo?
lucio di loreto giovedì 31 ottobre 2019
la tristezza di essere un villain Valutazione 4 stelle su cinque
75%
No
25%

La bruttezza e ipocrisia della società attuale, vengono raccontati nello spaccato di una surreale ma similare Gotham City, prima dell’avvento del supereroe pipistrello. La politica infatti è anche qui carente, i ricchi si ergono a salvatori della patria, i servizi pubblici scarseggiano, gli ultimi non hanno vie di sbocco e bullismo e prepotenza la fanno da padroni. Gli Yuppies anni 80 inoltre, pure da queste parti lavorano sodo durante la giornata, guadagnandosi lauti stipendi e ottenendo enormi soddisfazioni personali, ma dopo cena si sballano in giacca e cravatta prendendosela con donne in metro o barboni per strada. Ad affrontare l’American Psycho di Christian Bale dunque, si innalzerà Arthur Fleck, prototipo primordiale dei serial killer modello, quello che prima di esplodere rabbia e veemenza abbozza in silenzio, riflette, capisce minuziosamente quali sono i nemici e poi li colpisce uno ad uno. [+]

[+] lascia un commento a lucio di loreto »
d'accordo?
steven! venerdì 18 ottobre 2019
put on a happy face Valutazione 4 stelle su cinque
67%
No
33%

Stupisce vedere che Bradley Cooper abbia voluto co-produrre questo film. Lascia stupefatti invece il risultato di Todd Philips. Ci aveva divertiti con "School for scoundrels" e con la trilogia di "Una notte da leoni", ma con Joker, Philips ha dato prova di capacità veramente magistrali. 

Il film si apre presentando Arthur di fronte allo specchio. In questa scena il conflitto interiore del personaggio viene descritto attraverso lo sguardo della sua personalità sdoppiata: le due personalità di Arthur si osservano attraverso uno specchio mentre una delle due cerca di prendere il sopravvento, ed egli piange mentre cerca di indossare un sorriso come scopriremo che gli ha detto sempre sua madre, nello stesso identico modo in cui viene indicato al Conrad Veidt di "L'uomo che ride", del 1928, in una delle famose scene del film. [+]

[+] lascia un commento a steven! »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 »
Joker | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | marcello
  2° | ruger357mgm
  3° | fede slevin
  4° | ghisi gr�tter
  5° | jack beauregard
  6° | fabriziog
  7° | loland10
  8° | carlosantoni
  9° | lucio di loreto
10° | steven!
11° | roberto
12° | francesca romana cerri
13° | carloalberto
14° | alesimoni
15° | massimiliano santucci
16° | inesperto
17° | taty23
18° | angelo umana
19° | mauridal
20° | aleksandros2002
21° | silver90
22° | eden artemisio
23° | emifisa
24° | giorgio postiglione giorpost
25° | cook
26° | pietro viola
27° | vincenzo ambriola
28° | nexus
29° | stalkerzoe
30° | gustibus
31° | silver90
32° | jonnylogan
33° | fabiofeli
34° | ancocco
35° | lorifu
36° | maramaldo
37° | tasso73
38° | samanta
39° | luca scialo
40° | frascop
41° | cardclau
42° | leonard moonlight
Festival di Venezia (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 |
Link esterni
Uscita nelle sale
giovedì 3 ottobre 2019
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 208 sale cinematografiche:
Showtime
  8 | Abruzzo
  1 | Basilicata
  2 | Calabria
  9 | Campania
22 | Emilia Romagna
  7 | Friuli Venezia Giulia
33 | Lazio
  6 | Liguria
40 | Lombardia
  6 | Marche
  1 | Molise
16 | Piemonte
  7 | Puglia
  6 | Sardegna
  9 | Sicilia
14 | Toscana
  3 | Trentino Alto Adige
  3 | Umbria
15 | Veneto
Scheda | Cast | Cinema | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità