Advertisement
Il sorriso malinconico di un comico nato

Jason Bateman, prossimamente al cinema in Horrible Bosses e Cambio vita.
di Adriano Ercolani

Jason Bateman (Jason Kent Bateman) (53 anni) 14 gennaio 1969, Rye (New York - USA) - Capricorno.

martedì 5 luglio 2011 - Celebrities

Per il volto naturalmente simpatico e rassicurante di Jason Bateman questa potrebbe essere l'estate della consacrazione definitiva. Con due film in uscita come Horrible Bosses e Cambio vita, commedie probabilmente destinate a ricevere una calorosa accoglienza al ricco botteghino dell'estate americana, l'attore si trova di fronte a un punto di svolta della sua carriera: diventare una star di prima grandezza o rimanere una "spalla" di lusso in produzioni comunque mainstream. In questi due film Bateman continua il suo lavoro di approfondimento sul ritratto dell'uomo qualunque, che deve confrontarsi con problemi e questioni riguardanti la vita di tutti i giorni. Nella prima delle due commedie infatti è un impiegato vessato da un capo psicotico, nell'altra è un frustrato padre di famiglia che vorrebbe una vita più emozionante.
A ben pensarci, è comunque possibile che il quarantuduenne nativo dello stato di New York non stia vivendo l'attesa del responso del botteghino con eccessiva trepidazione. Lui la sua vittoria personale l'ha già ottenuta. Già, perché negli ultimi anni Bateman non soltanto è resuscitato dall'anonimato in cui era caduto dopo essere stato un "enfant prodige" della TV americana, ma ha dimostrato di essere un attore comico tra i più completi ed apprezzati dell'intero panorama americano. La riscossa è partita proprio dal piccolo schermo, dove Bateman si è imposto nella più che godibile serie Arrested Development, in cui interpretava appunto un uomo qualunque alle prese con una famiglia a dir poco problematica. Risultato? Applauso della critica americana e Golden Globe come miglior attore ottenuto nel 2005. Da quel momento Bateman è riuscito con ammirevole lucidità e sensibilità di interprete a costruire personaggi complessi e sfaccettati dietro l'apparenza del middle-man americano.
Pensiamo alla sua soffusa interpretazione di Mark Loring, marito confuso che diventa il miglior amico di Juno nell'omonimo film di Jason Reitman, oppure al deciso ma umanissimo capo di George Clooney in Tra le nuvole, girato sempre con lo stesso regista. Anche in un blockbuster spericolato e votato agli effetti speciali come Hancock Bateman è stato scelto per interpretare con efficacia il marito bonario e "normale" che si trova in mezzo alla contesa tra i semidei Will Smith e Charlize Theron. Risultato? Rimane maggiormente impresso lui rispetto alle due superstar. Il talento di questo caratterista consiste dunque nel riuscire sempre a raccontare il lato più malinconico e solitario dei suoi personaggi, una qualità che a nostro avviso appartiene agli attori dotati di vero talento. L'esempio più calzante della sua innata capacità è arrivato con lo sfortunato Due cuori e una provetta, dove ha calzato con grazia e poesia il ruolo del depresso protagonista Wally Mars.
Se non cercate il solito comico che adoperi il lazzo superficiale e l'istrionismo più abusato per strappare una risata che si rivelerà nella maggior parte dei casi sterile, provate a guardare con attenzione una prova di Jason Bateman, anche di quelle più ridanciane: è abbastanza probabile che scopriate allora un attore dalla sensibilità non comune, capace di strapparvi magari anche soltanto un sorriso, ma di quelli che siamo sicuri ricorderete.

Gallery


news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati