MYmovies.it
Advertisement
Film nelle sale: Cantanti e divi del muto

Ligabue – Campovolo e The Artist tra le uscite del weekend.
di Robert Bernocchi

In foto il cantautore italiano Luciano Ligabue durante il celebre concerto del 16 luglio 2011 nell'aeroporto di Reggio Emilia.
Luciano Ligabue Altri nomi: (Liga ) (58 anni) 13 marzo 1960, Correggio (Italia) - Pesci. Interpreta Himself nel film di Marco Salom, Christian Biondani Ligabue - Campovolo 2.0 3D.

venerdì 9 dicembre 2011 - News

Come capita sempre in questo periodo dell'anno, il secondo weekend di dicembre è fatto di uscite di scarso valore commerciale. Può sembrare strano, considerando che siamo vicini al Natale e quindi ai maggiori incassi nei botteghini, ma tutti i cavalli di razza (commedie italiane, cartoni, grandi film americani) arriveranno solo tra sette giorni. Il motivo è semplice: tutti cercano di essere posizionati al meglio per sfruttare i ricchissimi giorni che arrivano dopo il Natale e per questo cercano di non disperdere pubblico esordendo troppo presto e rischiando poi di perdere sale nel momento topico dell'anno.

Fatta questa doverosa premessa, non sorprende che sia già arrivato in sala mercoledì (conquistando per un pelo il primo posto, a spese di Midnight in Paris, con la notevole cifra di 424.557 euro), Ligabue – Campovolo 2.0. Si tratta di un classico prodotto per fan (a livello di andamento commerciale, simile al lavoro presentato a Venezia su Vasco Rossi Questa storia qua, che però aveva uno sguardo che poteva interessare anche i non adepti al culto), che come sempre in questi casi rispondono benissimo soprattutto nei primi giorni dell'operazione, per poi calare decisamente dopo la prima settimana (se non prima). L'occasione è appunto il concerto dell'artista a Reggio Emilia del luglio scorso, che viene proposto anche in 3D in circa 370 sale.

Dopo quanto detto, potrà sembrare paradossale che questo fine settimana possa uscire una pellicola (in sole venti copie, ma l'ambizione è ovviamente di aumentare, risultati permettendo) che molti ormai ritengono favorita per gli Oscar (anche se è un po' presto per dirlo). Si tratta di The Artist, che dopo essere stata presentata all'ultimo Festival di Cannes (dove si è aggiudicata il premio per il miglior attore, Jean Dujardin), ha già conquistato diversi premi dei critici americani, tra cui quelli di New York e Washington.

Nonostante si tratti di una pellicola muta e in bianco e nero, non è difficile capire perché ha ottenuto questi grandi consensi. La storia, incentrata su una coppia di attori del cinema muto (lei che sta diventando una stella, lui che sta scivolando nell'oblio dopo essere stato una star), è un omaggio a un'epoca d'oro del cinema, così come un misto di storie classiche di Hollywood (soprattutto Cantando sotto la pioggia ed È nata una stella, oltre ai due libri "Hollywood Babilonia" scritti da Kenneth Anger). Aggiungiamoci un cane dolcissimo ed ecco che, anche senza poter raggiungere risultati commerciali straordinari, si tratta di una pellicola che troverà un pubblico importante.

C'è poi tutta una serie di uscite più o meno tecniche, in cui non credono gli stessi distributori. Per esempio, 100 sale (con una media per copia che si preannuncia drammatica) per Cambio vita, una commedia con le star Ryan Reynolds e Jason Bateman. I due non potrebbero essere più diversi: il primo scapolo incallito e impegnato nel campo delle luci rosse; il secondo avvocato sposato con figli. Cosa succederebbe se, per magia, i loro corpi si scambiassero e ognuno vivesse la vita dell'altro? Insomma, non proprio l'idea più originale del mondo e inedita al cinema...

Non fanno sperare in nulla di buono neanche le 10 sale di Mosse vincenti, classico prodotto della Fox Searchlight in cui si crede poco in Italia. Eppure, si tratta di un titolo apprezzato all'estero (dove ha ottenuto anche menzioni per premi importanti) e con protagonista Paul Giamatti, nei panni di un avvocato e allenatore di lotta, che si ritrova a dover gestire un anziano che spedisce in una casa di riposo e a prendere sotto la sua ala protettiva un giovane sportivo molto dotato.

Già uscito mercoledì con risultati miseri Monsters, pellicola di Gareth Edwards che nei Paesi anglossassoni aveva ottenuti grandi apprezzamenti e che da tempo doveva esordire da noi. Ovviamente, gli appassionati non avevano voglia di aspettare e si sono già visti da tempo la storia di una coppia di persone costrette a un pericoloso viaggio per arrivare a casa senza diventare vittime degli alieni.

Difficile pensare a un buon dato in sala anche per Enter the Void di Gaspar Noé, vicenda con protagonista una coppia di fratello e sorella, lui spacciatore di droga, lei spogliarellista. Dopo essere andati a Tokyo, il destino avrà in serbo per loro un’amara sorpresa.

Arriva in poche sale (una decina) anche Almanya – La mia famiglia va in Germania, ma in questo caso si tratta di una scelta di distribuzione ridotta per ottenere un buon passaparola e tenere bene per più di un mese. Come indica il titolo, protagonista una famiglia di origini turche e che da decenni si trova in territorio tedesco. Fino a quando il patriarca, andato in pensione, annuncia di voler tornare in Turchia, dove ha comprato una casa. Non tutti saranno entusiasti dell'idea...

Infine, il solito prodotto italiano horror senza grandi speranze di farsi notare dagli spettatori, Bloodline, storia di due dipendenti di una web tv, che per evitare di perdere il lavoro si trovano a doversi recare in una villa dove viene girato un film porno. Ma sul luogo, quindici anni prima, era stato impegnato anche un serial killer...

news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati