Fuori orario

Film 1985 | Commedia 97 min.

Regia di Martin Scorsese. Un film Da vedere 1985 con Rosanna Arquette, Verna Bloom, Griffin Dunne, Will Patton, John Heard, Teri Garr. Cast completo Titolo originale: After Hours. Genere Commedia - USA, 1985, durata 97 minuti. - MYmonetro 3,79 su 38 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Fuori orario tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Uscendo dal lavoro, Paul, un giovane impiegato dall'esistenza tranquilla, si infila in un bar e conosce Marcy, che gli dà il suo numero di telefono. Il film è stato premiato al Festival di Cannes, ha ottenuto 1 candidatura a Golden Globes,

Fuori orario è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
3,79/5
MYMOVIES 3,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,81
CONSIGLIATO SÌ
Recensione di Annarita Mazzucca
Recensione di Annarita Mazzucca

È la seconda volta (dopo Re per una notte) che Scorsese si imbatte nella commedia (questa volta da incubo metropolitano kafkiano). Il progetto non è stato sviluppato personalmente dal regista, coinvolto in quel periodo nella preparazione de L'ultima tentazione di Cristo che subì una cancellazione improvvisa da parte della Paramount a sole quattro settimane dall'inizio delle riprese. Dopo aver respinto mucchi di script, ricevette la sceneggiatura di Fuori orario dai produttori Amy Robinson e Griff Dunne (scritta in realtà da Joe Minion uno studente della Columbia University come saggio finale di un corso di cinema del regista jugoslavo Dusan Makavejev). La sceneggiatura sarà trasformata in modo sostanziale dal regista. Fuori orario è stato da subito considerato "una rinascita" nella sua carriera (grande successo di critica e premio alla miglior regia al Festival di Cannes) e il film potrebbe essere letto come una sorta di sua autobiografia emotiva. Scorsese rivelò che le tribolazioni di Paul Hackett (che appaiono un po' come una versione derisoria e crudele degli ultimi anni della sua vita) riflettono la frustrazione professionale di quel periodo. Ma anziché piangersi addosso, il cineasta infonde al film un'energia inattesa: mai un incubo raccontato al cinema è stato più gioioso. Girato in sei settimane a New York, il film dimostrerà che il regista è in grado di realizzare egregiamente un progetto low-budget (semmai è un ritorno alle origini). Per la prima volta Scorsese lavora con il direttore della fotografia tedesco Micheal Ballhaus (da sempre collaboratore di Fassbinder e quindi abituato alle produzioni indipendenti). Scorsese collaborerà con lui altre sei volte dal Colore dei soldi a The Departed. In seguito alle esplorazioni notturne della New York di Taxi driver (1976), il regista trasforma SoHo (noto quartiere degli artisti della Grande Mela) in un lurido, claustrofobico paesaggio capace di scatenare nel protagonista le più intime ansie e paure. La città non è quindi un semplice ambiente fisico naturale, bensì la proiezione dei fantasmi e delle angosce di un solo individuo.
Nonostante l'oscurità visiva e metaforica contenuta nella pellicola e la sensazione di straniamento e disagio nello spettatore, Fuori orario è un film inquietantemente divertente. L'humor nero trova perfetta realizzazione nell'enfasi dei piccoli dettagli e nell'eccellente performance di Griff Dunne. Avvicinandosi al concetto di cinema puro, è un esempio quasi perfetto di se stesso. Manca una lezione o un messaggio, "accontentandosi" di mostrare l'eroe/uomo comune di fronte alla discesa agli inferi quando al tramonto la New York diurna sveste i suoi panni falsi e ipocriti di perfezione.

Sei d'accordo con Annarita Mazzucca?
Un'avventura frenetica tra locali malfamati e bande punk.

Uscendo dal lavoro, Paul, un giovane impiegato dall'esistenza tranquilla, si infila in un bar e conosce Marcy, che gli dà il suo numero di telefono. Incuriosito, Paul chiama e viene invitato da Marcy a raggiungerla presso un'amica scultrice che abita nel malfamato quartiere di Soho. A causa di una serie di malintesi, Paul si separa da Marcy e si ritrova nuovamente solo, per giunta senza un quattrino in tasca. È l'inizio di una frenetica avventura tra locali malfamati e bande punk, suicidi e omicidi, fughe e personaggi grotteschi, tutto in una notte. Paul, stordito da quell'assurda parentesi di terrore, si ritroverà in ufficio, la mattina dopo: finalmente salvo.

FUORI ORARIO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 26 ottobre 2010
Andrea b

Un tecnico di computer capita per caso in un quartiere newyorkese,Soho,dove gli accadrà una disavventura dopo l' altra.Una commedia molto ironica ma che non sfocia mai nel banale.Nasce come film senza troppe pretese, ma diventa più di una piacevole operetta che ci mostra la sfortunata serie di eventi di Paul Hackett con un buona colonna sonora.

mercoledì 16 febbraio 2011
amarolucano

Un film che inizialmente non sembra avere nulla da dire, poi con il correre dei minuti la storia prende corpo e il film diventa decisamente accattivante. Tra disavventure e sfortunate coincidenze, con tanta ironia e freschezza, questo film alla fine convince completamente e merita un voto altissimo...

domenica 5 settembre 2010
chriss

Fuori Orario (After Hours) è il capolavoro metafisico by night di Martin Scorsese. E' un film assurdo, quasi surreale. La sua trama, perfettamente circolare, fa pensare più ad un incubo notturno (e metropolitano) che ad altro. Sembra fatto apposta per gli insonni o per chi, come il protagonista, è in cerca di avventure galanti.

domenica 5 settembre 2010
Luca Scialo

Paul Hackett è un programmatore informatico, dalla vita tranquilla e forse anche monotona. In un bar conosce una ragazza molto carina, Marcy, che fa apprezzamenti sul libro che sta leggendo; lo invita a passare da una sua amica in serata, dove troverà anche lei. Giunto a destinazione, troverà un ambiente alquanto strambo, quasi impazzito e comincerà una serie di disavventure [...] Vai alla recensione »

domenica 9 febbraio 2014
molinari marco

Si è soliti affermare che la strada che conduce all’inferno sia lastricata da buone intenzioni. E basterebbe seguire la vicenda di Paul Hackett per averne conferma. Infatti, nonostante il protagonista di questo film ci provi in tutti i modi a fare la cosa giusta - nei rapporti interpersonali (la gentilezza e la solidarietà con cui si approccia a tutti gli strambi esseri che incrocia lungo il suo cammino) [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 novembre 2013
Fedson

Dopo l'inspiegabile insuccesso (almeno al botteghino) di "Re Per Una Notte", Scorsese tenta di rilanciarsi tramite una più che geniale commedia a tratti thriller e a tratti noir. Il protagonista della sfortunata e bizzarra vicenda è Paul Hackett, programmatore di computer di una società informatica di New York. Un giorno conosce una ragazza e i due decidono di incontrarsi [...] Vai alla recensione »

mercoledì 24 febbraio 2016
Maurito91

Paul Hackett,programmatore informatico,una sera si ritrova in un bar a leggere per l'ennesima volta "Tropico Del Cancro" di Henry Miller ,il quale cattura l'attenzione di una ragazza di nome Marcy,la quale dopo una breve conversazione le fornisce il numero dell'amica Kiki,che vende fermacarte a forma di panino al formaggio.Conversando con questa ragazza,Paul si accorge attraverso indizi che ha subito [...] Vai alla recensione »

lunedì 13 aprile 2015
APropositodiCinema

FUORI ORARIO è forse uno dei film meno conosciuti di Scorsese, o comunque un film di cui si parla poco, realizzato a basso budget. Paul Hackett (Griffin Dunne) è un programmatore di computer, è single e svolge una vita tranquilla. Un giorno incontra una ragazza al bar e le chiede di uscire la sera stessa, ma da lì in poi la serata di Paul si trasformerà in [...] Vai alla recensione »

martedì 6 maggio 2014
dario

Il sospetto che Scorsese sia un regista sopravvalutato si rafforza con questo film, dove tutto è prevediile. Le cose si sanno molto tempo prima, il colpo di scena è telefonato. La storia risulta quindi incredibile, pretestuosa, inutile, poco suggestiva. Regia lenta, involuta, quasi compiaciuta e recitazione modesta. Griffin Dunne inadatto al ruolo.

martedì 28 agosto 2012
tiamaster

Angosciante,surreale,cinico e straripante di umorismo nero, fuori orario è uno dei tanti capolavori di uno dei miei registi preferiti: Martin Scorsese!!! Regia, sceneggiatura, montaggio e recitazione arrivano a livelli altissimi. Film ricco di personaggi e scene memorabili,ricche di ironia e stile.Un film che trasmette un genuino senso di angoscia e claustrofobia (he già.

martedì 21 agosto 2012
Francesco2

A scanso di equivoci, è un film godibile, (abbastanza) a tratti persino significativo; e ci può stare un Oscar alla REGIA. Tuttavia, l'intreccio resta macchinoso, ed è troppo facile rispondermi che girando un film "Tutto in una notte")Titolo, ovviamente, della più convincente pellicola di Landis), non poteva che essere così.

venerdì 10 aprile 2009
andrea 47

avevo visto questo film alla sua uscita nelle sale e mi aveva lasciato perplesso. rivisto x la 2 volta ammetto che mi sono annoiato fino alla fine......dialoghi insufficenti,recitazione così così,emozioni..... zero zero sette....... solo la sceneggiatura perchè innovativa e finale incartocciato come il protagonista in una statua che alla mattina ritorna nel suo ufficio .

venerdì 16 dicembre 2011
break

Grottesco puro! firmato Scorsese, senza dubbio il più originale dei suoi film. Accade tutto in una notte, dove il protagonista vive una serie di avvenimenti e coincidenze inverosimili. Un film insolito e geniale che merita a mio parere le 5 stelle. Nel suo genere è un capolavoro.

lunedì 24 maggio 2010
Marv89

After Hours è forse il film del maestro scorsese che ha fatto meno rumore di tutti, escludendo il festival di cannes che lo ha premiato per miglior regia; nato dopo i successi di mean streets, new york new york, taxi driver, toro scatenato il film in questione si pone come una nuova analisi del ghetto e della metropoli attraverso la commedia nera.

mercoledì 25 luglio 2018
no_data

Se passate un momento no, in cui il mondo vi fa schifo e voi anche, questo è il film adatto a voi.Trascinato da un ritmo incalzante e non ripetitivo, il film si gioca tutto su una serie di assurdità e di situazioni grottesche in cui lo spettatore si trova precipitato senza possibilità di togliere lo sguardo.Tutto in notturna in una New York da Guerrieri della notte, il film è pervaso da una linea surreale [...] Vai alla recensione »

venerdì 2 ottobre 2015
Soter25

Un uomo è assediato dalle stramberie. Succede in un giorno qualsiasi dopo il lavoro, anzi, in una notte. L’ oscurità è macabra cornice d’ una città semidesertica e accidentalmente ostile, mentre all’inizio della storia si prospettavano cose di ben’ altra natura: il mezzo flirt con una ragazza al bar, l’invito a casa sua.

sabato 3 maggio 2014
Noia1

Un ragazzo accetta l’invito di una misteriosa ragazza, inizia una folle notte all’insegna di nevrosi e contrattempi. Non c’è molto da dire, Scorzese è perfetto come sempre  nel dirigere e se si dovessero cominciare ad elencare i suoi meriti non basterebbe la pagina corrente. La storia è originalissima, tutta svolta in una sola notte in quel lasso di tempo [...] Vai alla recensione »

lunedì 27 gennaio 2014
paride86

Grottesco e intrigante film di Martin Scorsese che mostra le assurde peripezie di Paul, tutte vissute in una sola, torbida notte. Sicuramente è una delle pellicole più riuscite del Maestro

mercoledì 29 aprile 2009
il conte di montecristo

Mondiale! Una sceneggiatura geniale e sempre puntuale, dialoghi perfetti e a sprazzi da morir dal ridere. Lento sì, ma ne vale la pena. Una storia che non potrà mai essere dimenticata, un personaggio che votato alla razionalità, si trova davanti ad un vita fatta di altri uomini e di per sè irrazionale. Da vedere assolutamente.

venerdì 11 maggio 2012
davidalcor

Non capisco come questo film possa avere una media di 4 stellette... Posso apprezzare il significato metaforico, posso apprezzare alcuni movimenti di cinepresa e alcune inquadrature, ma mi chiedo se questo basta per bilanciare gli aspetti negativi del film, una storia che non coinvolge essendo assurda fin dall'inizio senza essere divertente nè impressionante, un montaggio a dir poco fastidioso [...] Vai alla recensione »

Frasi
Lo vedi che succede se ti compri della roba? Che te la fregano.
Dialogo tra Pepe (Tommy Chong) - (Cheech Martin)
dal film Fuori orario
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

Griffin Dunne, protagonista di Fuori orario di Martin Scorsese, è abituato ai film notturni e pieni di incontri strani. Già interprete principale di Un lupo mannaro americano a Londra di John Landis, incubo tragicomico nel regno dei licantropi, si trova ora, nei panni del programmatore di computer Paul Hackett, a vivere una notte un tantino speciale nel quartiere di Soho, New York.

winner
miglior regia
Festival di Cannes
1986
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati