Lovelace

Film 2013 | Biografico V.M. 14 92 min.

Anno2013
GenereBiografico
ProduzioneUSA
Durata92 minuti
Regia diRob Epstein, Jeffrey Friedman
AttoriAmanda Seyfried, Peter Sarsgaard, Hank Azaria, Adam Brody, Bobby Cannavale James Franco, Debi Mazar, Chris Noth, Robert Patrick, Eric Roberts, Chloë Sevigny, Sharon Stone, Juno Temple, Wes Bentley.
Uscitagiovedì 8 maggio 2014
DistribuzioneBarter Multimedia
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14
MYmonetro 1,98 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Rob Epstein, Jeffrey Friedman. Un film con Amanda Seyfried, Peter Sarsgaard, Hank Azaria, Adam Brody, Bobby Cannavale. Cast completo Genere Biografico - USA, 2013, durata 92 minuti. Uscita cinema giovedì 8 maggio 2014 distribuito da Barter Multimedia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 - MYmonetro 1,98 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Lovelace tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La storia dell'icona Linda Lovelace (interpretata da Amanda Seyfried), dalle vicende private a quelle pubbliche. Al Box Office Usa Lovelace ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 345 mila dollari e 184 mila dollari nel primo weekend.

Lovelace è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato no!
1,98/5
MYMOVIES 1,50
CRITICA 2,00
PUBBLICO 2,45
CONSIGLIATO NÌ
Un film che si sviluppa sulle corde del melodramma, in cui la complessità umana dell'attrice e le sue contraddizioni sono azzerate in favore di una lettura moraleggiante e colpevolista.
Recensione di Paola Casella
mercoledì 12 marzo 2014
Recensione di Paola Casella
mercoledì 12 marzo 2014

Linda Susan Boreman, ventunenne della Florida, incontra e successivamente sposa Chuck Traynor, proprietario di un night club. Chuck avvia Linda sulla strada del cinema porno (e non solo), facendo leva sulla sua principale abilità: la fellatio. Nasce così il fenomeno Linda Lovelace, protagonista di Gola profonda, il primo film hardcore sdoganato dal circuito a luci rosse, e un campione di incassi mondiale: 600 milioni di dollari, di cui solo 1250 approdati nelle tasche della protagonista.
Da questo particolare avrebbe forse dovuto partire Lovelace, il biopic diretto da Rob Epstein e Jeffrey Friedman, poiché la storia di Linda assume un senso (e un interesse) oltre la semplice biografia solo se la si racconta per quello che è stata: la cartina di tornasole di un'epoca, i primi anni Settanta, ricca di contraddizioni. Lo intuiscono anche i due registi, ex documentaristi (Lo schermo velato, The Times of Harvey Milk per cui Epstein da solo ha ricevuto un premio Oscar) passati al cinema di finzione con Urlo. Infatti i primi minuti del film sono un incrocio di ricostruzione fictional e di quegli spezzoni di notiziari televisivi e talk show che hanno contribuito ad elevare Gola profonda a icona pop, al punto che quel titolo diventò il nome in codice dell'informatore dello scandalo Watergate.
Geniale anche la primissima scena del film, che segue la protagonista alla guida di un'automobile per poi arretrare fino a mostrarci che quel che vediamo è una scena di Gola profonda proiettata davanti ad una platea gremita: se Lovelace avesse esplorato fino in fondo questa dimensione di "film nel film", dando spazio ad un ragionamento sul cinema come voyeurismo e sull'illusorietà dell'immagine filmica, Epstein e Friedman avrebbero potuto firmare un capolavoro.
Certo, non era facile per loro dire qualcosa di nuovo dopo il documentario Inside Gola profonda, abilissimo nel raccontare il fenomeno nelle sue svariate angolazioni attraverso interviste e materiali di archivio. Ma proprio perché Lovelace è un lavoro di finzione avrebbe potuto (dovuto?) sdoganarsi dai canoni del biopic televisivo e avventurarsi lungo una narrazione più creativa, prendendosi quelle libertà artistiche che il documentario non sempre consente. Invece Lovelace si sviluppa sulle corde del melodramma, scegliendo di fare della protagonista una vittima tout court. La complessità umana dell'attrice e le sue contraddizioni sono azzerate in favore di una lettura moraleggiante e colpevolista (della madre di Linda, recitata da Sharon Stone come uno stereotipo da Mammina cara, e del marito violento) davvero inspiegabile da parte di due registi con un passato di impegno civile nel demolire i pregiudizi della moral majority.
In questo modo fallisce anche quella visione binaria che era un'altra intuizione del film, ovvero il doppio racconto della storia di Linda, come appariva al pubblico e come l'ha raccontata lei nell'autobiografia Ordeal. Anche questa rilettura cinematografica è privata della sua potenza narrativa nell'aderire allo stereotipo tanto nel racconto "percepito" quanto in quello "reale". E la parte in cui si racconta l'industria del porno dei gaudenti anni Settanta appare molto più coinvolgente di quella in cui si rivela l'odissea nascosta di Linda, novella Cappuccetto Rosso nelle mani del Lupo Cattivo.
Risulta perdente anche il confronto con un altro film di finzione che racconta un periodo non lontano e un identico ambiente, Boogie Nights di Paul Thomas Anderson, attraverso la biografia di un'altra star inconsapevole, sebbene non corrispondente ad un unico personaggio realmente esistito. Laddove Anderson si manteneva in equilibrio fra ironia e compassione, raccontando quel mondo come un frattale della società americana (e hollywoodiana) e aprendo squarci di profondità riflessiva, Epstein e Friedman restano in superficie, accontentandosi di cavalcare l'onda della curiosità pruriginosa verso una donna la cui "arte" è diventata parte dell'immaginario cinematografico collettivo, benché di serie B.

Sei d'accordo con Paola Casella?
LOVELACE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
Infinity
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 11 settembre 2013
KillBillvol2

 Biopic basato sulla vita di Linda Marchiano, conosciuta al grande pubblico come Linda Lovelace, che divenne una star grazie al film erotico Gola Profonda, uscito nel 1972 e campione d'incassi. Il film si concentra sulla gioventù di Linda e del suo incontro con Chuck Traynor che la obbligherà, sei anni dopo, a recitare nel film di cui prima, per poi mostrare un epilogo rassicurante [...] Vai alla recensione »

venerdì 9 maggio 2014
Melvin II

 Il biglietto d’acquistare per “Lovelace” è :4)Ridotto   “Lovelace” è un film biografico del 2013 diretto da Robert Epstein e Jeffrey Friedman, scritto da Andy Bellin, con: Amanda Seyfried, Peter Sarsgaard, Sharon Stone, Robert Patrick, Adam Brody, Hank Azaria, Chris Noth, James Franco, Bobby Cannavale.

venerdì 28 marzo 2014
GianDrewe

 Linda Susan Boreman (Amanda Seyfried) vive con i suoi genitori severi e religiosi. Appena conosce il produttore Chuck Traynor (Peter Sarsgaard), ne rimane colpita e fugge insieme a lui, sposandolo. E' l'uomo della sua vita - se così si può definire - a inserirla nel mondo del porno grazie al film "Gola profonda", che le fa ottenere un successo enorme ed inaspettato. [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 maggio 2014
Flyanto

 Film sulla biografia della porno diva Linda Lovelace che fu negli anni '70 la protagonista dello scandaloso film "Gola Profonda" e della sua conseguente lotta da lei portata avanti tramite la stampa contro le violenze domestiche subite dalle donne, come lei stessa ne ebbe esperienza diretta col proprio manesco marito. La coppia di registi Epstein e Friedman porta sullo schermo [...] Vai alla recensione »

martedì 13 maggio 2014
THE MOON

Non è un film hard, ma un opera interessante con una ripresa d'autore e un cast di tutto rispetto che entra perfettamente nella storia con bravura e realismo,riuscendo nell'insieme a dare una visione completamente rovesciata della vita di un'attrice hard americana. Commuove , coinvolge e fa pensare.L'unica nota stonata è che questo film è stato snobbato , poco spiegato e portato nelle sale con diffidenza [...] Vai alla recensione »

sabato 10 maggio 2014
Alexander 1986

Florida, fine anni '60. La ventenne Linda Boreman (Amanda Seyfried), timida verginella di famiglia a dir poco tradizionalista, si innamora di Chuck Traynor (Peter Sarskaard), bravo ragazzo dalle amicizie un po' strane. Individuando in quella che prima sarà la sua fidanzata, poi sua moglie, un talento non comune, sarà questo a iniziarla alla pornografia.

venerdì 16 maggio 2014
veritasxxx

Non vi sembra vero di incontrare un uomo apparentemente gentile che si prende cura di voi e vi permette di dire addio ai vostri genitori dannatamente all'antica. Poi viene fuori che lui dirige uno strip club e gli piace il sesso orale profondo. Per accontentarlo ce la mettete tutta e sviluppate incredibili capacità in tal senso. Da lì a girare il primo film porno commerciale della [...] Vai alla recensione »

lunedì 16 novembre 2015
Liuk

Grande cast, buona recitazione complessiva, ma lo sviluppo è poco biografico, troppo melodrammatico. Sarebbe stato decisamente meglio un film più duro, tralasciando la favoletta. Sconsigliato.

lunedì 28 novembre 2016
Inesperto

Film che descrive la difficoltà della vita di questa "pornostar per caso". Seyfried coraggiosa nell'interpretare la Lovelace, ci riesce con discreto successo. Peter Sarsgaard è sempre bravo nell'interpretare personaggi viscidi.

Frasi
All'inizio sono chiusa come il bocciolo di un fiore e poi via via mi apro e scopro me stessa... e mi sento libera!
Una frase di Linda Lovelace (Amanda Seyfried)
dal film Lovelace - a cura di EV
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandra Levantesi
La Stampa

Può sembrare incongruo stabilire un'associazione fra Love Story, che racconta la storia di un giovane amore segnato dalla fatalità della malattia; e Gola profonda, che mostra le porno esperienze di una fanciulla dotata di una sorta di clitoride nell'ugola. Eppure, usciti il primo nel 1970 e il secondo nel 1972, i due film hanno in comune un enorme successo planetario a dispetto di essere prodotti [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Gelida biografia di una celebre pornostar. Nella Florida del l970 la ventunenne Linda Boreman incontra un mascalzone che la sposa e la lancia nel cinema hard. Grazie al film Gola profonda e col nome d'arte di Linda Lovelace (Amanda Seyfried), diventa una diva, prigioniera di un marito sfruttatore. Linguaggio e situazioni ai limiti del buon gusto, e oltre, ma forse non si poteva fare di più.

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Se n'è parlato un bel po' prima che tardasse tanto ad arrivare. Tanto che viene da confondersi (ma non era già uscito? Contribuisce a quest'impressione un documentario sulla medesima vicenda, del 2005), tanto da risultare logorato, l'effetto, dal tempo trascorso. Film selettivamente biografico su Linda , nome d'arte di quella che poco più che ventenne all'inizio degli anni 70 divenne la prima star [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

«Lovelace» è uno di quei biopic di cui veramente si sarebbe fatto a meno. La ragione sta nel fatto che la vera storia dai risvolti crudeli e contraddittori dell'americana Linda Boreman, la pionieristica e più conosciuta star del cinema porno super-specializzata in una nota pratica sessuale, costituiva e costituisce un vero tesoro drammaturgico per chi sappia reinterpretarla alla luce di una fiction [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati