The Tree of Life

Acquista su Ibs.it   Dvd The Tree of Life   Blu-Ray The Tree of Life  
   
   
   

Esperimento riuscito di una totalitÓ Valutazione 4 stelle su cinque

di Great Steven


Feedback: 64985 | altri commenti e recensioni di Great Steven
domenica 7 aprile 2019

THE TREE OF LIFE (USA, 2011) di TERRENCE MALICK. Interpretato da BRAD PITT, SEAN PENN, JESSICA CHASTAIN, HUNTER MCCRACKEN, FIONA SHAW, LARAMIE EPPLER
Jack O'Brien lavora come architetto a New York fra le vertiginose prospettive dei grattacieli. Gli è rimasta impressa in mente l’infanzia, come anche l’adolescenza, trascorse negli anni ’50 a Waco (Texas) in compagnia dei fratelli (entrambi maschi) più giovani, del padre (uomo estremamente autoritario, ingegnere progettista di aerei che viaggiava il mondo e aveva al suo attivo 27 brevetti) e della madre (casalinga ingenua e remissiva, ma ciononostante brava nel dimostrare il suo affetto alla prole). Divenuto adulto, Jack ripensa a quel turbolento periodo e rivive nei ricordi il rapporto conflittuale con suo padre, il quale, con metodi molto severi e pretendendo il meglio da lui, gli aveva instillato nell’animo un odio che lo conduceva a mostrarsi competitivo in tutte le situazioni con coetanei e soprattutto ribelle al fatto che il genitore intendesse sottometterlo pur di farne un uomo coraggioso e di successo. Palma d’oro a Cannes 2011. Tre film in uno, e già qui potrebbe avviarsi una feroce disputa tra chi reputa un capolavoro il quinto film di Malick, chi al Festival lo ha fischiato e chi lo accusa di megalomania in bilico fra il sacro metafisico e la banalità New Age. Il meglio sta senza dubbio nella lunga storia di questa famiglia piccolo-borghese, composta dai genitori e i tre maschietti che, però, ha inizio quando il secondogenito 19enne muore tragicamente. L’altro film è breve e ruota intorno alla figura del Jack cresciuto che vive con placidità indifferente la sua esistenza lavorativa pianificando i suoi giorni. Tra i due sopracitati c’è il terzo film, caleidoscopio al tempo stesso cosmico e poetico di cinema espanso nel quale vediamo l’evoluzione dell’interazione fra i quattro elementi primordiali (acqua, aria, terra, fuoco) finché non si verifica il Big Bang e sulla Terra compaiono i dinosauri. È forse quantificabile il numero di mesi che il solitario e introspettivo regista ha dedicato alla postproduzione insieme a collaboratori prestigiosi – in particolar modo il direttore della fotografia messicano Emmanuel Lubezki e il compositore francese della colonna sonora Alexandre Desplat –, otto produttori (fra cui tre donne e lo stesso B. Pitt), cinque montatori, trentaquattro brani musicali di nove compositori celebri dove si spazia fra Bach, Berlioz e Gorecki? Quanti gliene sono occorsi per costruire un’opera che passa dal biblico Giobbe ad un’onirica contrapposizione Freud-Jung, dalla violenza alla grazia, dall’anima all’inconscio, da Dio alla Natura? Potente e sconnesso, è un film-mondo, magari non totalitario ma di sicuro totale, fragoroso ma in fondo pure sottile. Vale a tutti i costi la pena di vederlo (più al cinema che a casa) anche soltanto per la storia/non storia degli O'Brien, in cui ha ogni licenza d’esprimersi la fulva, lentigginosa, aerea Chastain, così capace di non interferire mai coi sistemi didattici del marito, ma non di nascondere la sua forza reattiva: il più commovente personaggio di madre visto sul grande schermo dal 2000 a questa parte. Quanto ad un ottimo Pitt, possiamo lodarne la recitazione concentrata di un padre che non risparmia al suo figlio maggiore neanche i rimproveri all’apparenza più sconvenienti per la sua educazione (proibendogli ad esempio di zittirlo e costringendolo a chiamarlo signore), un energumeno dei sentimenti perennemente alla ricerca di una vittoria che non ne scalfisca la patina da campione che sbandiera con notevole fierezza, ma dopotutto pur sempre un uomo bisognoso d’affetto che non affronta le proprie fragilità e realizza troppo tardi di non aver amato abbastanza ed essersi visto passare innanzi allo sguardo i suoi giorni in un lampo. Un papà come nessun bambino vorrebbe avere, eppure le riflessioni di Jack bambino, maturate dopo una fase iniziale in cui il senso di inferiorità si mescola ad una veemente impotenza, gli fanno comprendere che, dietro a tutto ciò, non v’è cattiveria: la vera chiave di lettura di comportamenti così aggressivi – un’aggressività non intesa in senso stretto, bensì inquadrata come una voglia di far primeggiare affinché l’allievo (figlio) non giunga ultimo – sta nel rifugio che ogni essere umano vittima delle proprie insicurezze si crea per non mostrare di aver necessità di uno sconfinato amore che travalichi le soglie dell’autosufficienza. Immaginifico e sfaccettato all’infinito, è un capolavoro imperdibile della settima arte che assurge al vertice di prodotto interessantissimo sia in qualità di inno alla vita e alle dinamiche/dimensioni famigliari, sia in veste di manufatto figurativo che sa sfoggiare un prestigio travolgente e torrenziale. Nonostante l’esiguità della sua presenza davanti alla macchina da presa, S. Penn è il motore che anima una vicenda fatta di luci e suoni anziché di vere e proprie parole proprio perché la sua memoria va indietro ai giorni che gli han permesso di sormontare le illusioni e l’innocenza dell’infanzia per trasformarsi in un soldato della vita che combatte ringraziando di giorno in giorno un’entità superiore per essere venuto al mondo. Una lettera spedita al fulcro del cuore che lo conquista a pieno titolo e afferma che, ai nostri tempi, c’è ancora spazio per il trionfo del Bene malgrado le inquisitorie diaboliche che quotidianamente minacciano una bellezza a cui non va d’essere sfigurata.

[+] lascia un commento a great steven »
Sei d'accordo con la recensione di Great Steven ?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Great Steven :

Vedi tutti i commenti di Great Steven »
The Tree of Life | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1░ | boyracer
  2░ | zapping
  3░ | julien_225
  4░ | writer58
  5░ | la druga
  6░ | sergio dal maso
  7░ | linus2k
  8░ | davlak
  9░ | a17540
10░ | steelybread
11░ | algernon
12░ | jensa
13░ | paolopettinato
14░ | elray
15░ | ghismina1
16░ | valerio51987
17░ | bordata
18░ | paolo bisi
19░ | yoklux
20░ | lhoss
21░ | francesco89
22░ | riccardo76
23░ | max ferrarini
24░ | kronos
25░ | jacopo b98
26░ | lomax
27░ | alessandro di fiore
28░ | luanfan
29░ | kyuss
30░ | lisadp
31░ | federico rivelli
32░ | pistinna
33░ | shiningeyes
34░ | mcacci
35░ | sirio
36░ | -will-
37░ | giuseppe bessolo
38░ | sergio
39░ | luigi chierico
40░ | mystic
41░ | ashtray_bliss
42░ | tommy3793
43░ | laulilla
44░ | gianni
45░ | gianniquaresima
46░ | giulio dispenza
47░ | salvatore vivenzio
48░ | great steven
49░ | mauro.t
50░ | gianluca bazzon
51░ | disincantato83
52░ | lollomoso
53░ | rustincohle
54░ | enzo70
55░ | ern79
56░ | sergio marchetti
57░ | killbillvol2
58░ | salvatore vivenzio
59░ | _oldboy_
60░ | agatheia
61░ | danielepodda
62░ | finellanera
63░ | angelialcinema
64░ | gabriella
65░ | flyanto
66░ | padly
67░ | giacomogabrielli
68░ | rosara
69░ | marcel cerdan
70░ | ennio
71░ | francesco giuliano
72░ | cry223
73░ | angius48
74░ | jumpiero
75░ | fabio2
76░ | francesco gatti
77░ | paolo t.
78░ | frenky86
79░ | flaviomerenda
80░ | andreas perugini
81░ | lord wells
82░ | devismd
83░ | stefano pariani
84░ | m.d.c
85░ | zoom e controzoom
86░ | bravobene
87░ | angea
88░ | iosonoleggenda691
89░ | hidalgo
90░ | fridericus
91░ | paperino
92░ | robertalamonica
93░ | cassanonat
94░ | adalberto6
95░ | trambusto
96░ | pepito1948
97░ | myvnÓ
98░ | darkan
99░ | pipay
100░ | ananas
101░ | il cinefilo
102░ | joe nca
103░ | maricordis
104░ | salvocardillo
105░ | reservoir dogs
106░ | zeus cronide
107░ | nicdard
108░ | raffaella
109░ | olgadik
110░ | odisseo2001
111░ | paride86
112░ | marmau
113░ | morrison
114░ | filippo catani
115░ | lucagalligani
116░ | svampa
117░ | pelle82
118░ | steppenwolf74
Premio Oscar (3)
NYFCCA (4)
Nastri d'Argento (1)
Festival di Cannes (1)
David di Donatello (1)
Critics Choice Award (6)
AFI Awards (1)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledý 18 maggio 2011
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità