MYmovies.it
Advertisement
Box Office: l'Italia è ai piedi di Checco Zalone

Il Grinta dei Coen in testa nelle sale americane.
di Andrea Chirichelli

Box Office Italia

lunedì 10 gennaio 2011 - News

Box Office Italia
L'Italia è ai piedi di Checco Zalone. Un risultato storico e senza precedenti quello fatto registrare da Che bella giornata che in cinque giorni (il film è uscito mercoledì) polverizza il record fatto registrare l'anno scorso da Avatar. Il film di Cameron si era fermato a 12.9 milioni di euro, quello di Zalone ha superato i 18. In meno di una settimana Che bella giornata ha fatto registrare l'intero incasso ottenuto durante tutto il periodo natalizio da Natale in Sudafrica, stracciato Harry Potter e messo in fila i grandi della comicità italiana: Benigni, il Trio, Pieraccioni, Boldi & De Sica. D'altra parte i record sono fatti per essere battuti e quindi ora non resta che domandarsi fino a che punto potrà arrivare il film. Una cosa è certa, il già strabiliante dato di Benvenuti al Sud, arrivato a 30 milioni di euro (che resta comunque sorprendente), è prossimo ad essere battuto, già dalla prossima settimana. Avatar arrivò a 60 milioni di euro, contando anche sul ricarico del 3D e su una programmazione piuttosto lunga, superiore ai due mesi. Forse Zalone potrebbe "durare" di meno, ma a questo punto il nostro pronostico è sicuramente superiore ai 50 milioni di euro, per la gioia di Zalone e, a questo punto, il produttore Valsecchi. Una performance così clamorosa offusca ogni altro dato, ma dobbiamo dare conto di due altre performance eccellenti. La prima è quella di Hereafter, di Clint Eastwood, snobbato in patria , ma che da noi parte fortissimo con 3.2 milioni di euro. La seconda è il superamento da parte de La Banda dei Babbi Natale di quota 20 milioni di euro, un risultato eccellente per Aldo, Giovanni e Giacomo. Insomma, la commedia italiana (o "all'italiana"?) trionfa e quest'anno il podio della top ten dovrebbe essere interamente appannaggio di titoli tricolori. Quanto al resto: regge Tron, arrivato a quota 5 milioni, ottimo The Tourist che passa i 10 e anche Narnia recupera a 9,7. Natale in Sudafrica è a 18.4 milioni con un crollo dell'80% rispetto alla settimana scorsa, forse non passerà i 20. Chiudono la classifica Le avventure di Sammy a 3,7 milioni (buono), Megamind a 6,8 milioni (insomma), Rapunzel a 10,3 milioni (buono), La bellezza del somaro a 3,1 milioni e Un altro mondo a 2,4 milioni (entrambi flop). La prossima settimana arrivano Kill me Please, La versione di Barney, L'orso Yoghi, Skyline e Vi presento i nostri, che dovrebbero spazzare via i resti natalizi e rinnovare profondamente la classifica.

Box Office Usa
In America, dopo un Natale non eccezionale, l'anno inizia all'insegna della quiete più totale, complice anche il disastroso risultato dell'unica new entry della settimana, Season of the Witch (capace di viaggiare attorno al 2% dell'aggregatore di recensioni rottentomatoes) che incassa appena 10 milioni di dollari. In testa? C'è Il Grinta, unica vera sorpresa delle feste, remake che rilancia alla grande in genere western e conferma l'ottimo momento di Jeff Bridges che ha trascorso un 2010 da incorniciare. Per il film dei Coen arrivano altri 15 milioni di dollari ed un totale di 110, sublime rispetto al costo di produzione, appena 38. Dietro ci sono Vi presento i nostri, arrivato a 123, mentre al terzo posto si inserisce Season of the Witch, per il quale prevediamo un cammino breve e poco soddisfacente. Scende Tron - Legacy che ha racimolato 147 milioni totali e dovrebbe chiudere la corsa a 170. Molto buona la corsa di Black Swan che perde solo il 6% rispetto alla settimana scorsa e arriva a quota 61 milioni. Balzo in avanti per Country Strong, uscito la settimana scorsa in poche sale, mentre resiste bene anche The Fighter, segno che a Natale gli americani hanno preferito la qualità ai blockbuster. Ne è prova la debacle dell'Orso Yoghi, già quasi fuori dalla top ten, con 75 milioni, il boom di Il discorso del re, arrivato a 33 e in crescita e il flop di Jack Black e dei suoi Fantastici viaggi di Gulliver, fuori dai primi dieci posti con appena 35 milioni guadagnati a fronte di un costo tre volte superiore. Crollo anche per Narnia, undicesimo. La prossima settimana arriva uno dei film più rischiosi dell'anno, The Green Hornet di Michel Gondry con Seth Rogen: sarà disastro o trionfo? Propendiamo per la prima ipotesi ma ci piacerebbe essere smentiti. In arrivo anche la commedia sentimentale Parlo o non parlo?.

Gallery


Box Office Usa
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati