The Tree of Life

Acquista su Ibs.it   Dvd The Tree of Life   Blu-Ray The Tree of Life  
   
   
   

Tra cinema e filosofia Valutazione 3 stelle su cinque

di Alessandro Di Fiore


Feedback: 1305 | altri commenti e recensioni di Alessandro Di Fiore
giovedý 23 agosto 2012

A volte i critici cinematografici sono tenuti ad esprimere un proprio giudizio non solo cinematografico ma anche, addirittura, filosofico. E’ successo alla giuria dell’ultima edizione della più autorevole rassegna cinematografica al mondo. Succede sempre quando il cinema sposa la filosofia. E’ il caso del film vincitore della palma d’oro a Cannes:  “The tree of life”, l’ultima fatica di Terence Malick, con Brad Pitt, Sean Penn e Jessica Chastain. E’ un film che lascia il segno, nel bene e nel male, un film non comune, non commerciale, non facile. E’ molto problematico dire se sia un film riuscito o meno. Trattazione di temi alti e impegnativi, immagini molto suggestive, attori bravissimi a cominciare dai bambini. Eppure si ha l’impressione che si sia voluto osare troppo. Non che il regista abbia chiesto troppo a se stesso: ha piuttosto chiesto troppo al cinema. Si sono volute scrivere parole straordinariamente impegnative su temi altrettanto straordinariamente impegnativi: il rapporto tra la vita e la morte, il senso della vita, il sentimento verso un dio che si rivela sia quando dona sia quando toglie, il rapporto tra natura che si impone e grazia che si fa oltraggiare, gli opposti modi di educare, la rilettura di Giobbe, l’elaborazione del lutto. Per accentuare l’indigestione si sono volute scrivere parole impegnative con due linguaggi paralleli, quello semplice di una famiglia americana in cui crescono figli disorientati da due opposte educazioni (fin troppo amorevole quella della madre e fin troppo autoritaria quella del padre), e quello complesso di un esasperato simbolismo che alterna immagini sull’origine dell’universo, di dinosauri che inaspettatamente esprimono la grazia nell’atto di pietà, con quelle del giovane Jack che improvvisamente si ritrova adulto (nei panni di Sean Penn). Un po’ troppo, francamente, per poter ricondurre gli innumerevoli spunti ad una omogeneità di fondo. Non solo: non a tutti i simbolismi è dato dare spiegazioni logiche univoche e coerenti, perché se è vero che l’immagine del dinosauro che esprime la sua compassione non contrasta con la natura impositrice (la pietà è dono di Dio, così come la natura è creazione di Dio),  è anche vero che la comune origine divina (ovviamente opinabile) è incompatibile a sua volta con ciò che la voce fuori campo pontifica, cioè con la comtrapposizione tra la grazia fonte di pietas e la natura, le quali dovrebbero trovare una sorta di composizione ad un più alto livello metafisico non solo reso inaccessibile allo spettatore ma osteggiato dalla contrapposizione di cui sopra; d’altra parte di quale natura stiamo disquisendo? Della natura aristotelica o della natura stoica, comprensiva dell’ordine razionale che si manifesta anche in sede etica, dunque comprensiva della pietas che invece la si vorrebbe contrapposta alla natura? Se è concepibile che il ragazzo Jack diventi improvvisamente adulto perché “per chi non ama, la vita passa in un lampo”, è altrettanto vero che il suo odio verso l’autorità paterna è problematico e comunque ampiamente compensato dal profondo amore verso una tenera ed affettuosa figura materna. Della quale detesta la sottomissione, è vero, ma con ciò confermandole amore. Se ci si pongono alti interrogativi filosofici (ai quali si pretende addirittura di dare risposta), si deve accettare la sfida senza eccezioni evitando la fuorviante scorciatoia di una rassicurante contrapposizione, reiteratamente esibita, tra amore e odio. Che sono sentimenti troppo complessi per escluderne la reciproca contaminazione.
   Più in generale infastidisce il continuo ricorso, verbale e visivo, a concetti generalissimi (espressi peraltro con scarso sincronismo rispetto agli sviluppi narrativi) filosoficamente tra i più controversi, mai definiti, così da far sorgere il sospetto che il regista si sia voluto sottrarre ad ogni sorta di obiezione logica ricorrendo intenzionalmente a categorie indeterminate che inducono ad “assolvere” i passaggi critici per “insufficienza di prove”.
 A prescindere da come si vogliano interpretare i simbolismi, fatto sta che essi appesantiscono eccessivamente un’opera che per volere dire troppo finisce col dirlo in modo non sempre rigoroso. Sicché o si segue il film con l’occhio dell’artista lasciandosi prendere dalla recitazione impeccabile e dai virtuosismi estetici, o si indossano gli antipatici panni della maestrina che sottolinea con la matita blu le falle di una elucubrazione che ostentatamente ed immodestamente vuole essere filosofica. Interpretazioni entrambe parziali, ovviamente, quindi inesatte. Comunque sia una cosa è certa: è un’opera coraggiosa ed importante, che non lascia indifferenti.

[+] lascia un commento a alessandro di fiore »
Sei d'accordo con la recensione di Alessandro Di Fiore?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
73%
No
27%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Alessandro Di Fiore:

The Tree of Life | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1░ | boyracer
  2░ | zapping
  3░ | julien_225
  4░ | writer58
  5░ | la druga
  6░ | sergio dal maso
  7░ | linus2k
  8░ | davlak
  9░ | a17540
10░ | steelybread
11░ | algernon
12░ | jensa
13░ | paolopettinato
14░ | elray
15░ | ghismina1
16░ | valerio51987
17░ | bordata
18░ | paolo bisi
19░ | yoklux
20░ | lhoss
21░ | francesco89
22░ | riccardo76
23░ | max ferrarini
24░ | kronos
25░ | jacopo b98
26░ | lomax
27░ | alessandro di fiore
28░ | luanfan
29░ | kyuss
30░ | lisadp
31░ | federico rivelli
32░ | pistinna
33░ | shiningeyes
34░ | mcacci
35░ | sirio
36░ | -will-
37░ | giuseppe bessolo
38░ | sergio
39░ | luigi chierico
40░ | mystic
41░ | ashtray_bliss
42░ | tommy3793
43░ | laulilla
44░ | gianni
45░ | gianniquaresima
46░ | giulio dispenza
47░ | salvatore vivenzio
48░ | great steven
49░ | mauro.t
50░ | gianluca bazzon
51░ | disincantato83
52░ | lollomoso
53░ | rustincohle
54░ | enzo70
55░ | ern79
56░ | sergio marchetti
57░ | killbillvol2
58░ | salvatore vivenzio
59░ | _oldboy_
60░ | agatheia
61░ | danielepodda
62░ | finellanera
63░ | angelialcinema
64░ | gabriella
65░ | flyanto
66░ | padly
67░ | giacomogabrielli
68░ | rosara
69░ | marcel cerdan
70░ | ennio
71░ | francesco giuliano
72░ | cry223
73░ | angius48
74░ | jumpiero
75░ | fabio2
76░ | francesco gatti
77░ | paolo t.
78░ | frenky86
79░ | flaviomerenda
80░ | andreas perugini
81░ | lord wells
82░ | devismd
83░ | stefano pariani
84░ | m.d.c
85░ | zoom e controzoom
86░ | bravobene
87░ | angea
88░ | iosonoleggenda691
89░ | hidalgo
90░ | fridericus
91░ | paperino
92░ | robertalamonica
93░ | cassanonat
94░ | adalberto6
95░ | trambusto
96░ | pepito1948
97░ | myvnÓ
98░ | darkan
99░ | pipay
100░ | ananas
101░ | il cinefilo
102░ | joe nca
103░ | maricordis
104░ | salvocardillo
105░ | reservoir dogs
106░ | zeus cronide
107░ | nicdard
108░ | raffaella
109░ | olgadik
110░ | odisseo2001
111░ | paride86
112░ | marmau
113░ | morrison
114░ | filippo catani
115░ | lucagalligani
116░ | svampa
117░ | pelle82
118░ | steppenwolf74
Premio Oscar (3)
NYFCCA (4)
Nastri d'Argento (1)
Festival di Cannes (1)
David di Donatello (1)
Critics Choice Award (6)
AFI Awards (1)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledý 18 maggio 2011
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità