Gallo cedrone

Film 1998 | Commedia 100 min.

Anno1998
GenereCommedia
ProduzioneItalia
Durata100 minuti
Regia diCarlo Verdone
AttoriCarlo Verdone, Regina Oriuoli, Paolo Triestino, Gina Rovere, Enrico Pozzi, Vito Passeri Regina Orioli, Ines Nobili.
MYmonetro 3,07 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Carlo Verdone. Un film con Carlo Verdone, Regina Oriuoli, Paolo Triestino, Gina Rovere, Enrico Pozzi, Vito Passeri. Cast completo Genere Commedia - Italia, 1998, durata 100 minuti. - MYmonetro 3,07 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Gallo cedrone tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

È tutto un fiorire di personaggi alla Verdone: il bulletto di periferia, l'uomo che diceva di essere figlio di Elvis, il manager trasgressivo.

Gallo cedrone è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,07/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,57
CONSIGLIATO SÌ
Verdone e i suoi personaggi.

È tutto un fiorire di personaggi alla Verdone: il bulletto di periferia, l'uomo che diceva di essere figlio di Elvis, il manager trasgressivo. La storia che unisce i personaggi è quella di Armando Feroci (Verdone appunto), che diventa gli occhi della cognata cieca, di cui è innamorato. Si sa, Verdone fa buon cinema, anche se noi preferiamo la sua attitudine più "seria", quella di Compagni di scuola, Maledetto il giorno che ti ho incontrato e Perdiamoci di vista. In questo caso si affida completamente al suo "carattere" e forse finisce per troppo incombere. Inoltre è troppo visibile, quasi violenta la caduta di qualità dei momenti in cui lui non è in scena. Caratteristi e situazioni davvero non all'altezza. Ma Verdone val bene qualche borgataro di troppo.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Nel mondo animale il gallo cedrone è un uccello dalle piume verde brillante sul petto, naturalmente poligamo e facile a esibizioni e parate amorose quando è in calore. Nel mondo umano Armando Feroci - "l'unico gallo che si sveglia a mezzogiorno" - è un seduttore a tempo pieno, vitellone quarantenne, fanatico di moto, fuoriserie ed Elvis Presley, un cialtrone che finisce con il reinventarsi politico alla Berlusconi, candidato a sindaco di Roma in una lista civica. Mentre, volontario della Croce rossa nel Sahara, è stato condannato a morte dagli integralisti islamici, in Italia, parenti e amici ne rievocano la vita, le imprese e gli amori. 16° - e uno dei più "cattivi" - film di Verdone, attore-regista (e sceneggiatore con Benvenuti-De Bernardi e Pasquale Plastino), "ha il coraggio di scaraventare addosso al pubblico di massa il Nulla inquietante dell'Italia delle Apparenze... Capaci di celare il Vacuo, la Mancanza, la Volgarità dei mostri anni '90" (A. Fittante). Saga di un macchiettismo qua e là ripetitivo o datato o pleonastico, appoggiato a dialoghi in un romanesco postmoderno.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
GALLO CEDRONE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
iTunes
-
-
-
-
-
-
Infinity
TIMVISION

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 20 novembre 2020
Fabio

Verdone torna al registro macchiettistico portando sullo schermo un personaggio tipo italiano-medio: qualche pregio e molti difetti, il vuoto mascherato con l'esuberanza al limite del patologico. Un film profondamente pessimista sul genere umano; da questo punto di vista Verdone non ci lascia molte speranze: siamo fatti così. Certo non tutti pensiamo di essere figli di Elvis o imbroglieremmo [...] Vai alla recensione »

venerdì 16 novembre 2012
ultimoboyscout

Armando Feroci, volontario della Croce Rossa in un paese arabo, finisce in una prigione islamica per aver fatto il cascamorto con una condanna a morte sul groppone. In Italia ci si batte per liberarlo e amici, parenti e conoscenti ricordano e  ricostruiscono gli anni precedenti all'incarcerazione dal difficile rapporto col fratello all'amore folle con la cognata cieca, dalle scoattate [...] Vai alla recensione »

venerdì 15 gennaio 2021
enzo70

Carlo Verdone ci mette tutto il Verdone che ha per raccontarci la storia di Armando Feroci, lo stereotipo del romano arrogante e cialtrone. Un uomo di sentimenti semplici, ma dagli atteggiamenti arroganti, sempre al margine, con un'unica costante, non lavorare mai. E la storia viene raccontata all’incontrario, dai sit in organizzati per manifestare contro la pena di morte alla quale Feroci, [...] Vai alla recensione »

martedì 4 settembre 2018
Fabio

Verdone ancora one man show. Qui è in vena e il film risulta godibilissimo. L'umanità che piace a Verdone è semplice: sopra le righe e un po' ai margini (del mondo, della vita). In questa piccola periferia italiana nascono i suoi personaggi; come si fa a non amarli? C'è di tutto e per tutti. Ci siamo noi. 

Frasi
Ma chi te l'ha scolpito, Michelangelo? Stava `n forma, quel giorno...
Una frase di Armando Feroci (Carlo Verdone)
dal film Gallo cedrone
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Pur avendo passato la quarantina, Armando Feroci (Carlo Verdone) è ben lontano dall’aver raggiunto la maturità. Bulletto romano con il mito di Elvis Presley - sostiene di esserne il figlio naturale, in seguito a una scappatella della madre durante il suo “periodo newyorchese”... - ne ha combinata una che lo ha messo davvero nei guai. Un gruppo integralistico di un imprecisato Paese musulmano lo ha [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

In Gallo cedrone di e con Carlo Verdone, il protagonista seduce la giovane cognata cieca (un'altra invalida, dopo la paraplegica Asia Argento in Perdiamoci di vista!),la porta via di casa, la induce a esibirsi in uno show di spogliarello. Verdone è un fanatico della moto e di Elvis Presley, chiama la figlia bambina "amore de papi", segue le donne per strada lodandone il "sorriso verticale" che sarebbe [...] Vai alla recensione »

Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

“Me stai a cojonà?”. Così, con la “levità” d’un romanesco deturpato dall’abuso cinetelevisivo, si rivolge ad Armando Feroci un personaggio di Gallo cedrone (Italia, 1998). Perché dovremmo stupircene? Dove sta quel surplus di trivialità che, solo, giustificherebbe la fatica di soffermarsi su un banalissimo cojonà? C’è, e come se c’è, il surplus. A pronunciare il delicato giro di parole è la zia del [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati