Ultimatum alla Terra

Film 1951 | Fantascienza +13 92 min.

Titolo originaleThe Day the Earth Stood Still
Anno1951
GenereFantascienza
ProduzioneUSA
Durata92 minuti
Regia diRobert Wise
AttoriMichael Rennie, Hugh Marlowe, Patricia Neal, Sam Jaffe, Billy Gray, Francas Bavier Lock Martin, Drew Parson.
TagDa vedere 1951
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,93 su 17 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Robert Wise. Un film Da vedere 1951 con Michael Rennie, Hugh Marlowe, Patricia Neal, Sam Jaffe, Billy Gray, Francas Bavier. Cast completo Titolo originale: The Day the Earth Stood Still. Genere Fantascienza - USA, 1951, durata 92 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,93 su 17 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Ultimatum alla Terra tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Giunge l'extraterrestre per comunicare alla Terra l'ordine della Confederazione galattica. O smettere di fare la guerra o essere distrutti.

Consigliato assolutamente sì!
3,93/5
MYMOVIES 3,25
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,43
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Critica
Premi
Cinema

Giunge l'extraterrestre per comunicare alla Terra l'ordine della Confederazione galattica. O smettere di fare la guerra o essere distrutti. Ma, per un errore, l'extraterrestre viene ucciso. Il suo fedele robot sta per iniziare la distruzione della Terra quando una donna, che si era innamorata dell'extraterrestre, riesce a persuadere il robot, che resuscita il suo padrone. L'extraterrestre comunica l'ordine della Confederazione e torna nello spazio. Prima di partire uno sguardo d'amore tra l'uomo e la donna.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Proveniente da un pianeta remoto, un disco volante arriva a Washington. L'alieno che lo guida, aiutato da un robot, dimostra il suo potere intellettuale e fisico, avverte i terrestri dei pericoli della guerra e riparte. Un piccolo classico della SF al cinema. Il suo discorso di rispetto per gli alieni lo distingue dall'isteria di quel periodo di guerra fredda. Bravi attori, solida sceneggiatura, pochi trucchi, molta sobrietà. Dal racconto Farewell to the Master ( Addio al padrone , 1940) di Harry Bates.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
FANTAFILM
Cento anni di cinema di fantascienza

Un disco volante atterra nel pieno centro della città di Washington. La popolazione, divisa tra opposti sentimenti di curiosità e sospetto, fa ressa intorno al cordone di sicurezza che le forze armate hanno predisposto. La tensione è tanta e quando dal disco volante escono Gort, il gigantesco robot, e Klaatu, l'extraterrestre, un soldato preso dal panico spara. Portato in un ospedale, Klaatu elude la sorveglianza e fingendosi un comune cittadino di nome Carpenter si rifugia presso l'abitazione di Helen, una vedova che affitta camere. Klaatu fa amicizia con il figlio di Helen, Bobby, ed incontra l'anziano e saggio professor Barnhardt al quale confida che la Terra verrà distrutta dalla Confederazione Galattica se le potenze del mondo non decideranno, una volta per tutte, di vivere in pace. Barnhardt fa in modo che Klaatu venga ascoltato dai più importanti nomi della politica e della scienza: nel corso della conferenza l'extraterrestre dà una dimostrazione dei suoi poteri interrompendo per una mezz'ora l'erogazione dell'energia elettrica in tutti i continenti. Nel frattempo, lo spasimante di Helen insospettito dallo strano inquilino, denuncia tutto alla polizia. Klaatu viene inseguito ed ucciso. Helen, preavvertita da Klaatu, fa appena in tempo ad ordinare (con le ormai mitiche parole "Klaatu, Barada, Nikto") a Gort di non scatenare la distruzione. Il robot recupera il corpo del suo padrone, lo conduce insieme con la donna all'interno dell'astronave, e attivando misteriosi meccanismi gli ridona la vita. Rimessosi in forze Klaatu congeda Helen e rivolge il suo ultimatum alla Terra prima di allontanarsi per sempre nello spazio infinito. Nobile esempio della fantascienza degli anni '50, Ultimatum alla Terra è un film ricco di suggestioni e tematiche ancora attuali. La purezza e la razionalità dei visitatori sembrano ben esemplificate dalle linee essenziali, chiare e pulite del disco volante: l'astronave era costituita da un leggero telaio di legno ricoperto da una superficie di gesso verniciata d'argento. Si racconta che durante le riprese una folata di vento rischiò per davvero di far prendere il volo al disco di Klaatu. Nello svolgimento dell'avventura di Klaatu é stata spesso avvertita una specie di allegoria cristiana: Klaatu scende sulla Terra offrendo un messaggio di pace; non viene creduto; viene tradito ed ucciso; risorge ed ascende in cielo ... lo stesso nome Carpenter (falegname) che l'alieno sceglie per la sua permanenza tra gli uomini è di per sé molto significativo. La Fox affidò la regia a Robert Wise noto come regista in grado di non "sforare" il budget, e, al tempo stesso, di garantire un prodotto di qualità. Sotto l'armatura di Gort è Lock Martin, usciere dalla statura gigantesca del cinema Grauman's di Hollywood. Martin, nonostante il fisico imponente, sembra non fosse molto muscoloso: sta di fatto che per sollevare tra le braccia l'esile Patricia Neale e lo snello Rennie furono necessari argani, fili invisibili e fantocci. Harry Bates, autore di "Farewell to the Master", non condivise la trasposizione del suo racconto: una delle più stridenti libertà della sceneggiatura fu certamente quella di considerare Klaatu padrone dell'automa Gort e non come accade nel libro - con una intuizione altamente drammatica - l'automa Gort padrone di Klaatu.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 11 ottobre 2013
gianleo67

Misterioso disco volante atterra nel centro di Washington accolto da un pronto schieramento militare e da una folla di curiosi. Ne discendono un flemmatico umanoide ed un impenetrabile robot d'acciaio. Ferito e catturato, il conciliante alieno rivelerà di essere ambasciatore di una federazione di mondi che temono lo sviluppo bellico della tecnologia atomica da parte dei popoli terrestri [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 settembre 2010
claudus

I film di fantascienza sono troppo dipendenti dalla tecnologia...Ecco perchè è necessario non cadere nelle trappole del tempo per fare un grande film di genere. Chi considera questo film un capolavoro non ha visto abbastanza film e quindi è un ignorante. Robert Wise è un ottimo regista, ma qui commette tre errori imperdonabili. 1) La banalità dei motivi per cui gli alieni vengono sulla Terra,ad [...] Vai alla recensione »

domenica 6 marzo 2016
TaxiDriver

L'ho visto molto tempo fa  e sinceramente non ricordo quasi nulla di questo film. A costo di rendermi ridicolo, scrivo questa pseudo-recensione per dare 4 stelle al film e alzare la media. Dico solo che il film è a suo modo un piccolo capolavoro della Fantascienza, quella degli anni 50 spesso incentrata sulla figura dell'extraterrestre, che veniva utilizzata come metafora per [...] Vai alla recensione »

giovedì 3 marzo 2011
sponge 2

gia' il mio film guida della mia gioventu' a cui sono legato in maniera indissolubile--- non posso che parlarne bene...dall'inizio alla fine.. non posso catalogarlo come capolavoro ,ma super ottimo film si!!! la trama .il messaggio di pace, gli effetti speciali discreti per l'epoca... il grande ROBERT WISEalla regia di un classico senza tempo..

Frasi
se la terra muore tu muori se tu muori la terra si salva
Una frase di Klaatu; Carpenter (Michael Rennie)
dal film Ultimatum alla Terra - a cura di francesco
PUBBLICO
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati