Effetti collaterali

Film 2013 | Thriller 106 min.

Regia di Steven Soderbergh. Un film Da vedere 2013 con Jude Law, Rooney Mara, Catherine Zeta-Jones, Channing Tatum, Vinessa Shaw. Cast completo Titolo originale: Side Effects. Genere Thriller - USA, 2013, durata 106 minuti. Uscita cinema mercoledì 1 maggio 2013 distribuito da M2 Pictures. - MYmonetro 3,14 su 58 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Effetti collaterali tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il nuovo thriller fantascientifico di Steven Soderbergh. In Italia al Box Office Effetti collaterali ha incassato nelle prime 5 settimane di programmazione 1,7 milioni di euro e 698 mila euro nel primo weekend.

Effetti collaterali è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,14/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,08
PUBBLICO 3,35
CONSIGLIATO SÌ
Un'opera che è faro sui vizi e sulle virtù del cinema di Soderbergh: più interessato alle domande che alle risposte.
Recensione di Marianna Cappi
mercoledì 13 febbraio 2013
Recensione di Marianna Cappi
mercoledì 13 febbraio 2013

Emily Taylor è una giovane donna, esaurita dalla depressione. Ora che il marito Martin è finalmente fuori di prigione, dovrebbe lasciarsi il buio alle spalle ma il suo stato emotivo peggiora invece ulteriormente, fino a spingerla sull'orlo del suicidio. Inizia così il rapporto con il dottor Banks, psichiatra di successo, con le pillole e i loro effetti collaterali, blackout compresi. Un giorno, Martin viene trovato esanime in casa, pugnalato a morte. Le tracce conducono alla moglie ma lei non ricorda nulla.
Più passa il tempo e s'impilano i suoi film, nella memoria e nella storia del cinema, più due aspetti s'impongono con evidenza riguardo a Steven Soderbergh: innanzitutto, la stretta continuità tematica, sotto la multiforme declinazione formale che le sue produzioni assumono di volta in volta, e, in secondo luogo, la riuscita del contorno più e meglio che del piatto principale.
Side Effects non fa differenza: simile per molti aspetti al precedente Contagion, anche ma non solo per l'utilizzo di Jude Law nella posizione di chi è costretto ad inventarsi mezzi non sempre leciti per il bene della verità (e dunque eroe ma non senza ombre, personaggio sempre un po' scomodo e ambiguo, specie in materia di insider trading), il film esordisce in maniera superbamente accattivante per poi non riuscire a mantenere lo stesso livello di interesse e adagiarsi su percorsi a dir poco scontati. Eppure non c'è dubbio che Soderbergh sappia dov'è la piaga e sappia come muovere il dito (ovvero la macchina da presa) al suo interno. Pochi come lui riescono ad avere una visione macro della società e micro del virus che circola in essa e sanno restituire entrambi i piani, magistralmente amalgamati, nel contesto di un film narrativo cosiddetto tradizionale. Pochi come lui, ancora, sanno assortire cast così oculati, anch'essi trasudanti uno spirito del tempo, in bilico tra aderenza allo show business e critica allo stesso.
Probabilmente, è proprio la formula narrativa obbligata a stare stretta al regista, sembra infatti che lui per primo perda interesse nella chiusura del film e si affidi per svolgere questo compito alla via più rodata, per quanto prevedibile. In fondo, ciò che gli premeva fare a quel punto l'ha già fatto, perché il suo è un cinema che pone le domande, che scandaglia le questioni, che -soprattutto- le approccia (spesso per primo) in termini squisitamente filmici.
Side Effects , da questo punto di vista, parla chiaro: non è il cinema che si fa giornalismo d'inchiesta, denunciando i complotti e gli affari dietro le cure del bene più fragile e insondabile, e cioè l'anima, ma, all'esatto contrario, è la perversione della società e della cronaca che si offre al cinema come occasione perfetta, sfaccettata ed intrigante quanto basta per costituire una sfida allettante per un regista come Soderbergh.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
EFFETTI COLLATERALI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 9 maggio 2013
jaylee

Soderbergh si conferma regista assai prolifico (nonché versatile), essendo ormai Effetti Collaterali, il terzo film consecutivo dal 2011 ad oggi dopo i non trascendentali Contagion e Magic Mike, dei quali peraltro riprende i due attori principali ovvero Jude Law e Channing Tatum. Stavolta si tratta di un thriller: il dottor Jonathan Banks (J.Law) prescrive dei farmaci antidepressivi a Emily (Rooney [...] Vai alla recensione »

sabato 11 maggio 2013
Angelo Bottiroli - Giornalista

Stavolta ci sbilanciamo: ci sono davvero poche attrici così giovani e così brave come Rooney Mara. Lo avevamo già detto lo scorso anno quando la 28 enne attrice newyorkese ha dato vita ad una grandissima interpretazione in “Uomini che odiano le donne” e lo ribadiamo adesso dopo aver visto questo “effetti collaterali” del regista americano Steven Soderberg, [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 maggio 2013
renato volpone

Un film ben congegnato dove tutto è il contrario di tutto. Dal titolo e dal trailer si può immaginare di trovarsi di fronte ad un racconto sugli effetti collaterali prodotti dall’uso di farmaci, in particolare dall’assunzione di psicofarmaci,  invece si tratta di un vero e proprio thriller che tiene lo spettatore incollato alla sedia in [...] Vai alla recensione »

sabato 4 maggio 2013
donni romani

Le dark ladies di Soderbergh si intrecciano con drammi sociali, speculazioni finanziarie e ricerca farmaceutica, in una pellicola multiforme, sicuramente avvincente, mai prevedibile, ma un po' troppo affollata di tematiche per inserirsi fra i migliori lavori del regista. Emily Taylor accoglie all'uscita del carcere il marito Martin che ha scontato quattro anni per insider trading e insieme [...] Vai alla recensione »

martedì 14 maggio 2013
Filippo Catani

Un affermato psichiatra inglese, trasferitosi ormai da tempo in Inghilterra, divide la sua vita tra un remunerativo lavoro, una bellissima casa e un'altrettanto avvenente moglie e un figlio. La sua vita subirà un profondo sconvolgimento quando la sua strada si incrocerà con quella di una giovane ragazza. La donna ha infatti appena tentato il suicidio dopo che il marito era appena [...] Vai alla recensione »

venerdì 7 marzo 2014
Michele De Lorenzo

 Emily Taylor (Rooney Mara) è una ragazza che soffre di depressione e combatte ogni giorno tra la vita e la morte. In seguito ad un tentato suicidio viene ricoverata in ospedale, lì conosce lo psichiatra Jonathan Banks (Jude Law). Incomincerà così un periodo di cure con diverse sedute private. Banks entrato in contatto con la dottoressa Victoria Siebert (Catherine Zeta-Jones [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 gennaio 2015
homer52

E' un bel film sulla bugia e la menzogna e sui rapporti fra questi comportamenti e la verità, la cui ricerca, se accompagnata a un atteggiamento di rivalsa, può portare a una certa dose di sadismo. Il tutto in una ambientazione medica psichiatrica dove gli effetti collaterali dei farmaci si mischiano a comportamenti delinquenziali alla ricerca di un beneficio economico.

venerdì 30 maggio 2014
mareincrespato70

Steven Soderbergh è uno specialista d'autore coi suoi meccanismi ad orologeria: il genere thriller si addice alla sua maestria narrativa, alla bravura con cui la sua macchina da presa segue i suoi personaggi. "Effetti collaterali" è un'altra delle sue perle, film tanto moderno a partire dalla deriva farmacologica delle nostra moderna società occidentale, [...] Vai alla recensione »

venerdì 14 marzo 2014
maxdad

Il film ha una trama piuttosto complessa che si delinea durante l'intero film con tratti a volte sorprendenti e imprevedibili. L'atmosfera piuttosto tesa è quella tipica della regia di Soderbergh, e conferisce una sensazione di ansia che rende particolarmente interessante la pellicola. Alcuni passaggi della trama possono risultare eccessivamente sopra le righe e quindi poco realistici, [...] Vai alla recensione »

domenica 4 agosto 2013
kondor17

Ancora una volta Scott Z. Burns non fallisce. Meritata candidatura all'oscar, per una sceneggiatura degna dei suoi lavori precedenti (the Bourne Ultimatum, ad esempio).  Il sistema giudiziario e legale americano, lo si sa, ha falle enormi. Protegge indistintamente produttori di armi e di psicofarmaci e poi condanna a morte per crimini molto minori, ma soprattutto non esiste la ripetitibilità [...] Vai alla recensione »

lunedì 17 giugno 2013
DanyLT

Prima di questo, l'ultimo film che ho visto di Soderbergh era Contagion, dove tra gli interpreti c'era anche Jude Law, le cui caratteristiche e i risvolti del personaggio assomigliano un po' a quelli dello psichiatra di Emily (una sorprendente Rooney Mara) in questo film.  La prima parte del film è lenta e molto dettagliata ed è proprio per questo che riesce a trasportarti [...] Vai alla recensione »

giovedì 16 gennaio 2014
jacopo b98

 Emily (Mara) è una donna giovane e, quando il marito (Tatum) esce di galera, riprende la vita coniugale. Le sorge però una forte forma di depressione e tenta il suicidio più volte. Si mette in cura presso il dottor Banks (Law) che le prescrive dei farmaci. Una sera da sonnambula uccide il marito e qualcuno in carcere ci deve finire.

lunedì 20 maggio 2013
Dave San

Il dottor Banks (Jude Law) interviene in aiuto di Emily Taylor (Rooney Mara), depressa con propensioni suicide. Inizia a prescriverle alcuni medicinali efficaci ma con evidenti effetti collaterali. In preda al sonnambulismo causato da uno dei farmaci, la donna pugnala il marito. Da qui inizia un giallo che potrebbe restituire un ritratto non lusinghiero delle case produttrici di anti depressivi. [...] Vai alla recensione »

sabato 4 maggio 2013
giugy3000

Un film freddo come una folata di vento in pieno inverno, ma dal cuore vivo e pulsante, capace (come non mi capitava dai tempi di "Requiem for a dream") di entrarti dentro, battendoti nel cervello per ore anche fuori dalla sala. Soderbergh ci sa fare questa volta. Regista come pochi nel panorama hollywoodiano attivo tutti gli anni sul grande schermo, alterna buchi nell'acqua a scenari [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 maggio 2013
frontedelcinema

Un capolavoro da Oscar di Soderbergh sui limiti estremi della finzione umana, dalla quale oggi noi tutti potremmo essere coinvolti. Un film che presenta una bellissima metrica. Sceneggiatura avvincente e calibrata al secondo. Perfetti i dialoghi e ovviamente le scene, vista la riconosciuta maestria di Soderbergh come direttore della fotografia. Quello che rende il film geniale è la capacità di portare [...] Vai alla recensione »

mercoledì 1 maggio 2013
JohnnyG

Capisco che dimostrare di conoscere Soderbergh possa costituire garanzia di competenza, ma da questo a fare una recensione del curriculum del regista anzichè del film ne passa. Trattasi di un buon thriller psicologico, a maggior ragione perchè diventa tale a sorpresa, decollando proprio quando, secondo la Cappi, inizia ad adagiarsi. La mia personale opinione è che il critico dovrebbe a volte provare [...] Vai alla recensione »

sabato 4 maggio 2013
no_data

Ma dove la vedete la fantascienza voi di Mymovies?

domenica 12 maggio 2013
alaflai

Il film si divide in due parti. La prima ,attraverso la protagonista Emily ,che ci guida nel mondo dei psicofarmaci. Il loro utilizzo prescritto con leggerezza e/o nella maggior parte dei casi sospinto dalle lobby delle case farmaceutiche. Il messaggio che veicolano è ingannevole e suadente ,spot rassicuranti ,vengono spacciate per pillole della felicità ;gli effetti collaterali e le loro conseguenze [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 maggio 2013
Chicca3004

Ho visto ieri al cinema questo file e ripensandoci devo dire che mi è proprio piaciuto. Dopo un primo tempo piuttosto lento e soporifero devo dire che il film si riprende all grande facendosi veramente intrigante e coinvolgente nel secondo tempo.

lunedì 6 maggio 2013
Stefano Mosca

E se l’effetto collaterale dipendesse dalle scelte che si fanno piuttosto che dai farmaci che si prendono, quale sarebbe il risvolto della propria vita? Prova a spiegarcelo, riuscendoci perfettamente, Steven Soderbergh in Effetti Collaterali. Martin esce di prigione e ad aspettarlo c’è Emily, la moglie. Dopo pochissimo tempo Emily inizia a cedere alla depressione e così tenta il suicidio.

mercoledì 8 maggio 2013
Jhoon

Bellissimo!

domenica 5 maggio 2013
Conrad Landt

"Effetti Collaterali" ha uno sviluppo pari all'argomento che tratta: una - apparente - depressione della mogliettina Emily (il film ha un inizio maliconconico e lentissimo), i rimedi chimici usati ed abusati per porvi rimedio (diciamo dall'omicidio del marito alla fine del processo) ed un una - quasi - completa riabilitazione nell'ultimo quarto d'ora (dove il dott.

lunedì 10 giugno 2013
pensierocivile

Fin dalle prime scene ti assale una possessione di incredulità riguardo al coraggio sbandierato senza riserve, nell'attacco all'abuso di psicofarmaci, oggi tanto di moda e “necessari”; nella denuncia dello sfruttamento che le case farmaceutiche fanno della professione medica, tramutata in recluta di soggetti compiacenti per sperimentazioni “doverose”; nella fotografia di una realtà che vede i pazienti [...] Vai alla recensione »

domenica 19 maggio 2013
Andreafalci

Un vero thriller che non se ne vedevano da tempo, che man mano che la pellicola avanza diventa coinvolgente. Dimostra inoltre che è possibile gabbare la giustizia se si conoscono le strategie giuste e la specifica istruzione su certi aspetti medico comptamentali.  Perfetti tutti gli attori e le locations.

venerdì 17 maggio 2013
pressa catozzo

Ottimo film ben realizzato che merita la visione. I giudizi discordanti li trovo indebiti. Ma vi siete scordati di aver acclamato una demenzialità come IL LATO POSITIVO ancora vergognosamente in circolazione, un mix di dirty dancing il cuculo e qunt'altro. Almeno questo sta inpiedi. W IL CINEMA SEMPRE e BUONA VISIONE

sabato 11 maggio 2013
MILKO5

Jude Law ha interpretato la parte nel migliore dei modi.Rooney Mara sembra che ha per davvero qualche problema.

lunedì 6 maggio 2013
GhostBC

Sono questi i film che preferisco, quelli che non fanno vedere le 5 migliori scene nel trailer per poi lasciarti deluso e insoddisfatto dall' ennesima trama dove a metà film già sai il finale. Con un cast di tutto rispetto (Rooney Mara in un interpretazione da premio) e una storia che sa toccare più argomenti al suo interno come l'uso spregiudicato dei farmaci spesso prescritti con troppa noncurananza [...] Vai alla recensione »

martedì 4 febbraio 2014
lulu!

film molto lento, nel monìmento in cui sembra prendere vita il "mistero"  risulta talmente evidente che ci si riaddormenta immediatamente...guradabile ma niente di più..

sabato 8 giugno 2013
Cloris86

Devo dire che non vedevo un film con una buona trama ed un intreccio intricante da un sacco di tempo. Il trailer ti fa credere che il tema affrontato dal film è un altro, ma in realtà dopo i primi quindici minuti di film ti rendi conto che è molto meglio di come credevi. E' un film che ti sorprende per la genialità con cui è stato scritto e per la grande intuizione che c'è dietro una macchinazione [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 maggio 2013
Andreafalci

Finalmente un bel thriller con diversi colpi di scena, che non se ne vedevano da tempo, man mano che la pellicola avanza il film diventa più profondo e coinvolgente.  Perfetti i tempi, gli attori, le locations. Mette in mostra come si può compiere un delitto perfetto conoscendo i comportamenti psichiatrici depressivi e i farmaci che gli curano, attraverso la simulazione pura.

lunedì 13 maggio 2013
Wwiwa

Bellissimo...un film che ti lascia con la suspence fino alla fine...anch'io avevo creduto che la protagonista fosse depressa non avrei mai sospettato cosa c'era dietro. Fantastici Jude Law e Rooney Mara Da vedere assoutamente

martedì 24 gennaio 2017
Renato C.

Ci sono delle cose che non ho capito, e questo più leggendo le varie trame che non vedendo il film! 1) La protagonista uccide il msrito per punirlo! DI CHE COSA?    2) Catherine Zeta-Jones per quale motivo viene arrestata? 3) Quale sarebbe la verità MOLTO PIU' TERRIBILE, che non quells di uccidere il mrito in stato di sonnambulismo? SE QUALCUNO SA DARMI QUESTE TRE RISPOSTE [...] Vai alla recensione »

lunedì 19 ottobre 2015
dario

Il film non sa prendere una strada, si perde nei vicoli. Soderbergh o un buon regista, ma conta troppo sulla propria bravura tecnica, a scapito della sceneggiatura.Il tema è difficile e non può essere risolto con giochi psicanalitici. Attori migliori storia.

mercoledì 17 settembre 2014
stefano bruzzone

 Emily Taylor è una giovane donna esaurita dalla depressione. Ora che il marito Martin è finalmente fuori di prigione, dovrebbe lasciarsi il buio alle spalle ma il suo stato emotivo peggiora invece ulteriormente, fino a spingerla sull'orlo del suicidio. Inizia così il rapporto con il dottor Banks, psichiatra di successo, con le pillole e i loro effetti collaterali, blackout [...] Vai alla recensione »

domenica 9 marzo 2014
Loquax88

Non mi sono piaciuti i ritmi troppo lenti e talvolta noiosi. Il regista non ha saputo per nulla trasmettere lo stato di confusione e sconvolgimento del protagonista. Gli do due stelline piuttosto che una solo per la recitazione degli attori principali. La storia poteva trasmettere maggiore suspance ma la regia ha rovinato tutto.

lunedì 23 dicembre 2013
Onufrio

Emily è una giovane ragazza che si trova da un giorno all'altro catapultata in una triste realtà: il marito viene arrestato, perde il bambino che ha in grembo e il suo tenore di vita si minimizza. Quando il marito esce di carcere i problemi sembrano alle spalle ed invece la ragazza crolla in una tremenda depressione con manie suicide, per ovviare a tale problema si rivolge al dottor [...] Vai alla recensione »

venerdì 15 novembre 2013
iankenobi

io la parte fantascientifica non l'ho vista,a me comunque' e' sembrato un buon thriller,peccato che soderbergh si sia fissato con  tatum,anche se ha una parte piccola,mentre ho trovato come al solito convincente rooney mara,questa ragazza ha negli occhi un barlume di follia che mi piace molto,la trovo sempre molto convincente.

mercoledì 2 ottobre 2013
GLI HO VISTI TUTTI

Ottima recitazione.Storia originale e sicuramente attuale.Da non perdere.

mercoledì 2 ottobre 2013
GLI HO VISTI TUTTI

Ottima recitazione.Storia originale e sicuramente attuale.Da non perdere.

lunedì 3 giugno 2013
astromelia

ecco un thriller perfetto concepito con metodica lucidità e ricco di colpi di scena,senza fronzoli e dritto alla trama un tantino da seguire con attenzione per non perderne il filo,soderbergh sa il fatto suo.ottimo

domenica 19 maggio 2013
SILVIA63

Film piacevole. La trama e' appassionante ma eccessivamente complessa. Molto bravo Jude Law.

sabato 18 maggio 2013
hollyver07

Ciao. Classico film che promette tanto e... poco mantiene! Trama intrigante... orbitante su una morte violenta, cast attoriale di buon livello, ambientazione nel "nebbioso" mondo della psiche umana ed in quelli altrettanto "nebbiosi" (per non dire tenebrosi) della farmacologìa e della medicina psichiatrica. Bene... le premesse c'erano tutte, ma il film non mi è parso all'altezza.

giovedì 16 maggio 2013
costanzammi

domenica 12 maggio 2013
enzo70

Soderbergh è regista sicuramente complesso e questo thriller, intenso ma sobrio, rientra in pieno nel suo stile. Il tema di sfondo del film è la depressione, male dell’attualità, i farmaci usati per combatterla e gli immancabili effetti collaterali. Tema, come detto, di grandissima attualità, ma Soderbergh riesce ad evitare il solito minestrone di stracotto attacco [...] Vai alla recensione »

domenica 12 maggio 2013
BARONE DI FIRENZE

La saga della perfidia, due donne diaboliche, uno pschiatra detective che le incastra con ingegno, il film scorre in maniera lineare un trhiller mozzafiato senza però intrecciarsi su se stesso come molti altri. Interpretazione ottima di Ronney Mara, Caterine Zeta-jones e jude law. Film da vedere.

martedì 29 ottobre 2013
Liuk

Troppo troppo lento per i miei gusti. Non sono riuscito ad andare oltre la mezz'ora.

sabato 25 maggio 2013
ROBERTO VAL

Quando si dice , un film lentissimo che poi deborda in un grande film criminale , perfetto fino all'epilogo semplicemente geniale nella sua contorsione scenica e mentale  . 

venerdì 10 maggio 2013
Morellato

Una buona pellicola un ottimo regista un ottima trama. Sembrerebbe un ottimo film ma in alcune occassioni si addormenta quasi come le medicine che prende la protagonista per poi avere un finale con colpi di scena discreti. mi aspettavo di più ma tutto sommato un film più che discreto!

mercoledì 31 luglio 2013
harroldthebarrel

Per tre quarti del film si ha l‘impressione di assistere a una memorabile opera di denuncia del subdolo strapotere delle multinazionali del farmaco, con una straordinaria capacità di descrivere quasi dal di dentro il dramma della depressione (grazie alla notevole interpretazione di Rooney Mara e a una colonna sonora dalle tinte angoscianti, pienamente in sintonia con la storia).

sabato 4 maggio 2013
Plania

Film certamente buono che sfocia in giallo strada facendo ma che pecca per un eccesso di argomenti

Frasi
"Le femmine imparano a fingere tante cose molto presto, probabilmente nello stesso periodo in cui i maschi imparano a mentire!"
Una frase di Emily Taylor (Rooney Mara)
dal film Effetti collaterali - a cura di francesca
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandra Levantesi
La Stampa

Messo in commercio nel 1988, giusto 25 anni fa, l'antidepressivo Prozac diventò subito pericolosamente di moda aprendo la strada a una miriade di magici rimedi a base di serotonina, di cui molti (come lo Zoloft) elencati in Effetti Collaterali di Steven Soderbergh. Un film che nella prima parte si direbbe costruito proprio per entrare nel cuore dell'acceso dibattito che da tempo divide gli stessi scienziati [...] Vai alla recensione »

Joe Morgenstern
Wall Street Journal

Avvertenza. Effetti collaterali, thriller di Steven Soderbergh che affronta il tema della facilità con cui si ricorre agli psicofarmaci, può provocare euforia mista a un po' di ansia, agitazione, stati confusionali e un basso grado di scetticismo. Il massiccio spaccio di sostanze psicoattive da parte dei colossi farmaceutici è solo il punto di partenza di una trama che si basa sul principio che nulla [...] Vai alla recensione »

Chiara Pavan
Il Gazzettino

Brutta malattia la depressione, soprattutto se porta all'omicidio del marito: colpa dei farmaci o altro? Come al solito Soderbergh spariglia le carte e costruisce un thriller psicologico teso e inaspettato che dalle fragilità dell'anima affonda lo sguardo nei grandi mali del presente. E l'ambiguo psichiatra Jude Law a caccia di verità non gli serve per denunciare complotti e affari dietro le cure della [...] Vai alla recensione »

Giulia D'Agnolo Vallan
Il Manifesto

Un thriller psicologico anni in stile anni ottanta, con un colpo di scena finale da noir classico e una protagonista (Rooney Mara) che piacerebbe molto a Hitchcock. Per quello che potrebbe essere il suo ultimo lavoro da regista (se si eccettua Behind the Candelabra, il film su Liberace realizzato per Hbo che vedremo presto a Cannes), Steven Soderbergh rielabora temi che gli sono cari (lo squarcio di [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Dal legal thriller al «chemical thriller». Dai tribunali alle case farmaceutiche. Ieri era il sistema giudiziario americano a fornire al cinema una riserva inesauribile di idee, personaggi, colpi di scena, sottintesi. Oggi la palla passa al tribunale dei media e della pubblica opinione, che fa di ogni dilemma scientifico (ogni problema sociale) un duello con due soli ruoli: colpevole o innocente, vittima [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

La giovane Emily Taylor è vittima della depressione. Neppure il ricongiungimento col marito Martin migliora le cose: anzi, il suo stato peggiora. Così la donna va dal dottor Jonathan Banks e assume pillole antidepressive all'inizio efficaci, ma dai pericolosi effetti secondari, tra cui blackout della memoria (leggere attentamente il bugiardino...) e narcolessia.

NEWS
NEWS
mercoledì 13 febbraio 2013
Annalice Furfari

Storie intime di vita che si intrecciano con la storia, passata e recente, di paesi in tensione. È questo il trait d'union della giornata odierna al Festival internazionale del cinema di Berlino. Se ieri sul red carpet hanno sfilato le star americane [...]

BIZ
martedì 31 gennaio 2012
Robert Bernocchi

Come riporta il sito Deadline, la conferma di Emma Watts come presidente della produzione della 20th Century Fox fino al 2015 porta con sé delle novità interessanti. La Watts ha infatti come obiettivo quello di attirare i registi più importanti e di continuare [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati