Inside Out

Film 2015 | Animazione Film per tutti 94 min.

Titolo originaleInside Out
Anno2015
GenereAnimazione
ProduzioneUSA
Durata94 minuti
Regia diPete Docter
AttoriAmy Poehler, Phyllis Smith, Mindy Kaling, Lewis Black, Bill Hader, Richard Kind Kaitlyn Dias, Diane Lane, Kyle MacLachlan.
Uscitamercoledì 16 settembre 2015
TagDa vedere 2015
DistribuzioneWalt Disney
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti
MYmonetro 4,02 su 112 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Pete Docter. Un film Da vedere 2015 con Amy Poehler, Phyllis Smith, Mindy Kaling, Lewis Black, Bill Hader, Richard Kind. Cast completo Titolo originale: Inside Out. Genere Animazione - USA, 2015, durata 94 minuti. Uscita cinema mercoledì 16 settembre 2015 distribuito da Walt Disney. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti - MYmonetro 4,02 su 112 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Inside Out tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un film che porterà gli spettatori in un luogo che tutti conoscono ma nessuno ha mai visto: il mondo all'interno della mente umana. Il film ha ottenuto 2 candidature e vinto un premio ai Premi Oscar, 1 candidatura a David di Donatello, ha vinto un premio ai Golden Globes, 2 candidature a BAFTA, In Italia al Box Office Inside Out ha incassato nelle prime 8 settimane di programmazione 25,2 milioni di euro e 6,3 milioni di euro nel primo weekend.

Inside Out è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
4,02/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA 4,13
PUBBLICO 3,96
ASSOLUTAMENTE SÌ
Un film che impersona le voci di dentro con un radicalismo che impressiona e commuove.
Recensione di Marzia Gandolfi
Recensione di Marzia Gandolfi

Riley ha undici anni e una vita felice. Divisa tra l'amica del cuore e due genitori adorabili cresce insieme alle sue emozioni che, accomodate in un attrezzatissimo quartier generale, la consigliano, la incoraggiano, la contengono, la spazientiscono, la intristiscono, la infastidiscono. Dentro la sua testa e dietro ai pulsanti della console emozionale governa Joy, sempre positiva e intraprendente, si spazientisce Anger, sempre pronto alla rissa, si turba Fear, sempre impaurito e impedito, si immalinconisce Sadness, sempre triste e sfiduciata, arriccia il naso Disgust, sempre disgustata e svogliata. Trasferiti dal Minnesota a San Francisco, Riley e genitori provano ad adattarsi alla nuova vita. Il debutto a scuola e il camion del trasloco perduto nel Texas, mettono però a dura prova le loro emozioni. A peggiorare le cose ci pensano Sadness e Joy, la prima ostinata a partecipare ai cambiamenti emotivi di Riley, la seconda risoluta a garantire alla bambina un'imperturbabile felicità. Ma la vita non è mai così semplice.
Il segreto della Pixar non risiede nell'abilità tecnica, sempre raggiungibile o perfezionabile, ma nella forza drammatica delle loro storie. Storie che non abdicano mai l'originalità narrativa. Prima un bel soggetto, a seguire la scelta grafica, sempre coerente con quella narrativa che tende a semplificare la superficie e mai la sostanza.
La bellezza delle loro sceneggiature è costituita poi dai risvolti teorici, che dopo aver esplorato il mondo oggettuale e indagato i sogni delle cose, reificano le emozioni umane, in altre parole prendono per concreto l'astratto. Inside Out visualizza ed elegge a protagonisti della vicenda la gioia, la tristezza, la rabbia, la paura e il disgusto, emozioni che guidano le decisioni e sono alla base dell'interazione sociale di Riley, che a undici anni deve affrontare sfide e cambiamenti. Se Up svolgeva l'avventura di fuori, Inside Out la sviluppa di dentro, attraversando in compagnia di Joy e Sadness la memoria, il subconscio, il pensiero astratto e la produzione onirica di una bambina che sta imparando a compensare la propria emotività e ad assestarsi in una città altra.
Diretto da Pete Docter, Inside Out impersona le voci di dentro con un radicalismo che impressiona e commuove. Con Inside Out Docter installa di nuovo l'immaginario al comando e ingaggia cinque creature brillanti per animare un racconto di formazione che mette in relazione emozioni e coscienza. Perché senza il sentimento di un'emozione non c'è apprendimento. Dopo la senilità e l'intenso riassunto con cui apre Up, che ha la grazia e la crudeltà della vita, Docter lavora di rovescio sulla fanciullezza, tuffandosi nella testa di una bambina, organizzando la sua esperienza infantile intorno a centri di interesse (la famiglia, l'amicizia, l'hockey, etc) e accendendola con flussi di pensieri sferici che hanno tutti i colori delle emozioni. E a introdurre Riley sono proprio le sue emozioni che agitandosi tra conscio e inconscio sviluppano le sue competenze e la equipaggiano per condurla a uno stadio successivo dell'esistenza. Nel cammino alcuni ricordi resistono irriducibili, altri svaniscono risucchiati da un'aspirapolvere solerte nel fare il cambio delle stagioni della vita e spazio al nuovo. A un passo dalla pubertà e resistente dentro un'infanzia gioiosa, che Joy custodisce risolutamente e Sadness assedia timidamente, Riley passa dal semplice al complesso, dal noto all'ignoto. Nel processo 'incontra' e congeda Bing Bong, amico immaginario che piange caramelle e sogna di condurla sulla Luna.
Creatura fantastica generata dalla fantasia di una bambina, Bing Bong, gatto, elefante e delfino insieme, è destinato a diventare uno dei personaggi leggendari della Pixar Animation, rivelando un'anima segreta, la traccia di un sentimento e l'irripetibilità del suo essere minacciato dalla scoperta di una data di scadenza. Rosa e soffice come zucchero filato, guiderà Joy e Sadness dentro i sogni e gli incubi di Riley, scivolando nell'oblio per 'fare grande' la sua compagna di giochi.
I personaggi, realizzati con tratti essenziali che permettono di coglierne la natura profonda (rotonda, esile, spigolosa), emergono l'aspetto intangibile del processo conoscitivo dentro un film perfettamente riuscito, che ricrea la complessità e la varietà dell'animazione senza infilare scorciatoie tecniche o narrative. Dentro e fuori Riley partecipiamo alle vocalizzazioni affettive indotte da Joy e Sadness che, finalmente congiunte, la invitano a comunicare la tristezza. Perché la tristezza, quando è blu e piena come Sadness, è necessaria al superamento dell'ostacolo e alla costruzione di sé. Impossibile resistere all'espressività emozionale delle emozioni primarie di Docter che privilegia anziani e bambini, gli unici a possedere una via di fuga verso il fantastico. Gli unici a volare via coi palloncini e ad avere nella testa una macchina dei sogni.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
INSIDE OUT
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
TIMVISION
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€11,99 €11,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 16 settembre 2015
ClaudioFedele93

Inside Out arriva in un momento cruciale per la casa di animazione più famosa del pianeta, dato che negli ultimi anni la saltellante lampadina aveva perso un po' di quella luce d’originalità che l'aveva sempre resa unica e inimitabile, abituandoci, nell’ultimo ventennio, a pellicola capaci di riuscire ad andare ben oltre un pubblico di bambini ed a proporre tematiche [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 settembre 2015
Mask-Yoda

Premessa: Inside Out è un capolavoro. Tesi: si può entrare nella mente di una persona che stia vivendo il periodo forse più complesso della vita, cioè l’adolescenza o meglio la preadolescenza. Si può entrare e si può raccontare cosa succede, ma per farlo occorre usare le emozioni e non la ragione, sentire più che capire, disegnare più che [...] Vai alla recensione »

sabato 10 ottobre 2015
maopar

  INSIDE  OUT   La genialità si  colora di sensibilità creativa  in  questo  magnifico film d’animazione,  trattando del  meraviglioso  meccanismo che conduce all’elaborazione dei  sentimenti  che animano  e Determinano  i nostri comportamenti .

sabato 22 agosto 2015
Eugenio

Era dai tempi di Up che non si osservava in casa Pixar un prodotto fresco  e originale. Chi non si ricorda la casa che poteva volare con il peso dolce dei palloncini in cielo, la figura del burbero vecchietto e quello del bambino esploratore? Bene, Pete Docter, regista del fortunato film produce un seguito originale, capace di commuovere e far riflettere generazioni di genitori e figli.

sabato 19 settembre 2015
Mario Nitti

Era un po’ che non andavo al cinema tuffandomi nella baraonda provocata da un esercito di bambini, accompagnato da solerti genitori: molti sono così piccoli da dover stare su un seggiolino per vedere lo schermo, alcuni piagnucolano, altri cercano gli occhialini caduti per terra, altri sprofondano le manine le manine in colossali contenitori di popcorn, tutti rumoreggiano.

mercoledì 23 settembre 2015
Andre91Mortimer

Il "cartone" inizia con un corto davvero fantastico! Un corto che parla di una solitudine di un vulcano che prova  un amore incondizionato per una "vulcana". Insegnamento che abbiamo già visto in numerosi cartoni o corti, ma secondo me in una società dove gli adulti sono i primi a dimenticarsi il vero significato dell'amore, c'è sempre bisogno che [...] Vai alla recensione »

martedì 22 settembre 2015
Filippo Catani

Una ragazzina di 12 anni è felice della sua vita in Minnesota che spende tra famiglia, amici e hockey. Un giorno la famiglia si deve trasferire a San Franscisco a causa del lavoro del padre e per la piccola iniziano le difficoltà. Davvero un'idea geniale quella targata Pixar di raccontare gli sconvolgimenti di una giovane dodicenne attraverso le personificazioni dei sentimenti che [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 settembre 2015
stefano capasso

Ho visto Inside Out, animazione della Pixar Walt Disney e l’ho trovato un progetto ambizioso e sviluppato con tratti geniali. L’idea è quella di proporre un percorso educativo sull’importanza delle emozioni, sul loro riconoscimento e sulla loro accettazione. E’ la storia di Reilly, una bambina che nella fase della preadolescenza entra in crisi per il cambio di casa dal [...] Vai alla recensione »

domenica 20 settembre 2015
midnight

Era tanto che al  cinema  un film di animazione non  mi creava così tante emozioni. La Pixar colpisce e fa centro!!!! Attraverso gli occhi di una bambina, i nostri quattro amici ci fanno capire che per poter diventare grandi occorre una miscela di tutte le emozioni. Rabbia, paura, gioia e disgusto creano la nostra personalità e se loro non sono in sintonia, in noi origina [...] Vai alla recensione »

mercoledì 9 dicembre 2015
laurence316

Dopo un anno, il 2014, senza nessun film Pixar nelle sale e a seguito dei mezzi fallimenti, quanto meno in termini di qualità, dei tre film precedenti (Cars 2, Ribelle-The Brave e Monster University), Inside Out rappresenta il ritorno in grande stile della Pixar, quella fabbrica di sogni che in molti hanno imparato ad amare, che ancora una volta si dimostra in grado di rinnovarsi, regalando [...] Vai alla recensione »

mercoledì 23 settembre 2015
Andrea Diatribe

La mente umana e le emozioni sono qualcosa di molto astratto, e pensare di renderle figurabili e di raccontarci sopra una storia – facendolo bene e con particolare sensibilità – è ancora più impensabile: la Pixar, però, con Inside Out, suo quindicesimo film d’animazione, è riuscita nell’intento, rendendoci partecipe di un viaggio attraverso [...] Vai alla recensione »

martedì 22 settembre 2015
Willywillywilly

I film della Pixar sono ormai una garanzia di originalità, divertimento ma anche riflessione e qualche lacrima. Ed ovviamente anche Inside Out non fa eccezione. L'idea di fondo è eccezionale: le emozioni vivono dentro di noi e ciascuna spesso è in contraddizione con le altre. L'iniziale battaglia di Joy per tenere lontana la sua bimba dalla tristezza è commovente e quando tutta l'impalcatura crolla [...] Vai alla recensione »

domenica 20 settembre 2015
Ile97

 Disney e Pixar collaborano per la creazione di un vero e proprio capolavoro sia dal punto di vista grafico che da quello della storia. La protagonista è una bambina di nome Riley che vediamo crescere dalla nascita fino all'adolescenza. Anche se ho detto che lei è il personaggio principale in realtà non è esattamente corretto:la vera protagonista è la [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 ottobre 2015
redrose

INSIDE OUT, è un film delicato, permeato di quella leggerezza infantile che colora di intensità tutta la pellicola e assolutamente profondo da scavare con ineguagliabile maestria e sapienti pillole di magia, negli abissi della mente di una bambina di 11 anni. Riley è una ragazzina felice: vive con i suoi genitori nel Minnesota, si divide tra l’amica del cuore e l’hockey, insomma nulla sembra turbare [...] Vai alla recensione »

mercoledì 7 ottobre 2015
vincent84

La pixar non si smentisce e, partendo da un'idea solo apparentemente banale, mette in scena un cartone toccante, un viaggio nelle emozioni, ricco di spunti e di riflessioni. In un mondo dove l'esteriorita' e l'apparenza sembrano prerogative indiscusse di attrazione e successo, il mondo interiore della piccola protagonista appare sorprendentemente ricco e affascinante, avvolto da un [...] Vai alla recensione »

mercoledì 7 ottobre 2015
catcarlo

Quando i personaggi passano per la zona riservata all’astrazione e, per l’appunto, si astraggono in un consecutivo perdere di dimensioni, la domanda sorge spontanea: i bambini si divertono? A una breve occhiata, quelli che affollano numerosi la sala risponderebbero di sì, a parte i più piccoli impegnati a tempestare di domande i genitori: perciò può dirsi riuscita [...] Vai alla recensione »

mercoledì 30 settembre 2015
FabioFeli

Inside out di Pete Docter. Riley è una bambina alle soglie dell'adolescenza che vive con i genitori nel Minnesota, uno stato degli USA dove c'è un inverno vero con neve e ghiaccio. Il suo sport preferito è l'hockey, perché già fin da piccola pattina come la Messner. Conduce una vita tranquilla e ordinata in una famiglia borghese, fin quando, come spesso [...] Vai alla recensione »

martedì 29 settembre 2015
MorganaKam

E' un film d'animazione unico..non sapevo bene la trama prima di andarlo a vedere al cinema e ne sono rimasta entusiasta! Certo che non è un film proprio per bambini piccoli..si, li divertirebbe però non capirebbero il vero significato del film. Secondo me va bene dai 9-10 anni. I significati sono molto interessanti e importanti per la vita di tutti i giorni.

venerdì 25 settembre 2015
Freddie Lee

Finalmente, dopo cinque anni di film mediocri ("Cars 2") o leggermente sopra la media dell'animazione ("Ribelle-The brave" e "Monsters University), scende in campo per la pixar uno dei suoi registi più geniali ed innovativi, Pete Docter ("Monsters & co" e "Up" ne sono la conferma), regalando a noi appassionati un capolavoro nel vero senso [...] Vai alla recensione »

domenica 20 settembre 2015
25peter

Un viaggio nella mente di una bambina di 11 anni che deve attraversare le difficoltà dovute ad un trasferimento della famiglia in una nuova città: nuova casa, nuova scuola, nuova squadra di hockey, la perdita dei vecchi amici. Cinque emozioni lavorano nel centro di controllo della sua mente: Gioia, Tristezza, Rabbia, Paura e Disgusto, con Gioia che cerca di tenere a bada le colleghe, Tristezza in particolar [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 ottobre 2015
DADDO96

Gran bel film, (premetto che scrivo da 18enne,)  adatto a tutte le età, perche riesce a rappresentare in modo efficace un mondo misterioso, quello della mente, che riesce a farci immedesimare nel film, perchè ognuno di noi ha un'esperienza comune a quello che viene raccontato, dai più piccoli ai più adulti. La struttura sul quale viene montata la storia è [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 settembre 2015
Zarar

Film ingegnoso, variegato, esplosivo nelle forme e nei colori, con una punta di consapevole pedagogismo nell’approccio esplorativo, simile agli sperimentalismi che ci portavano a fare viaggi immaginari con la macchina da presa all’interno del corpo umano, percorsi anche questi con il duplice target bambini/adulti, pieni di fascino e – vorrei dire – di spirito d’avventura, [...] Vai alla recensione »

domenica 27 settembre 2015
Mickey97

Il regista Pete Docter, qui anche in vesti di sceneggiatore, guardando sua figlia crescere ed appurando sempre più i cambiamenti fra un'eta à un'altra, maturò infine l'idea di fare un film inerente le emozioni, la loro cooperazione e ad una magistrale esemplificazione della mente. Gioia fa in modo che Rylei sia felice cercando sempre il lato positivo persino nelle [...] Vai alla recensione »

giovedì 24 settembre 2015
Dimoo

Tutte le trame dei film possono racchiudersi nella frase "qualcosa va storto". E ciò è naturale. Il vero talento sta nel come sviluppare il tutto. Molto profondo il significato di questa trama. Tutto è perfetto all'inizio, tutto funziona in armonia finché qualcosa va terribilmente storto, specie se si considera l'animo innocente di una bambina.

martedì 20 ottobre 2015
shaque

Film di animazione non della tradizione Disney per intenderci, ma ricca di contenuti e situazioni che ti portano ad emozionarti e riflettere. Più adatto ad un pubblico adulto o quantomeno per adolescenti o ragazzini. Invece per le situazioni espresse uno spettatore di età piccola finirebbe con l'annoiarsi. Buona produzione, ma non definiamolo capolavoro.

lunedì 21 settembre 2015
elpiezo

La Pixar non delude e grazie alla sapiente regia del prodigio Pete Docter confeziona una favola che emoziona e commuove, un racconto di formazione adatto ad ogni tipologia di pubblico che si candida sicuramente tra i migliori film d'animazione degli ultimi anni. La crescita di un'adolescente osservata attraverso i suoi sentimenti; in un immaginaria, vasta e funzionale torre di controllo, argute [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 ottobre 2015
Flyanto

Ultima opera della Pixar "Inside Out" racconta di una ragazzina di undici anni che è costretta a cambiare città, e dunque a lasciare i propri luoghi e soprattutto i propri amici di sempre, per seguire i genitori a San Francisco. Per lei allontanarsi dal tanto caro Minnesota per una città che sin dall'inizio le appare come ostile (i cibi hanno infatti, secondo lei, [...] Vai alla recensione »

domenica 25 ottobre 2015
miranbaricic

Era davvero molto tempo che, nel campo dell'animazione, non veniva prodotto qualcosa di realmente valido. Inside out è, dopo tanto tempo, il primo film di animazione divertente (senza mai forzare le risate), capace di parlare a più fasce d'età, e soprattutto intelligente. Le interazioni fra gli omuncoli nella testa della protagonista sono tradotti in emozioni e comportamenti [...] Vai alla recensione »

martedì 6 ottobre 2015
AlexManfrex

Diciamoci la verità: Inside Out ha veramente spiazzato !! Ci sono cinque "ometti": Gioia, Tristezza, Disgusto, Paura e Rabbia ... e una bambina, Riley, i cui stati d'animo sono regolati da questi 5 personaggi (che controllano il tutto da una sorta di torre di controllo computerizzata nel suo cervello !!!) ... e ancora: i ricordi come biglie stipate in sconfinati archivi, [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 febbraio 2017
Great Steven

 INSIDE OUT (USA, 2015) diretto da PETE DOCTER. Riley è una ragazzina undicenne originaria del Minnesota, appassionata di hockey su ghiaccio e che vive serena e felice con un padre (istruttore del suddetto sport) e una madre che la adorano e la ricoprono d’affetto. Fin dalla sua nascita, cinque emozioni (Paura, Rabbia, Disgusto e Tristezza, capitanate dalla simpatica e ottimista [...] Vai alla recensione »

lunedì 14 marzo 2016
enzo70

Ognuno di noi ha un quartier generale che gestisce le proprie emozioni ed i propri stati d’anima; la gioia, la tristezza, la rabbia, la paura, il disgusto. Questa è la traccia del nuovo, riuscito, film della Disney dove la protagonista, Riley, una ragazzina felice è costretta a trasferirsi a San Francisco perdendo l’amica del cuore.

venerdì 19 febbraio 2016
AcconciatoriBD

Un buon film d'animazione che dimostra in maniera simpatica ed ironica come le emozioni che proviamo siano in contatto tra di loro ma allo stesso tempo tutte indispensabili e importanti. Narra la crescita, il distacco dall'infanzia in modo potente e ciò che questo comporta. Apparentemente indirizzato ai bimbi per il character design, in realtà è un cartoon per pubblico [...] Vai alla recensione »

venerdì 8 gennaio 2016
cpettine

Alle volte capita che si vada al cinema con un po’ di superficialità, si entra in sala, ci si siede su una gigantesca poltrona di un multisala di periferia (situazione impensabile per un cinemino del centro....i tempi cambiano), ci si volta verso il proprio accompagnatore e si chiede: cosa danno oggi? E si, perché per mettere d’accordo grandi e piccoli non c’è [...] Vai alla recensione »

lunedì 5 ottobre 2015
Jack Beauregard

Per carità, si tratta di un buon film, che parte da un'idea abbastanza originale e pure molto ambiziosa. La realizzazione non era facile e la riuscita è, tutto sommato, discreta.  Però, io tutto questo gridare al capolavoro, sinceramente, l'ho trovato esagerato. Siamo lontani da Monster's & Co, ma anche dai primi dieci minuti di Up! (lì sì [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 settembre 2015
Nino Pell.

"Inside out" merita sicuramente l'elogio di essere un film di animazione caratterizzato da una lodevole componente innovativa ed intimista e che come tale riesce, pertanto, a rompere i rassicuranti schemi narrativi fatti di solarità e di positività nella trattazione dei personaggi e delle immagini, come appunto da oltre un secolo la Walt Disney ci ha sempre abituato.

martedì 30 agosto 2016
gabriella

Le emozioni sono presenti nell'individuo fin dalla nascita , ogni azione che compiamo, ogni relazione, anche la cosa più insignificante producono uno stato d'animo, positivo o negativo , viviamo delle sensazioni che possono sfociare in una emotività più o meno accentuata, dipende dalla tipologia e dal soggetto. Nei bambini possono prendere il sopravvento, in concomitanza con un fatto apparentemente [...] Vai alla recensione »

mercoledì 20 aprile 2016
Noia1

Una bambina deve affrontare un trauma, ne uscirà più matura ma – soprattutto nella sua testa – sarà un’ epopea. Una rappresentazione difficilissima attraverso un linguaggio che più semplice non si poteva, la testa suddivisa in tutte le sue parti, ciascuno parla e dice la sua per spiegare cosa ci capita dentro e per capire che se qualcosa non va vale sempre [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 ottobre 2015
Guidoguidotti99

Questo film è un capolavoro.Non bisogna MAI sottovalutare l'animazione,perché i film di animazione se fatti come si deve possono essere dei veri capolavori e insegnare messaggi che nessun film ti potrà dare,questo è il caso di Inside Out,che è un arcobaleno dentro la tempesta rappresentata dai cartoni animati e film d'animazione di oggi,perché ha una [...] Vai alla recensione »

domenica 11 ottobre 2015
no_data

Inside out, consiglio vivamente ad ognuno di voi di vederlo, é un capolavoro, un film eccezionale, non é definibile semplicemente come opera di animazione é un' opera Punto! Sono riusciti a creare un quadro perfetto della mente umana, una rappresentazione che rispecchia in maniera così precisa il movimento della nostra mente riguardo agli eventi che ci circondano e di come i sentimenti influenzano [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 dicembre 2015
Paolo_Francesco

..vedo di sintetizzare i punti di critica.. Il disagio della protagonista è: il trasferimento familiare (ovvio fare a questo punto i riferimenti agli altri VERI disagi degli adolescenti.. come per esempio chi non è seguito, chi ha uno o entrambi i genitori morti, chi viene picchiato a casa, chi è povero, chi è malato, ecc.

giovedì 15 ottobre 2015
DADDO96

Inside out è un gran bel film, inutile dire che è consigliato per tutte le fasce di età perchè ognuno di noi ritrova in questi 90 minuti di proiezione, un qualcosa che ci rappresenta. l'idea della rappresentazione della mente umana, è eccezionale, nella sua semplicità e bellezza, tutto ha una spiegazione ed una rappresentazione  efficace e divertente. La [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 gennaio 2016
Eleonora Panzeri

Un cartone animato veramente sensazionale, con una trama unica ed originale. Un viaggio dentro il cuore umano, tra i sentimenti e le emozioni. Un mondo segreto, nascosto e pulsante che vive dentro la nostra mente, fatto di sogni, ricordi ed affetti. In quello che sembra essere un equilibrio perfetto basta tuttavia un brusco e rapido cambiamento per portare scompiglio.

giovedì 15 ottobre 2015
DADDO96

Inside out è un gran bel film, inutile dire che è consigliato per tutte le fasce di età perchè ognuno di noi ritrova in questi 90 minuti di proiezione, un qualcosa che ci rappresenta. l'idea della rappresentazione della mente umana, è eccezionale, nella sua semplicità e bellezza, tutto ha una spiegazione ed una rappresentazione  efficace e divertente. La [...] Vai alla recensione »

sabato 10 ottobre 2015
Hollyver

Questo film inizia in maniera davvero promettente e fino alla metà del film é davvero costruito bene. La protagonista, una piccola bambina costretta a trasferirsi a San Francisco insieme ad i genitori, inizia a vivere una serie di emozioni significative tipiche della sua età. Si trova a doversi confrontare con dei nuovi compagni di scuola, ad accettare la nuova casa, che inizialmente [...] Vai alla recensione »

domenica 11 ottobre 2015
Lati29

Questo film di animazione, in teoria per bambini, in realtà parla agli adulti che accompagnano le creature al cinema. Mentre i minions  conservano ancora un ritmo infantile, questo fIlm è troppo incentrato su sentimenti e riflessioni ed emozioni che presuppongono una maturità che può andare dalla preadolescenza al mondo adulto (si spera che il mondo adulto sia maturo [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 novembre 2015
ChiccaMareBlu

Ecco, finalmente, uno di quei pochi film pixar capaci di farci commuovere, ridere e riflettere allo stesso tempo! in una sola parola,: è MERAVIGLIOSO! Non ne vedevo un pixar di quella qualità fin dai tempi di Story 3 e Up. è una storia davvero molto creativa ed intelligente, che ci porta a capire come eravamo noi da bambini, emotivamente, prima di perdere quella stessa energia [...] Vai alla recensione »

mercoledì 21 ottobre 2015
Emanuele.94

Inside Out, l’ultima fatica Pixar, la pluripremiata casa di produzione statunitense leader creativa nel campo dell’animazione digitale, è un inno all’emozione e alla bellezza del crescere in sintonia con i cambiamenti e le prove della vita . Il film inizia con un tepore nostalgico mentre assistiamo alla nascita di Riley, la piccola protagonista del film.

lunedì 30 novembre 2015
lucap96

Di solito non guardo cartoni animati, se non per curiosità o per far compagnia al mio fratellino. In questo caso, avendo sentito critiche entusiastiche, ho provato a dargli un'occhiata, pensando di mollarlo dopo pochi minuti, e invece non sono riuscito a staccarmi dallo schermo. Credo sia uno dei migliori film realizzati dalla Disney, al pari di tanti altri capolavori.

domenica 11 ottobre 2015
Maviseco

Ho aspettato con ansia che uscisse questo film per l'idea meravigliosa! Peccato perché credo di aver avuto troppo grandi aspettative... attenzione, di questo film d'animazione ho visto scene che mi sono veramente piaciute per i significati, infatti le emozioni non possono essere scandite così severamente (rabbia, gioia, disgusto, paura , tristezza) : con la maturità si [...] Vai alla recensione »

mercoledì 7 ottobre 2015
La Vega

La storia ci offre una protagonista perfetta e ben inserita in un mondo stucchevole. Il dramma però è in agguato; i genitori cambiano città per esigenze di lavoro e la poveretta va a vivere in una bella casa ma sporca. In effetti un padre attento come il suo avrebbe dovuto chiamare un'impresa di pulizie, ma non lo ha fatto. Inoltre la pizzeria vicino casa è pessima.

Frasi
"Piangere mi aiuta a stare calma ed a non essere ossessionata dal peso dei problemi della vita"
Una frase di Tristezza (voce nella versione originale) (Phyllis Smith)
dal film Inside Out - a cura di francy
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Luca Raffaelli
La Repubblica

Ci sono film che lasciano la sensazione meravigliata di aver riempito un vuoto. Dopo Inside Out verrebbe quasi da chiedersi: come si potrà raccontare la vita di altri personaggi senza tener conto di come è stata trattata Riley, l'adolescente protagonista di questo film? Le reazioni, le scelte degli esseri umani, ci dicono quelli della Pixar, sono frutto di mediazioni tra diverse emozioni.

Emiliano Morreale
L'Espresso

La Pixar torna ai suoi momenti migliori: alla regia, forse non a caso, c'è Pete Docter, che aveva firmato due capolavori come "Up" e "Monsters & co". La struttura è quella classica del viaggio, comune a tutte le fiabe di questa casa di produzione, e la morale quasi didascalica. All'interno di una bambina ci sono cinque emozioni (Rabbia, Gioia, Paura, Tristezza, Disgusto) che interagiscono; ma quando [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

Un film. Il nostro regno (tutta la Mostra di Venezia) per un film. «Inside out», non a caso definito «uno dei più bei titoli della Pixar» dal maggiore esperto italiano d'animazione Marcello Garofalo, è un capolavoro di ridotte quanto armoniche proporzioni, in realtà assai complesso, ma godibile a livello di bambino e adulto nonché basato su un'idea tanto forte e ardita da essere capace di sorprendere [...] Vai alla recensione »

Giulia D'Agnolo Vallan
Il Manifesto

Tra gli autori della Pixar, Pete Docter è quello considerato dai colleghi il più bravo «con le emozioni». Il che lo rende per definizione il regista perfetto per Inside Out, il nuovo film della factory di John Lasseter, e il primo diretto da Docter a partire da Up. Ispirato al passaggio tra infanzia e adolescenza della figlia undicenne di Docter (che in Up era una delle voci), Inside Out, è il più [...] Vai alla recensione »

Alessandra De Luca
Avvenire

Chi temeva che un film ambientato nella testa di una preadolescente fosse un noioso esercizio intellettuale ha dovuto ricredersi. Inside out di Pete Docter è la dimostrazione di quanto cuore e anima siano al centro delle storie Pixar, Nel raccontare l'undicenne Ri1ey, che trasferitasi a San Francisco con la famiglia fatica ad adattarsi alla nuova vita, il film vede protagoniste emozioni come Gioia, [...] Vai alla recensione »

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Entrare nella testa di un adolescente? Complimenti alla Pixar che ci è riuscita grazie a questo meraviglioso cartone che personifica il «di dentro» di una ragazzina, personificando le sue emozioni. Così, in base alle relazioni che si sviluppano, nella sala di comando, tra Gioia, Rabbia, Tristezza, Paura, Disgusto cambiano anche i comportamenti della undicenne Riley, costretta a cambiar città, non senza [...] Vai alla recensione »

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Non riuscendo più a suscitarle, il cinema contemporaneo che fa? Un film sulle emozioni: Gioia, Tristezza, Rabbia, Paura e Disgusto, impersonificate e colorate come si conviene per grandi e piccini. Eppure, non tutto il male vien per nuocere, anzi: Inside Out è il grande film Pixar che non vedevamo da tempo. Alla regia abbiamo quel Pete Docter cui si devono le cose migliori sfornate dalla società di [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Addio Freud, bye bye dottor Jung, dite addio a psicofarmaci, lettino dello psicanalista, terapie di gruppo, mappe elaborate dai neurologi. È tutto superato, contorto, inutilmente complicato. Per capire come funziona la nostra mente bastano cinque pupazzetti colorati e iperespressivi. Cinque figurine che rappresentano le nostre emozioni fondamentali, Gioia, Paura, Tristezza, Rabbia, Disgusto, e ci introducon [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
lunedì 15 febbraio 2016
Olivia Fanfani

Domenica 14 febbraio 2016 si è celebrata a Londra la cerimonia di premiazione dei BAFTA Awards, gli Oscar dell'industria cinematografica inglese. Trionfa su tutti Alejandro González Iñárritu con il suo Revenant - Redivivo che si aggiudica ben cinque [...]

BOX OFFICE
mercoledì 10 febbraio 2016
Andrea Chirichelli

Analizzando i dati forniti da Cinetel e Siae relativi al 2015, la prima cosa che salta all'occhio è che il numero di spettatori è in aumento rispetto agli anni passati. Dopo alcuni anni in cui si è andati sotto la soglia dei 100 milioni di biglietti [...]

winner
miglior film d'anim.
Premio Oscar
2016
winner
miglior film d'anim.
Golden Globes
2016
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati