Femme fatale

Film 2002 | Thriller 110 min.

Regia di Brian De Palma. Un film con Antonio Banderas, Peter Coyote, Rebecca Romijn, Eriq Ebouaney, Rie Rasmussen. Cast completo Genere Thriller - USA, 2002, durata 110 minuti. - MYmonetro 3,00 su 24 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Femme fatale tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Per il regista, Femme Fatale è un omaggio al noir classico francese, ma risente anche di certe atmosfere rarefatte di Michelangelo Antonioni di Blow-up. Al Box Office Usa Femme fatale ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 6,6 milioni di dollari e 3,4 milioni di dollari nel primo weekend.

Passaggio in TV
sabato 20 luglio 2019 ore 9,41 su IRIS

Consigliato sì!
3,00/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,75
CONSIGLIATO NÌ
Un omaggio al noir classico francese.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Un paparazzo interpretato da Banderas fotografa, durante il Festival di Cannes, una ragazza bellissima che sta cercando di mettere a segno un colpo clamoroso. La donna, la femme fatale (interpretata da Rebecca Romjin-Stamos), è immortalata sulla copertina del rotocalco. Alcuni gangster parigini la riconoscono come una persona, creduta morta, con cui hanno dei conti in sospeso. È arrivato il momento di regolarli. La bella donna inizia ad essere braccata e allora decide di coinvolgere nelle sue peripezie anche il fotografo che l'ha inguaiata. Per il regista, Femme Fatale è un omaggio al noir classico francese, ma risente anche di certe atmosfere rarefatte di Blow-up di Michelangelo Antonioni.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Sorta di Eva Kant messasi in proprio dopo aver appreso le tecniche ladresche di Diabolik, cui aggiunge di suo l'arma letale della seduzione bisex, Laure Ash sfila a un'attrice lesbica il corpetto serpentiforme tempestato di diamanti e si nasconde a Parigi. La foto scattatale da un paparazzo in calore rischia di rovinare tutto. Hitchcock più che un lontano ricordo è uno specchietto per le allodole usato per promuovere un film in cui De Palma - anche sceneggiatore - riduce i suoi temi a cliché e si abbandona a un automanierismo tanto patinato e tecnicamente raffinato quanto vacuo e sensualmente frigido. Consigliabile a chi vorrebbe vedere un pornosoft, ma si vergogna. Musica di Ryuichi Sakamoto.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
FEMME FATALE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 12 agosto 2010
DAVIDE DI FINIZIO

L'inizio ricorda un po' Mission impossible, con le minuziose sequenze del furto quasi perfetto. Ma l'autocitazionismo di De Palma non deve ingannare: Femme fatale non vuole essere un banale film di genere, è ambizioso, sovversivo ma, come spesso accade in questi casi, promette molto e non mantiene granchè.

sabato 5 aprile 2014
wing117

 Déjà vu (questo poteva essere il titolo del film) seduce, intriga come una “femme fatale”. De Palma firma un thriller elegante, lussuoso, originale, pur omaggiando il noir classico francese, “Blow-up” di Antonioni (si pensi alle atmosfere o al protagonista maschile che rimanda anche a “Blow-out” di De Palma) e la “Fiamma del peccato” [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 settembre 2012
Nicolas Bilchi

La "femme fatale" del titolo è la scultorea Rebecca Romjin, bellezza nordica dal fisico perfetto e dal sex appeal travolgente. Purtroppo non c'è molto altro. Non che la modella non riesca nella sua funzione d'attrice, a parte qualche strafalcione comunque trascurabile, il problema sta a monte: è proprio il personaggio che non funziona, per via della struttura in base alla quale De Palma valorizza il [...] Vai alla recensione »

mercoledì 30 maggio 2012
ultimoboyscout

Non è un film alla Brian DePalma, il regista ci ha abituati ad opere di ben altro lavoro, "Femme fatale" si lascia solo guardare risultando stilisticamente impeccabile, con un confezionamento iperpatinato e incredibilmente raffinato ma fin troppo vuoto, freddo e rigido. Si tratta di un thriller con sfumature hot, stracolmo di cliche, in cui nessun attore lascia il segno.

giovedì 26 agosto 2010
nickcastle91

Un po' deludente questo omaggio di De Palma al noir francese. In questo periodo, De Palma, un po' dimenticato da Hollywood si rivolge alla Francia, che gli stanzia 35 milioni dollari. Così De Palma ingaggia, la Romijin-Sramos, la mistica di X-Men e il caro Antonio Banderas come protagonisti, richiama uno dei suoi montatori di fiducia (Bill Pankow) e si mette al suo fianco il direttore [...] Vai alla recensione »

giovedì 2 aprile 2015
Onufrio

Thriller diretto dal maestro De Palma, in cui protagonista è una femme fatale, il suo nome è Laure, e dopo aver fregato due soci in un colpo miliardario, scompare dalla circolazione vivendo una nuova vita in America, ma il ritorno in Francia a distanza di anni e l'incontro col paparazzo Nicolas (Antonio Banderas) danno il via ad una serie di vicende curiose.

martedì 25 settembre 2018
minnie

Non avevo mai visto questo "Femme fatale" e grazie a Iris stamane l'ho recuperato: un film dalle atmosfere davvero hitchockiane, il riferimento alla "Donna che visse due volte" è palese; anche se la trama risulta molto complessa, specie nella sequenza in cui la protagonista vede se stessa bruna e le offre un'altra possibilità di vita, non fa niente perché [...] Vai alla recensione »

giovedì 26 gennaio 2012
paride86

La bella e brava Rebecca Romijn interpreta un doppio ruolo in "Femme Fatale", opera non particolarmente brillante di Brian De Palma. E' proprio per lei, tuttavia, che vale la pena di vedere questo film sensuale, torbido e misterioso che, con un escamotage alquanto stupido e poco credibile, passa dal registro noir alla commedia rosa a lieto fine.

lunedì 3 giugno 2019
elgatoloco

Che Brain De Palma non si smentisca mai, per la grandezza dell'opera è un assunto da cui partire, anche qui dimostrato, diciamo così, in questo"Femme Fatale"(2002)nel quale tutte le "operazioni preliminati"(soggetto, sceneggiature)sono sue. C'è il film nel film, come vaRIE altre volte, c'è il doppio(da "Sisters"in poi un tema ricorrente, [...] Vai alla recensione »

mercoledì 15 febbraio 2012
gianleo67

Abbacinante, ipnotico, onirico 'bon voyage' nella teoria dell'immagine alla De Palma sulle conturbanti note del bolero di Ravel. Rebecca Romjin-Stamos mistica donna che visse due volte.

Frasi
Possibile che tu sia l'unico uomo qui dentro che non voglia scoparmi?
Laure Ash; Lily (Rebecca Romijn)
dal film Femme fatale - a cura di Maurizio
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Aldo Fittante
Film TV

L’autentica, magnifica ossessione di Brian De Palma (e, quindi, anche dei/nei suoi film) è quella di de-strutturare il cinema per ricostruirlo, reinventano, rielaborano come piace (solo) a lui. Citazionista convinto, ha saccheggiato Hitchcock come nemmeno Truffaut nei celebre libro-intervista, ha masticato noir da far venire la carie ai denti, ha trafficato in horror e fantascienza come un bambino [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati